Agira e la sua storia. Viaggio all'interno di una cittadina in provincia di enna
HOME PAGE

INTRODUZIONE

 Origine del nome

 La storia

CHIESE PRINCIPALI

 Reale Abbazia

 S. Antonio da Padova

 S. Margherita
 S.S Salvatore
 S. Maria Maggiore

PALAZZI

 Palazzo Zuccaro

ZONE STORICHE

 Castello

 Quartiere Rocche

 Grotta S. Filippo
 Fontana di Majmone
 Cimitero Canadesi

PERSONAGGI 

 Diodoro Siculo

 Fortunato Fedele

 G. Giusti Sinopoli
 Don Pietro Mineo
 A.Valenti
 Altri

CHIESA SS. SALVATORE

ALTRE CHIESE ESISTENTI E NON

 

Facciata Chiesa SS Salvatore

La Chiesa di  S.S. Salvatore Ŕ una delle antiche,  e suggestive di Agira.

Le prime strutture risalgono all'epoca normanna (sec.XII).

Nel 1689 fu elevata al rango di collegiata dal vescovo della diocesi di Catania, alla cui giurisdizione apparteneva allora la chiesa di Agira.

La caratteristica facciata Ŕ stata costruita nel XVII secolo e risente di influenze tardo rinascimentali e barocche.

L'interessante e bel campanile presenta anch'esso testimonianze delle diverse epoche in cui fu costruito: la parte bassa,

infatti, Ŕ di chiara fattura normanna, mentre la sommitÓ mostra evidenti segni del gusto secentesco.

L'interno appartiene all'impianto originario del XII secolo, a pianta quasi quadrata, Ŕ suddiviso in tre navate da una serie di archi a sesto ribassato che poggiano su colonne cilindriche sormontate da bellissimi capitelli d'ispirazione romanica, tutti diversi uno dall'altro.

La cappella di sinistra Ŕ l'altare di S. Filippo Diacono, con un portale con

SS.Salvatore - Interno

ricchi bassorilievi del XVII secolo; a  sinistra, un cancello di ferro della stessa epoca 

Molto bello il tetto in legno a capriate restaurato non molti anni fa.

L'altare della navata sinistra, dedicato a San Filippo Diacono, presenta un bei cornicione in pietra dura finemente decorato con interessanti bassorilievi del XVII secolo.

Un cancello in ferro battuto della stessa epoca protegge la cassa contenente le reliquie di San Filippo Diacono e di altri santi vissuti ad Agira, e alcune reliquie, anticamente molto venerate, che la fede popolare riteneva direttamente collegate alla Passione di Ges¨, come, ad esempio, una pietra del Santo Sepolcro, un po' di terra dell'orto di GetsŔmani, un pezzo di legno della Santa Croce...

Nella parete di sinistra, in fondo alla chiesa, Ŕ stato recentemente ricomposto un
Aron aragonese, con ricca decorazione a motivi floreali, che inquadrava l'altare del vicino oratorio di S. Croce, gia sinagoga.

Nella cappella di destra si pu˛ ammirare un buon quadro di un ignoto pittore siciliano del XVIII secolo raffigurante la Madonna del Rosario con San Domenico e Santa Caterina.

Mitra e pastorale dell'Abate di S. Maria Latina

Questa chiesa conserva alcuni arredi sacri di grande valore storico e artistico. Custodisce anche un dipinto in legno, probabilmente l'unica tavola arrivata fino a noi di un antico polittico del secolo XV, in cui Ŕ raffigurato. come in quasi tutta l'iconografia che lo riguarda. San Filippo che calpesta il demonio, rappresentato da un drago incatenato protegge la cassa con reliquie e cimeli.

Qui sono conservati la mitra e il pastorale che la tradizione attribuisce a S. Luca Casali ( abate del monastero di Agira nel IX sec.).

 Aggiungi a preferiti
 Pagina Iniziale
 Contatto

INFORMAZIONI UTILI

Come raggiungere Agira

Informazioni Turistiche

Le farmacie ad Agira

Appuntamenti

Cinema ad Agira

LE TRADIZIONI

Festa di S. Filippo

Il Presepe vivente

Venerdý Santo

Carnevale 

Antichi Sapori

LO SPORT

 Calcio U.S Agira

 Pallavolo

 Club Moto d'epoca

VARIE

 Lago Pozzillo

 Proverbi Agirini

 Vocaboli Agirini

 Cartoline elettroniche

Storia, statistiche e notize sulla Juventus.
Siciliano - Motore di ricerca della Sicilia

   EVENTI IN SICILIA:

Tutto il materiale non prodotto da Agira e la sua storia  (immagini, articoli, ecc.) Ŕ copyright dei rispettivi autori.
  Nessuna infrazione di questi copyright Ŕ pertanto intesa.

Notizie da: Agiraweb.it - Agira.orgSiciliano.it La Sicilia - Il Giornale di Sicilia

Sito ottimizzato per una risoluzione 1024x768 ed Internet Explorer 5.0 e succ.