같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같

Antenna parabolica per la ricezione del Meteosat 7

같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같

Torna alla pag. precedente  

Torna ai contenuti 

_________________________________________________________________________________________________

 

 

 - Questa antenna parabolica, munita di  preamplificatore e convertitore da me progettati ed autocostruiti poi pubblicati sulla rivista "CQ Elettronica" mi permise di ricevere il  Meteosat 1 fin dai suoi primi giorni in cui divenne operativo ed tutt'ora in funzione per la ricezione dell'attuale Meteosat 7, ultimo dei satelliti di prima generazione attualmente spostato dalla verticale sul Golfo di Guinea a 57 gradi Est sull'Oceano Indiano a caccia di Cicloni.
Si tratta di una Prime Fuoco in alluminio da 3 millimetri di spessore e con diametro di 96 cm munita della possibilit di orientamento manuale sui due assi principali Azimut ed Elevazione.
L'illuminatore (anch'esso progettato ed autocostruito poi anch'esso pubblicato su "CQ Elettronica") consiste in un elicoide di 3 spire caricato in quarto d'onda con riflettore troncoconico in rame. Dal fondo del riflettore parte l'adattatore d'impedenza in quarto d'onda ricavato su un connettore tipo "N" segue quindi un cavo in teflon lungo 160 cm che unisce l'illuminatore al preamplificatore a basso rumore N.E. posto nelle vicinanze della parabola il quale a sua volta invia il segnale al convertitore 1691>137 MHz anch'esso munito di preamplificatore il tutto progettato ed autocostruito.

NOTA: Altrettanto valida risultata comunque la ricezione del Meteosat 7 impiegando la parabola a griglia di NUOVA ELETTRONICA abbinata al loro Preamplificatore/Convertitore 1691>137 MHz mod.TV965 (figura di rumore 0.9 dB) e presentato sulla loro rivista numero 166. L'esemplare in mio possesso per ha  accusato negli anni una certa tendenza a non mantenere la sua taratura iniziale, ma va precisato che potrebbe trattarsi  di un inconveniente imputabile al solo esemplare in mio possesso o a particolari condizioni climatiche locali a cui stato sottoposto negli anni.
Sicuramente il loro nuovo Convertitore "TV970" pubblicato sulla rivista n. 199  possedendo migliori caratteristiche (vedasi ad esempio figura di rumore dichiarata di soli 0.6 dB) dovrebbe essere assolutamente privo di questo inconveniente, inoltre esso viene considerato validissimo anche per la ricezione dei segnali
"HRPT" trasmessi dai Satelliti NOAA (Vedi impianto d'antenna di  Nando Napoleone).

A disposizione come sempre per tutti per i chiarimenti del caso.

Torna alla pag. precedente  

Torna ai contenuti 

같같같같같같같같같같같같같같같  같같같같같같같같같같같같같같같