Pillole

#

Antonio Galvao

Molte persone si recavano da Fra Galvão per essere sanati. In una di queste visite, ispirato da Dio, il frate scrisse su un pezzo di carta la seguente frase in latino: "Post partum Virgo Inviolata permansisti: Dei Genitrix intercede pro nobis" che significa: "Dopo il parto, o Vergine, sei rimasta intatta: Madre di Dio, intercedi per noi!".

Pillole di Fra Galvao

Poi arrotolò la carta come una pillola e la diede ad un giovane che stava per morire per coliche renali, ecco che i dolori cessarono immediatamente. Si recò da lui un uomo per chiedere preghiere e anche una medicina per la moglie che stava soffrendo per le doglie del parto. Fra Galvão rifece la pillola e il bambino nacque in breve tempo. Da quel momento dovette insegnare ai fratelli del Recolhimento a confezionare le pillole e a darle alle persone che ne avevano bisogno.
Questa è l'origine dei miracolosi pezzettini di carta che anche oggi il Monastero fornisce alle persone che hanno fede nell'intercessione del Servo di Dio.

Come ricevere le pillole?

Si può inviare la richiesta delle pillole di Fra Galvão ai seguenti indirizzi: Casa di Fra Galvão
Rua Frei Galvão, n.78 - Centro
Guaratinguetá - SP - Brasile
Cep. 12500-020

Oppure

Monastero della luce
Av. Tiradentes, n.676
São Paulo - SP - Brasile

MONASTERO DELLA LUCE

Una delle grandi realizzazioni di Fra Galvão fu la costruzione del Monastero della Nostra Signora della Concezione della Luce. Questo convento fu iniziato nel 1774. Per avere i fondi necessari per la costruzione del monastero Fra Galvão andava spesso a piedi per tutto il territorio paulista. Progettò il frontespizio della chiesa di Luz, ma le opere del frate superano l'architettura della chiesa. Influì nell'orientamento spirituale delle prime suore e nello statuto dell'Ordine Concepcionista. In questo si mescolano il carisma francescano e l'ideale concepcionista. Nella Chiesa del Monastero della Luce, si trovano le spoglie di Fra Galvão, deceduto nel 23 dicembre 1822 in fama di santità. Il sepolcro è visitato tutti giorni da innumerevoli devoti che lasciano lì richieste e fiori di ringraziamento per le grazie ricevute. L'opera monumentale edificata da Fra Galvão continua a crescere con la fondazione di diversi altri conventi.


BEATIFICAZIONE

Nel 1998, Fra Galvão fu beatificato dal Papa Giovanni Paolo II, come: "Uomo della pace e della Carità" e "Patrono della Costruzione civile del Brasile". Nella pratica di beatificazione sono state documentate 27800 grazie e alcune di queste hanno il carattere prodigioso. Tra questi si annovera il caso di una bambina Daniela che a 4 anni d'età, siamo nel 1990 a San Paolo, ha complicazioni broncopolmonari e crisi convulsive. Ricoverata in Terapia intensiva, le hanno diagnosticato encefalopatia epatica dovuta ad epatite A, insufficienza renale acuta, intossicazione da metocloropramida e ipertensione. Dopo 13 giorni di degenza all'ospedale i familiari hanno chiesto preghiere e le pillole ai frati del monastero della luce. I frati dopo aver pregato, hanno consegnato alla bimba le pillole di Fra Galvão. Il giorno 13 giugno la bambina Daniela lascia la terapia intensiva, e dopo una settimana l'ospedale perché completamente guarita. Il pediatra non ha dubbi sulla sua guarigione, difatti ha dichiarato al Tribunale Ecclesiastico: "C'è stato la mano divina, non solo vi è stata la guarigione dalla malattia ma anche la sua ripresa totale". Fra Galvão fu beatificato nel 25 ottobre 1998.

CANONIZZAZIONE

Fra Galvão fu canonizzato da Papa Benedetto XVI nel 11 maggio 2007, durante la visita del pontefice in Brasile. L'ufficializzazione e l'annuncio, fu emesso il 16 dicembre 2006. Il caso che ha permesso di dichiararlo Santo, è successo alla signora Sandra Grossi de Almeida e di suo figlio Enzo de Almeida Gallafassi, della città di San Paolo. La Signora, che per una malformazione all'utero aveva già avuto tre aborti spontanei, scopre nel mese di maggio di essere nuovamente incinta e sa di poter morire per una emorragia. Non ascolta il consiglio del medico che la consiglia di interrompere la gravidanza, e procede fino a che, nel mese di dicembre, per l'alto rischio si decide il parto cesareo. Nasce un bimbo con gravissimi problemi respiratori, ma nello stesso mese risolve il suo problema. L'esito favorevole fu attribuito all'intercessione del Beato Fra Galvão che all'inizio e durante la gravidanza fu invocato dalla famiglia e da Sandra con continue novene, con l'assunzione da parte di Sandra delle pillole, certi del suo aiuto. I medici hanno approvato all'unanimità, durante il processo diocesano, che il fatto è: "Scientificamente inesplicabile secondo gli attuali sviluppi scientifici". Il Santo Padre ha autorizzato nel giorno 16 dicembre 2006, la promulgazione del Decreto. Il nome del primo santo brasiliano è "Santo Antonio de Sant'Anna Galvão", conosciuto comunemente come San Fra Galvão.

Rinnoviamo l'invito

Se il tuo cuore è ansioso di fare qualcosa per i fratelli che sono attanagliati dalla sofferenza o dalla solitudine, puoi suppplicare con ardore il Signore. La preghiera è una delle più alte forme di carità.

Se poi cerchi altri meravigliosi fratelli che possono unirsi a te nella preghiera in un cuor solo, allora visita il sito del Monastero invisibile di carità e fratellanza. Lì troverai una famiglia disposta ad accoglierti a braccia aperte.

Se desideri accettare l'invito di Gesù, o semplicemente vuoi provare a pregare dalla tua abitazione, clicca qui e troverai tanti meravigliosi fratelli disposti ad unirsi spiritualmente in una grande a accorata preghiera di intercessione.

Se desideri ricevere il libretto di preghiera compila il modulo e lo riceverai al tuo recapito senza sostenere né spesa, né obbligo di nessun tipo se non quello della preghiera. I dati inviati sono tutelati per legge e considerati riservatissimi.

Ti potrebbe interessare