Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

CRITICA  LOCALE

LA  LETTERA  DI  RALPH  NADER

( nostra esclusiva la versione italiana )

[25 Febbraio 2011]

Nell’Interesse Pubblico

‘Furiosi come l’Inferno’ a Madison

Di Ralph Nader

Le grandi dimostrazioni a Madison, capitale dello stato del Wisconsin, sono guidate da una classe media destata dallo spettro della sua distruzione fatta dai reazionari multinazionali e dal loro governatore di oggi, Scott Walker.

Per anni la classe media ha guardato i plutocrati che colpivano i poveri mentre ascoltavano i due partiti che deliziavano la grande classe media, ma non menzionavano mai le decine di milioni di americani poveri.

E per anni, la classe media fu rimpicciolita in modo significativo a causa della globalizzazione societaria che spediva lavori ben pagati oltre il mare verso dittature repressive come la Cina.

Servì la proposta di legge del governatore Walker di abolire i diritti contrattuali più diffusi per le unioni di gran parte degli impiegati statali per scuotere il popolo e fargli battere le strade.

I Repubblicani arraffano con serietà le elezioni truccate alla base con fondi di cassa societari.

Quando vincono, muovono con forza la loro agenda lobbista in modo diverso dai Democratici annacquati che sono deboli dopo una vittoria. Repubblicani vuol dire affare.

Una pistola puntata vince sempre contro una speranza. Il governatore Walker vinse l’elezione, insieme ad altri Repubblicani in Wisconsin, su mass media guidati dalla retorica del Tea Party. La sua piattaforma era abbastanza disonesta da ottenere l’appoggio della polizia e delle unioni dei vigili del fuoco, questi ultimi ora l’hanno ritirata con indignazione.

Queste unioni dovrebbero averlo conosciuto meglio. Il Repubblicano Walker stava seguendo il registro di Reagan.

Le unioni dei controllori del traffico aereo appoggiarono Reagan nel 1980. L’anno dopo lui bruciò 12.000 di loro durante un conflitto sul lavoro. (Questo rese il volo inutilmente pericoloso).

Dopo Reagan spinse per i tagli fiscali – in primis ai ricchi – ciò portò a deficit più grandi per fare le riduzioni dei programmi a favore del popolo.

Reagan, negli anni successivi si oppose al benessere societario, non solo mantenendo questi sussidi ai contribuenti, ma creando un deficit governativo, negli 8 anni, che fu il doppio di tutti quei deficit accumulati da George Washington a Jimmy Carter. Forse le unioni che appoggiarono Walker realizzeranno presto che neppure se avessero un “Reagan Democratico” si salverebbero dallo stare sotto la scarpa dei dominatori societari.

Il brontolio della gente a Madison illustra quanto segue:

1. C’è un piano ideologico che guida questi corporativi. Creano “crisi utili”e poi martellano la gente non organizzata per beneficiare le classi ricche. Lo scorso anno il Governatore Walker dette $140 milioni di tagli fiscali alle società ciò produsse i $137 milioni di deficit in questo anno fiscale. Notate che tale dinamica è ripetuta spesso. Lo scorso Dicembre il Presidente cedette ai Repubblicani del partito di Minoranza al Congresso estendendo l’aumento dell’enorme deficit in dollari per aiuti fiscali ai ricchi. Ora i Repubblicani vogliono tagli drastici ai programmi che aiutano i poveri.

2. Ogni volta che i lavoratori indipendenti o di unioni private, in cerca o senza lavoro, pensano a qualcosa di meglio per paga e benefici per gli impiegati pubblici sindacalizzati, essi hanno bisogno di serrare le fila senza aspettare l’opposizione allo spreco governativo. A causa dei lobbisti societari e dei loro governi stanno andando oltre tutti i diritti collettivi contrattati per i lavoratori e vogliono altri indebolimenti. The National Labor Relations Board.

3. Tutte le volte che le società e il governo vogliono tagliare i redditi dei lavoratori, l’abolizione delle tasse societarie, i contratti gonfiati, le elemosina e i salvataggi sono spinti nel dibattito pubblico. Che va fatto prima?

4. Per gli studenti dell’università pubblica in questi raduni, essi potrebbero considerare le loro leggi d’istruzione e i prestiti ad alto interesse, comparati agli studenti in Europa Occidentale, e domandare perché essi devono portare il peso dei pagamenti dell’enorme benessere societario – buoni pasto per i ricchi.

Che va fatto prima?

5. Il disegno più grande sarebbe parte di una disputa più localizzata.

Il Governatore Walker vuole pure la sicurezza e le regolazioni ambientali più deboli: base dell’affare delle vendite degli impianti energetici statali pubblici e di altri beni del contribuente.

6. I mega miliardari fratelli Koch fanno notizia. Essi stanno finanziando i politici e i superstiti dei gruppi di difesa e pagano le campagne di stampa in Wisconsin e in tutta la nazione.

Le Koch Industries progettano e costruiscono attrezzature per l’industria del gas naturale.

Sia l’impresa che i fratelli non amano la pubblicità che essi meritano per ottenere sempre che il loro ruolo sia esposto. Mettono sempre il riflettore nella stanza segreta dei ragazzi.

7. Il concentrarsi sulla lotta più grande tra la gente e la plutocrazia sarebbe la parte e la partita di ogni marcia, dimostrazione o di ogni altra mobilitazione di massa. I segni ai raduni di Madison fanno il punto, vale a dire – “2/3 of Wisconsin Corporations Pay No Taxes”, “Why Should Public Workers Pay For Wall Street’s Mess?”, “Corporate Greed Did the Deed”.

8. Guardate quanta poca energia è presa per le decine di migliaia di persone per dare l’allarme nazionale per Americani pressati duro. Proprio il lottare riempie il granaio della democrazia. Ciò persuaderebbe la gente che un grande inizio per un’America migliore comincia con uno sforzo e un raduno ben fatto. Immaginate quale energia civica in più produrrebbe!

Il manifestare permette alla gente di sentire il loro potere potenziale verso il corporativismo subordinato alla sovranità della gente. Dopo tutto, il preambolo della Costituzione comincia con “We the People”non “We the Corporations”.

Infatti, i fondatori non misero mai la parola “corporation” o “company” nella nostra costituzione che fu progettata per la gente vera.

Quanto al deficit da $3,6 miliardi in due anni progettato dal GovernatoreWalker, leggete ciò che scrive Jon Peacock del Wisconsin Budget Projet rispettato e no profit su:

http://www.wisconsinbudgetproject.org sul come maneggiare il bilancio statale senza adottare le misure draconiane ora durante la legislatura.

-------------------------------

Dite agli amici di visitare Nader.Org e di iscriversi a E-Alerts.

Tradotto da Franco Allegri il 06/08/2011

[February 25 2011]

In The Public Interest

‘Mad as Hell’ in Madison

By Ralph Nader

The large demonstrations at the state Capitol in Madison, Wisconsin are driven by a middle class awakening to the spectre of its destruction by the corporate reactionaries and their toady Governor Scott Walker.

For years the middle class has watched the plutocrats stomp on the poor while listening to the two parties regale the great middle class, but never mentioning the tens of millions of poor Americans.

And for years, the middle class was shrinking due significantly to corporate globalization shipping good-paying jobs overseas to repressive dictatorships like China.

It took Governor Walker’s legislative proposal to do away with most collective bargaining rights for most public employee unions to jolt people to hit the streets.

Republicans take rigged elections awash in corporatist campaign cash seriously.

When they win, they aggressively move their corporate agenda, unlike the wishy-washy Democrats who flutter weakly after a victory. Republicans mean business.

A ram rod wins against a straw all the time. Governor Walker won his election, along with other Republicans in Wisconsin, on mass-media driven Tea Party rhetoric. His platform was deceitful enough to get the endorsement of the police, and firefighters unions, which the latter have now indignantly withdrawn.

These unions should have known better. The Walker Republicans were following the Reagan playbook.

The air traffic controllers union endorsed Reagan in 1980. The next year he fired 12,000 of them during a labor dispute. (This made flying unnecessarily dangerous.)

Then Reagan pushed for tax cuts - primarily for the wealthy - which led to larger deficits to turn the screws on programs benefitting the people.

Reagan, though years earlier opposed to corporate welfare, not only maintained these taxpayer subsidies but created a government deficit, over eight years, that was double that of all the accumulated deficits from George Washington to Jimmy Carter. Maybe the unions that endorsed Walker will soon realize that not even being a “Reagan Democrat” will save them from being losers under the boot of the corporate supremacists.

The rumble of the people in Madison illustrates the following:

1. There is an ideological plan driving these corporatists. They create “useful crisis” and then hammer the unorganized people to benefit the wealthy classes. Governor Walker last year gave $140 million in tax breaks to corporations which produced the $137 million deficit for this fiscal year. Note this oft-repeated dynamic. President Obama caved to the Minority party Republicans in Congress last December by going along with the deficit-deepening extension of the huge dollar volume tax cuts for the rich. Now the Republicans want drastic cuts in programs that help the poor.

2. Whatever non-union or private union workers, who are giving ground or losing jobs, think of the sometimes better pay and benefits of unionized public employees, they need to close ranks without giving up their opposition to government waste. For corporate lobbyists and their corporate governments are going after all collective bargaining rights for all workers and they want to further weaken The National Labor Relations Board.

3. Whenever corporations and government want to cut workers’ incomes, the corporate tax abatements, bloated contracts, handouts and bailouts should be pulled into the public debate. What should go first?

4. For the public university students in these rallies, they might ponder their own tuition bills and high interest loans, compared to students in Western Europe, and question why they have to bear the burden of massive corporate welfare payouts - foodstamps for the rich.

What should go first?

5. The bigger picture should be part of the more localized dispute.

Governor Walker also wants weaker safety and environmental regulations, bargain-basement sell-outs of state public power plants and other taxpayer assets.

6. The mega-billionaire Koch brothers are in the news. They are bankrolling politicians and rump advocacy groups and funding media campaigns in Wisconsin and all over the country.

Koch Industries designs and builds facilities for the natural gas industry.

Neither the company nor the brothers like the publicity they deserve to get every time their role is exposed. Always put the spotlight on the backroom boys.

7. Focusing on the larger struggle between the people and the plutocracy should be part and parcel of every march, demonstration or any other kind of mass mobilization. The signs at the Madison rallies make the point, to wit - “2/3 of Wisconsin Corporations Pay No Taxes,” “Why Should Public Workers Pay For Wall Street’s Mess?”, “Corporate Greed Did the Deed.”

8. Look how little energy it took for these tens of thousands of people to sound the national alarm for hard-pressed Americans. Just showing up is democracy’s barn raiser. This should persuade people that a big start for a better America can begin with a little effort and a well-attended rally. Imagine what even more civic energy could produce!

Showing up lets people feel their potential power to subordinate corporatism to the sovereignty of the people. After all, the Constitution’s preamble begins with “We the People,” not “We the Corporations.”

In fact, the founders never put the word “corporation” or “company” in our constitution which was designed for real people.

As for Governor Walker’s projected two-year $3.6 billion deficit, read what Jon Peacock of the respected nonprofit Wisconsin Budget Project writes at:

http://www.wisconsinbudgetproject.org about how to handle the state budget without adopting the draconian measures now before the legislature.

-------------------------------

Tell your friends to visit Nader.Org and sign up for E-Alerts.

 

Ogni Giovedì alle 21,00 non si sa dove Michele Santoro (e Marco Travaglio) in "ANNOZERO", formidabile!

Leggi il FATTO QUOTIDIANO e "Il Ribelle" di Massimo Fini

› Per consultare CRITICA LOCALE clicca QUI

Per leggere le lettere precedenti: - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195

SOMMARIO DELLE ULTIME LETTERE:

195 - L’ora Di Rovesciare i Dittatori Multinazionali (lotte sociali in USA)

194 - Le Istituzioni Civiche Essenziali per la Rivoluzione dell’Egitto

193 - “Il Tempo per la Democrazia in Egitto”

192 - Lettera Aperta al Presidente Obama sui diritti di voto nel distretto di Columbia (a partire dall'Egitto)

191 - L'abuso di antibiotici in USA

190 - L’azzardo di King (sindacati in USA)

189 - Lettera Aperta al Presidente Obama (sul lavoro, il salario e il nucleare)

188 - Sfidate la destra delle multinazionali e la copertura unilaterale dei media

187 - Cinguettando Continuamente sul Tempo (contro il consumismo tecnologico)

186 - La frode dell’industria farmaceutica

185 - Wikimania e il Primo Emendamento (sulle reazioni alle divulgazioni di Wikileaks)

184 - Maggioranza di Uno (sulla maratona di oratoria politica e denuncia sociale del Sen. Bernie Sanders)

183 - Delirio Istituzionale (critica ai repubblicani USA)

182 - Mancare il Bersaglio sui Deficits

181 - Il mio amico Barack (Nader scrive una lettera immaginaria di George Bush a Obama)

180 - Da USA TODAY --- Nader: il TSA esprime la nuda insicurezza

179 - Su Bush nel dettaglio (sul suo libro e contro la sua presidenza)

178 - I Democratici Dissipano il Voto Oscillante

--------------------

Le lettere di Nader sono pubblicate anche su Empolitica.com!

Tra i molti scritti precedenti segnalo quello sulle multinazionali e le profezie di Ross Perot.

 

› Per tornare alla pagina principale clicca QUI

07-08-11 11.47