BATTAGLIE NAVALI - NAVAL BATTLES

Le più famose battaglie navali della storia, da quelle storiche a quelle della Prima e della Seconda guerra mondiale, ad esempio: Naval battle of Trafalgar, Naval battle of Abukir, Naval battle of Tsushima, Naval battle of Barfleur, Naval battle of Coronell, Naval battle of Jutland, Pearl Harbor, Mar dei Coralli, Naval battle of Coral Sea, Naval battle of Midway, Marianne, Leyte, Battle of leyte, Caccia alla Bismark, The hunting of the Bismarck, Okinawa (l'ultimo viaggio della Yamato), Battle of Okinawa, Battle of Sibuyan sea, Battle of Santa Cruz, Battle of Cape Matapan, Battle of Trafalgar, the most famous naval battles

BATTAGLIE A REMI:

Dagli albori dell'umanità fino al 1571, data della Battaglia di Lepanto, gli scontri navali avvenivano in maniera molto simile, con rami a remi che si combattevano e si abbordavano l'un l'altra. Lo scontro riproponeva sull'acqua le battaglie sulla terra. Nella mischia prevaleva di solito chi aveva i migliori soldati e le navi più manovrabili, oltre che naturalmente i migliori comandanti. L'avvento della polvere da sparo mutò sempre di più la tattica di combattimento in quanto rese possibile danneggiare le navi e gli equipaggi nemici prima del contatto diretto tra i "legni" grazie ad i primi cannoni ed ai fucili. La battaglia di Lepanto segnò il punto di svolta verso un nuovo tipo di combattimento navale in quanto non fu solo una gigantesca mischia tra navi aggrovigliate ma nella prima fase vide l'intervento decisivo delle Galeazze, enormi ibridi tra una galea ed un galeone, pesantemente armate ma mosse ancora a remi. (Shinano)

BATTAGLIANAVALE  DI SALAMINA

 

BATTAGLIA NAVALE DI AZIO

 

BATTAGLIA NAVALE DI LEPANTO

BATTAGLIE A VELA :

Battaglia navale di Trafalgar

Le battaglie a vela segnano il momento più romantico degli scontri navali, nei quali flotte di navi mosse solamente dal vento si combattono in epici duelli di artiglierie per concludersi nel corpo a corpo dell'abbordaggio. Dalle mischie della Battaglia della Manica si passa alla "canonizzazione" dello scontro in linea delle enormi flotte del Seicento e del Settecento (Barfleur), per concludersi con il ritorno alla mischia (Trafalgar) voluto dal "tocco di Nelson. (Shinano)

BATTAGLIA DELLA MANICA / LA "INVENCIBLE ARMADA"

 

BATTAGLIA NAVALE DI BARFLEUR

 

BATTAGLIA NAVALE DI CHERBOURG

 

BATTAGLIA NAVALE DI LA HOUGUE

 

BATTAGLIA NAVALE DEL NILO O DI ABUKIR

 

BATTAGLIA DI TRAFALGAR

BATTAGLIE A MOTORE :

L'avvento del motore, la corazzatura delle navi e l'utilizzo dei cannoni a canna rigata mutano notevolmente la tattica navale durante le battaglie. Si passa dal cannoneggiamento sterile di Hampton Roads (1862) dall'uso dello sperone a Lissa (1866) fino ad arrivare nello stretto di  Tsushima (1905) dove per la prima volta una flotta viene quasi totalmente affondata dagli avversari solamente con l'utilizzo del cannone a maggior calibro e senza contatto diretto tra le navi contendenti. (Shinano)

BATTAGLIA DI TSUSHIMA / NAVAL BATTLE OF TSUSHIMA

 

PRIMA GUERRA MONDIALE :

Battaglia Navale dello Jutland 

La "lezione" di Tsushima, scontro nel quale le navi furono colpite solo dai calibri maggiori, porto alla nascita delle corazzate monocalibro (Dreadnought) ed a scontri nei quali le flotte si vedevano a malapena, quindi oltre i dieci chilometri di distanza. La battaglia dello Jutland (1916)  fu il momento più glorioso per le corazzate e per i loro esploratori (gli incrociatori da battaglia)  e segnò la fine del combattimento a vista in quanto gli aerei ed il telegrafo avrebbero permesso da allora nuove tattiche. (Shinano)

LA CROCIERA E LA FINE DELL'EMDEN

 

BATTAGLIA NAVALE DEL CORONEL

 

BATTAGLIA DELLE FALKLAND/ NAVAL BATTLE OF FALKLAND

 

BATTAGLIA DELLO JUTLAND

 

SECONDA GUERRA MONDIALE :

L'attacco a Pearl Harbor

L'utilizzo dell'aereo prima come ricognitore e dopo come bombardiere, in parallelo con lo sviluppo della nave portaerei permise di combattere in mare a distanze ritenute fino a qualche anno prima impensabili. La battaglia del Mar dei Coralli (1942) fu il primo scontro navale nel quale gli avversari furono sempre oltre la distanza visiva uno dall'altro. Protagonista indiscussa divenne la portaerei che surclassò la corazzata nel ruolo di nave d'attacco. L'affondamento della corazzata Prince of Walles e dell'incrociatore da battaglia Repulse nello stretto di Malacca (1941) dimostrarono anche agli scettici che la più potente nave da guerra nulla poteva contro gli attacchi aerei. Gli americani infatti finirono per utilizzare le poderose corazzate di classe Jowa come postazioni di artiglieria galleggiante per bombardare le isole giapponesi  prima degli sbarchi. La battaglia dell ostretto di Surigao(1944) fu l'ultima battaglia navale tra corazzate mai combattuta e l'ultima in cui il contributo aereo non fu determinante. L'affondamento del General Belgano (29.04.1982) durante la guerra delle Falkland è stato l'ultimo scontro navale degno di tal nome. (Shinano)

FRONTE DEL MAR MEDITERRANEO :

BATTAGLIA NAVALE DI GAUDO

 

BATTAGLIA DI CAPO MATAPAN

 

FRONTE DELL'OCEANO ATLANTICO:

CACCIA ALLA BISMARCK

 

LA FINE DELLA TIRPITZ

 

FRONTE DELL'OCEANO PACIFICO:

L'ATTACCO A PEARL HARBOR

 

BATTAGLIA DEL MAR DEI CORALLI

 

BATTAGLIA DELLE MIDWAY

 

BATTAGLIA DI SANTA CRUZ

 

BATTAGLIA  DELLE MARIANNE / PRIMA BATTAGLIA DEL MAR DELLE FILIPPINE

 

BATTAGLIA DI LEYE

 

BATTAGLIA NAVALE DEL MAR DI SIBUYAN

 

BATTAGLIA NAVALE DELLO STRETTO DI SURIGAO

 

BATTAGLIA NAVALE DI SAMAR / NAVAL BATTLE OF SAMAR

 


BATTAGLIA NAVALE DI CAPO ENGANO

 

BATTAGLIA DI OKINAWA

 

BATTAGLIE NAVALI - NAVAL BATTLES - Copyright 2000-2001-2002-2003- 2004 - 2005 - 2006 - 2007 - 2008 - 2009 - 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016 - 2017  Shinano, tutti i diritti riservati-

SEZIONI PRINCIPALI :

NAVI DA GUERRA / WARSHIPS AND BATTLESHIPS

 

PORTAEREI NELLA STORIA / AIRCAFT CARRIERS

 

INCROCIATORI E CORAZZATE / WARSHIPS

 

AEREI DELLA US.NAVY / U.S. NAVY AIRPLANESE

VARIE :

 SCRIVI A

 

NOVITA' DEL MESE / NEWS OF THE MONTH

 

INDICE ALFABETICO/ INDEX 

 

STATISTICHE E CURIOSITA' / CURIOSITY

  

VERSIIONE IN INGLESE                      ITALIAN VERSION