Angeli

#

Bibbia

Ci sono negli angeli vari ordini ed è certo che essi non sono uguali, ma si differenziano nel potere e nell'ordine. Sovrastano la capacità delle nostre menti e dei nostri pensieri, sono gemme preziosissime disposte nelle rispettive categorie..

Angeli nella Bibbia

Ogni ordine, aderendo alla conformità o imitazione divina, riceve la luce, la scienza, il bene e li trasmette secondo un processo di purificazione, di illuminazione, di perfezione. La contemplazione del mistero trinitario passa per l'iniziazione alle gerarchie angeliche


Sono Nove Cori Angelici raggruppati in tre Gerarchie

  1. Ordine o Gerarchia Suprema (partecipa alla trascendenza divina).
    Composta da: Serafini, Cherubini, Troni

  2. Ordine o Gerarchia Media (riceve la luce divina, anima e ordina il mondo, lo riveste di bellezza)
    Composta da: Dominazioni, virtù, Potestà.

  3. Ordine o Gerarchia Inferiore (agente dell'economia divina verso l'umanità)
    Composta da: Principati, Arcangeli, Angeli.

Gerarchia Suprema

Serafini: (significa coloro che bruciano)
Ardono continuamente di Amore divino che trabocca dalla dolce fornace dell'amore vero, senza mai annullarsi. Sono ardenti bruciano in se e accendono gli altri del fuoco del divino amore, stanno in piedi in forza dell'amore fisso in Dio ed inesauribile, poiché non possono essere distolti dall'oggetto amato. Operano per lo slancio di un amore perenne, poiché si riversano nell'amato e sollecitano con forti richiami per la continua e solerte azione di grazie, svegliando per dono divino coloro che si sono indeboliti nell'amore verso Dio.

Cherubini: (significa pienezza di conoscenza)
Dopo i Serafini penetrano da vicino i misteri divini e sanno comunicare abbondantemente agli altri la luce della divina Sapienza ricevuta. Ricevono il lume della sapienza, illuminati da questo dono conoscono Dio della luce contemplano la bellezza e i lumi divini che poi vengono trasmessi ad altri gradualmente.
Ezechiele narra che i Cherubini muovevano le ali, le distendevano, facevano un battito con esse e si coprivano (Ez10). Che cosa si esprime con le ali, se non il riposo della contemplazione " Si udiva lo strepitio delle ali dei Cherubini, quasi voce dell'Onnipotente Dio" e questa è la specie della contemplazione che si dice elevazione della mente, quando cioè l'anima, fiaccata dalle passioni del cuore e angosciata da frequenti sospiri, ascolta, per rivelazione, in se stessa la voce di Dio che le parla.

Troni:
Godono di una pace imperturbata, collocati intorno a Dio altissimo in maniera sicura e salda, questi Angeli sovrastano altri per la grazia della loro bellezza nei quali, per un qualche dono di benevolenza, l'ammirabile Divina Maestà ha scelto di risiedere pacificamente.
Sopra i Troni infatti siede "colui che giudica il giusto.. e dal cui volto promana il giudizio".(Sal). Questo ordine consiste nell'impossibilità di venir meno alla verità del giudizio e tendono verso l'alto nello sforzo di conformarsi in tutto e per tutto al giudizio divino.
Questi dunque, ricolmi dalla luce del giudizio, trasmettono ai loro inferiori i giudizi divini, in quanto non solo ricevono i raggi di luce del giusto giudizio loro infuso, ma per poterli ricevere si aprono e si dilatano con una forte espansione del loro ardente desiderio, in modo tale che per i doni ricevuti servono il Signore nel compimento del loro ufficio che consiste precisamente nell'esprimere il giusto e retto giudizio.

Gerarchia Media

Dominazioni:
Possiedono il senso dell'eternità, della liberalità e della severità, non cercano nelle onorificenze la soddisfazione delle loro ambizioni, ma l'utilità del gregge e non mirano alle cose temporali, ma a ciò che resta per sempre, sono inflessibili nell'applicazione delle leggi e generosi nel concedere grazie

Virtù: (significa coraggio saldo)
Spetta a costoro capovolgere i regni, deporre i potenti dai troni, spetta ad essi inculcare ai sottoposti il rispetto verso i maggiori. Assegnano agli ordini inferiori i compiti da svolgere e li mantengono costantemente ordinati a Dio. una forte espansione del loro

Potestà:
Sono coloro che scacciano gli attacchi del male e per mezzo dei quali viene indebolito il loro assalto, tengono a freno le tirannidi dei demoni affinché non superino il confine oltre il quale non permette loro di scagliarsi verso di noi.

Gerarchia Inferiore

Principati:
Sono coloro che possiedono un carattere sovrano con potere di comando entro l'ordine divino. Sono superiori per una superiorità di fortezza, forti nel compiere miracoli, nell'attirare i doni celesti e nel ridistribuirli dopo averli ricevuti, si dice che alla fine del mondo le " potenze dei cieli saranno sconvolte "
In quanto per la loro attività si compiranno cose meravigliose sugli elementi. Dobbiamo conformarci a questi spiriti quando desideriamo essere forti nel lottare contro i vizi, profondi nella conoscenza delle cose divine, riconoscenti nell'accogliere i doni.

Arcangeli:
Dirigono direttamente all'attività degli Angeli e talora sono inviati da Dio con incarichi di grande importanza, per agire direttamente presso gli uomini e sono gli unici che sono menzionati nei testi sacri.

Angeli:
Gli Angeli sono la via verso il verbo, si nutrono di Lui, perché gli Angeli sono il rifugio perfetto della luce divina. Vengono spesso inviati ad annunciarci i voleri divini. Ci comunicano la divina potenza nella conversione dei peccatori, la stessa sapienza nella rivelazione dei segreti, la misericordia nella glorificazione dei giusti, la giustizia nella condanna dei malvagi.
Imitiamo gli angeli per aver il terrore dei castighi, per estirpare i vizi, per avere rispetto delle cose sante e per poter essere attratti verso il cielo.


I Nove Cori Angelici sono necessari al Signore per poter ottenere quella melodia e armonia celestiale che è la sinfonia del Suo ardente AMORE.

Ti potrebbe interessare