Torna alla Home
 
Quattro eroi, un solo titolo.
Tutto iniziò con una rapina.
Il commissario Köster.
La critica all'attacco.
Autori e registi.
Frammenti di vita privata.
Tutti gli uomini del commissario.
Accadde un venerdì...
L'edizione italiana.
Tagli e ritagli.
Morto un commissario se ne fa un altro.
Tutte le donne del commissario.
Da Augusta a Monaco.
L'uomo del K4.
Alte Musik.
L'auto di servizio.
Ultimo atto.
La terza genesi.
Da Amburgo a Monaco.
Quattro.
Licenziati in tronco.
Aspiranti commissari.
Alta definizione.
Ciao Gerd!
Il Catalogo I - Köster
Il Catalogo II - Kress
Il Catalogo III - Herzog
Il Catalogo IV - Voss

 

Per Helmut Ringelmann i commissari televisivi devono essere sempre persone di classe. Così, se a Derrick ha sempre assegnato le migliori BMW, ai colleghi Köster e Kress ha concesso di viaggiare in Mercedes.

Anche nel caso di Köster, il connubio con la casa della stella a tre punte ha permesso al poliziotto di avere sempre gli ultimi modelli.

Il 1976, fu l'anno del debutto per «Der Alte» e anche per la serie W123. Fu messa immediatamente a disposizione della produzione una fiammante 280E che ha accompagnato Köster fino al 1985, anno in cui la casa di Stoccarda immise sul mercato la nuova serie W124. Nelle ultime due puntate del suo ciclo - "Bumerang mortale" e "La doppia vita di Ingrid", girate nell'estate dell'85 - Köster potè così godere del nuovo modello Mercedes, una 300E.

A differenza di Derrick, Köster ha conservato un'auto sempre uguale, ad eccezione delle targhe che cambiavano saltuariamente.

La stessa auto ha accompagnato anche Leo Kress fino ai primi anni Novanta, quando fu rimpiazzata da una nuova 200E, prima color argento e poi canna di fucile, entrambi targate M-HX 5413. Con l'avvento della più recente classe E, dal gennaio del 1996 per lui l'auto di servizio divenne una 230E. Fu blu la prima, targata M-ZP 1143; la seconda, invece, grigia argento. Quest'ultima, con targa M-OL 1931. Con la stessa targa, dal 1997, il modello è divenuto 280E Elegance 4MATIC. Nel 2004 l'ultimo cambio d'auto ha portato a Kress una E320 con tetto panoramico di cristallo e targata M-LW3203. Quest'auto ha accompagnato il commissario fino al suo pensionamento.

 

 

 

L'auto storica del commissario Köster. (Screenshot 3sat)
Un'auto in prestito.

Nella puntata del Commissario Köster "Odio" Gerd Heymann arriva a casa del Dottor Brinkmar a bordo di una grossa BMW. Si tratta di una 728i blu scura targata M-LE 42.

Per il giovane assistente di Köster, abituato a piccole BMW serie 3 o al massimo ad una BMW serie 5, viaggiare con una simile auto deve essere stata un'emozione.

Qull'auto, però, non era sua, né tantomeno del suo capo. Quella BMW apparteneva all'ispettore Derrick che nello stesso periodo, era il 1981, la utilizzava come auto di servizio.

I più attenti la ricorderanno protagonista di una folle corsa per le vie di Monaco nell'episodio "L'intruso".

La BMW di Derrick usata in "Odio". (Screenshot 3sat)