같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같

COME RICEVERE IN PROPRIO I SATELLITI METEOROLOGICI

( Informazioni tecniche e consigli pratici )
Altre informazioni e consigli potrete trovarli sulle altre mie pagine del sito

(Sito con oltre 250 pagine da consultare con, dati, immagini, esempi e consigli pratici il tutto senza segreti)

Per tornare a Satelliti Meteorologici Per tornare ai Contenuti del sito

NOTA:  Per una corretta visione grafica di tutte le pagine del sito consiglio di utilizzare Internet Explorer o Firefox a 800x600 o 1024x768 caratteri medi o piccoli se avete un monitor con schermo 4/3, oppure a 1024x640 o 1280x800 se invece avete un monitor con schermo Wide 16/10. Comunque a chi utilizza un monitor 17 pollici od inferiore e 4/3 consiglio decisamente di scegliere la definizione 800x600 e caratteri medi. Per scegliere la dimensione del carattere con Internet Explorer cliccare su "Visualizza" poi su "Carattere" quindi scegliere "Medi" o "Piccoli" mentre con Firefox cliccare su "Strumenti" poi "Opzioni" poi su "Contenuti" ed infine riferirsi alla voce "Caratteri".

___________________________________________________________________________________

Breve Introduzione
 
 

-Questa pagina vuole essere di aiuto soprattutto a quelli che decidono per la prima volta di assemblare in proprio un impianto di ricezione per satelliti meteorologici e mi rivolgo in particolare ai meno esperti in telecomunicazioni e a tutti coloro che iniziano soltanto ora a provare interesse per la ricezione satellitare in particolare per i satelliti meteorologici.
Invito comunque tutti i "veri" interessati all'argomento a dare un'occhiata anche alle altre mie pagine del sito perch anche su queste potreste trovare informazioni ed esempi utili per meglio orientare i vostri propositi e a fare quindi scelte mirate e pi consapevoli sia riguardo le apparecchiature da adottare che i programmi necessari per visualizzare le immagini Meteo sul proprio computer.
Comunque, agli indecisi, agli incerti e titubanti, nonch a tutti quelli che credono che oggigiorno per ricevere le bellissime immagini dei satelliti Meteo sia necessario essere dei "Cervelloni" rispondo che non assolutamente cos, sufficiente avere un minimo di passione, un minimo di esperienza nella radio-ricezione amatoriale e soprattutto una forte volont di arrivare fino in fondo senza mai scoraggiarsi.
In realt, il pi mettersi in condizioni di ricevere dal satellite un buon segnale pulito (cio senza disturbi), il resto lo fa il computer per mezzo dei programmi che troverete pi volte citati nelle mie pagine e che alcuni possono essere scaricati anche gratuitamente da Internet utilizzando i vari Link segnalati pi avanti in questa pagina, oppure andando nella mia pagina pi specifica dei Link. 
Coraggio dunque!!! provate anche voi la grande soddisfazione di mettervi in condizioni di ricevere in proprio le bellissime immagini trasmesse dai satelliti Meteo, sar di sicuro una esperienza stimolante che vi aiuter ad allargare i vostri orizzonti di conoscenze tecnico-scientifiche con possibili ricadute positive anche nel vostro campo professionale di lavoro o di studio.
Comunque sia, sar di sicuro una esperienza interessante e stimolante che vi regaler soddisfazioni intime e non trascurabili motivi di orgoglio; infatti una cosa osservare una bella immagine meteo ricevuta da altri, altra cosa osservare o poter fare osservare belle immagini Meteo ricevute in proprio grazie alle proprie capacit e alle proprie conoscenze tecnico-scientifiche al passo coi tempi ed anche qualora non si fosse pi del tutto giovanissimi !

Ricevere dallo Spazio bello ! - PROVATECI !!!

N.B. Per aggiornamenti sui satelliti Meteo attualmente operativi e su quelli futuri di nuova generazione vedere la mia pagina "COMUNICAZIONI E NOVITA' " oppure: (cliccare qui) _____________________________________

Apparecchiature necessarie per ricevere in proprio i satelliti Meteorologici Polari e Geostazionari

Ecco in sintesi, per chi inizia ora ad interessarsi all'argomento il  necessario per ricevere direttamente in casa propria le belle e significative immagini trasmesse dai satelliti meteorologici Polari, nonch dal nostro satellite Europeo geostazionario Meteosat 7 (Ma per il Meteosat 7 leggere la nota pi sotto).
Immagini che non sono soltanto belle a vedersi ma anche utili per previsioni del tempo personali locali in tempo reale o fai-da-te. E' sufficiente infatti osservare la velocit di spostamento delle masse nuvolose sul territorio a cui si interessati ed il loro evolversi entro un'ora o due, tener conto della pressione atmosferica locale indicata dal proprio Barometro di casa e ricavarne poi previsioni del tempo attendibili entro le successive 6 - 8 ore od anche di pi.
Quanto detto per possibile attualmente solo se si in grado di ricevere il Meteosat 8 o 9 e ricavarne le relative animazioni. In mancanza di tale attrezzatura si pu ripiegare su immagini statiche come ad esempio quelle pubblicate giornalmente sulla mia pagina del giorno
"Immagini del giorno" ricevute in diretta dai satelliti polari APT, poi tenendo conto della situazione meteo sulla propria zona  geografica ed osservando sul barometro di casa se la pressione atmosferica tende ad aumentare o a diminuire oppure a rimanere stabile se ne pu quindi trarre le debite previsioni che resteranno pur sempre previsioni e non certezze assolute come del resto lo sono anche quelle ufficiali pur usufruendo di molte pi informazioni e dati significativi. Ci dovuto all'elevata complessit e imprevedibilit di molti fenomeni meteo anche se i modelli matematici ufficiali di calcolo divengono via via sempre pi precisi e di conseguenza anche le previsioni che se ne traggono.

Queste sono le apparecchiature necessarie per ricevere i segnali APT dei satelliti  Polari meteo americani e russi  in banda VHF (Nessun satellite russo per attualmente attivo in banda VHF)


1)  Un'antenna a polarizzazione circolare per la banda 137-138 MHz montata sul tetto lontano da possibili ostacoli
2)  Un preamplificatore d'antenna 137-138 MHz a basso rumore e un cavo di discesa di buona qualit
3)  Un ricevitore FM con copertura 137-138 MHz, possibilmente con banda passante di 20-30 KHz
4)  Un computer 386-486 o superiore, munito di scheda audio 16 Bit o superiore

5)  Un programma specifico ad esempio WxSat o WxToimg o ancora JVCOMM32, od altri programmi equivalenti.

Per ricevere anche il  satellite Geostazionario METEOSAT 7 occorre aggiungere i seguenti componenti

6)  Dopo avere precisato che il ricevitore pu essere sempre lo stesso impiegato per la ricezione dei satelliti polari, sufficiente munirsi di una parabola del diametro di circa un metro completa di illuminatore per la Banda 1690-1700 MHz  la quale pu essere montata anche sul proprio balcone a condizione che il balcone permetta una buona visibilit priva di ostacoli verso Sud.
Per il corretto puntamento della parabola si possono ricavare i dati necessari con l'ottimo programmino "SMW LINK" che troverete citato pi avanti in questa pagina o nell'elenco dei programmi consigliati. Mi raccomando per prima di utilizzarlo, di impostare la Latitudine e la Longitudine della propria localit o quella del capoluogo pi vicino, ci fondamentale perch gli angoli di Azimut ed Elevazione ricavati per il corretto puntamento della parabola sono strettamente correlati alle coordinate della propria localit e quindi un'errata impostazione dei valori di Latitudine e Longitudine relativi alla propria localit potrebbe farvi credere di avere la parabola puntata sul satellite e invece puntata altrove e chiedervi quindi sconsolati :-( ...
ma perch non ricevo nulla ???

Naturalmente oltre la parabola con illuminatore necessario un convertitore munito di un opportuno preamplificatore a basso rumore per la Banda 1690-1695 MHz e un convertitore 1690-1695 MHz con frequenza di uscita 137-138 MHz ed entrambi debbono essere installati in prossimit della parabola, i componenti preamplificatore e Convertitore si possono trovare in commercio anche integrati in una unica unit e quindi pi comoda da collocare, infine il cavo di discesa dal convertitore al ricevitore 137-138 MHz deve essere di buona qualit e non pi lungo di una ventina di metri per non attenuare troppo il segnale captato dalla parabola.

IMPORTANTE: Il Meteosat 7 purtroppo gi da tempo ha cessato di riprendere la nostra area geografica in quanto stato spostato dalla sua posizione 0 gradi Est di Longitudine (cio dal Golfo di Guinea) alla Longitudine 57 gradi Est sull'Oceano Indiano. Per le ultime notizie sul Meteosat 7 e sui satelliti russi vedere la mia pagina "Comunicazioni e novit" , oppure cliccate qui

Nota: Tutte le apparecchiature sopra elencate, cio antenna a dipoli incrociati, preamplificatore, ricevitore, parabola, convertitore possono essere auto costruite da chi ne all'altezza, oppure acquistate a vostra discrezione presso o NUOVA ELETTRONICA (Tel. 0542-64.14.90 dal Luned al Venerd dalle 10.00 alle 12.00) o presso altre ditte che le costruiscono, vedi ad esempio ROBERTO FONTANA il cui indirizzo Internet : http://www.roy1.com (vedere anche la pubblicit su varie riviste per Radioamatori)

Infine, chi vuole ricevere in DVB attraverso il satellite TV EuroBird 9 anche le bellissime immagini in digitale ad alta definizione riprese dai satelliti Geostazionari Europei di nuova generazione "Meteosat 8" , "Meteosat 9" e "Meteosat 10"oltre che le bellissime immagini digitali AVHRR riprese dai satelliti Polari NOAA18, NOAA19 e MetOp-A e MetOp-B veda nella mia pagina "Comunicazioni e novit" o in quella pi specifica dedicata ai satelliti geostazionari di nuova generazione:  Cliccando qui

N.B. Per aggiornamenti sui satelliti Meteo attualmente operativi e su quelli futuri di nuova generazione vedere la mia pagina "Comunicazioni e novit" cliccare qui

Principali caratteristiche del segnale analogico trasmesso dagli attuali satelliti Polari e Geostazionari APT

Polarizzazione per (NOAA e METEOR)................................. Circolare destrorsa
Polarizzazione per (METEOSAT 1캢enerazione)................... Lineare orizzontale
Modulazione portante....................................................... FM
Deviazione massima portante........................................... vedi pi sotto  (*)
Frequenza sottoportante.................................................. 2400 Hz
Modulazione sottoportante............................................... AM
Massima percentuale  modulazione AM.............................. 80 %  e  90%
Banda frequenze segnale video......................................... 0 - 1600 Hz
Frequenza scansione di linea............................................ 4 Hz  (per i Meteosat 1캢enerazione)
Frequenza scansione di linea............................................ 2 Hz  (per  NOAA e METEOR)
Linee al minuto.....(per Meteosat)..................................... 240
Linee al minuto (per NOAA e METEOR)............................... 120
Risoluzione massima per  immagine.................................. 2 - 4 Km circa   (al centro)
Tempo composizione immagine APT/WEFAX  del  Meteosat  200 sec.
* La deviazione massima in frequenza della portante FM dipende dal tipo di satellite ricevuto ed : +/- 17 KHz per la serie NOAA , +/-15 KHz per i Meteor ,  +/- 9 KHz per il Meteosat7.
Per gli orari di trasmissione del  Meteosat 7   <Cliccare qui>
Posizione attuale del Meteosat 7 = Latitudine 0.2 Nord e Longitudine 0,0 Est -  ora per il Meteosat 7 in fase di spostamento verso i 57 Est sull'Oceano Indiano.

In pratica il Meteosat7 prima di essere spostato a 57 Est si trovava sulla verticale del Golfo di Guinea (Africa) ed ogni sua immagine trasmessa era preceduta da una nota di START a 300 Hz della durata di 3 secondi e terminava con una nota di STOP di 450 Hz della durata di 5 secondi.
N.B. Le immagini trasmesse dai satelliti NOAA e da quelli METEOR non hanno ne inizio e ne fine in quanto sono riprese in tempo reale con un Radiometro a Scansione che esplora la zona terrestre sottostante striscia dopo striscia durante l'avanzare del satellite stesso lungo la sua orbita (Un'orbita pu avere direzione NORD>SUD oppure SUD>NORD secondo l'orario giornaliero del suo passaggio.

ATTENZIONE: Poich dal 14 Giugno 2006 il satellite Meteosat 7 ha cessato la sua attivit sulla nostra zona geografica, coloro che erano gi attrezzati per la sua ricezione possono continuare a sfruttare ancora le proprie apparecchiature puntando la parabola sull'attuale posizione a 57 gradi Est di Longitudine sull'Oceano Indiano e continuare cos a ricevere le sue immagini APT-Wefax riguardanti i possibili Tifoni che si formano sull'Oceano Indiano.
Per trovare i nuovi dati di puntamento della parabola (Azimut ed Elevazione) consiglio di utilizzare il semplice programmino gratuito
"SMW LINK" e tenere presente che il puntamento deve essere molto molto preciso in quanto ora il segnale del satellite arriva sull'Italia piuttosto debole data la notevole distanza e quindi per ottenere buone immagini APT/Wefax occorre ottimizzare al massimo il tutto compreso la messa a fuoco e la polarizzazione dell'illuminatore sulla parabola.

Nota: Se avete problemi a conoscere le vostre coordinate da introdurre nel  programmino SMW-LINK relative alla vostra localit potete andare su Internet al seguente indirizzo: http://www.astro.com/atlas e nella pagina che vi appare mettere nella casellina "Birth town" il nome della propria citt o paese e poi cliccare su "Search". Appariranno immediatamente le coordinate di Latitudine e Longitudine esatte relative alla vostra citt.

Frequenze di trasmissione usate dai satelliti Meteo

Satellite Polare NOAA 19....................  137.912 MHz in APT e 1702.5 o 1698 MHz in HRPT (ora attivo)
Satellite Polare NOAA 18....................  137.1 MHz in APT e 1702.5 o 1698 MHz in HRPT (ora attivo)
 Altri satelliti Polari della serie NOAA....  137.500-137.620MHz in APT e 1698-1707-1702.5 MHz in HRPT (non pi attivi)
Satelliti Polari russi serie METEOR.......  137.300, 137.850 MHz (non pi attivi)
Satelliti Polari russi serie OKEAN ........  137.400 MHz  (non pi attivi)
Satellite Geostazionario  METEOSAT 7..  Canale 1 - 1691 MHz  Canale 2 - 1694.5 MHz (vedi nota pi in alto)
Comunicazioni fra TERRA e METEOSAT.  1910 MHz e Banda UHF
Satellite MSG 1 (Meteosat 8) in DVB ...  11977 MHz (Transponder sul satellite HotBird 9)

N.B. Per recenti aggiornamenti sui satelliti Meteo attualmente operativi e su quelli futuri di nuova generazione vedere la mia pagina "Comunicazioni e novit" oppure: (clicca qui)

Programmi  per vedere le immagini APT sul monitor del proprio Computer 

APT = Automatic Picture Transmission

Se il vostro computer gi munito di scheda audio, esempio, AWE64, AWE32, o altra scheda a 16 Bit, basta scaricare la prima versione del programma "WxSat" di Christian Bock e installarlo. Lanciare il programma da Windows e cliccare sulla voce "Recording", poi cliccare su "Parameters" e scegliere il nome del satellite che il ricevitore sta ricevendo in quel momento, quindi chiudere la finestra cliccando su "OK". Cliccare ancora un volta su "Recording" e scegliere "Start at Start Tone" se si sta ricevendo il Meteosat 7, oppure su "Start at Subcarrier" se invece si sta ricevendo un NOAA oppure un Meteor.
Attendere una diecina di secondi o poco pi per dare il tempo al programma di sincronizzare l'immagine e dopo di che dovrebbe apparire sul monitor (riga dopo riga) l'immagine che il satellite sta trasmettendo in quel momento.

Nota: Si faccia molta attenzione che il volume d'ingresso linea della scheda audio non sia ne troppo basso ne troppo alto altrimenti l'immagine potrebbe non riuscire a partire, quindi inizialmente andate per tentativi poi dopo avere agganciato l'immagine insistete con la regolazione del volume fino ad ottenere il miglior risultato sia come nitidezza che contrasto. Si ricordi che per chiudere il programma occorre prima cliccare su Recording e poi su Stop , oppure su  Abort.

Attenzione: Di recente uscita una nuova versione del programma WxSat e cio la versione 2.5 rev.9.2  (617 KB zippati) che potete scaricare gratuitamente dal seguente indirizzo: http://www.hffax.de/wxsat.html. Infatti, entrambe le versioni sia quella vecchia che quella nuova sono Free sia per scuole che per uso privato amatoriale. Per una breve spiegazione d'uso della versione 2.5 rev.9.2 cliccare qui.
Infine, tenete presente che il programmino WxSat gira senza problemi sotto tutti i sistemi operativi Windows anche recenti e a dire dell'autore anche sotto il vecchio Windows 3.1a .
Attualmente uscito anche un'altro ottimo programma Free per la ricezione dei satelliti Meteo APT e si chiama "WXToimg" il quale  pu essere scaricato liberamente dal seguente indirizzo: http://www.wxtoimg.com oppure da  http://www.weather.net.nz/wxtoimg.
Chi invece preferisse un sistema di visione pi sofisticato che permette di creare anche quelle belle animazioni mostrate anche in TV necessario ricorrere ad un programma pi corposo che si chiama "JVCOMM32" e che pu essere scaricato anch'esso liberamente dalla Home Page dell'autore (Eberhard Backeshoff, DK8JV). L'indirizzo per il suo download il seguente:  http://www.jvcomm.de.  Si tratta di un programma piuttosto corposo di circa 9 MB zippati.
Nota: Una ampia guida in italiano sull'uso del programma JVCOMM32 tradotta da Edoardo ed Antonio Alcolado (I5PAC e EA1MV) , potete ottenerla scaricando il file "jvit.zip" dallo stesso sito dell'autore. Si tratta di un file di circa 327 KB zippato.
Altro programma altrettanto interessante sia per la visione delle immagini che per la loro elaborazione appunto  come si diceva pi sopra "
WxToimg". Si tratta di un file zippato che potete scaricare liberamente dal seguente indirizzo: http://www.weather.net.nz/wxtoimg

-Un altro programma ancora ma molto pi semplice e pur sempre in grado di ottenere belle animazioni con le immagini del Meteosat 7, il "JVFAX70"  di appena 704 KB zippati, si tratta di un programma dello stesso autore del JVComm32. Quest'ultimo programma per ha la prerogativa di poter lavorare soltanto in DOS e pur non richiedendo la scheda audio sul computer necessita per di una apposita interfaccia da inserire fra l'uscita del ricevitore e la porta COM2 del vostro computer. (Vedi interfaccia DSP  LX1148 pubblicata sulla  rivista "NUOVA ELETTRONICA" numero  169-170). Sulla stessa rivista potete trovare oltre una guida al montaggio dei componenti anche un'ampia e chiara descrizione d'uso del programma JVFAX6.0 che la versione precedente a quella JVFAX7.0, ma che ugualmente utile anche per la JVFAX7.0. 
Va anche detto che sia  JVFAX6.0 che JVFAX7.0 sono freeware e di facile uso, inoltre questi due programmi possono essere installati anche su vecchi computer
386 o 486 con sistema operativo Windows 3.1 e con poca RAM ed i risultati che si possono ottenere sono ottimi soprattutto con schede video Tseng 4000 a 1024x768x256 colori, ma difficilmente si riesce farli girare su le pi recenti schede video.

NOTA: Purtroppo tutto il discorso attorno alla ricezione del Meteosat 7 non pi valido in quanto dal 14 Giugno 2006 il satellite ha cessato la sua attivit ed stato sostituito dalla ricezione DVB attraverso i nuovi satelliti Meteosat 8 e Meteosat 9. Per continuare a ricevere il Meteosat 7 vedere i consigli suggeriti pi sopra o quelli che potete trovare anche nella mia pagina dal nome "Comunicazioni e novit" Cliccare qui

  Lo Standard "HRPT" dei satelliti  della serie NOAA di prima generazione   

 I satelliti Polari "NOAA" di prima generazione, contemporaneamente alle immagini trasmesse in banda VHF in standard analogico APT, trasmettono anche immagini digitali in banda (1698 - 1708 MHz) in uno standard pi evoluto chiamato HRPT (Acronimo di High Resolution Picture Transmission). Lo standard HRPT un sistema di trasmissione digitale ad alta definizione la cui  risoluzione raggiunge 1.1 Km al centro dell'immagine ed in grado quindi di offrire immagini ricchissime di particolari e molto belle a vedersi.
La loro ricezione per, seppure a livello amatoriale, richiede una attrezzatura complessa e piuttosto costosa che va da un'antenna parabolica motorizzata sui due piani Azimutale ed  Elevazione del diametro di almeno un metro e mezzo e il relativo controller per mantenerla costantemente puntata sul satellite durante tutto l'arco della sua traiettoria orbitale durante il passaggio, da un convertitore per la banda 1.7 GHz  munito di preamplificatore a basso rumore  (0.25 - 0.5 dB), da un cavo di discesa a bassa perdita, da un ricevitore professionale tipo consigliato ICOM R-7000 nel modo FM banda larga prelevando poi il segnale dalla sua uscita RF a 10.7 MHz. Segue poi un amplificatore passa-banda, un demodulatore di fase, un decodificatore split-phase, un rivelatore di word strobe e sample strobe, ma mi fermo qui per non spaventarvi troppo.
Ciononostante chi fosse seriamente interessato all'argomento, una descrizione ampia e completa di schemi e consigli utili per la sua autocostruzione pu trovarla nel libro del Prof. Marciano Righini dal titolo
"I Satelliti Meteorologici" nella sua 3 Edizione1999 ed edito a cura della C & C  C.P. 141, che si trova in via Naviglio 37/2  FAENZA (Ra) -Tel.0546/22112 - Fax 0546/662046.
Anche sulla rivista NUOVA ELETTRONICA numero 207 (Febbraio/Marzo 2001) potete trovare numerose pagine dedicate alla ricezione delle immagini HRPT provenienti dai satelliti NOAA ed entro lo stesso articolo viene annunciato l'imminente uscita di un loro ricevitore HRPT completo di antenna parabolica e convertitore gi montato e funzionante. Viene inoltre proposto l'acquisto di un "CD-ROM"  (15.000 Lire) sul quale si trovano  software per la ricezione dell' HRPT
e numerose registrazioni di segnali gi ricevuti dai  satelliti Polari NOAA con loro estensione .RAW ancora da splittare ed infine anche 64 immagini .GIF ad alta definizione gi pronte per essere viste con un qualsiasi programma visualizzatore d'immagini.
Va tenuto presente per che il programma HRPT 7 incluso nel CD pu girare soltanto sotto DOS e quindi non adatto per chi utilizza un sistema operativo privo del DOS come ad esempio Win2000 o WinXP.
 Chi fa uso di Win2000 o Win ME pu ugualmente visualizzare le immagini da splittare contenute nel CD, utilizzando il semplice programmino "HRPT Reader" di David Taylor, il quale oltre ad essere gratuito e di estrema facilit d'uso permette di effettuare anche bellissime elaborazioni del colore, inoltre con un mini programmino dal nome "CorrectGeometry" (ver. 1.3.0 del 24/06/2001) sempre dello stesso autore possibile effettuare la correzione geometrica delle immagini appena ricevute. Entrambi questi
programmi rispettivamente di 310 KB e di 20 KB zippati possono essere scaricarti dal seguente indirizzo: http://www.david-taylor.pwp.blueyonder.co.uk/software/hrpt.htm
Nella pagina di cui sopra troverete anche una sintesi sull'HRPT e l'uso dei due programmi sopra citati con l'elenco delle librerie necessarie per il loro funzionamento.

Attenzione:  E' gi uscito il numero 209 della rivista Nuova Elettronica con la presentazione del loro tanto atteso ricevitore HRPT pronto e completo di interfaccia-computer per la ricezione dei segnali ad alta definizione trasmessi dai satelliti americani NOAA (costo ricevitore 207 Euro, interfaccia 72.5 Euro IVA compresa). Sulla stessa rivista non vi troverete per la necessaria parabola munita di illuminatore a polarizzazione circolare in quanto l'industria che doveva fornirne un certo numero in ritardo con le consegne e di conseguenza la parabola completa di illuminatore a polarizzazione circolare sar  disponibile soltanto dalla Rivista numero 211 Maggio 2002.
Va pure detto che per la ricezione diretta dei satelliti HRPT oltre il ricevitore suddetto, la parabola e l'illuminatore a polarizzazione circolare necessario anche uno speciale Rotore munito di Controller manuale oppure automatico in modo da dare all'antenna la possibilit di inseguire il satellite durante tutto il passaggio del satellite sulla propria area d'ascolto e ci possibile soltanto tenendo sotto controllo i suoi due movimenti di Elevazione e di Azimut.
Un tipo di Rotore valido a tale scopo lo Yaesu  il cui prezzo per piuttosto salatino ed il modello G-5400B o ancora meglio il pi recente G-5500B attualmente commercializzato in Italia dalla Ditta "ielle" che potete contattare al seguente indirizzo:
http://www.ielle.it , oppure andando alla pagina Internet:   http://www.ielle.it/left/rotori/index.htm . Per ora la Ditta Marcucci di Milano citata sulla rivista di Nuova Elettronica ne risulta sprovvista.
Volevo segnalare che attualmente immagini digitali ad alta definizione possono essere ricevute previa apposita autorizzazione gratuita (e con minor complicazioni tecniche e soprattutto con minor spesa) tramite la ricezione DVB dal nuovo satellite Europeo Meteosat 8, puntando semplicemente la propria parabola satellitare TV sul satellite EuroBird 9 e sintonizzandovi sulla frequenza di 11.977 MHz. Pi ampie informazioni al riguardo potete trovarle nella mia pagina dedicata al satellite MSG-1 e MSG-2 e cio cliccando qui.
Volevo segnalare anche che il signor Roberto Fontana (
http://www.roy.com) in grado di fornire tutto l'occorrente per la ricezione HRPT compreso un'ottimo Software per ricevere via "EuroBird 9" i nuovi satelliti Europei "MSG-1" (Meteosat 8) e "MSG-2" (Meteosat 9) nonch quelli USA della serie NOAA in AVHRR o HRPT. 

 

Principali caratteristiche del segnale HRPT

Frequenza  portante.............................. 1698.0 MHz , 1707.0 MHz , 1707.5 MHz (Riserva 1702.5 MHz)

Polarizzazione........................................ Circolare destrorsa

Modulazione portante........................... Digitale Split.Phase low (modulazione di fase)

Indice di modulazione............................ +/- 67.3

Bit Rate.................................................. 665400 Bit/sec.

Frame Rate............................................ 6 linee/sec.

Bit Word................................................ 10  (bit 1 = MSB e bit 10 = LSB)

Word per line......................................... 11090

Word per image..................................... 2048

____________________________________________________________________________________

Ecco un confronto fra un'immagine trasmessa in APT e la stessa immagine trasmessa in HRPT

noaa17_08131137-c.jpg (53576 byte)   "APT" "HRPT"hrpt_NOAA17 0936 13-08-2003-VM.jpg (92934 byte)          

Cliccare su ciascuna immagine per ottenerne l'ingrandimento

Due zoom d'immagine riferite al NOAA17 del 13 Agosto 2003 alle ore 11.36 LT

NOTA: L'immagine APT stata ricevuta dal sottoscritto, quella HRPT di eccezionale definizione stata ricevuta dal signor Andreani ed entrambe il giorno 13 Agosto 2003 alle ore 11.36 (LT)

___________________________________________________________________________

Elenco di programmi consigliati per la visione diretta delle immagini su PC e per il tracking* orbitale dei satelliti Polari APT e HRPT

JVCOMM32 ........ Per immagini da Satelliti e per SSTV  (con Windows) Help
JVFAX7.0 ........... Per immagini da Satelliti e per SSTV  (da DOS) Help
WXSAT............... Per immagini Satelliti Polari e Meteosat 7  (con Windows) Help
InstantTrack .... Per acquisire posizione e orari passaggi satelliti Polari  (con Windows) Help
WXTRACK  ......... Per acquisire posizione e orari passaggi satelliti Polari  (con Windows) Help 
FOOTPRINT ...... Per acquisire posizione e orari passaggi satelliti Polari  (con Windows) Help
SATMON ............ Per acquisire posizione e orari passaggi satelliti Polari  (con Windows) Help
HOME PLANET... Per acquisire posizione e orari passaggi satelliti Polari  (con Windows) Help
SMW LINK ......... Per  progettare impianti satelliti TV/Sat , Meteosat e NOAA (con Window) Help
SATSIGNAL........ Per elaborare immagini WAV dai satelliti polari NOAA  (con Windows) Help
 PALETTE............... Per introdurre il colore sulle immagini dei satelliti Polari (con Windows) Help
WXTOIMG......... Per elaborare immagini WAV dai satelliti polari NOAA (con Windows) Help 


Nota:
 Cliccare sul "nome" del programma per ottenerne il Download, oppure su "Help" per  una mia  breve descrizione d'uso.
N.B.
Tutti i programmi sopra elencati girano sui sistemi operativi Win9x, ME, 2K e XP .
*Tracking = inseguimento, puntamento dell'antenna sul satellite

********************************************

In sintesi

A chi inizia ora la bellissima esperienza di ricevere in proprio i satelliti Meteorologici o sta movendo i primi passi in questa direzione suggerisco di procedere con la massima gradualit e con molta pazienza perch il tutto e subito in questi casi quasi sempre non funziona!
Con ci intendo dire che bene si inizi prima con la ricezione delle immagini analogiche APT usando i programmi di pi facile uso elencati sopra,  poi eventualmente in un secondo tempo si pu pensare di passare alla ricezione pi impegnativa delle immagini digitali ad alta definizione HRPT o HRI (*) e ci per non rischiare di incontrare subito grosse difficolt e cocenti delusioni dovute all'ancora poca esperienza acquisita in materia.

Quindi, secondo la mia esperienza in campo, consiglio di iniziare con:
Per quanto riguarda l'antenna, il preamplificatore a basso rumore per la ricezione dei satelliti Polari e la parabola e il Convertitore per la ricezione del Meteosat 7, se non si in grado di autocostruirli il mio consiglio : per i Polari di iniziare con l'antenna a Doppia V  munita del suo ottimo preamplificatore mentre per il  Meteosat 7 consiglio la  parabola a Griglia con il relativo convertitore  TV970 , il tutto descritto su vari numeri della rivista "Nuova Elettronica" e il cui materiale reperibile presso la medesima Ditta in via dell'Industria, 4 (Imola, BO) Tel. 0542-641490 (dalle ore 10 alle 12 escluso il sabato).
Per quanto riguarda il ricevitore, altro componente dell'impianto molto importante, invito a tenere presente che sul numero 171 della rivista NUOVA ELETTRONICA viene presentato ad un costo non proibitivo un ottimo ricevitore in KIT per satelliti Polari APT e Meteosat 7 che l'LX1163 , ma chi volesse spendere ancora meno c'  un'altro ricevitore di NUOVA ELETTRONICA molto meno appariscente ma ugualmente valido che l'LX650  presentato sulla  rivista n. 96.  Entrambi questi ricevitori possono essere acquistati in Kit da assemblare in proprio o con un modesto supplemento di prezzo gi montati e collaudati.
Attenzione:
Il Kit LX650 non risulta pi in produzione ma data la semplicit e l'economicit del progetto potreste servirvi del suo schema e dei dati relativi come guida per una eventuale autocostruzione, ultimamente anche LX1163 risulta fuori produzione e quindi attualmente pare che non rimanga che rivolgersi al Kit LX1375 l'unico ancora in produzione.

Il Kit LX1375 un progetto di pi recente concezione e con una estetica migliore dei precedenti ed composto dai telaietti  LX1375, LX1375/A e LX1375/B , potete trovare la sua descrizione sulla rivista Nuova Elettronica numero 197. Anche quest'ultimo ricevitore come i precedenti pu essere acquistato sia in un KIT da assemblare in proprio oppure pu essere acquistarlo nella forma montato collaudato e garantito per un uso immediato.
IMPORTANTE:
Prima di acquistare un Kit consiglio di leggere sulla Rivista con molta attenzione la sua descrizione per capire se il Kit corrisponde veramente alle proprie aspettative ed anche per decidere se si pu essere in grado di assemblarlo e di collaudarlo in proprio o se non sia il caso di acquistarlo nella forma gi montato e collaudato spendendo naturalmente un poco di pi.

Per i pi ESIGENTI, ci sono pure ricevitori professionali di grandi marche internazionali  (e molto noti fra tutti i Radioamatori) le quali propongono apparati multi-Mode e multi-Funzione indubbiamente validissimi oltre che per il traffico radioamatoriale anche per la ricezione dei satelliti Meteo (si veda ad esempio i ricevitori: ICOM R-7000, ICOM R-8500, ICOM R-9000 ecc. ed altre marche note) i cui prezzi per purtroppo non sono alla portata di tutte le tasche.
Alternativa valida a questi  costosissimi colossi professionali potrebbe essere l'Interfaccia-Ricevitore USB per Computer, ICOM IC-PCR-1000, in grado di coprire una gamma di ricezione da 0,1 a 1300 MHz in  AM, FM, FMW, SSB e CW con selettivit variabili ad un costo che si aggirava intorno alle 600.000 lire IVA inclusa (Per informazioni pi aggiornate sul prezzo, sui dati tecnici e per  l'eventuale acquisto consultare ad esempio i seguenti siti:
http://www.marcucci.it oppure http://www.negrinielettronica.com .
La suddetta interfaccia completa di alimentatore, del software e del cavetto di collegamento fra l'interfaccia e la porta USB o la seriale del computer.

Inoltre, per quanto riguarda i programmi da utilizzare per ottenere sul proprio monitor le immagini Meteo,  consiglio di iniziare con il "WXSAT" versione 2.5.9, perch ottimo semplice da usare e gratuito nonch valido per  tutti i tipi di immagini sia quelle trasmesse dai satelliti  "Polari"  APT che per quelle trasmesse dai satelliti geostazionari Europei in APT/Wefax come il "Meteosat 7"
 
Pi avanti, quando poi avrete acquisita una maggiore disinvoltura nella ricezione dei suddetti satelliti, potrete anche integrare il programma WxSat con il programma "SatSignal" per elaborare e dare la colorazione alle immagini che ricevete, inoltre potrete anche passare a programmi di visualizzazione pi sofisticati e impegnativi come ad esempio "JVCOMM32" o "WxToimg", ma si tenga presente che i programmi JVCOMM32 e SatSignal  al completo  non sono Freeware! ma a pagamento.
Infine, per  conoscere la posizione e l'ora in tempo reale in cui i satelliti Polari entrano nella vostra area d'ascolto suggerisco di utilizzare l'ottimo "
WxTRACK" o se preferite "FOOTPRINT". Il secondo forse vi sar di pi facile installazione in quanto non necessita di particolari Librerie come invece WxTrack, comunque entrambi sono ottimi e di facile uso nonch gratuiti  (vedi loro descrizioni d'uso sulle mie pagine ad essi dedicate).
-Per conoscere Invece la posizione del Meteosat e per ricavare i relativi dati di puntamento della parabola sul satellite consiglio "
SMW LINK", anche questo un programma gratuito, valido e di facile uso nonch utile anche per chi si interessa soltanto di ricezione TV-SAT, sia per l'orientamento della parabola verso i vari satelliti TV che per la simulazione di impianti di ricezione virtuali onde giungere ad una scelta pi razionale dei suoi principali componenti come ad es. parabola,  LNB e  ricevitore TV.
Nota: Se avete problemi a conoscere le coordinate della vostra citt da introdurre nel  programma di acquisizione satelliti "SMW LINK", andare su Internet al seguente indirizzo: http://www.astro.com/atlas e nella pagina che appare mettere nella casellina "Birth town" il nome della propria citt o paese e poi cliccare su "Search" ed appariranno immediatamente le coordinate Latitudine e Longitudine esatte relative alla vostra citt.

MODALITA' DI COLLEGAMENTO DEI PRINCIPALI COMPONENTI PER LA RICEZIONE SATELLITI METEO POLARI 

Per ricevere i satelliti Polari, collegare l'antenna al preamplificatore d'antenna attraverso uno spezzone di cavo coassiale di ottima qualit e pi corto possibile, poi collegare il preamplificatore al ricevitore tramite un cavo coassiale anche tipo TV di buona qualit ma possibilmente non superiore ad una ventina di metri per non attenuare troppo il segnale in uscita dal preamplificatore, quindi collegare l'uscita del ricevitore alla scheda audio del computer all'ingresso INP o MIC, e poi non resta che configurare il programma da voi scelto e cominciare a ricevere le immagini.
Per il Meteosat 7 collegare l'uscita dall'illuminatore della parabola al preamplificatore-convertitore tramite cavo coassiale a bassissime perdite e pi corto possibile, poi collegare l'uscita del convertitore al ricevitore tramite cavo coassiale anche di tipo TV ma di buona qualit e possibilmente non superiore ai 20 metri (naturalmente il ricevitore pu essere lo stesso impiegato per i satelliti polari citato sopra). Quindi inviare il segnale presente all뭫scita del ricevitore all뭝ngresso "INP" della scheda audio sul computer tramite cavetto schermato. A questo punto grazie al programma che avrete scelto per la visualizzazione delle immagini (es. WxSat , JVFAX7, GVComm32 o WxToimg)  potrete ricevere in diretta tutte le immagini trasmesse sia dai satelliti in orbita Polare sia le immagini APT trasmesse 24 ore su 24 dal Meteosat 7, ma per il Meteosat 7 attualmente vale il discorso fatto molto pi in alto. 
Chi per ricevere e visualizzare le immagini del Meteosat 7 ha scelto il programma "WxSat", sappia che pu ugualmente ottenere l'effetto animazioni salvando in successione una serie di immagini aventi la stessa inquadratura, poi impiegando per la loro animazione un programma come ad esempio "ACDSee" regolando il suo "Slide show" a un "Delay" di poche centinaia di millisecondi, oppure qualche altro programma di grafica dotato della stesse funzione. Chi invece preferisce scegliere anzich WxSat altri programmi come ad esempio "JVComm32" , "JVFAX70" o "WxToimg" non occorre l'ausilio di terzi programmi per ottenere le loro animazioni in quanto questi sono gi in grado di fare tutto da soli. 

Per concludere
Oggi, in prospettiva dei prossimi lanci dei satelliti Meteorologici di nuova generazione Polari e Geostazionari, il futuro e lo sviluppo della ricezione satellitare a livello amatoriale non di facile prevedibilit, di certo si andr verso la ricezione di immagini sempre pi definite e ricche di contenuti e informazioni significative soprattutto in campo meteorologico. Ci per richieder purtroppo l'aggiornamento o la sostituzione di alcune nostre apparecchiature di ricezione ma i risultati delle immagini ricevute dai nuovi satelliti saranno di sicuro migliori e all'altezza delle aspettative sia a livello professionale che a livello amatoriale.

BUONA RICEZIONE SATELLITARE A TUTTI !!!

Nota: L'ora di ricezione riferita ad ogni immagine captata dai satelliti Polari va intesa come l'ora locale in cui iniziata la ricezione di quella immagine dalla localit indicata.
HRI = Acronimo di High Resolution Image, standard adottato dai satelliti Meteosat di vecchia generazione per la trasmissione delle immagini digitali ad alta definizione le cui immagini per sono in gran parte Criptate gi da tempo e quindi accessibili soltanto dietro licenza.

Nota: Per il mio indirizzo E-Mail cliccare qui

___________________________________________________________________________

Apparecchiature e Software da me adottati per la ricezione delle immagini presenti in questa pagina

Per le immagini analogiche APT Wefax-Meteosat 7 e Polari

Antenna: Per i satelliti Polari - Antenna Turnstile (vedi qui) + antenna Doppia V (N.E.) con Preamplificatori d'antenna a basso rumore N.E. - Per il Meteosat 7: Parabola 96 cm con illuminatore e Convertitore autocostruiti (vedi qui).
Ricevitore: Sia per i Polari che il Meteosat7 ricevitore VHF/FM 136-140 MHz autocostruito
Computer: Celeron II a 953 MHz autoassemblato e overcloccato - Scheda video Matrox G400 32MB e Scheda audio SBlaster AWE 64 - PHILIPS BRILLANCE 107P 17" o LG FLATRON 795FT Plus 17".
Software: WXSat + SatSignal + WxTrack + WxToimg + ACDSee 3.1

Per le immagini in DVB trasmesse via EUMETCast ->Hot Bird 6

Parabola: Comune parabola satellitareTV, diametro 96 cm con LNB per la TV digitale e con due uscite.
Computer: Autoassemblato con "CPU AMD Athlon XP3000+/400" - "RAM 1GB" -"H.D. Maxtor 120GB x 2"
Monitor
: SAMSUNG 226BW LCD da 22" schermo
Wide 16/10 oppure  PHilips 190S LCD da 19" schermo 4/3.
Hardware per acquisizione immagini: Scheda "SkyStar 2 TV Technisat" + Chiave USB "eToken 4.2.5.x"
Software: "S.O. Win2000 con SP3" + "EUMETCast V2 Win serie n. 0312" + "DVB-PC TV Stars Technisat Versione 4.2.10" + "SYS MSG DVB" di Roberto Fontana e "MSG DATA Manager" di David Taylor.
Nota
: Per quanto riguarda il computer va detto che si pu ottenere una buona ricezione delle immagini pur con qualche rallentamento nelle elaborazioni pi complesse anche con un computer avente caratteristiche pi modeste come ad esempio: (CPU = 1GHz) - (RAM = 512 MB) e con H.D. da soli 40 GB.
- Per quanto riguarda parabola e LNB possono essere utilizzati benissimo i componenti impiegati normalmente per la TV satellitare, essenziali sono la scheda SkyStar 2 TV Tecnisat o una simile (circa 70 Euro), la chiave USB "eToken" (40 Euro), il software della Tellique EUMETCast (60 Euro), un programma  software di elaborazione come ad esempio "SYS MSG DVB" di Roberto Fontana oppure "MSG DATA Manager" di David Taylor, infine occorre che sul computer vi sia installato il Sistema Operativo Win2000 con SP3 oppure WinNT con SP6.
Per il software Tellique EUMETCast e la chiave eToken USB occorre rivolgersi all'EUMETSAT e questo l'indirizzo E-Mail a cui rivolgersi:
ops@eumetsat.de , ma prima occorre venire in possesso dell'apposita autorizzazione per la cui pratica burocratica vedasi la mia pagina dedicata al satellite MSG 1 (clicca qui)
Per l'acquisto invece della scheda PCI SkyStar 2 TV Tecnisat io mi sono rivolto con piena soddisfazione alla DATASAT ITALIA indirizzo: http://www.datasat.it e che ultimamente cambiato in: http://www.websat.it/osc  Si tenga presente che detta scheda permette anche una buona ricezione di tutte le emittenti TV digitali che trasmettono in chiaro, cio quelle non criptate.
N.B. Dopo l'avvenuta attivazione dei nuovi servizi (AVHRR, MSG2, SYS_DWD e MetOp-A) ricordarsi di aggiungere manualmente al proprio software T-System (se non sono gi presenti) i nuovi PID  301, 302, 500, 509, 510 e 1922 e di avere provveduto ad aggiornare il software della TELLICAST alla Versione 2.4.4. Nota: Coloro che i file di aggiornamento "ver.2.4.4" non li avessero ricevuti direttamente via Meteosat 8 assieme alle normali immagini quotidiane pu farne richiesta direttamente al seguente indirizzo: ops@eumetsat.int

____________________________________________________________________________________

Mini leggenda:
 APT = Automatic Picture Transmission
AVHRR = Advanced Very High Resulation Radiometer
HRPT = High Rate Picture Transmission
 LT = Ora locale italiana (Solare o Legale secondo il periodo dell'anno a cui fa riferimento) L'orario locale in Italia un'ora in avanti rispetto a quello UTC e due ore in avanti nel periodo in cui in vigore l'ora legale)
CET = Ora dell'Europa Centrale
UTC = Tempo Universale Coordinato o tempo medio di Greenwich
VIS = Immagini riprese dentro lo spettro della luce diurna 0.72-1.1 micron (quindi solo di giorno)
VIS-Color= Immagini riprese entro lo spettro della luce diurna 0.72-1.1 micron e poi elaborata a colori
 IR = Immagini riprese entro lo spettro dell'infrarosso 10.3-11.3 micron (giorno e notte)
DVB= Digital Video Broadcasting
PSP= Paint Shop Pro (ben noto programma di grafica)
탆 o micron = Lunghezza d'onda corrispondente ad un milionesimo di metro

Per ulteriori chiarimenti sulla ricezione dei satelliti Meteo potete scrivermi liberamente via E-Mail, nei limiti del possibile cercher di rispondere a tutti.

Nota:  La data in "Ultimo aggiornamento" all'inizio della pagina si riferisce a modifiche piccole o grandi avvenute entro il giorno indicato, mentre l'etichetta    indica modifiche avvenute entro gli ultimi 20 giorni.

Per tornare a Satelliti Meteorologici Per tornare ai Contenuti del sito

 

같같같같같같같같같같같같같같같같  같같같같같같같같같같같같같같같같