Purgatorio

#

Luogo di purificazione

Gli uomini, non avendo potuto guarire la morte, la miseria, l'ignoranza, hanno deciso di non pensarci per rendersi felici.

Tradizione cattolica e mistica

Pascal, nei suoi pensieri, sottolinea che certi adulti in piena attività cedono al divertimento: il numero delle cose urgenti che devono risolvere li distoglie dalla domanda essenziale: Che cosa diventerò dopo la morte? Questa constatazione faceva dire a un umorista: Qui riposa uno che non ha mai saputo perché viveva.

La vita è qualcosa di serio: in essa dobbiamo preparare la nostra eternità. Se falliamo questa vita, non avremo esami di riparazione, non potremo ricominciare, ma dovremo rendere conto al posto che avremo riservato all'amore nel nostro cuore e nei nostri atti.

Si tratta dunque di credere nell'aldilà dove ci attende, nel punto d'incontro tra il tempo e l'eterno, il giudizio. Il Purgatorio, frutto dell'infinita Misericordia di Dio, è così necessario per la salvezza delle anime; altrimenti i più sarebbero destinati alla dannazione eterna.

È perciò ragionevole pensare che l'uomo per raggiungere l'intimità di Dio deve essere puro. Qualora questa purificazione non sia avvenuta sulla terra, si realizzerà al di fuori del tempo nella fornace dell'amore. Quì l'anima dovrà lasciarsi purificare per accogliere l'abbraccio definitivo di Dio.

Il Purgatorio è stato inoltre una straordinaria risorsa della civiltà. L'idea che il male si possa riscattare con opere buone anche per i propri cari defunti è geniale: cancella il limite invalicabile della morte, riequilibra le ingiustizie terrene e dà una forza positiva a tutte le azioni.

Di seguito agevolmente potremo comprendere su quale fondamento biblico si fonda la dottrina della Chiesa Cattolica, le pene del Purgatorio quali siano e quanto durano. Non mancano le parole illuminanti del Santo Padre Giovanni Paolo II sulla purificazione necessaria per incontrare Dio. Pure ci sono le visioni e il trattato di Santi riconosciuti dalla Chiesa e di alcuni mistici. Per alcuni di loro si è ritenuto inserire un breve racconto della loro vita per comprendere sino in fondo la loro spiritualità.

Santa Caterina da Genova, Maria Simma, Santa Veronica Giuliani, Suor Faustina Kovalka, Santa Geltrude di Helfta, Santa Margherita Maria Alacoque e altri ci guidano attraverso un mondo affascinante che ci aspetta nell'aldilà. Ma la prima domanda a cui rispondere è: possiamo visitare le anime del purgatorio.

Un invito speciale

Se desideri pervenire a questa gioia e acquisire le virtù, ascolta l'invito di Gesù: "Tutto quello che chiederete con fede nella preghiera, lo otterrete" (Mt 18,20). Difatti, senza la preghiera, non è possibile nessun cammino spirituale, né si possono seguire le Orme di Gesù, nostro Salvatore.

Se vuoi corrispondere all'invito, o semplicemente a pregare dalla tua abitazione, clicca qui e troverai uno straordinario gruppo di preghiera. Potrai, così, unirti spiritualmente a tanti fratelli sparsi in tutti i continenti, e la tua vita cambierà.

Se desideri ricevere il libretto di preghiera compila il modulo e lo riceverai al tuo recapito senza sostenere alcuna spesa.

Puoi visitare il gruppo di preghiera dopo aver letto e meditato le seguenti interessanti pagine.

Ti potrebbe interessare