Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI
Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE'
clicca
QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI

Per tutta la documentazione in nostro possesso sul caffè clicca QUI



Non devi sapere che esiste l’omocisteina: perché? Un amminoacido che smaschera il business.
Chi dice questo è un dottore, il dottor Angelo Bona il quale spiega molto dettagliatamente quali danni può causare la OMOCISTEINA e ne cita molti studi fatti al riguardo:
"Ciao, ieri ho visto un paziente che ha subito un infarto un anno fa e al quale hanno inserito uno “stent”. Dicesi stent un tubicino espandibile che viene posizionato in una arteria coronarica per ripristinare il flusso sanguigno.

Ho chiesto che mi portasse una serie di esami clinici tra cui l’OMOCISTEINA. Il valore era molto alto: 50 µmol/L. Sapendo che non deve superare i 10 µmol/L, soprattutto nei disturbi cardiovascolari ho chiesto se dopo l’infarto il cardiologo avesse richiesto questo importantissimo esame.

La risposta del paziente è stata naturalmente negativa. Chiediamoci come mai.

Cosa è l’omocisteina?

L'articolo lo trovi sotto

Le DROGHE CAFFE', TE' e TABACCO le prime cause di morte prematura.
La OMOCESTEINA la SOLA CAUSA DI ICTUS ED INFARTI, controllatela con questo semplice esame del sangue:
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO
OMOCISTEINA
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D, poichè questi due sono legati l'uno all'altro e sono inversamente proporzionali.
Se invece hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO, il CAFFE' ed il TE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Altra causa più comune è la CARENZA di vitamina B12, quindi sopratutto per le persone che non ingoiano CIBI NATURALI di origine animale.

Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.

Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo io titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?
http://www.guidafinlandia.it/informazioni/curiosita-finlandesi/video-finlandia/caffe-video/

da questa pagina:
http://digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/caffevideo.htm

ed ora il video intitolato:
LA TRAPPOLA DEL CAFFE'
https://youtu.be/JS8IXyr6cww

Causa certa di tutte le nostre MALATTIE.
Quindi continuare e perseverare nel berlo, nel tempo, è assolutamente MALATTIA CERTA.
Ed ora prima di iniziare vorrei portarti a conoscenza di un ragionamento che spiega TUTTO quanto mi stà succedendo in relazione alla mia SALUTE, che è spiegata dal fatto che
NELLA SALUTE, NESSUN ESSERE VIVENTE E' DIPENDENTE DA UN SUO SIMILE TRANNE L'HOMO SAPIENS. NON TI PARE STRANA LA COSA? sono certo che Madre Natura o la EVOLUZIONE NON possano punire solo l'Homo Sapiens, quindi
per conferma ti chiedo:
"Mi sai dire anche una sola specie animale della quale un individuo si reca da un altro individuo suo simile per la salute?"
NOOOO!?!?!?!?!

Una parte di un libro di  Stephen Cherniske, MS laureato presso l'Università dello Stato di New York ad Albany che ha oltre 35 anni di cliniche, di ricerca, ed esperienza di insegnamento il quale ha scritto un libro al riguardo e che ora voglio proporre a voi.   Per l'articolo  clicca QUI

Se vuoi sapere di più sulla CAFFEINA clicca QUI se poi vuoi sapere cosa sono le droghe STUPEFACENTI di cui fà parte la CAFFEINA clicca QUI  lo leggi dopo.

il link del VIDEO è: http://www.guidafinlandia.it/informazioni/curiosita-finlandesi/video-finlandia/caffe-video/

L'articolo sotto parla di OMOCISTEINA e dice:
"Di conseguenza l’OMOCISTEINA
non trasformata, si accumula sempre di più nell’organismo e superando i valori normali produce notevoli danni in vari organi"
appoggio pienamente questa frase, ma vorrei anche aggiungere una concausa ACCERTATA di questa produzione, che purtroppo è PREDOMINANTE in ogni dieta e di cui NESSUNO ci informa della sua pericolosità:
il
CAFFE'.
Sono certo che questo CAFFE' bevuto sopratutto a fine pasto è quello che aiuta i cibi sopraelencati in questa produzione di  OMOCISTEINA.  ma questo non deve essere detto, MAI.
Troppi interessi girano intorno a questa tazzina, causa di
MALATTIA=SOFFERENZA+ASTINENZA e più probabilmente proprio quelle DEGENERATIVE che sono le più REDDITIZIE,
http://digilander.libero.it/genfraglo/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

che inoltre è DROGA - INSETTICIDA.
http://www.guidafinlandia.it/informazioni/curiosita-finlandesi/video-finlandia/caffe-video/

Col certo rischio dell'eventuale carenza di OMOCISTEINA per questi individui, come dall'articolo sopra.
Questo articolo poi, è piuttosto di parte, in quanto non tiene conto:
prima di tutto che gli animali ONNIVORI come l'Homo Sapiens mangiano di TUTTO senza possibilità di scelta poichè non hanno le dispense di questo e quindi mangiano ciò che capita loro a tiro pur non avendone ALCUN DANNO, in quanto altrimenti si sarebbero ESTINTI.
Secondo vorrei ricordare allo scrivente ed a tutte le persone che fanno queste dichiarazioni come lui, che nel mondo esiste una parola moltissimo importante per TUTTI gli esseri viventi, e dalla quale ne attingono TUTTE le specie, sia animali che vegetali onde mantenersi la salute e la conseguente "qualità di vita".
Questa parola è la:
EVOLUZIONE
Ed è di questa che lui e tutti quelli come lui, o non se ne ricorda, oppure non se ne ricorda del significato.
Questo dice questa pagina:

"In biologia, con il termine evoluzione, si intende il progressivo ed ininterrotto accumularsi di modificazioni successive, fino a manifestare, in un arco di tempo sufficientemente ampio, significativi cambiamenti morfologici, strutturali e funzionali negli organismi viventi.
Questo processo si basa sulla trasmissione del patrimonio genico di un individuo alla sua progenie e sull'interferenza in essa frapposta dalle mutazioni casuali. Sebbene i cambiamenti tra una generazione e l'altra siano generalmente piccoli, il loro accumularsi nel tempo può portare un cambiamento sostanziale nella popolazione, attraverso i fenomeni di selezione naturale e deriva genetica, fino all'emergenza di nuove specie."

http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/evoluzionewiki.htm

Quindi tenendo conto anche solo di questa EVOLUZIONE il corpo dell' Homo Sapiens, nei miliardi di secoli di convivenza con TUTTI gli animali esistenti al mondo e uccidendone senza dover usar i "mezzi artificiali" per poterseli procacciare, mangiandone poi la carne o i prodotti da loro forniti, ha avuto modo di adattarsi e di usarne al meglio ogni loro risorsa. Di queste risorse ne conosciamo molte come quelle del latte ed i latticini di cui
la vitamina D, la vitamina E, la vitamina A (o retinolo), il CALCIO, il LATTOSIO, e poi questa
Omocisteina, quelli conosciuti.
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/tuttofalso.htm

Naturalmente penso che come in ogni cosa, non debba esserci l'abuso, ma con gli altri "ALIMENTI NATURALI" come consiglia l'articolo, di FRUTTA E DI VERDURA e di TUTTI gli ALIMENTI NATURALI di cui a disposizione come per tutti gli animali ONNIVORI del mondo, naturalmente aggiungendo questo ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui la carenza ne tragga un BENEFICIO di LUNGA E SANA VITA.

http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/caffeomocisteinaper.htm

"Conosciamola meglio
Il nome può sembrare minaccioso, in realtà si tratta di un semplice aminoacido: un “mattone”, coinvolto in numerosi processi fisiologici come quelli enzimatici, utile per costruire le proteine. In altre parole ne bastano quantità anche piccole nel nostro organismo, mentre un livello alto può creare problemi. L’omocisteina deriva da un altro aminoacido, la metionina, presente soprattutto nei cibi proteici: carne, latte e latticini, uova, leguminose. Entrambi fanno parte del gruppo degli aminoacidi solforati in quanto contengono solfo. Nel sangue, l’omocisteina può circolare sia come molecola isolata sia legata alle proteine. Al medico interessano entrambe, per cui negli esami del sangue troviamo il valore di tutte le forme di questo aminoacido circolanti nel sangue.
Cosa indica un valore elevato?
Essenzialmente due cose: che assumiamo troppi alimenti che contengono determinati aminoacidi (alimenti proteici di origine animale) e che il nostro stile di vita, anziché assicurare un corretto livello, favorisce un accumulo di omocisteina. Le conseguenze di un’elevata quantità possono, nel tempo, contribuire a numerose malattie tipiche della nostra epoca. Si tratta di un aumento del fattore di rischio, quindi non si può predire con matematica certezza se e quando una data patologia si manifesterà, ma oramai le statistiche raccolte in tutto il mondo confermano che in concomitanza con elevati livelli di omocisteina aumentano i disturbi cardiovascolari: insufficienza cardiaca, infarto, trombosi, embolie, ma anche “semplici” problemi circolatori. Aumenta anche il rischio di degenerazione o decadimento mentale, come ad esempio il morbo di Alzheimer. Apparentemente distanti da questi disturbi, eppure potenzialmente collegabili ad alti livelli di omocisteina, sono osteoporosi e fratture spontanee, artrite reumatoide, psoriasi, ipotiroidismo e infine malformazioni fetali. Queste ultime sono da tempo messe in relazione con una carenza di vitamina B9 o acido folico, una sostanza che tende a diminuire nelle donne in gravidanza, mettendo quindi a rischio la salute del feto".
http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/caffeomocisteinab.htm

Insufficienza di vitamine del gruppo B e rischio cardiovascolare (Iperomocisteinemia)
Chi è a rischio?

Allo stato attuale delle conoscenze la misurazione dei livelli di omocisteina nel sangue è consigliabile solo nelle persone che hanno avuto un evento quale infarto, ictus, arteriopatia periferica o trombosi venosa in assenza di altri fattori di rischio atti a giustificarlo e nei loro familiari di primo grado (genitori, fratelli, figli) o nel corso di indagini volte ad approfondire le cause di aborti spontanei ripetuti nella donna o di osteoporosi nell'uomo. Non è invece raccomandato il dosaggio routinario di omocisteina in assenza di sintomi e segni di malattia o di familiari affetti. La maggioranza dei soggetti anche se predisposti geneticamente ha in realtà livelli normali di omocisteina in quanto assume quotidianamente con l'alimentazione livelli sufficienti di acido folico, vitamina B6 e B12.
http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/vitaminaB12.htm

E' tuttavia da sottolineare come il rischio di copertura insufficiente dei fabbisogni con l'alimentazione è maggiore:
In chi non assume abitualmente due/tre porzioni di frutta e due/tre porzioni di verdura al giorno, o in chi assume prevalentemente verdura e frutta a basso tenore in acido folico (vedi sotto).
In chi beve più di un bicchiere di vino (o birra piccola o bicchierino di amaro o superalcolico) al giorno (l'alcool aumenta il fabbisogno di acido folico).
Nei vegani, vegetariani che non assumono formaggi, uova od alimenti di origine animale (carenza di vitamina B12).
Nei forti fumatori (vi è una relazione tra livelli di omocisteinemia e numero di sigarette fumate).
Nell'assunzione cronica di alcuni farmaci che possono influenzare l'assorbimento o il metabolismo delle vitamine sopraccitate.
http://digilander.libero.it/genfranco2/Immagini/caffeomocisteinac.htm

Ma NON eravamo informati che questa OMOCISTEINA è inversamente proporzionale alla vitamina B12 e quali conseguenze posso verificarsi con un valore CARENTE di questa vitamina.
Quindi mi permetto di riportare le parti che voglio evidenziare in proposito e che ritengo sia molto più importante di tutta la informazione dell'articolo.
Lo faccio sopratutto poichè vi sono molte persone che anche solo "per ETICA" evitano di ingoiare i CIBI NATURALI che questa vitamina B12 la contengono.
Sono certo di essere loro utile e auguro loro di rivedere le loro decisioni scegliendo la parte giusta tra "ETICA" e "SALUTE".

Per farlo però devono leggere tutto l'articolo riportato sotto, fino alla fine.
Tanto devono convincersi che non riusciranno mai a cambiare il mondo in quanto la "CATENA ALIMENTARE" è stata impostata da >Madre >Natura e sono certo che sarà fino alla fine del mondo.

Le parti:
"Da Lo Spillo Staff 5 giorni fa 22.8k VISUALIZZAZIONI
medic-563423_1280-1078x516
Esame raccomandato solo in stato di gravidanza, per chi soffre già di problemi vascolari e cardiaci, osteoporosi e sindrome metabolica.?
Farlo prima come segnale d’allarme costerebbe troppo? Forse preverrebbe troppe patologie?
Come mai non dobbiamo sapere nei comuni check up il valore di omocisteina? Cosa c’è sotto? Semplice “dimenticanza” o forse si coprono alcuni sporchi interessi di parte?.. un esame che costa solo circa 12 euro??
E allora come mai non devi saperlo?
Il valore dell’omocisteina è un vero campanello d’allarme che potrebbe metterci in guardia per tantissime patologie, e tanti sono inoltre i fattori che concorrono ad aumentarla.
MI CHIEDO CI VOGLIONO MALATI? O VOGLIONO MANTENERSI RICCHI?
Mi chiedo con un esempio semplice.. se fare una profilassi di Omeprazolo o Lansoprazolo per via del reflusso per anni può diminuire la vitamina B12 che quindi va ad aumentare l’omocisteina che a sua volta può essere concausa di patologie invalidanti.
PERCHÈ NON VIENE PRESCRITTA COME ROUTINE DI CONTROLLO?..

blog.jpg
Forse una prevenzione così facile porterebbe ad un tracollo economico sul campo medicine e visite?
Impariamo a conoscere questo esame, e capire che è un vero SALVA VITA e parametro importante.
L’omocisteina non fa solo male al cuore, e se leggiamo gli ultimissimi articoli di PubMed, la enciclopedia scientifica più aggiornata, rimarremo a bocca aperta, perplessi perché un semplice esame non venga prescritto..
Una delle cause maggiori di invalidità e di morte in Italia è dovuto a TROMBOSI ARTERIOSA E VENOSA PIÙ DI 400.000 CASI, diagnosticabili per tempo con L’OMOCISTEINA, per non parlare della “semplice” depressione…
COSA È L’OMOCISTEINA
L’omocisteina è un aminoacido non proteico prodotto dal metabolismo della metionina un aminoacido solforato essenziale che viene introdotto nel nostro organismo con la dieta, più dannosa dello stesso colesterolo ed è dal 1995 che lo sanno tutti gli scienziati.
Per la sua trasformazione entrano in gioco tantissimi componenti, risultando sostanze essenziali per la riduzione dei livelli plasmatici di questo amminoacido:
Diverse vitamine del gruppo B, quali l’acido folico (vitamina B9), la cianocobalamina (vitamina B12), la piridossina (vitamina B6), la riboflavina (Vitamina B2), la betaina e lo zinco.
L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) considera fino a 13 micromoli per litro (µmol/L) un valore ematico normale, pertanto si parla di omocisteina alta quando si misurano nel sangue concentrazioni superiori a 13 µmol/L negli uomini adulti, superiori a 10,1 µmol/L per le donne e superiori a 11,3 µmol/L nei ragazzi di età inferiore ai 14 anni.


Mi chiedo con un esempio semplice.. se fare una profilassi di Omeprazolo o Lansoprazolo per via del reflusso per anni può diminuire la vitamina B12 che quindi va ad aumentare l’omocisteina che a sua volta può essere concausa di patologie invalidanti.

Per la sua trasformazione entrano in gioco tantissimi componenti, risultando sostanze essenziali per la riduzione dei livelli plasmatici di questo amminoacido:
Diverse vitamine del gruppo B, quali l’acido folico (vitamina B9), la cianocobalamina (vitamina B12), la piridossina (vitamina B6), la riboflavina (Vitamina B2), la betaina e lo zinco.

OMOCISTEINA E CELIACHIA
La celiachia è una grave e frequente malattia causata dall’intolleranza al Glutine. La malattia è “dovuta” alla reazione immunitaria nell’intestino contro queste proteine con conseguente distruzione delle cellule intestinali e malassorbimento. A causa del malassorbimento, nei celiaci vi è frequentemente una carenza di: ferro, zinco, vitamine del gruppo B, vitamina K e altre sostanze. Un recente studio (Hadithi, 2009) ha confermato il frequente e reale deficit di acido folico e di vitamina B12 e l’aumento dell’omocisteina nella celiachia anche misconosciuta. Esso mostra anche che l’integrazionecon acido folico e vitamina B12 porta effettivamente alla “normalizzazione” delle concentrazioni nel sangue di questi micronutrienti nei celiaci. La celiachia costituisce un chiaro caso in cui la normale alimentazione non è in grado di assicurare normali apporti di micronutrienti, vitamine, ferro, oligoelementi etc. e in cui l’integrazione acquisisce una grande importanza clinica e terapeutica.

OMOCISTEINA E DEPRESSIONE
L’iperomocisteinemia può determinare un’alterazione dei neurotrasmettitori con consequenziale depressione. L’aumento dell’omocisteina plasmatica, riconosciuto marker funzionale sia per il folato sia per la vitamina B12, è stato riscontrato nei depressi e, in uno studio norvegese di grandi dimensioni, è stato associato al maggiore rischio di depressione, ma non di ansia. Nella depressione si può affermare la sostanziale evidenza di una diminuzione dei folati, della vitamina B12 e di un corrispettivo aumento dell’omocisteina plasmatica. Inoltre, in rinforzo a quanto riportato, bisogna annotare che il polimorfismo MTHFR C677T, che altera il metabolismo dell’omocisteina, è dimostrato tra i pazienti depressi.
Da notare infine che i bassi livelli di folati possono determinare una scarsa risposta agli antidepressivi e che il trattamento con acido folico è indicato per migliorare la loro azione. (Di Lascio, 2012)

OMOCISTEINA E FARMACI
Di seguito elenchiamo i farmaci che possono far aumentare i valori plasmatici di omocisteina.
FIBRATI – È stato scoperto (Dierkes, 2004) che l’assunzione di alcuni fibrati (classe di farmaci ipolipemizzanti) può causare iperomocisteinemia. In particolare il fenofibrato e il bezafibrato aumentano dal 20 al 40% il livello di omocisteina plasmatico. Il problema sembra essere dovuto a un’alterazione del metabolismo della creatina-creatinina e in cambiamenti nel trasferimento del gruppo metile. Questo effetto non è stato invece riscontrato con l’utilizzo di gemfibrozil (un farmaco ipolipidemizzante) e le statine. L’aumento di omocisteina a seguito di assunzione di fenofibrato può essere ridotto con l’assunzione di acido folico, vitamine B6 e B12.
METFORMINA- Il trattamento a lungo termine con metformina (farmaco per il trattamento del diabete) aumenta il rischio di carenza di vitamina B12, che porta a un incremento delle concentrazioni di omocisteina. Pertanto, poiché il deficit di vitamina B12 è prevenibile, occorre prendere in considerazione, durante un trattamento a lungo termine con metformina, la regolare misurazione delle concentrazioni di vitamina B12 che va in caso supplementata.
Altri farmaci che possono portare a carenza di vitamina B12 e quindi a un rischio di aumento dei valori plasmatici di omocisteina sono:
http://acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/omocisteinavitaminaB12.htm

Ti vengono a dire che il COLESTEROLO causa danni all'apparato circolatorio, ma NON ti dicono che: L'OMOCISTEINA prodotta anche dal CAFFE': "Se presente in eccesso nel circolo sanguigno (iperomocisteinemia o HHcy)
l'OMOCISTEINA CAUSA DANNI ADDIRITTURA SUPERIORI RISPETTO AL COLESTEROLO"................ingoi le STATINE per abbassare il COLESTEROLO?
"L'omocisteina viene considerata un fattore di RISCHIO INDIPENDENTE poiché DA SOLA E' IN GRADO di aumentare l'incidenza di MALATTIE CARDIOVASCOLARI indipendentemente dalla presenza di altri fattori predisponenti. Già valori superiori a 10-12 µmoli per litro si correlano ad un aumentato rischio di aterosclerosi, ictus ed infarto del miocardio.
Così come il COLESTEROLO l'OMOCISTEINA si associa ad un aumentato rischio di MALATTIE CARDIOVASCOLARI, ma a differenza di questo AUMENTA IL RISCHIO di molte altre patologie sia del SISTEMA CIRCOLATORIO (TROMBOSI VENOSA, EMBOLIA POLMONARE) che non (malformazioni fetali, decadimento mentale, ALZAHAIMER, FRATTURE SPONTANEE)."
"Fattori che aumentano i livelli di OMOCISTEINA
sesso maschile (+)---------------------------------questo non lo posso EVITARE
invecchiamento (+)................................neanche questo
aumento della massa muscolare (+)..........neanche questo
fumo (+)..............................................ognuno fà come vuole
CAFFE' (+)................NON CI SONO PAROLE, visto che ci sono articoli che parlando del CAFFE' dichiarano il contrario, ma NON appoggiati da alcuno STUDIO, vero?..............quindi PUBBLICITA' INGANNEVOLE.....
deficit di folati (+++)
Fattori che diminuiscono i livelli di omocisteina
dieta equilibrata ricca di alimenti di origine vegetale (-)
http://digilander.libero.it/genfranco1/Immagini/omocisteinacaffe.htm

L'OMOCISTEINA è un amminoacido contenente zolfo che si forma in seguito alla trasformazione enzimatica della metionina, un altro aminoacido solforato presente negli alimenti proteici (latticini, carne, legumi, uova).
Se presente in eccesso nel circolo sanguigno (iperomocisteinemia o HHcy) l'omocisteina causa danni addirittura superiori rispetto al colesterolo.
Livelli di omocisteina normali nel plasma: 5-12 µ moli per litro*
*L'omocisteina presente nel sangue e nelle urine può essere libera, sotto forma di dimero o legata alle proteine. Si intende per omocisteinemia il valore totale nel plasma delle varie forme di omocisteina.
L'omocisteina viene considerata un fattore di rischio indipendente poiché da sola è in grado di aumentare l'incidenza di malattie cardiovascolari indipendentemente dalla presenza di altri fattori predisponenti. Già valori superiori a 10-12 µmoli per litro si correlano ad un aumentato rischio di aterosclerosi, ictus ed infarto del miocardio.
Così come il colesterolo l'omocisteina si associa ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, ma a differenza di questo aumenta il rischio di molte altre patologie sia del sistema cardiocircolatorio (trombosi venosa, embolia polmonare) che non (malformazioni fetali, decadimento mentale, Alzheimer, fratture spontanee).
La concentrazione di omocisteina nel plasma è dovuta all'interazione di fattori genetici, fisiologici ed acquisiti (dieta povera di vegetali, farmaci, malattie ereditarie ecc.).
Se i valori ematici di omocisteina sono superiori alla norma si distinguono tre classi di rischio:
moderato (16-30 µmol/L)
medio (31-100 µmol/L)
severo (>100 µmol/L).
L'organismo si difende dall'eccesso di omocisteina grazie alla vitamina B9 o acido folico: un micronutriente di origine perlopiù vegetale che ha la capacità di neutralizzarne gli effetti negativi. Questa vitamina, importante anche per evitare la spina bifida durante lo sviluppo del feto, è presente soprattutto nelle verdure a foglia verde e nelle carni (specie nelle frattaglie).
-----
Fattori che aumentano i livelli di omocisteina Fattori che diminuiscono i livelli di omocisteina
sesso maschile (+)
invecchiamento (+)
aumento della massa muscolare (+)
fumo (+)
caffè (+)
deficit di folati (+++)
attività fisica (-)
dieta equilibrata ricca di alimenti di origine vegetale (-)

http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/omocisteinacosae.htm

Dal video del dr. Liborio Quinto rende chiaramente l'idea della importanza di avere i valori di questa OMOCISTEINA nei limiti previsti per la salute:
Il consiglio sopra detto sui CIBI è indicato per le persone che NON INGOIANO COSTANTEMENTE ACIDO ASCORBICO.
Quindi ora mi permetto di correggere il fatto dei cibi da evitare come la carne rossa.
A questo proposito vorrei chiedere se un leone che VIVE DI CARNE ROSSA, allora dovrebbe subire ogni giorno uno di questi eventi, invece NO.
Ma lui, come TUTTI gli altri esseri viventi, si AUTOPRODUCE questo ACIDO ASCORBICO che questo, questi eventi li annulla.
Quindi EVITARE le DROGHE elencate e l'ingoiare costantemente ogni giorno, imitando la AUTOPRODUZIONE degli altri esseri viventi di ACIDO ASCORBICO è SALUTE IN TUTTI SENSI, anche contro questi pericoli sopra descritti.
Ed ora un buon consiglio per chiunque, anche per chi non ingoia l'ACIDO ASCORBICO, ma che in questo caso deve comportarsi come indicato per loro dalla medicina, mentre per chi ingoia costantemente, IN CASO DI MALESSERE SOSPETTO, IN UN MEZZO BICCHIERE DI ACQUA DI RUBINETTO, METTERE 3 CUCCHIAINI DI ACIDO ASCORBICO E MEZZO DI BICARBONATO DI POTASSIO E COME FINISCE DI FRIGGERE LO DEVE BERE.
DA RIPETERE DOPO MEZZ'ORA E POI OGNI ORA PER ALMENO 4-5-6 VOLTE DI SEGUITO.
Se viene la diarrea, nessun problema, è l'unico modo che ha il corpo per eliminare le TOSSINE che si sono sviluppate nel processo di AUTOGUARIGIONE.

http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/omocisteinavideo.htm

Alti livelli di omocisteina nel sangue si associano ad un aumento del rischio cardiovascolare, quindi a maggiori probabilità di subire malattie come infarto cardiaco, claudicatio intermittens, cardiopatia ischemica ecc. I valori di omocisteina nel plasma sono considerati normali quando si attestano intorno alle 5-12 micromoli per litro (5-12 µmol/L), borderline per livelli superiori, fino a 15 µmol/L, ed eccessivamente alti quando superano tale soglia. I livelli ottimali di omocisteina si attestano invece intorno alle 7 µmol/L.

Sebbene esista una certa variabilità tra le varie linee guida, possiamo considerare la seguente tabella come punto di riferimento.

  Valori di omocisteina normali Valori di omocisteina elevati Obiettivo terapeutico
Limite inferiore Limite superiore  
Donne 12-19 anni 3.3 μmol/L 7.2 μmol/L > 10.4 μmol/L < 6.3 μmol/L
(< 0.85 mg/L)
>60 anni 4.9 μmol/L 11.6 μmol/L
Uomini 12-19 anni 4.3 μmol/L 9.9 μmol/L > 11.4 μmol/L
>60 anni 5.9 μmol/L 15.3 μmol/L

Valori troppo alti di omocisteina possono essere riportati nella norma aumentando l'apporto di folati e vitamine del gruppo B, in particolare la B6 e la B12. In questi casi, il medico tende quindi a consigliare un maggior consumo di cereali integrali, inclusi quelli per la prima colazione, spinaci, asparagi, lenticchie e la maggior parte dei legumi. Mentre i vegetali - purché consumati freschi e crudi o tutt'al più cotti al vapore - sono buone fonti di acido folico, le vitamine B6 e B12 sono invece tipiche di carne e pesce. Una volta corrette le abitudini alimentari, se i valori di omocisteina permangono elevati è necessario ricorrere ad alimenti fortificati, ancora poco diffusi in Italia, o ad integratori specifici. Va detto, comunque, che ancora non è chiaro se la riduzione dei valori di omocisteina sia effettivamente utile per ridurre il rischio cardiovascolare. Inoltre, se si vuole davvero promuovere la salute del proprio cuore e dei propri vasi sanguigni è necessario considerare il profilo di rischio totale, quindi tutti i vari aspetti dietetici (grassi saturi, colesterolo, fibre, zuccheri semplici ecc.), comportamentali (fumo, sedentarietà) e clinici (trigliceridi, colesterolo, glicemia, PCR ed altri marker infiammatori).
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/omocisteinavalori.htm

Ciao, ieri ho visto un paziente che ha subito un infarto un anno fa e al quale hanno inserito uno “stent”. Dicesi stent un tubicino espandibile che viene posizionato in una arteria coronarica per ripristinare il flusso sanguigno.

Ho chiesto che mi portasse una serie di esami clinici tra cui l’omocisteina. Il valore era molto alto: 50 µmol/L. Sapendo che non deve superare i 10 µmol/L, soprattutto nei disturbi cardiovascolari ho chiesto se dopo l’infarto il cardiologo avesse richiesto questo importantissimo esame.

La risposta del paziente è stata naturalmente negativa. Chiediamoci come mai.

Cosa è l’omocisteina?

L’omocisteina è un amminoacido solforato derivato dalla metionina più dannoso dello stesso colesterolo ed è dal 1995 che lo sanno tutti gli scienziati e viene considerato un grave fattore di rischio cardiovascolare
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link1.htm

Non trovo mai l’omocisteina nella lista degli esami di laboratorio che mi portano i pazienti. La devo sempre prescrivere io. Mi sembra una omissione veramente inquietante e della quale non comprendo la ragione.

L’omocisteina non fa solo male al cuore, e se leggo gli ultimissimi articoli di PubMed, la enciclopedia scientifica più aggiornata, mi metto le mani nei capelli: vediamo.

L’ultimo articolo pubblicato 28 maggio 2015.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link2.htm

Accidenti! Nel vero senso!

Livelli elevati di omocisteina nel sangue incrementano il rischio di malattia di Alzheimer.

Per caso l’iperomocisteinemia innalza il rischio di ictus? Assolutamente sì.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link3.htm

Associazione tra iperomocisteinemia e ictus in pazienti con ipertensione.

Non voglio tediarti con la citazione di tanti altri articoli, lo potrei fare.

Voglio solo chiederti e chiedermi come mai non conosci il tuo valore di omocisteina? Prova a chiedere al tuo medico di prescrivertelo con un banale esame del sangue e spero non sottovaluti la tua richiesta con un sorrisetto.

L’iperomocisteina può essere determinata semplicemente da una carenza di acido folico, vitamina B9 che si trova nelle foglie verdi. Anche la vitamina B12, B2, B6 devono essere riequilibrate.

L’iperomocisteina può dipendere da un difetto genetico, (mutazione MTHFR), che perturba il metabolismo dei folati. In studio eseguo un test utile sulla saliva che valuta questo poliformismo.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link4.htm

Poi naturalmente e quì casca l’asino, molti farmaci provocano iperomocisteinemia:
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link5.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link6.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link7.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link8.htm

Bene, se dovessi scomparire a questo punto sai che mi puoi sempre scrivere a: Angelo Bona Area 51 Nevada fermo posta. Nick name : #freedomforever.

Che dire poi della spina bifida neonatale, una gravissima malformazione della colonna vertebrale che non contiene più fisiologicamente meningi e midollo spinale.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link9.htm

Esiste poi una relazione tra cancro e omocisteina? Ma guarda!
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link10.htm

E che dire del rapporto tra tabagismo e iperomocisteinemia? (grazie Gianpiero)
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link11.htm

Per caso l'alcolismo eleva l'omocisteina? Certo!
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link12.htm

...il caffè?
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link12a.htm

Non da ultimo le polveri sottili e l'inquinamento alzano il valore del nostro non amato killer biologico?
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link13.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link14.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link15.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link16.htm

La sedentarietà e lo stile di vita influiscono sulla nostra nemica allo zolfo? Certo!
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link17.htm

E in quali malattie l'omocisteina tende a salire? Ipotiroidismo, psoriasi, lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide, sclerosi multipla, SLA tendono a manifestare un incremento di omocisteina.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link18.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link19.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link20.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link21.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link22.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link23.htm

Poi mi è venuto un dubbio, vuoi vedere che la vitamina D c'entra con l'omocisteina? Vuoi vedere che è un potente alleato per combattere l'iperomocisteina? Eureka! Ho beccato l'articolo, ancora sul topo, ma ci stanno arrivando! La vitamina D è sempre fondamentale per la nostra salute! .
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link24.htm
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link25.htm

Esiste poi un rapporto tra fertilità e omocisteina. Un semplice test dell'omocisteina può indicare la possibilità di fecondazione spontanea nelle donne che desiderano avere un figlio. Alti livelli di omocisteina non favoriscono la fertilità.
http://digilander.libero.it/anna945/Immagini/link26.htm

Cosa devi fare se la tua omocisteina fosse troppo elevata? Ad esempio sopra i 12 µmol/L?

Intanto che esiste l'omocisteina lo devi sapere, poi devi cercare di ridurla se ce l'hai alta con una corretta alimentazione ricca di acido folico (foglie verdi). Se non basta devi assumere acido folico, Vitamina B12, B2, B9, B6, zinco, vitamina D. Se non si abbassa ancora il valore di omocisteina, potrebbe dipendere da un difetto genetico o da un difetto di un enzina cistationina-ß-sintetasi ( vedi rapporto con la vitamina D) con omocistinuria.

Non da ultimo mi si insinua un dubbio che non voglio neppure svelare. Lo chiedo a te. Come mai non dobbiamo sapere nei comuni check up il valore di omocisteina? Cosa c’è sotto? Semplice distrazione o forse si coprono alcuni sporchi interessi di parte?

Per caso il costo dell'esame dell'omocisteina è alto? No, un semplice prelievo di sangue e sapere il valore dell'omocisteina costa circa 12 euro. (contributo di cricri75). E allora come mai non devi saperlo?

Comunque il fai da te non è possibile. Intanto sono felice di quanto ti ho sussurrato all’orecchio. Uomo e donna avvisati, mezzo salvati!

Consigli:

Ho ideato un check up che chiamo TAGLIANDO che comprende esami fondamentali di prevenzione tra i quali l'omocisteinemia. Ti consiglio di eseguirlo.

L'omocisteina è dannosissima per i nostri neuroni. Un valido anti-aging neuronale può prevenire le malattie degenerative quali l'Alzheimer e tutelarti dalla ansia e dalla depressione. Puoi eseguire per il tuo antiaging neuronale, con un semplice prelievo di saliva. Si tratta del:
DNA SEROTONIN TEST.

Buona Vita Angelo Bona

Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.

il link è: http://www.ipnosiregressiva.it/blog/587/non-devi-sapere-che-esite-lomocisteina-perche-un-amminoacido-che-smaschera-il-business.html

                      Sai cosa è il CLORURO DA MAGNESIO ? vai su
                                 
www.genfranconet.tk

                                Ecco invece i siti che potrebbero cambiarti la VITA
                                                      www.dr-rath-foundation.org
                                                      www.massimopietrangeli.net
                                         www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=1

I link che NON ti devi perdere sono: cliccaci sopra poi te li leggi con comodo.

http://digilander.libero.it/genfraglo/VolontariWEB.com_files/lapelle.htm

http://digilander.libero.it/genfraglo/VolontariWEB.com_files/lettura.htm

http://digilander.libero.it/genfraglo/VolontariWEB.com_files/esperienze.htm

Se NON hai ancora visitato il nostro sito ti consiglio di visitarlo e per capire cosa è l'ACIDO ASCORBICO devi leggere le pagine più importanti che sono: CHI SIAMO, LA DONNA,
SITO SECONDO, SITO TERZO, SITO QUARTO, SITO SESTO,
SITO DECIMO.

                           Quindi clicca per SAPERNE di più sull'ACIDO ASCORBICO
                         
oppure:
                                    www.genfranconettt.tk