il sito di storia salernitana

a cura di Vincenzo de Simone

home siti migliori

 

 

Rassegna Storica Salernitana
semestrale della Società Salernitana di Storia Patria

principali articoli de Simone

spoglio dei fascicoli pubblicati nella nuova serie

 

sul numero 1, giugno 1984:

  • Italo Gallo, Un cinquantennio di cultura storica a Salerno

  • Werner Johannowsky, Risultati e problemi della ricerca archeologica nel Salernitano

  • Catello Salvati, Gli archivi monastici amalfitani. Contributo alla ricostruzione

  • Daniele Mauro, Aspetti culturali e religiosi della pittura di Michele Ricciardi (1672-1753)

  • Alfonso Leone, Ancora per una storia sociale del notariato

  • Alfredo Capone, Sul pensiero politico di Francesco De Sanctis

  • Arcangelo R. Amarotta, Michele De Angelis

sul numero 2, dicembre 1984:

  • Pasquale Villani, Alcune considerazioni sulla storia degli ultimi decenni del Regno di Napoli

  • Matilde Romito, Strutture romane in S. Pietro a Corte a Salerno

  • Francesco Aceto, Strutture in costiera di Amalfi nei secoli VIII-X: prospettive di ricarca

  • Margherita Platania, Le classi pericolose nel Principato Citeriore in età borbonica: comitive armate e scorridori di campagna (1815-30)

  • Werner Johannowsky, Nota sul complesso edilizio romano a Sava di Baronissi

  • Francesco Aceto, Sui mosaici della Cattedra di Salerno

  • Vittorio Bracco, del casale Vineale al Valico dello Scorzo

  • Giuseppe Cacciatore, Riflessioni «inattuali» su Francesco De Sanctis

  • Agnello Baldi, Matteo Della Corte

  • Arcangelo R. Amarotta, Alfonso e Matteo Fresa

  • Alfonso Silvestri, Settecento salernitano. Cronache dell'anno 1740 nelle relazioni a Bernardo Tanucci

sul numero 3, giugno 1985:

  • Huguette Taviani-Carozzi, Le pouvoir princier à Salerne jusqu'à l'arrivée des Normands

  • Massimo Oldoni, La cultura latina a Salerno nell'alto Medioevo

  • Arcangelo R. Amarotta, Il secolo normanno nell'urbanistica salernitana

  • Nicola Cilento, La politica «meridionale» di Gregorio VII nel contesto della riforma della Chiesa

  • Italo Gallo, Su recenti riletture di graffiti pompeiani

  • Paolo Peduto, Il centro antico nella discarica comunale

  • Arturo Carucci, Ancora sui mosaici del Duomo di Salerno (con una postilla di F. Aceto)

  • Giovanni Vitolo, La toponomastica e la memoria storica. L'esempio di Polla

  • Gerardo Sangermano, Nicola Acocella (Itinerario interrotto di un medievista)

sul numero 4, dicembre 1985:

  • Mario Del Treppo, Marinai e vassalli: ritratti della gente di mare campana nel secolo XV

  • Massimo Pallottino, Sull'approccio degli Etruschi alla costa salernitana

  • Gino Fornaciari - Francesco Mallegni - Claudia Vultaggio, Il regime di vita e il quadro fisico-clinico di Gregorio VII

  • Daniele Mauro, Nuove tracce della produzione scultorea nella Longobardia minore

  • Gerardo Sangermano, Uomini di cultura e forme dell'arte nel Medioevo amalfitano e sorrentino

  • Bronislaw Bilinski, Due visioni polacche di Paestum, August Moszynski (1786); Cyprian Norwid (1845)

  • Cesare De Sio, Ancora sul caso Masuccio. In margine ad un libro recente

  • Arcangelo R. Amarotta, Andrea Sabatini in S. Lorenzo de Monte?

  • Simeone Leone, L'autore del polittico della Badia di Cava

  • Nicola D'Antuono, Per una storia culturale del Salernitano nell'ultimo quindicennio

  • Agostino Cajati, Su Paolo Emilio Bilotti

  • Italo Gallo, Alberto Pirro, studioso di Napoli antica

  • Arturo Didier, Capitoli e tasse della diocesi di Capaccio alla fine del Cinquecento in un manoscritto della Biblioteca del Seminario di Teggiano

sul numero 5, giugno 1986:

  • Luigi Pellegrini, Territorio e città nell'organizzazione insediativa degli ordini mendicanti in Campania

  • Italo Gallo, Piceni e Picentini: Paolo Giovio e la patria di Pomponio Leto

  • Giovanni Muto, Tra centro e periferia: la gestione della «Hacienda» nell'Italia spagnola

  • Aurelio Musi, La venialità degli uffici in Principato Citra. Contributo allo studio del sistema dell'Amministrazione periferica in età spagnola

  • Mario Alberto Pavone, Angelo Solimena negli affreschi di Raito

  • Luciano Pignataro, Le «cinque giornate» di Eboli. La piana del Sele dalla FIAT alla SIR

  • Pierfrancesco Del Mercato, L'eversione della feudalità, il decurionato e i contadini cilentani

  • Giuseppe Colitti, Storia orale e Vallo di Diano

  • Francesco D'Episcopo, Alfonso Gatto a Salerno, dieci anni dopo

  • Alberto Granese, Gli anni Settanta: un decennio «sprecato»?

  • Augusto Placanica, Responsabilità della cultura e cultura della responsabilità

  • Giovanni De Crescenzo, Nicola Abbagnano

  • Vittorio Amoretti, Antonio Russo e la filosofia greca

  • Anna Maria Silvestri, Il «liber rationum» del Principe di Salerno Antonello Sanseverino alla vigilia della congiura dei Baroni

sul numero 6, dicembre 1986:

  • Raffaele Colapietra, I Sanseverino come paradigma critico della storiografia napoletana

  • Alfonso Tortora, Per una storia del movimento valdesiano dopo Valdés

  • Italo Gallo, Filosofia e scienza agli albori del Seicento: Giulio Cesare Lagalla tra Aristotele e Galilei

  • Enrico Spinelli, Ex libris e note di possesso della libraria Marmo di San Rufo

  • Maurizio Coppola, Distribuzione del reddito e squilibri socio-economici del Vallo di Diano durante il decennio francese

  • Werner Johannowsky, Appunti sul teatro di Nuceria Alfaterna

  • Catello Salvati, La caratterizzazione nocerina nel processo di formazione del documento notarile

  • Mario Vassalluzzo, L'Apudmontem nei documenti del Codex Diplomaticus Cavensis

  • Giovanni Vitolo, Da Apusmontem a Roccapiemante. Il castrum come elemento di organizzazione territoriale

  • Aurelio Musi, Cultura e funzioni urbane a Salerno

  • Vittorio Amoretti, Storia della cultura e cultura della storia

  • Arcangelo R. Amarotta, Carlo Carucci

  • Francesco Franco, Enrico Perito

sul numero 7, giugno 1987:

  • Angelo Mariani, La decorazione architettonica in marmo scolpito nel territorio dell'antica Nuceria

  • Hubert Houben, Il Principato di Salerno e la politica meridionale dell'Impero d'Occidente

  • Vittorio Cimmelli, Disavanzi e rimedi finanziari delle università della valle del Sarno nei secoli XVI e XVII

  • Aurelio Musi, Stato moderno e professione medica nel Mezzogiorno: la lunga stagnazione della Scuola Medica Salernitana

  • Gabriella Botti, La questione della «matricola» e la chiusura della Scuola Medica Salernitana e dell'Almo Collegio Ippocratico

  • Giovanni Antonio Colangelo, Per la storia dei Monti di Pietà in Principato Citra

  • Maria Rosaria Anna Onorato, Opifici, artigianato e fiere in Principato Citra in età preindustriale: linee di ricerca

  • Vittorio Amoretti, Lo «Scimmione» a Salerno

  • Augusto Placanica, Possibili svolte nella struttura bibliotecaria di Salerno

  • Giovanni Tabacco, Giacinto Romano medievista

  • Michele Cioffi, Precisazioni documentarie sul pittore settecentesco Alessio D'Elia

  • Michele Cioffi, Per la storia dell'arte della lana in San Cipriano Picentino

sul numero 8, dicembre 1987:

  • Giovanni Vitolo, La Badia di Cava e gli arcivescovi di Salerno tra XI e XII secolo

  • Italo Gallo, Ancora su Giulio Cesare Lagalla: medicina e tecnica della dissimulazione

  • Carmine Currò, La seconda visita pastorale di mons. Francesco Nicolai nell'archidiocesi di Conza (1720-21)

  • Maria Rosaria Pellizzari, Per una storia dell'alfabetismo nel Regno di Napoli: la costiera amalfitana tra firme e dichiarazioni fiscali

  • Roberto Marino, La lotta per le terra e le leggi eversive della feudalità in una comunità dell'Alto Sele

  • Maurizio Coppola, Distribuzione del reddito e squilibri socioeconomici nel Cilento napoleonico

  • Vittorio Amoretti, Ancora su Romagnoli, Filareti, e altri

  • Francesco Franco, Andrea Sorrentino

  • Agnello Baldi, Raffaele Baldi

  • Francesco Mottola, Nuovi documenti da S. Giorgio di Salerno

  • Arturo Didier, Un banco di pegno di Ebrei a Teggiano agli inizi del Cinquecento

sul numero 9, giugno 1988:

  • Giovanni Vitolo, La conquista normanna nel contesto economico del Mezzogiorno

  • Carmela Russo Mailler, Psicologie a contrasto nei protagonisti dell'assedio di Salerno (1076-1077)

  • Bruno Figliuolo, Giovanni Battista Niccolini, fiorentino, arcivescovo di Amalfi (1474-1482)

  • Aurelio Musi, La città assente: Salerno nella «provincializzazione» del Mezzogiorno spagnuolo

  • Donato Cosimato, Pel la storia di Salerno nel sec. XVII: aspetti della reazione al 1648

  • Giulio Fenicia, Esportazioni di legnami dal Regno di Mapoli nella seconda metà del XVII secolo (1647-1707)

  • Angelo Capo, Proprietà fondiaria e struttura sociale a Capaccio-Paestum nell'età napoleonica

  • Paolo Peduto, Dalla città di Rota al casale dei Sanseverino: un progetto di scavo territoriale

  • Giuseppe Colitti, Un po' di luce per Menocchio (a difesa delle fonti orali analfabete)

  • Franco Pelella, Fonti orali per la storia di Santomenna

  • Francesco Franco, Nicola Marmo

  • Salvatore Milano, Provvedimenti riguardanti la pubblica istruzione a Cava nel sec. XVI

sul numero 10, dicembre 1988:

  • Paolo Peduto - Matilde Romito - Maria Galante - Daniela Mauro - Irma Pastore, Un accesso alla storia di Salerno: stratigrafie e materiali dell'area palaziale longobarda

  • Giovanni Vitolo, Produzione e commercio del vino nel Mezzogiorno medievale

  • Riccardo Maisano, Su alcune discendenze moderne dei Paleologi di Bisanzio

  • Maria Sirago, Le attività commerciali della costa di Amalfi in età moderna

  • Vittorio Cimmelli, Le congregazioni laicali dell'Agro nocerino-sarnese nei secoli XVI-XVIII

  • Roberto Marino, Le leggi eversive della feudalità e lo sviluppo agrario nelle comunità dell'alto Sele

  • Giuseppe Acocella, La formazione della classe politica salernitana dall'avvento del fascismo agli anni settanta: aspetti e riflessioni

  • Italo Gallo, Tra archeologia e storia: il Tirreno e i traffici arcaici

  • Arcangelo R. Amarotta, S. Benedetto, S. Pietro a Corte e il recupero del Centro storico

  • Francesco Franco, Parlando di «Menocchio»

  • Vittorio Amoretti, Umanesimo e scienza: Giuseppe Iorio

sul numero 11, giugno 1989:

  • Nicola Cilento, Il latino del Chronicon Salernitanum

  • Giovanni Vitolo, Il castagno nell'economia della Campania medievale

  • Maria Luigia Fobelli, Codici miniati dell'Abbazia di Cava: le Leges Langobardorum e il Beda

  • Carmine Carlone, Il diritto degli abati cavensi di nominare giudici e pubblici notai

  • Massimo Venturi Ferriolo - Alessandro Tagliolini, Il monaco e il suo giardino: simbologia tradizionale e sua applicazione nella Certosa di Padula

  • Italo Gallo, Poesia umanistica meridionale in lingua greca: l'inno di Pomponio Gaurico a Fabrizio Brancia

  • Enrico Spinelli, La cinquecentesca stamperia di Laurino: analisi di un mito tipografico

  • Lorenzo Falanga, Livia e Tiberio da Paestum a Madrid

  • Arcangelo R. Amarotta, Le fonti nella ricerca storica: il caso di S. Pietro a Corte

  • Paolo Peduto, Un sito urbano molto antico e una polemica prematura

  • Valdo D'Arienzo, Presenze napoletane in archivi e biblioteche portoghesi tra il XIV e il XVII secolo

  • Vittorio Amoretti, Pitagora in orbace

  • Francesco D'Episcopo, Sanguineti a Salerno

  • Francesco Franco, Angelandrea Zottoli: itinerario di una vita

  • Salvatore D'Amato - Giuseppina Severino, Un maremoto ritrovato. Il processo del 1557 per il recupero dei beni della sommersa chiesa di S. Maria Annunziata de Ballenulo di Amalfi

sul numero 12, dicembre 1989:

  • Pina Boggi Cavallo, Donne e medichesse a Salerno: Trotula de' Ruggiero

  • Giuseppe Leo, Il pittore Stefano Sparano, un protagonista dimenticato

  • Luigi Rossi, Da mercanti a galantuomini: i conciatori vallesi tra XVII e XIX secolo

  • Roberto Marino, Aspetti della cultura materiale del Cilento: 1790-1900

  • Silvio De Majo, Produzione agraria, pluriattività e protoindustria in Principato Citra nell'Ottocento preunitario

  • Luigi Chiappinelli, Note di toponomastica salernitana

  • Giuseppe Libero Mangieri, Una moneta medievale di Salerno attribuita a Napoli

  • Carmine Carlone, Le pergamene della Certosa di Padula e un diploma di Ruggiero II

  • François Widemann, Un calendario di lavori agrari in un affresco medievale di Ravello

  • Carmine Currò, Sugli insediamenti balgari nel Principato Citeriore

  • Vincenzo de Simone, Precisazioni su S. Giovanni Battista di Pastorano

  • Enrico Spinelli, Minima typographica: il recupero della produzione tipografica locale in una biblioteca di pubblica lettura

  • Francesco D'Episcopo, Ricordo di Enzio Cetrangolo

  • Valdo D'Arienzo, Le torri costiere tra Salerno e Agropoli nel progetto del Viceré don Parafan de Ribera

sul numero 13, giugno 1990:

  • Paolo Peduto - Daniela Mauro, Il S. Ambrogio di Montecorvino Rovella

  • Giuseppe Libero Mangieri, I follari amalfitani di Mansone V

  • Gioia Bertelli, La produzione di lastre di finestre nell'Italia meridionale nel XIII secolo

  • Michele Miele, Il concilio provinciale di Conza del 1567

  • Luigi Rossi, Per una tipologia socio-professionale della burocrazia italiana in età liberale: prefetti e magistrati di Napoli e Salerno

  • Maurizio Coppola, Amministratori, amministrati e autorità tutoria a S. Gregorio Magno in età giolittiana: l'inchiesta prefettizia Santomauro

  • Ettore Lepore, Su Salerno romana. A proposito di un libro recente

  • Ida Maietta, Presenze di Michele Ragolia ad Agerola

  • Angelo Capo, Costabile Carducci, i Bellelli e «un grazioso impronto»

  • Giovanni Antonio Colangelo, La costruzione di un tempio metodista wesleyano a Salerno negli anni Venti

  • Bruno Figliuolo, Una inedita descrizione quattrocentesca di Amalfi

  • Arturo Didier, Un testamento cinquecentesco dell'Archivio Carrano di Teggiano

sul numero 14, dicembre 1990:

  • Benedetto Vetere, Immagini della città e spazi urbani in alcuni modelli dell'Italia centro-meridionale

  • Aurelio Musi, Il patriziato a Salerno nell'età moderna

  • Vittorio Cimmelli, Università, borghesia e popolo a Nocera dei Pagani nei secoli XVII e XVIII

  • Renata Florimonte, Aspetti della questione demaniale nel Mezzogiorno: coloni e proprietari ad Altavilla Silentina (1806-1815)

  • Luigi Rossi, Gli americani e la defascistizzazione a Salerno

  • Arcangelo R. Amarotta, Salerno: fondazione e riconversione

  • Arturo Carucci, Luci e ombre nel Museo Diocesano di Salerno

  • Raffaele Colapietra, Scienza, territorio e antropologia nell'età umanistica: il terremoto del 1456

  • Vincenzo de Simone, L'arcivescovo Fregoso e il feudo di Montecorvino

  • Vittorio Amoretti, Ricordi salernitani di un filosofo tedesco

  • Antonio Caiazza, Il capobrigante Manzo e i sequestri di persone

sul numero 15, giugno 1991:

  • Herbert Zielinski, Il documento principesco nel Mezzogiorno longobardo tra diploma imperiale e documento privato

  • Roberto Delle Donne, Alle origini della Regia Camera della Sommaria

  • Pietro Caiazza, Per la storia dei Concilii provinciali salernitani dopo Trento (1564-1573)

  • Bronislaw Bilinski, «Laudes Campaniae» e «interviste» agli antichi nella lettera dell'umanista polacco Stanislaw Reszka-Rescio dell'anno 1594

  • Donato Cosimato, I Casali di Salerno: assetto giuridico-amministrativo ed economico-sociale

  • Aurelio Musi, L'Agro nocerino-sarnese nel sec. XVII: economia, società, potere locale 

  • Angelo Capo, Il sindacalista Nicola Fiore e i processi politici del 1920-21

  • Luigi Bruno, Intus oppidum Salerni

  • Vincenzo de Simone, L'ubicazione dell'antica cattedrale dei vescovi salernitani

  • Michele Pannuti - Vincenzo Riccio, A proposito di una rara moneta napoletana del XII secolo (con postilla di G. Libero Mangieri)

  • Arturo Carucci, Un salernitano del Cinquecento critico del Bramante

  • Raffaele Colapietra, Stato, esercito e società tra Sette e Ottocento. A proposito di alcune recenti pubblicazioni

  • Italo Gallo, Francesco Brandileone nel giudizio del filosofo Antonio Tari

  • Giuseppe Amarante, La nascita della Camera del Lavoro di Salerno

  • Roberto Racinaro, Giovanni Amendola tra etica e politica

  • Augusto Placanica, Problemi ed esigenze della nuova storia locale-regionale

sul numero 16, dicembre 1991:

  • Giovanni Vitolo, Gli studi di Paleografia e Diplomatica nel contesto della storiografia del Mezzogiorno Longobardo

  • Paolo Peduto, Il gruzzolo di S. Salvatore de Fondaco: follari, tarì, denari del secolo XI

  • Amalia Galdi, Una questione di agiografia salernitana: Archelaa, Tecla e Susanna, vergini e martiri

  • Angelomichele De Spirito, Il cardinale Vincenzo Maria Orsini mecenate dei Solimena

  • Giuseppe Cacciatore, Socialismo, meridionalismo e unità della sinistra nell'azione di Luigi Cacciatore

  • Arcangelo R. Amarotta, «In oram maritimam»

  • Lorenzo Falanga, Di un sacello degli Augustali a Paestum

  • Luigi Chiappinelli, Note su toponimi minori del Casertano

  • Valdo D'Arienzo, Economia e società a Salerno e in Principato Citeriore nel XVI e XVII secolo. Brevi note e considerazioni sulla storiografia dell'ultimo decennio

  • Roberto Marino, Un giudice circondariale a Castellabate nei primi decenni dell'Ottocento

  • Enrico Spinelli, Le «coverte» del libro

  • Vittorio Amoretti, A proposito di classicismo in Italia Meridionale

  • Paolo Apolito, Conservare parole. L'altra America di Giuseppe Colitti

  • Francesco Senatore, Matteo Geronimo Mazza e l'erudizione storica salernitana tra XVI e XVII secolo

  • Arturo Didier, L'uso scritto del volgare a Padula (SA) in un documento inedito del 1465

sul numero 17, giugno 1992:

  • Marina Chiara Mello, Aspetti geostorici del territorio di Paestum: origine e carattere del toponimo S. Venere

  • Bruno Figliuolo, I Genovesi nel Salernitano nel Medioevo

  • Tiziana Mancini, Affreschi del XIV secolo nel Duono di Salerno

  • Arcangelo R. Amarotta, Salerno in un ignoto disegno del Cinquecento: conferme e smentite

  • Giuseppe Foscari, Indebitamento e sistema di potere a Cava tra Seicento e Ottocento

  • Angelomichele De Spirito, Confraternite sette-ottocentesche nel Mezzogiorno. Le «comuni», le «segrete» e il pensiero di Sant'Alfonso

  • Giuseppe Amarante, La Casa del Popolo a Fratte di Salerno e le lotte dei tessili (1920-1924)

  • Alfonso Conte, Ideali e compromessi degli antifascisti. Gli schedati salernitani al Casellario Politico Centrale

  • Vincenzo de Simone, L'identificazione della via che conduceva alla porta di Elino

  • Giuseppe Libero Mangieri, La monetazione di Salerno e Amalfi alla luce del tesoretto di S. Salvatore de Fondaco

  • Raffaele Colapietra, «Le ragioni del Mezzogiorno»

sul numero 18, dicembre 1992:

  • Giovanni Vitolo, Tra Cava e Salerno: cultura e scrittura in età normanno-sveva

  • Felicita De Negri - Imma Ascione, Pane e... companatico a Napoli tra Cinque e Seicento

  • Bartolomeo Olivieri, Acerno e Montecorvino sulla sfondo di un canone tridentino

  • Gerardo Ruggiero, Il monastero di Sant'Anna di Nocera nell'età dei Solimena

  • Carmine Currò, Tre miracoli per una buona vita e una buona morte

  • Francesco Senatore, La storiografia cavense dall'Ottocento ad oggi: storia del Codex Diplomaticus Cavensis

  • Italo Gallo, Errico De Marinis e il riformismo socialista salernitano tra Ottocento e Novecento

  • Andrea Cammarano, Relitti del sostrato prelatino nella toponomastica dell'Agro Picentino

  • Arcangelo R. Amarotta, Una tesi «singolare»: le vie di Porta Elinia

  • Luigi Chiappinelli, Curiosità dialettali del Cilento

  • Luigi Avino, L'argientiere settecentesco Giacinto Buonacquisto a Salerno

  • Raffaele Colapietra, Sui cento anni di socialismo napoletano

  • Maria Rosaria Pellizzari, Lo sbarco alleato del 1943 nella memoria della gente di Pontecagnano

  • Augusto Placanica, Problemi urgenti e meno urgenti della Biblioteca Provinciale di Salerno

  • Arcangelo R. Amarotta - Aldo Nicoloni, Un condono fiscale del XVII secolo

sul numero 19, giugno 1993:

  • Bronislaw Bilinski, Viaggiatori polacchi del Cinquecento pellegrini sulla tomba di Virgilio

  • Carmine Currò, Eboli 1577: un delitto eccellente?

  • Donato Cosimato, Clero e regia giurisdizione dopo Masaniello nel Carteggio diplomatico di Simancas

  • Anna Grazia Linguiti, Composizione e vicende di un complesso feudale tra rivoluzione e controrivoluzione: i Doria d'Angri

  • Mario Themelly, Matteo Galdi nella crisi della Repubblica Cisalpina. I. Dall'ingresso dei Francesi in Italia al Trattato di Campoformio

  • Umberto Mendia, L'artigianato a Napoli durante il decennio francese (1806-1815), dai documenti dell'Archivio Storico del Banco di Napoli

  • Giuseppe Covino, La «spagnola» in Italia (1918-1919)

  • Vincenzo de Simone, La «forma urbis» prelongobarda e altre questioni di topografia salernitana

  • Arcangelo R. Amarotta, L'Anonimo di Salerno e un caso insolito

  • Paolo Peduto, Considerazioni su un nuovo catalogo delle emissioni della zecca di Salerno

  • Giuseppe Gargano, La valle dei Mulini e la ferriera di Amalfi

  • Serena Morelli, Una fonte inedita per lo studio della sismologia storica: il Discorso sul terremoto di Cola Anello Palla (1563)

  • Lorenzo Falanga, Il pittore cilentano Paolo De Matteis a Capodimonte

sul numero 20, dicembre 1993:

  • Giuseppe Libero Mangieri, Velia: problemi di circolazione monetaria

  • Paolo Peduto, L'attività dei figuli in Campania attraverso le fonti medievali (secc. X-XV)

  • Arturo Carucci, Il cardinalato salernitano

  • Maria Antonietta Franciulli, La dinamica edilizia nel Plaium montis di Salernoattraverso la documentazione dell'insediamento della Compagnia di Gesù

  • Alfonso Tortora, Eretici ed eresie in Calabria nel Cinquecento

  • Donato Cosimato, La vendita del feudo di San Mango Piemonte (1671)

  • Giuseppe Cirillo, Feudi, demani e piccola proprietà contadina in Principato Citra nell'età moderna

  • Arcangelo R. Amarotta, Questioni di topografia salernitana altomedievale

  • Luigi Avino, Il Palazzo salernitano di Fabrizio Pinto in una descrizione del 1743

  • Mario Themelly, Studi, discussioni, proposte per una biografia politica di Luigi Settembrini

  • Raffaele Colapietra, L'itinerario politico di Guido Dorso, dal suo carteggio

  • Valdo D'Arienzo, Le iniziative culturali salernitane (A proposito della «Mostra del libro su Salerno»)

  • Marco Trotta, Ernesto Cesare Longobardi nella storia del socialismo italiano

sul numero 21, giugno 1994:

  • Amalia Galdi, Un'altra questione di agiografia salernitana: i santi martiri Fortunato, Caio e Ante

  • Carmine Currò, Vicende storiche della chiesa di S. Salvatore de Fondaco in Salerno

  • Agnese Pisapia, La difesa locale a Cava de' Tirreni nella prima età moderna

  • Maria Sirago, Il porto di Salerno nel «sistema» portuale del regno meridionale il età moderna (1503-1806)

  • Roberto Parrella, Burocrati e società locale nel Mezzogiorno liberale: la Sottoprefettura di Campagna (1861-1913)

  • Italo Gallo, Ancora su Francesco Brandileone

  • Stefano Palmieri - Maria Galante, Per una storiografia che dialoghi. A proposito di un libro recente sul Principato longobardo di Salerno

  • Arcangelo R. Amarotta, Medioevo sepolto a Salerno: le aree di S. Sofia e S. Grammazio

  • Lucia Travaini, Un follaro di Marino Sebastos, duca di Amalfi (1096-1100)?

  • Vincenzo De Gregorio, Un nuovo osservatorio sulla bibliologia italiana

  • Gennaro Incarnato, Su una discutibile interpretazione della rivoluzione napoletana del 1799

  • Aurelio Musi, Donato Cosimato e la storia salernitana

  • Valdo D'Arienzo, La storia a un bivio. Il momento delle scelte

sul numero 22, dicembre 1994:

  • Enrico Spinelli, La Certosa di Padula: gli scribi e i libri (secc. XIV-XVI)

  • Francesco Senatore, Il Principato di Salerno durante la guerra dei baroni (1460-63). Dai carteggi diplomatici al «De bello Neapolitano»

  • Luigi Guglielmo Esposito, I Domenicani a Salerno in una relazione del 1650

  • Aurelio Musi, Le piccole e medie città nella storia moderna del Mezzogiorno continentale

  • Maria Rosaria Pelizzari, Per una storia della quotidianità: vita di piazza nel Mezzogiorno moderno

  • Luigi Avino, La cappella della Purificazione. Lavori in marmo per la Cattedrale di Salerno nel sec. XVIII

  • Italo Gallo, Eros nell'antica Pompei

  • Paolo Delogu, La conquista dell'Italia Meridionale coma ideologia storiografica

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche

  • Carmine Currò, Storia curiosa del Quattrocento ebolitano

  • Vincenzo Bini, Su una raffigurazione di Salerno nella cartografia di Piri Reis

  • Luigi Bruno, Prezzolini a Salerno

  • Giuseppe Galasso, L'inquietudine nella storia

sul numero 23, giugno 1995:

  • Andrea Cammarano, Riflessi di latinità nella toponomastica dell'Agro Picentino

  • Raffaele Colapietra, Uomini e cose del Regno di Napoli nell'opera di Torquato Tasso

  • Achille Mango, Gli Intrichi d'Amore

  • Valdo D'Arienzo, Alcuni aspetti dello Jus prohibendi del sale nel Regno di Napoli. La dogana del sale di Salerno tra XVI e XVIII secolo

  • Aurelio Musi, La comunità greca di Napoli in età moderna

  • Agnello Baldi, L'«epitafio» di Ponte Surdolo a Cava de' Tirreni

  • Girolamo Addeo, La stampa periodica della Repubblica partenopea: «Il Vero Repubblicano»

  • Anna Zileri Dal Verme, Il reclutamento dell'esercito napoletano durante il decennio napoleonico

  • Maria Sirago, Il porto di Salerno nel «sistema» portuale del Regno meridionale il età moderna (1806-1861)

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche II

  • Carmine Currò, Ancora sui tre Martiri Salernitani: alcune considerazioni

  • Fernardo Garzillo, I Padri Osservanti, il culto e la Confraternita di S. Bernardino a Salerno: precisazioni storiche

  • Luigi Rossi, Considerazioni sulla storiografia cilentana del Novecento

  • Ernesto Quagliariello, Ricordo di Domenico Rea

  • Italo Gallo, Pasolini a Salerno e la traduzione dell'Orestea

sul numero 24, dicembre 1995:

  • Giuseppe Galasso, Una scuola e un mito: la Scuola medica di Salerno

  • Monica Green, Estraendo Trota dal Trotula. Ricerche su testi medievali di medicina salernitana

  • Giovanni Amatuccio, Arcieri e balestrieri nella storia militare del Mezzogiorno medievale

  • Antonio Braca, Sculture trecentesche nel Duomo di Salerno

  • Enrico Spinelli, Le carte involate. Furti e distruzioni d'archivio nel Vallo di Diano

  • Agnese Pisapia, Organizzazione territoriale e amministrazione della città «de la Cava» nel XVI secolo

  • Maria Antonietta Franciulli, La costruzione del «Conservatorio Ave Gratia Plena Minore». Nuovi dati di topografia storica su Salerno in età moderna

  • Anna Maria Rao, Salerno nel Settecento: una città e lo Stato

  • Girolamo Addeo, La stampa periodica della Repubblica partenopea: «Il Corriere di Napoli e di Sicilia»

  • Luigi Gallo, Una supposta testimonianza di Plinio su Consilium di Lucania

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche III

  • Enrico Spinelli, Padula: quale Medioevo?

  • Roberto Paciocco, Uomini e donne in comunità religiose tra i secoli XII e XIII: in margine ad una recente pubblicazione

  • Fulvio Delle Donne, Alle origini della letteratura di tipo propagandistico. A proposito di una nuova edizione del Liber ad Honorem Augusti di Pietro da Eboli

  • Aurelio Musi, Storia e storiografia locale del Seicento nocerino

  • Salvatore Milano, Cavese l'autore de «Lo Tasso napoletano»

  • Maurizio Carucci, La stampa cattolica salernitana dal 1920 al 1926

  • Massimo Cioffi, La scuola pratica di Agricoltura "Pasquale Cioffi" in Salerno (1935-1947)

sul numero 25, giugno 1996:

  • Carmine Currò, Presenze ebraiche nel Salernitano dall'antichità all'alto Medioevo

  • Amalia Galdi, Il santo e la città: il culto di S. Matteo a Salerno tra X e XVI secolo

  • Bruno Figliuolo - Aldo Martorano, Il terremoto del 1466

  • Anna Grazia Linguiti, La conduzione «indiretta» del feudo d'Agri: corte, amministrazione e dinamica sociale

  • Antonio Braca, L'Arcivescovo Poerio e un quadro di Mattia Preti nel Duomo di Salerno

  • Aurelio Musi, Manifatture, preindustria e protoindustria in Principato Cita (sec. XV - prima metà XIX)

  • Antonio Sansone, Acerno: usi civili e demanio tra rivoluzione e delitto forestale

  • Raffaele Colapietra, Agostino Magliani e la cosiddetta «finanza allegra»

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche IV

  • Alessandro Di Muro, L'istituto della faramannia e un antriponimo del Codex Diplomaticus Cavensis

  • Fernando Garzillo, Alterne vicende di riti e associazioni della Chiesa salernitana

  • Roberto Marino, Precisazioni documentarie sul patriota cilentano Vincenzo Gatti (1778-1841?)

  • Ernesto Quagliariello, Su una pagina di vita politica salernitanadel secondo dopoguerra

  • Rosalba Davico, Quando dalle tesi si impara

  • Mario Mello, Ricordo di Mario Napoli

sul numero 26, dicembre 1996:

  • Ernesto Spinelli, Un monaco-scriba cipriota nella Certosa di Padula

  • Valdo D'Arienzo, Il monopolio del sale nel Regno di Napoli e in Messico tra XVI e XVII secolo

  • Giuseppe M. Viscardi, Aspetti e temi della religiosità popolare meridionale nell'età delle Riforme e del Tridentino

  • Francesco Tozzi, Il teatro a Salerno negli ultimi due secoli

  • Paolo Peduto, Sul ritrovamento di un gruzzolo di "grossi" veneziani a Ravello

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche V

  • Luigi Chiappinelli, Osservazioni in margine al lessico tursitano

  • Italo Gallo, Una incompleta traduzione settecentesca dell'inno greco di Pomponio Gaurico

  • Lorenzo Falanga, Una vita per il teatro: gli impresari del teatro istrionico napoletano

  • Aurelio Musi, sulla storia dell'alimentazione

  • Raffaele Colapietra, Gobetti, Sturzo e gli intellettuali del Mezzogiorno

  • Pierluigi Donini, Sul pensiero di Nicola Abbagnano

  • Italo Gallo, Bandiere di carta

  • Agnello Baldi, Marco Galdi

  • Mario Mello, Pietro Ebner storico

  • Salvatore Milano, Un diploma inedito di Giovanna II all'università de la Cava (1432)

sul numero 27, giugno 1997:

  • Antonio Braca, Oltre Montecassino. La pianta originaria del Duomo di Salerno

  • Raffaele Colapietra, Ombre e luci nell'autunno del Medioevo: il regno di Napoli nel periodo durazzesco

  • Francesco D'Episcopo, Salerno e il Salernitano in Masuccio

  • Fernando Garzillo, Gaspare Mosca (1553-1605)

  • Enrico De Nicola, Il Borgo e il Mercato di Nocera dei Pagani tra XVIII e XIX secolo

  • Roberto Marimo, L'assistenza ai bambini abbandonati in Provincia di Salerno dalla fine del Settecento al 1860

  • Giuseppe Foscari, Un «cenacolo di viva cultura» a Salerno: il centro culturale dell'Archivio di Stato (1958-1960)

  • Mario Mello, Per la storia dell'antica cattedrale di Paestum. Nuovi documenti

  • Francesca Dell'Acqua, Nota sui reperti vetrari del monastero di San Vincenzo al Volturno e della Cappella Palatina di Arechi II a Salerno

  • Italo Gallo, Per lo studio della Scuola Medica Salernitana

  • Ernesto Quagliariello, Addio Titina !

  • Rosalba Davico, Il Duemila come metafora del Millennio

  • Valdo D'Arienzo, Alfonso Silvestri storico di Salerno e del Cilento

  • Alfonso Silvestri, La contrastata giurisdizione feudale del Vescovo di Policastro sulla terra di Torre Orsaia

sul numero 28, dicembre 1997:

  • Vincenzo de Simone, Nuove acquisizioni sulla chiesa medievale di Santa Maria de Domno in Salerno

  • Carmine Currò, La riforma cattolica a Salerno da Seripando a Bolognini: nuove linee di lettura

  • Pietro Caiazza, Una fonte "a responsabilità limitata"? Le relationes ad limina tra metodologia e storiografia

  • Luigi Rossi, Modello nobiliare e specificità regionali: il Principato Citra

  • Agnese Pisapia, Inflazione dei titoli nobiliari e rappresentatività sociale a Cava nel secolo XVIII

  • Guido D'Aniello, Spunti di attualità nel pensiero di Andrea Torre (1866-1940)

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche VI

  • Arcangelo R. Amarotta, Il Sarno nell'eruzione dl 79 d. C.

  • Claudia Trillo, Salerno e il fronte del mare: sviluppo storico-morfologico del rapporto città-mare

  • Francesco Storti, Fonti per la storia di Napoli aragonese

  • Salvatore Ferraro, Tre personaggi ignoti della Salerno cinquecentesca

  • Aurelio Musi, Figure e momenti della cultura salernitana

  • Marco Trotta, A proposito di socialismo salernitano

  • Ernesto Quagliariello, Tra reminiscenze e immaginazioni

  • Luigi Bruno, Il generale Bellomo a Bari nel settembre 1943

  • Francesco Barra, Giuseppe Nuzzo storico del Settecento meridionale

sul numero 29, giugno 1998:

  • Paolo Peduto, Arechi II a Salerno: continuità e rinnovamento

  • Raffaella Salvemini, La difficile combinazione fra assistenza e credito in età moderna

  • Giovanni Antonio Colangelo, Cultura, istruzione e scuole in Principato Citra nella seconda metà del '700

  • Eugenia Granito, Terra e potere in una piccola comunità cilentana del XIX secolo

  • Antonio Sansone, Territorio, economia e società in Acerno dalla crisi feudale al primo '900

  • Roberto Marino, Il Cilento nelle Relazioni dei suoi amministratori (1855-1887)

  • Domenico Morlino, La stampa in Basilicata di fronte alla svolta autoritaria di fine secolo (1892-1899)

  • Italo Gallo, Salernum da Salternum?

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche VII

  • Lorenzo Viscido, Iohannes Calabritanus

  • Arcangelo R. Amarotta, Le due chiese di S. Maria de Domno nel centro antico di Salerno

  • Francesco Senatore, Cava e la battaglia di Sarno: un episodio di mitologia cittadina

  • Italo Gallo, Toponimi della Costiera grecizzati da Pomponio Gaurico

  • Salvatore Cicenia, Il vescovo Alessandro Gallo e il suo rapporto con Gian Camillo Gloriosi

  • Aurelio Musi, Su una biografia recente di Andrea Torre

  • Mario Gigante, Ricordo di mons. Generoso Crisci

sul numero 30, dicembre 1998:

  • Giovanni Amatuccio, "Fino alle mura di Babilonia". Aspetti militari della conquista normanna del sud

  • Antonio Braca, Le lastre a mosaico medievali dal Duomo di Salerno

  • Giovanni Vitolo, Ordini mendicanti e dinamiche politico-sociali nel Mezzogiorno angioino-aragonese

  • Giuseppe Cacciatore, Antonio Genovesi economista e riformatore

  • Roberto Marino, Sommosse nel circondario di Buccino in occasione del plebiscito del 1860

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche VIII

  • Vincenzo de Simone, Santa Maria de Domno e Santa Maria delle Donne

  • Pietro Caiazza, A proposito di un recente convegno su Gerolamo Seripando

  • Raffaele Colapietra, Su due classici della storiografia liberale contemporanea

  • Italo Gallo, Agostino Magliani, Salerno e il Salernitano

  • Claudio Pavone, Il pensiero politico di Andrea Torre

  • Vittorio Bracco, Polla nel 1763. Tra case e abitanti

  • Leonardo S. Migale - Antonio Milone, Colate di fango su terreni piroclastici della Campania. Primi dati della ricerca storica

sul numero 31, giugno 1999:

  • Francesca Dell'Acqua, La riscoperta di frammenti di decorazione parietale a Castel Terracena, residenza dei principi Normanni di Salerno

  • Anna Grazia Linguiti, Elite e patriziato a Pagani tra XVI e XVII secolo

  • Giovanni Antonio Colangelo, Scuole e cultura a Salerno nella seconda metà del '700

  • Maria Sirago, Scuole per il lavoro. La nascita degli Istituti "professionali" meridionali nel dibattito culturale tra fine '700 e '800

  • Vincenzo Caputo, Una cultura alternativa: il ficheto nella realtà socio-economica cilentana del XIX secolo

  • Eugenia Granito, Sud amaro. Operai e contadini del Salernitano nel cinquantennio postunitario

  • Lorenzo Falanga, Sulle strade della costiera amalfitana: spigolature archeologiche

  • Fernando Garzillo, Un conteso giuspatronato nella Cattedrale di Salerno

  • Tiziana Mancini, Per Matteo Chiarelli, pittore salernitano del Settecento

  • Dalila Ascoli, Note sulle origini della stampa e del giornalismo salernitano

  • Giuseppe Foscari, Cava nella seconda metà dell'Ottocento. Note sulle "Memorie" di un'anonima autrice inglese

  • Domenico Mauro, «Un caso rivoluzionario di moralità». Ricordo di Giustino Fortunato

  • Luigi Croce, Il patto di pacificazione del 1921 e il ruolo svolto da Enrico De Nicola

  • Sabino Cassese, Pietro Rescigno e lo studio del Diritto

  • Bruno Figliuolo, Una controversia promossa a Genova da Angelillo Corsaro, mercante amalfitano (1474)

sul numero 32, dicembre 1999:

  • Vincenzo de Simone, Il sito del castello di Terracena in Salerno

  • Raffaele Colapietra, Torquato Tasso e il principe di Salerno

  • Roberto Parrella, Paesaggio agrario e questione demaniale nel Mezzogiorno preunitario: il comune di Albanella

  • Antonio Sansone, Organizzazione produttiva, paesaggio agrario e regime fondiario a Montecorvino Rovella: dall'impaludamento alla "riforma integrale" (1810-1930)

  • Roberto Marino, I fatti del Cilento del 1837

  • Carmine Pinto, Il socialismo nel Vallo di Diano, dal centro-sinistra alla vittoria di Craxi. Il caso di Padula

  • Daniele Caiazza, Tesi nuove su Marcina e Salerno romana: uno storico contro corrente

  • Italo Gallo, Una prima risposta su Marcina etrusca e Salerno romana

  • Italo Gallo, Paul Oskar Kristeller e la Scuola Medica Salernitana

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche IX

  • Giuseppe Fulgione, La rivoluzione del 1799 e il servizio postale nel Regno di Napoli

  • Mario Casella, Salerno 1939-1942: tre episodi significativi nei rapporti tra Chiesa e fascismo

  • Aurelio Musi, Il fare come misura della politica: aspetti e problemi dell'esperienza di un sindaco

  • Arturo Didier, Grazie e privilegi concessi dal marchese Merualdo Grimaldi al casale di San Giacomo nel 1582

sul numero 33, giugno 2000:

  • Alessandro Di Muro, Le terre del medio e basso Sele in età longobarda: istituzioni, insediamenti ed economia (secc. VII-XI) 7

  • Amalia Galdi, Il calendario salernitano del 1434

  • Alfonso Tortora, Prime note sulla penetrazione dell'evangelismo nel Salernitano

  • Paola Basso, L'Istituto Casanova di Napoli

  • Italo Gallo, Ancora su Salerno romana: una rettifica

  • Antonio Tateo, Precedenti greci di rituali e folclore nel Mezzogiorno

  • Giancarlo Abbamonte, Un recente libro sulla diplomazia sforzesca

  • Raffaele Colapietra, Gli interesse filosofici e pedagogici di Andrea Torre

  • Francesco Cerenza iun., Francesco Cerenza (1795-1885)

  • Italo Gallo, Antonio Marzullo

  • Paolo Tesauro Olivieri, La donazione tra i fratelli Solimene, nipoti del pittore Francesco

  • Carlo Petrone, Il pensiero di un democratico cristiano sull'azione antifascista

sul numero 34, dicembre 2000:

  • Maria A. Iannelli - Serenella Scala, L'area archeologica di San Leonardo in Salerno

  • Andrea Cammarano, Testimonianze dell'insediamento longobardo nella regione dei monti Picentini

  • Maria Sirago, La gente di mare nel Mezzogiorno moderno. I pescatori e i loro sistemi di pesca (1503-1836)

  • Maria R. Voccia, Il marmorario Gaetano Sacco durante il barocco e il roccocò in Campania

  • Gerardo Ruggiero, Gaetano Filangieri e la commenda di Sarno

  • Vincenzo Caputo, Il 1848 a Castellabate e dintorni

  • Maria Rosaria Taglé, Paestum nel ventennio fascista: cultura e propaganda

  • Dorotea Memoli Apicella, "Il futuro dei Longobardi"

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche. X

  • Giuseppe Cacciatore, Storie di vita e storie reali ne L'ombra della sera di Mario Postiglione

  • Gian Galeazzo Visconti, In margine ad una lettera di Salvatore de Renzi

  • Giuseppe Cacciatore, Sull'opera di Ruggero Moscati

  • Antonietta Saggiomo, Edicole votive in Salerno

  • Salvatore Ferraro, "L'Erma" di Bretschneider ha superato il centenario

  • Italo Gallo, Paolo Emilio Bilotti (1860-1927)

  • Antonio Rotunno, Documenti di storia padulese del primo Novecento

sul numero 35, giugno 2001:

  • Maria Amodio, La tomba di Enrico Sanseverino a Teggiano

  • Maria Anna Noto, L'applicazione dei decreti tridentini nella Benevento pontificia: potere, istituzioni, giurisdizione vescovile

  • Tiziana Mancini, Il tardo manierismo, una dimentica pagina della storia della pittura salernitana

  • Giuseppe Cirillo, Tra funzioni ed identità urbana:il patriziato amalfitano nell'età moderna

  • Patrizia Capuano, Libertà e liberismo nel dibattito politico della Napoli di fine Settecento

  • Giuseppe Palmisciano, Gli studenti universitari nell'Ottocento borbonico: fonti e indirizzi di ricerca

  • Giuseppe Fulgione, Il servizio postale nel regno delle due Sicilie nell'Ottocento

  • Donato D'Urso, Prosopografia di alcuni protagonisti del brigantaggio postunitario salernitano

  • Lorenzo Viscido, Un appunto sull'etimologia del toponimo "Calabritto"

  • Stefano D'Ovidio, La raffigurazione della Croce

  • Gennaro Incarnato, A proposito di una "mina"... vagante

  • Giuseppe Cacciatore, Nuove ipotesi storiografiche sul brigantaggio

  • Salvatore Ferraro, Nel centenario della nascita di Paola Zancani Montuoro

  • Carmine Pinto, Il "Campo dei prigionieri Certosa di Padula" nella prima guerra

  • Italo Gallo, Matteo Rossi, primo sindaco eletto di Salerno postfascista

  • Maria Galante, Tre nuove carte del IX secolo conservate nell'archivio cavense   

sul numero 36, dicembre 2001:

  • Augusto Placanica, Qualche parola sull'identità

  • Giovanni Lovito, Il castello di San Giacomo in età moderna

  • Maria Anna Noto, Legislazione e pastoralità post-tridentine: la chiesa beneventana nella seconda metà del Cinquecento

  • Carla Pedicino, Venalità degli Uffici e strategie familiari in Principato Citra e Ultra tra XVI e XVII secolo

  • Vincenzo Caputo, Il fondo Criminalità nell'Archivio Diocesano della Badia di Cava dei Tirreni

  • Italo Gallo, Vetus e nova civitas nella Salerno medievale

  • Vincenzo de Simone, Lo scrivere per sentito dire

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche. XI

  • Aurelio Musi, Chiesa, società e potere locale nella Campania moderna

  • Raffaele Colapietra, Movimenti sociali e lotte politiche nell'Italia liberale; il moto anarchico del Matese

  • Aurelio Petroni, Benedetto Croce, l'erudizione e San Cipriano Picentino

  • Marco Trotta, Sud e questione agraria. L'esperienza comunista nella lotta al latifondo

  • Ennio Scannapieco, La Biblioteca provinciale di Salerno: una storia da riscrivere

  • Italo Gallo, Per i novant'anni di Giovanni Pugliese Carratelli

  • Italo Gallo, Roberto Volpe (1914-1976)

  • Maria Galante, Altre pergamene del monastero femminile di San Giorgio di Salerno, da un archivio privato

sul numero 37, giugno 2002:

  • Francesca Dell'Acqua, Tra Arechi II e Giorgio d'Antiochia: il gusto dei principi e il vetro nell'architettura italiana meridionale (secc. VIII-XII)

  • Vinni Lucherini, Note preliminari sugli affreschi nella cappella di Sant'Antuono a Polla

  • Carmine Zarra, Inediti di Teodoro d'Errico e presenza di pittura fiamminga e tardomanierista nell'agro nocerino-sarnese

  • Donatello Amabile, Un inedito contributo alla storia della cattedrale di Salerno: l'altare della cappella de Ruggiero

  • Francesco Volpe, Il Principato citeriore alla fine del Settecento. "Abbagli" presi da Giuseppe M. Galanti secondo un avvocato cilentano

  • Augusto Placanica, Giuseppe Maria Galanti uomo del suo e del nostro tempo

  • Vincenzo Caputo, Ambiguità di comportamento degli amministratori nella gestione del bosco "Licosa" di Castellabate

  • Vincenzo D'Acunti, Guardia nazionale e brigantaggio postunitario

  • Giovanni Antonio Colangelo, La chiesa metodista wesleyiana di Salerno dalla sua nascita al 1920

  • Raffaele Colapietra, Considerazioni aggiuntive sull'identità storica

  • Giuseppe Colitti, Le identità dei luoghi

  • Giuseppe Vedovato, Cooperazione archeologica euro-mediterranea

  • Salvatore Ferraro, Nuovi studi su Velia e la medicina eleatica

  • Vincenzo de Simone, La «nuova città salernitana»

  • Arcangelo Amarotta, Le chiese di S. Maria de Domno e S. Maria delle Donne nel Centro Storico di Salerno

  • Marco Trotta, La tradizione del comunismo napoletano

  • Salvatore Ferraro, Il contributo di Catello Salvati alla ricerca storica. Riflessioni su storia locale e storia nazionale

  • Italo Gallo, Marcello Gigante filologo classico

  • Donato d'Urso, Alberto Pironti

  • Carmine Carlone, Una falsificazione medievale causa di una vertenza plurisecolare

  • Magdala Pucci, Città, territorio e potere nel Mezzogiorno aragonese. I capitoli concessi a Salerno da Ferrante d'Aragona e Roberto Sanseverino nel 1462

sul numero 38, dicembre 2002:

  • Rosanna Alaggio, Fondazioni italo-greche nel Principato Longobardo di Salerno. Il caso di Sant'Onofrio di Petina

  • Maria Rosaria Goffredi, I Guardati di Salerno tra Quattrocento e Cinquecento

  • Salvatore Milano, L'attività dei maestri scalpellini e pipernieri a Cava nei secoli XVI-XVIII

  • Alfonso Conte, Attività amministrativa nella Salerno preunitaria attraverso le delibere decurionali

  • Vincenzo Caputo, L'emigrazione italiana in Brasile tra XIX e XX secolo. Luci e ombre sulla famiglia Matarazzo di Castellabate

  • Mario Casella, Un seminario nella Certosa di Padula? Progetti e discussioni nel 1909-1910 e nel 1920-1929

  • Immacolata Lamattina, Il dibattito sulla storia orale in Italia e fuori d'Italia

  • Guido Carotenuto, Mario Carotenuto e il Moretum pseudovirgiliano

  • Vincenzo de Simone, Lo scrivere senza il leggere

  • Salvatore Ferraro, Una veduta secentesca della Certosa di Padula nel santuario della Madonna della Villa a Ceriana (Imperia)

  • Luigi Rossi, Ancora sul 1799

  • Carmine Carlone, Indizi documentari per l'individuazione dei beni della Certosa di Padula

  • Italo Gallo, Raffaele Cantarella grecista e bizantinista

  • Italo Gallo, Antonio Russo storico della filosofia antica

  • Anna Minopoli, La giurisdizione per i reati commessi nei territori di Agropoli, Ogliastro ed Eredita in una lite secentesca

  • Donatello Amabile, La cerimonia del "Frascone" in un inedito documento del 1768

sul numero 39, giugno 2003:

  • Irene Chirico, Il prologo di Alfano al De natura hominis di Nemesio

  • Rubino Luongo, Toponomastica storica del territorio di Campagna (SA)

  • Agnese Pisapia, I costi della gestione dell’apparato difensivo delle città in età spagnola: il caso di Principato Citra

  • Giuseppe Foscari, L’equilibrio politico nelle funzioni: Cava nella seconda metà del Cinquecento

  • Francesco Sofia, Tavernari, alloggiamenti ed ospitalità nella Salerno del Seicento

  • Antonio Cestaro, Poesia e brigantaggio: un bersagliere poeta latino 

  • Mario Casella, Il seminario di Diano-Teggiano (1865-1878)

  • Guido Panico, Storia dei ceti medi: Salerno fra le due guerre

  • Vittorio Bracco, La cisterna romana di Volcei in una veduta del Cinquecento

  • Vincenzo de Simone, La casa di Masuccio Salernitano

  • Agnello Baldi, L’“Epitaffio” del Resicco a Cava de’ Tirreni

  • Marco Trotta, Storia d’Italia e identità regionale. A proposito di un libro recente

  • Italo Gallo, Recenti scritti sull’ambasciatore Guariglia

  • Maria Teresa Schiavino, A proposito del deposito del “fondo Carrano” nell’Archivio di Stato di Salerno. Riflessioni su lettura e non lettura

  • Francesco Barra, Augusto Placanica: itinerario storiografico di un maestro

  • Aurelio Musi, Augusto Placanica: artigiano della storia e “moralista classico”

  • Donato D'Urso, Angelo Pasce. Prefetto del Regno

  • Antonello Amabile, Apprezzo a firma del “Regio Ingegniero d. Pietro Cimafonte della città di Napoli” in un inedito rogito notarile del 1755

sul numero 40, dicembre 2003:

  • Paola Vitolo, “Un maestoso e quasi regio mausoleo”: il sepolcro Coppola nel Duomo di Scala

  • Aurelio Musi, La modernità ambigua. Mercato San Severino nell’età moderna

  • Francesco Sofia, Patrimoni ecclesiastici e lavori di manutenzione edile: l’esempio del monastero di San Michele Arcangelo di Salerno (1767-69)

  • Nadia Parlante, Prime aggiunte al Nicola Peccheneda

  • Giuseppe Cacciatore, La filosofia dello storicismo di Vincenzo Cuoco

  • Italo Gallo, La cultura a Salerno nel secolo XX

  • Pasquale Villani, Note autobiografiche di uno storico

  • Annibale Cogliano, Augusto Placanica filosofo della storia: il paradigma apocalittico ebraico-cristiano

  • Salvatore Cicenia, Michele Solimene tra scienza e rivoluzione

  • Maria Galante, I monasteri salernitani nelle carte dei secoli X-XI: riflessioni minime su persone e negozi

  • Mario Gaglione, Il Duomo di Napoli nel medioevo. A proposito di un libro recente

  • Luigi Torraca, Un nuovo importante volume sul Duomo di Salerno

  • Giancarlo Abbamonte, La strategia culturale di Pomponio Leto nella Roma del secondo Quattrocento

  • Fabio Curcio Rubertini, L’affresco della battaglia di Belgrado nella chiesa di Sant’Antonio di Polla: ipotesi sulla famiglia committente

  • Maria Rosaria Taglé, Paola Zancani Montuoro, Antonio Sogliano e una rara cartolina

  • Silvana Falzo, La biblioteca dell’istituto tecnico “Genovesi” di Salerno durante il fascismo: considerazioni storico-letterarie

  • Pietro Sorrentino, La triste storia dell’affondamento del sommergibile Velella

  • Luigi Rossi, Le ragioni di un convegno per il sessantesimo dello sbarco a Salerno

  • Giovanni Lovito, Corte baronale, Università cittadina e amministrazione della giustizia a Monte San Giacomo nel secolo XVI

  • Vittorio Bracco, Un monumento caduto fin dal ricordo: la cappella di San Bernardino di Polla

sul numero 41, giugno 2004:

  • Alessandro Di Muro, Insediamenti medievali abbandonati nel territorio di Olevano sul Tusciano: il caso di Caprarizzo

  • Vincenzo Rubini, La rivolta di Capaccio del 1246 contro Federico II

  • Maria Sirago, La “scoperta del mare”: il mito di Capri dal Gran Tour al turismo di massa

  • Graziano Palamara, Articolazione sociale in Salerno e nei suoi casali dal 1800 al 1830 attraverso i registri dello Stato Civile

  • Annunziata Gargano, L’alfabeto a Pagani: un secolo di alfabetizzazione attraverso i registri matrimoniali (1809-1909)

  • Donato D'Urso, “Egli attende al governo dello Stato e io tengo il governo della casa”

  • Dino Renna, I campani a New York: fatti e testimonianze

  • Vincenzo Caputo, La borghesia industriale italiana di Säo Paulo e la sua adesione al fascismo: il caso Matarazzo

  • Marcello Ravveduto, Le origini della Centrale del latte di Salerno

  • Mario del Treppo, Ricordo di Ernesto Pontieri

  • Luigi Chiappinelli, Gli idronimi del Salernitano

  • Vittorio Bracco, Una veduta di Polla in un dipinto del 1715

  • Piero Lucia, Economia e società della valle dell’Irno negli ultimi due secoli

  • Salvatore Cicenia, Due lettere inedite di Croce a Francesco Albergamo

  • Luigi Postiglione, A proposito di uomini di cultura salernitani

  • Giuseppe Cacciatore, Il meridionalismo socialista di Francesco De Martino e Giacomo Mancini

  • Marco Trotta, Il sistema politico a Salerno negli anni Ottanta

sul numero 42, dicembre 2004:

  • Salvatore D'Angelo, Uno sconosciuto insediamento protostorico in località Affrontata dello Specchio di Sarno

  • Rubino Luongo, L’esercito di Spartaco nella regione dei Monti Picentini

  • Giuliana Capriolo, Frammenti in scrittura beneventana da protocolli notarili di Scala

  • Mario Gaglione, Marmi trecenteschi di San Lorenzo Maggiore in Napoli (parte prima)

  • Maria Teresa D'Alessio, Simboli e presenze dei Sanseverino nella Certosa di Padula

  • Gian Paolo Trifone, La pastoralità giudiziale: il Tribunale ecclesiastico di Amalfi

  • Francesco Sofia, Vagabondi e forestieri nella Salerno settecentesca

  • Mario Casella, Don Arcangelo Romano, la Conciliazione e la Sacra Congregazione dell’indice in un episodio del 1888

  • Silvana Falzo, Genesi della “ideologia” del fascismo

  • Vincenzo Barra, Renato Angiolillo e Oreste Mosca alla direzione de “Il Tempo” (1944-1948)

  • Vincenzo Caputo, Imprenditoria e filantropia italiana in San Paolo: Ermelino Matarazzo

  • Vincenzo D'Acunti, Nota sull’abbazia di Santa Maria di Cadossa e il Priorato Gerosolimitano di Venosa

  • Vincenzo de Simone, Il significato di archiepiscopio e altre questioni

  • Salvatore Ferraro, Le cinquecentine di Vico Equense durante l’episcopato di Paolo Regio (1583-1607)

  • Maria Rosaria Taglé, Paestum nell’immaginario di Vincenzo Cilento

  • Vittorio Bracco, Riappare “La Certosa di Padula” di monsignor Sacco

  • Francesco D'Episcopo, La collina di Giovi e i “Castellani”

  • Vincenzo de Simone, L’eruzione del Vesuvio del 1631 e il terremoto del 1627 nelle note del notaio Giovanni Antonio Ferro

  • Nicola Russo, Don Giuseppe Brandileone chiede un impiego

  • Annamaria D'Angelo, Nostos: itinerari della memoria

 

sul numero 43, giugno 2005:

  • Francesco Dell’Acqua, Una epigrafe di Eboli del 1156 e alcune considerazioni sulla figura dell’architetto

  • Sabina Martiello, Fra Bisanzio e Montecassino:il Sectile del Duomo di Salerno

  • Mario Gaglione, Marmi trecenteschi di San Lorenzo Maggiore in Napoli. II

  • Maria Antonietta del Grosso, Un banco ebraico a Salerno al tempo di Carlo V

  • Silvana Sciarrotta, Il protagonismo dei casali a Cava alla fine del XVI secolo

  • Gaetano d’Ajello, Antonio Angellio, vescovo di Acerno, “Doctrina Insignis”

  • Gerardo Pecci, Riflessioni su Giacomo Colombo e sulla statua della Madonna del Rosario di Postiglione

  • Giuseppe Fresolone, Esodo e strategie migratorie in Costiera Amalfitana durante il Regno d’Italia (1861-1946)

  • Piero Lucia, La ripresa demogratica a Salerno: i sindacati

  • Giovanni Antonio Colangelo, Per una storia della cultura pedagogica e della didattica della scuola nel Salernitano dal secondo dopoguerra al 1968

  • Giuseppe Fulgione, Ricordo di Ferdinando Petruccelli “Della Gattina”

  • Antonio Cestaro, Pietro Laveglia: intellettuale, politico, storico, editore

  • Luigi Chiappinelli, Spigolature dialettali e toponomastiche XII

  • Vincenzo de Simone, Il luogo detto «Scola Salernitana»

  • Carlo De Frede, L’itinerario di guerra di Ferrante d’Aragona dal 1458 al 1465

  • Francesco Senatore, La legenda erudita di Pietro Barliario, mago salernitano

  • Vittorio Bracco, Le tre tele della cappella di San Giuseppe a Polla

  • Giuseppe Vedovato, I vent’anni del Centro Universitario Europeo per i beni Culturali di Ravello

 

sul numero 44, dicembre 2005:

  • Giuseppe Gianluca Cicco, L’opportunismo politico di Salerno longobarda nei confronti dell’impero bizantino

  • Maria Caterina Viscido, La castagna di Acerno dai più antichi documenti al marchio Igp-Dop: storia, società, economia

  • Vincenzo Caputo, Ancorasu una importante fonte archivistica: il fondo Criminalia dell’Archio della Badia di Cava de’ Tirreni

  • Claudia Pingaro, Tra Repubblica e Monarchia: strategie del potere nel 1799 a Nocera de’ Pagani

  • Mario Casella, Il seminario di Policastro nel primo Novecento

  • Silvana Falzo, La concordia discors degli intellettuali fascisti e le voci del dissenso negli anni 1925-1940

  • Antonio Cestaro, Alle origini dell’Istituto Universitario di Magistero: l’insegnamento salernitano di Mario Bendiscioli (1952-1959)

  • Ennio Scannapieco, Decadenza e rinascita: gli ultimo vent’anni della Biblioteca Provinciale di Salerno

  • Italo Gallo, Giuseppe Leone critico letterario (1919-1998)

  • Vincenzo de Simone, Casa Cavaselice alle Botteghelle, presunta Del Pezzo

  • Vittorio Bracco, D’una strada del Settecento tornata alla luce nelle campagne di Polla

  • Maria Rosaria Taglé, L’imbarbarimento di Posidonia, un dramma dell’Ottocento e un caso di etruscheria

  • Piero Lucia, Un secolo di sindacalismo operaio in Italia

 

sul numero 45, giugno 2006:

  • Italo Gallo, Perché Salternum?

  • Paola Vitolo, Familiaris domesticus et magister pictor noster Roberto d’Oderisio e l’Istituto della familiaritas nella Napoli angioina

  • Antonella Ambrosio, La vita quotidiana in un monastero femminile di Napoli alla fine del Quattrocento: la documentazione ‘a registro’ dei SS. Pietro e Sebastiano

  • Aurelio Musi, La certosa di Padula e il Principato Citeriore nell’età spagnola

  • Agnello Baldi, L’Acherotipa di Cava de’ Tirreni

  • Francesco Quarto, Per gli annali di Antonio Pace, tipografo in Napoli, Vico Equense e Bari

  • Lucia Barba, Insediamenti rurali nella piana di Battipaglia in età moderna

  • Graziano Palamara, Dalla ricostruzione delle forze politiche alle elezioni del 2 giugno 1946: il caso salernitano

  • Carmen Scocozza, Il referendum istituzionale nella stampa salernitana

  • Francesco D’Episcopio, Alfonso Gatto a trent’anni dalla morte

  • Piero Lucia, La chiusura della Marzotto Sud

  • Italo Gallo, Girolamo Bottiglieri (1905-1997)

  • Giovanni Antonio Colangelo, Giuseppe Alliegro (1916-1987)

  • Arturo Didier, Gaetano Macchiaroli (1920-2005)

  • Immacolata Del Gaudio, Camillo Marino: un intellettuale meridionale tra politica, cinema e giornalismo

  • Vincenzo de Simone, I Guaimario principi di Salerno

  • Luigi Chiappinelli, Nomi di persona e di luogo in documenti medievali di area meridionale

  • Vittorio Bracco, Nella Polla del Settecento: tre generazioni di scalpellini

  • Nicola Russo, Un arciprete curato dell’Ottocento: Gennaro Caiafa (1780-1854)

  • Maria Rosaria Taglé, Una cartolina per Roberto Bracco

  • Italo Gallo, Pietro Ebner tra Velia e Taranto

  • Marco Trotta, Il Mezzogiorno d’Italia tra realtà e rappresentazione

 

sul numero 46, dicembre 2006:

  • Francesco La Greca, I benefici della legge agraria di Tiberio Gracco e le assegnazioni in Lucania

  • Giovanni Vitolo, Nel laboratorio della storia. I medici di Salerno, le terme di Baia-Pozzuoli e la leggenda virgiliana di Napoli

  • Adrano Caffaro – Giuseppe Falanga, La chiesa rupestre di S. Salvatore sul Monte Stella

  • Gennaro Toscano, Libri e letture di due principesse della carte aragonese di Napoli: Isabella di Chiaromonte e Ippolita Maria Sforza

  • Raffaele Colapietra, Storici municipali e regionali nell’Abruzzo di età spagnola

  • Giovanni Antonio Colangelo, Per una storia del Magistero di Salerno

  • Italo Gallo, Riccardo Avallone latinista ed epigrafista

  • Luigi Torraca, Un nuovo profilo storico della biografia greca

  • Dorotea Memoli Apicella, Divagazioni onomastiche su Trotula de Ruggiero

  • Michele Cassese, Un vescovo di Capaccio al concilio di Trento: Enrico Loffredo

  • Nicola Russo, Nuove noterelle biografiche su Francesco Brandileone

  • Teresa Strocchia, Antonio Sacco e i documenti certosini provenienti da Sala Consilina

  • Salvatore Ferraro, Gerardo Laurini (1858-1931); un dimenticato docente del “Tasso” di Salerno, ultimo discepolo di De Sanctis

  • Italo Gallo, Certosini in grigio verde

  • Italo Gallo, Rappresentazioni classiche nel Salernitano

  • Maria Rosaria Taglé, Alessandro re de’ Molossi a Pandosia: una tragedia di Giovanni E. Bideri

  • Francesco Senatore, Che cos’è, oggi, la “Rassegna Storica Salernitana”?

  • Mario Casella, La diocesi di Salerno-Acerno nel primo Novecento. La visita apostolica del 1909

 

sul numero 47, giugno 2007:

  • Stefania Picariello, Sabinus: un vescovo Campanus del VI secolo. considerazioni sull’ambasceria a Costantinopoli del 525

  • Carlo Ebanista, Tra Nola e Cimitile: alla ricerca della prima cattedrale

  • Rubino Luomgo, il territorio del medio-sele in Alto medioevo. Dai «loca» Ariano e Furano alla nascita del «castello» di Campagna

  • Vladimoro D’Acunto, Archeologia à la carte

  • Giuseppe Gianluca Cicco, Annotazioni sui Guaimario principi di Salerno

  • Gerardo Pecci, Ancora su Giacomo Colombo. La statua di San Pietro a Serre

  • Gaetano d’Ajello, Gioacchino Murat e la conquista di Capri. La visita a Castellabate

  • Carmine Pinto, Il centocinquantenario della spedizione di Carlo Pisacane

  • Maria Rosaria Taglé, La fine di Sibari in una tragedia dell’Ottocento

  • Mario Casella, La Certosa di Padula

  • Aldo Baldi, Paolo Caccia Dominioni, l’uomo di El Alamein

  • Giancarlo Abamante, Esperienze di un recensore

  • Alfred Philippson, Salernum

  • Salvatore Milano, Nuovi documenti sui maestri scalpellini attivi a Cava, a Napoli e nel salernitano (secc. XVI-XVIII)

  • Ilaria Alfani, Il Palazzo San Massimo a Salerno

 

sul numero 48, dicembre 2007:

  • Bruno Figliuolo - Francesca Trapani, La spedizione di Federico d'Aragona contro i baroni ribelli

  • Aurelio Musi, Le rivolte antifeudali nella prospettiva europea (secoli XVI-XVII)

  • Claudia Pingaro, Indebitamento e creditori nelle università nocerine sul finire del Settecento

  • Italo Gallo, I novantacinque anni di Giuseppe Vedovato

  • Elio Frescani, Cultura notarile a Salerno in età moderna

  • Giuseppe Lauriello, La sindrome asmatica in Plateario Salernitano. Un'interpretazione scientifica moderna

sul numero 49, giugno 2008:

 

  • Stefano D’Ovidio, L’enigmatico «Ramolus de Senis» e la scultura lignea del primo Trecento in Campania

  • Paola Carnevale, Monaci in cammino: dal monastero di San Filippo di Agira al Mercurion

  • Vincenzo Caputo, Imprenditori salernitani di successo in Brasile (fine Ottocento-inizi Novecento)

  • Elio Frescani, Coperchia nel Settecento: lo sviluppo urbanistico del casale in un rilievo del 1775

  • Carla Pedicino, Nell’interno di una dimora: il testamento di Francescoantonio Paolella patrizio avellinese

  • Giuseppe Cacciatore, Carlo Pisacane. Socialismo e Risorgimento

  • Nicola Russo, «Mangiano anche l’insalata!». Storia d’un sequestro di persona avvenuto nel 1871

  • Angelafelicia Landi, Vicende storiche del monastero dello Spirito Santo di Pellezzano

  • Lucia Giordano, Il manicomio interprovinciale “Vittorio Emanuele II” di Nocera Inferiore: il sottile confine tra normalità e devianza

  • Chiara d’Auria, Salvatore Valitutti: il giornalista

 

sul numero 50, dicembre 2008: 

 

  • Paola Volpe Cacciatore, Un maestro: Italo Gallo

  • Eliodoro Savino, Odoacre ed il 476 in Marcellino Comes, Cassiodoro e Giordane

  • Luigi Torraca, Atti del santo apostolo ed evangelista Matteo di Simeone Metafraste

  • Stefania Picariello, Riorganizzazione del territorio irpino e dinamiche dell’insediamento fra tarda antichità e alto medioevo (290-849)

  • Luca Becchetti, Nota di sfragistica altomedievale salernitana. Il sigillo di Gisulfo II

  • Francesca Dell’Acqua, «Il grande foglio del mare»: gli avori di Salerno e il Mediterraneo medievale

  • Mario Gaglione, Note su di un legame accertato: la dinastia angioina ed il convento di S. Lorenzo Maggiore in Napoli

  • Giovanni Vitolo, Monarchia, ufficiali regi, comunità cittadine nel Mezzogiorno aragonese. Spunti da alcune fonti “impertinenti”

  • Valdo D’Arienzo, Note sulla dogana di Salerno e sul commercio di ferro nel 1526 e 1527

  • Francesco Volpe, Note sulla popolazione di Santa Lucia Cilento

  • Alfredo Franco, Il sedile nobiliare di Sarno

  • Carmine Carlone - Giuseppe Lauriello, L’inventario della “speziaria” della Certosa di Padula e le proprietà terapeutiche dei farmaci

  • Mario Mello, Postille sulla fortuna di Paestum

  • Eduardo Federico, Da Copersito all’isola dei Sireni. Le Ricerche su Capri di Rosario Mangoni

  • Alfonso Scirocco, Le spine dell’unificazione amministrativa dopo l’unità d’Italia: il ritiro della moneta borbonica di rame nelle provincie meridionali (1861-1865)

  • Pasquale Villani, Un ufficiale italiano in Cina e in Siberia (1918-1919)

  • Giuseppe Cacciatore, Giovanni Cuomo. Le istituzioni culturali e la nascita del magistero

 

sul numero 51, giugno 2009:

 

  • Antonietta Iacono, Il trionfo di Alfonso d’Aragona tra memoria classica e propaganda di corte

  • Silvio de Majo, Impresa e industria a Salerno nel secondo Novecento

  • Aurelio Musi, Salerno contemporanea

  • Vittorio Bracco, Intorno a una mappa aragonese del Principato citra

  • Gerardo Ruggiero, Caterina Volpicelli donna della Napoli dell’800

  • Francesco D’Episcopio, Alfonso Gatto a cento anni dalla nascita

  • Bruno Figliuolo, Sulla fortuna di Masuccio Salernitano

  • Carla Pedicino, La liquidazione dell’ufficio di Regio Secreto e Mastro Portolano delle Province di Principato Citra, Ultra e Basilicata

 

sul numero 52, dicembre 2009:

  • Gerardo Ruggiero, L'Abbazia di San Pietro di Nocera: ipotesi interpretative e prospettive di ricerca

  • Aurelio Musi, La Badia di Cava in età moderna: prime ipotesi di ricerca

  • Silvio de Majo, Il pastificio Antonio Amato nella seconda metà del Novecento

  • Aurelio Musi, Salerno nel sistema imperiale spagnolo

  • Luigi Spina, No, non mi ricordavo... (riflessioni su un caso di oblio condiviso)

  • Pasquale Martucci, Cilentanità

  • Ennio Scannapieco, La Sezione Periodici della Biblioteca Provinciale di Salerno: storia e consistenza

  • Lucia Lombardo, Il Buon Pastore del Museo Diocesano di Salerno

  • Valentina Oliva, La chiesa del Monte dei Morti in Salerno

  • Mario Casella, Il seminario di Salerno tra la fine dell'Ottocento e i primi anni del Novecento

sul numero 53, giugno 2010:

  • Giuliana Vitale, Rituali di sottomissione nel Mezzogiorno aragonese. L'omaggio ligio di Orso Orsini

  • Tiziana Olimpia Di Palo, Aulo Giano Parrasio fruitore e utente della scrittura

  • Nicola Russo, Un cliente dell'abate Jacques-Paul Migne: monsignor Domenico Fanelli, vescovo di Diano

  • Valdo D’Arienzo, Fiat lux! Il primo sistema di illuminazione pubblica della città di Salerno

  • Piero Lucia, L'immigrazione e i diritti violati. San Nicola Varco, la crisi e altro ancora

  • Vittorio Bracco, Su un altro termine graccano della valle del Tanagro

  • Mario Gaglione, Sancia di Maiorca e S. Chiara

  • Amedeo Miceli di Serradileo, Ribelli e fuggitivi napoletani a Roma nel 1848. Note dai dispacci diplomatici francesi

sul numero 54, dicembre 2010:

  • Magdala Pucci, Il Liber privilegiorum di Salerno

  • Angelo Di Falco, L'esercizio della giurisdizione feudale nel Regno di Napoli e nella Spagna in Età Moderna

  • Giuseppe Foscari, La città de la Cava: profilo di una civitas (XIV-XVI secolo)

  • Vincenzo Pepe, Nocera, tappa saltata del Grand Tour nelle testimonianze di viaggiatori inglesi

  • Aurelio Musi, Un secolo e mezzo di storia militare attraverso il reggimento "Cavalleggeri Guide"

  • Salvatore D'Angelo, Una tavola cinquecentesca inedita nella chiesa di San Francesco a Sarno

  • Nicola Di Guglielmo, Il Catasto Napoleonico di Auletta. Note sul centro abitato e sulla toponomastica

sul numero 55, giugno 2011:

  • Alfredo Franco, Scrittura epigraica e scrittura dei documenti nella Campania longobarda ((sec. VIII-XI)

  • Alfredo Verrengia, Un racconto dell'abate Ugo di Cluny nei versi del poeta longobardo mediolatino Guaiferio di Salerno?

  • Giancarlo Cavallo, Tegole medievali dipinte a Palazzo Capasso

  • Marina Staibano, L'Ave Gratia Plena e l'infanzia abbandonata. La ruota di Salerno dal 1820 al 1850

  • Giuseppe Cacciatore, La filosofia del Risorgimento

  • Giuseppe Lauriello, La traumatologia cranica di Ruggiero di Frugardo

  • Ennio Scannapieco, Riflessioni sul revisionismo neoborbonico

  • Vittorio Salemma, I confinati politici in provincia di Salerno dopo la Liberazione

  • Salvatore D'Angelo, Arte catalana inedita a Sarno

sul numero 56, dicembre 2011:

  • Joan Molina Figueras, Un trono in fiamme per il re. La metamorfosi cavalleresca di Alfonso il Magnanimo

  • Antonello Ricco, I problemi di gestione del Museo Provinciale "Vittorio Emanuele II" di Salerno (1929-1933)

  • Elio D'Auria, L'avvento del fascismo a Saleno

  • Vincenzo Caputo, Le perizie medico-legali del fondo Criminalia della Badia di Cava dei Tirreni

  • Carmine Pinto, Rivoluzione e stabilizzazione delle istituzioni a Salerno (maggio 1860-agosto 1861)

  • Francesco Li Pira, Fonti per la storia di Gragnano nrl Medioevo: note in margine a un documento inedito del 1411

sul numero 57, giugno 2012:

  • Elio De Magistris, Marcina e Salerno una nota su Strabone V,4,13

  • Valerie Ramseyer, Monasteries and bishoprics in the elevent and twelfith centuries

  • Barbara Visentin, Il Dominatus loci di Capaccio e la SS. Trinità di Cava (secoli XI-XIII)

  • Giovanni Amatuccio, Un nome per l'ignoto cavaliere della Cattedrale di Salerno

  • Claudia Pingaro, Cultura e pratica politica in Giovan Battista Scalfati

  • Jean-Paul Boyer, Dottorato honoris causa in Storia a Giuseppe Galasso

  • Ennio Scannapieco, Da personaggio storico minore a personaggio letterario: il caso di "Carmine Pascià"

  • Francesco Li Pira, I Libri Annatarum come fonte per lo studio delle diocesi: l'esempio di Salerno

  • Arturo Didier, Un anno di gestione economica del monastero di San Benedetto di Diano

sul numero 58, dicembre 2012:

  • Mario Gaglione, Il san Ludovico di Simone Martini, manifesto della santità regale angioina

  • Salvatore Cicenia, Il Discorso di Giovanni Gentile su Antonio Genovesi a Salerno

  • Vito Lorè, I conti nel Mezzogiorno longobardo:una nota

  • Alessandro Di Muro, Ancora sulle contee longobarde del Mezzogiorno

sul numero 59, giugno 2013:

  • Carmine Carlone, Il problema dei falsi e le cartule oblationis di Emma di Eboli

  • Gerardo Ruggiero, La confraternita di S. Maria a Monte di Nocera de' Pagani, dall'origine all'età moderna

  • Arturo Didier, Temi e orientamenti della canzone napoletana del periodo classico (1880-1930)

  • Giuliana Capriolo, Sulla documentazione notarile in forma di registro: Spunti da un protocollo sarnese del Quattrocento

  • Giovanni Vitolo, Momenti di vita certosina. A proposito di una mostra a Padula

  • Marcello Andria, Verbali del Decurionato salernitano (1819-1826) nel fondo Cuomo dell'università

  • Roberto Perrela - Aniello Montano - Domenico Conte, Le filosofie del Risorgimento

  • Francesco D'Episcopo, L'epica pastorale di Giuseppe Colitti

  • Francesco Volpe, I del Baglivo baroni di Casigliano in una cronaca del Settecento

sul numero 60, dicembre 2013:

  • Aldo Schiavone, Spartaco tra storia e leggenda

  • Carla Pedicino, La vendita delle cariche pubbliche nrl Regno di Napoli: un profilo sociologico

  • Giuseppe Acocella, Il giusnaturalismo di Antonio Genovesi

  • Salvatore Cicenia, Il Newtonianesimo di Antonio Genovesi

  • Giuseppe Vitolo, Tratti fenomenologici distintivi del dialetto di San Gregorio Magno in provincia di Salerno

  • Giuseppe Gargano, La diaspora amalfitana. In margine ad un libro recente

  • Angela Frascandore, La "platea" della terra di San Giorgio

  • Francesco Li Pira, Un documento inedito di Margherita d'Austria: la Pandetta dei diritti ordinata da Madama Excellentissima per Cittaducale

sul numero 61, giugno 2014:

  • Barbara Visentin, Vescovi e monasteri nel Mezzogiorno medievale. Pretesti per l'edizione di un documento cavense

  • Jean-Paul Boyer, Prediche e sentenze a Napoli intorno al 1300. Il modello del logoteta Bartolomeo di Capua

  • Vincenzo Pepe, Salerno negli scritti di viaggiatori e poeti anglo-americani dell'800

  • Giovanni Salimbene, Una desueta forma di ex voto. Tra Hirpini, Lucani e Volceientes

  • Antonio Piccolomini d'Aragona, L'opera di Gaetano Filangieri «fra empietà e sedizione»

sul numero 62, dicembre 2014:

  • Tommaso Indelli, Il "servaggio" nel Mezzogiorno normanno attraverso l'analisi della legislazione del Regno (XII sec.)

  • Valdo D’Arienzo, La comunità ebraica a Salerno tra Medioevo ed Età moderna. Banchi di pegno e banchieri in area campana nel XV secolo

  • Giancarlo Cavallo, Ludovico de Bartolomeis nella prima guerra mondiale. Frammento di un diario su cartoline

  • Paola Vitolo, La chiesa di Santa Maria del Casale a Brindisi in età angioina. A proposito di un libro recente

  • Aurelio Musi, La questione italiana. Il Nord e il Sud dal 1860 ad oggi

  • Marcello Andria, Produzione e politica editoriale degli Alleati dopo lo sbarco di Salerno: libri, quotidiani, riviste (1943-1946). A proposito di un libro recente

sul numero 63, giugno 2015:

  • Giovanni Vitolo, Riccardo Senescalco e gli inizi della penetrazione cavense in Terra d'Otranto. Contributo alla diplomatica signorile

  • Andrea Kiesewetter, L'acquisto e l'occupazione del litorale meridionale dell'Albania da parte di re Carlo I d'Angiò (1279-1283)

  • Stefano d'Atri, Medici salernitani a Ragusa (Dubrovnik) nel XIV srcolo

  • Mario Mello, Paestum. Vescovi e territorio tra XVI e XVIII secolo. Nuovi documenti

  • Giovanni Belardo, Un affresco di papa Urbano V nella chiesa dei santi Pietro e Benedetto in Polla (Sa)

 sul numero 64, dicembre 2015:

  • Pasquale Catapano, Il De varietate fortunae di Tristano Caracciolo tra storiografia e trattatistica morale

  • Gerardo Ruggiero, Il convento agostiniano di S. Maria del Presepe di Nocera de' Pagani

  • Pietro Santoriello, S. Maria del Quatroviale a Cava de' Tirreni: il trattato di Sebasriano Serlio e l'opera di Domenico Fontana

  • Giuseppe Cirillo, La "fabbrica" delle genealogie. I Ruggi d'Aragona tra mercati degli onori e generi nobiliari del Regno di Napoli

  • Giovanni Salimbene, Volcei (Buccino) una fortunata scoperta a proposito del suo etimo

  • Paola Massa, Le pergamene dei monasteri soppressi nell'archivio cavense: fra tradizione e nuove esperienze digitali

  • Rita Colucci, Il giurista Marcello Marciano; un necessario recupero         

sul numero 65, giugno 2016:

  • Paola Volpe, Ricordo di Italo Gallo

  • Federico Marazzi, Pandolfo IV principe di Capua (1016-1049) ovvero l'ultima avventura politica dei Longobardi

  • Evgeny A. Khvalcov, Campania, Puglia e Basilicata nella colonizzazione genovese dell'Oltremare nei secoli XIV-XV: Caffa genovese secondo i dati dei libri contabili

  • Francesco Li Pira, Il valore delle fonti documentarie dell'Archivio Segreto Vaticano per la storia del Mar Nero e dell'Europa orientale: primi spunti sulla diocesi di Caffa

  • Alessandro Avagliano, Un'enigmatica lastra marmorea della chiesa di San Giorgio a Salerno

  • Antonello Ricco, Il punzone dell'argentiere Antonio di Florio in manufatti di produzione napoletana

  • Juan Carlos Galende Diaz - Nicolas Avila Seoane, Documentación municipal: pasaportes del Reino de las Dos Sicilias (1822-1852)

  • Marco Trotta, Spazi del potere in antico regime. Le residenze aristocratiche nel Mezzogiorno spagnolo

  • Alfonso Tortora, Regnum utriusque Siciliae. Ancora sulla monarchia di Carlo di Borbone e le relazioni con la Santa sede tra il 1734 ed il 1741

  • Vincenzo Aversano, Un recente libro di Antonio Genovesi in prospettazione geografico-storico ed etnico-attualizzante

  • Gerardo Ruggiero, Aestivum otium. Divagazioni in margine a diritti umani e pena di morte

  • Giuseppe Cacciatore, Per Roberto Volpe. A 40 anni dalla morte  

sul numero 66, dicembre 2016:

  • Federico Marazzi, L'edizione del Registrum Petri Diaconi e le nuove prospettive di studio sull'Alto Medioevo Meridionale

  • Francesco Senatore, Forme testuali del potere nel regno di Napoli. I modello di scrittura, le suppliche (XV-XVI sec.)

  • Fernando La Greca, La carta dei confini del regno di Napoli di Giovanni Pontano e l'eredità della cartografia greco-romana

  • Manuela D'Angelo, La produzione scultorea di Matteo Bpttigliero per la committenza salernitana

  • Alessandro Di Muro, Società rurali, poteri aristocratici e monarchia nel Mezzogiorno dei secoli XII-XIII

  • Davide Morra, Il Mezzogiorno delle Lettere e dello Stato. Il Rinascimento napoletano in due recenti cicli di seminari

  • Franca Pirolo, Produzione e commercio cerealicolo in Principato Ultra nel XIX secolo: carestie, mercati, dogane

sul numero 67, giugno 2017:

  • Aurelio Musi, Il patriziato di Salerno nell'età moderna

  • Giuseppe Cirillo, Politica statale dell'onore ed auto coscienza aristocratica. Le “storie” cittadine di Salerno e la letteratura nobiliare del Regno di Napoli

  • Ugo Della Monica, I patriziati emergenti nella Salerno “moderna”: i baroni Pinto

  • Maria Anna Noto, Élites trasversali nell‘età moderna. L ‘ascesa delle famiglie popolari: i Lauro Grotto

  • Giuseppe Rescigno, Quartieri di lignaggio, case palazziate e dimore nobiliari. Salerno e la Valle dell‘Irno

  • Angelo Di Falco, Baroni in città: i de Clario e le strategie di aggregazione al patriziato salernitano (secc. XVII-XVIII)

  • Riccardo P. Conte, Le città in rivolta. Le élites del Principato Citra durante la rivolta antispagnola del 1647-48

  • Luigi Rossi, Dinamiche socio-economiche dei gattopardi in una città cesarea

  • Roberto Parrella, Nati per governare. L‘élite politica salernitana tra Otto e Novecento

  • Alfonso Conte, Famiglie “borghesi” a Salerno tra Otto e Novecento

  • Guido Panico, Le borghesie di Salerno tra il fascismo e la prima età repubblicana (1920-19 70)

sul numero 68, dicembre 2017:

  •  Marcello Andria, Biblioteca di biblioteche. Fondi privati, donazioni e collezioni speciali nella Biblioteca centrale dell'Università di Salerno

  • Mario Infante, La famiglia dell'ultimo principe longobardo di Salerno dopo la conquista normanna

  • Franca Pirolo, Dall‘Azienda municipalizzata del gas a Salerno Energia S.p. a. L ‘evoluzione dei servizi pubblici locali nella provincia di Salerno 194 7-2007

  • Giuliana Capriolo, Palinsesti e codici medici in scrittura beneventana: spunti dal Plateario salernitano

  • Andrea Improta, Ancora su Jacobello da Salerno

  • Eufemia Anna Baratta, Intorno alla Certosa di Padula. Nuove acquisizioni documentali

  • Mario De Luise, La cappella di 5. Maria Maddalena de Pazzi a Sava di Baronissi: regesto di un fondo inedito

  • Antonio Falchi, Modelli centro italiani e d'Oltralpe nella Crocifissione della cripta del SS. Crocifisso a Salerno

  • Mattia Forte, Lo stemma del Comune di Mercato S. Severino: storia di un conflitto tra centro e periferia

sul numero 69, giugno 2018:

  • Gerardo Ruggiero, Un mastrodatti nocerino nell'indice dei libri proibiti: Francesco Broya

  • Emanuele Catone, Il polittico di Andrea Sabatini da Buccino a Salerno: un trasferimento controverso

  • Arturo Didier, Osservazioni sulla storia della canzone napoletana

  • Maria Rosaria Califano - Giusy Pacileo, I copialettere dell'Ufficio di Corrispondenza del Circolo Giovanile Cattolico salernitano negli anni della Grande Guerra

  • Giuseppe Russo, Su alcune pergamene salernitane dei secoli XIV-XV Nell'Archivio di Stato di Bari. Note di storia e prosopografia

  • Ferdinanda Volpe, Archivio di Stato di Salerno: il carteggio del Provveditorato agli Studi

  • Francesco Volpe, Ricordo di Antonio Cestaro e di una stagione della storiografia salernitana