Museo di Costalta
di Costalta

Nell'intento di valorizzare il patrimonio storico-culturale di Costalta, è nata, nel 1998,
l'Associazione "Amici del Museo di Costalta di Comelico".

Presidente:
RUGGERO CASANOVA CREPUZ

Soci fondatori:
Mario CASANOVA CONSIER
Ruggero CASANOVA CREPUZ
Luigino CASANOVA DE MARCO
Valerio CASANOVA LUZIO
Piergiorgio CESCO FRARE
Gian Candido DE MARTIN
REGOLA di Costalta

Soci ordinari:
Nicoletta BARAZZUOL
Giustina CASANOVA BORCA
Mauro CASANOVA CONSIER
Erich CASANOVA CREPUZ
Gianfranco CASANOVA CREPUZ
Albino CASANOVA DE MARCO
Gianfranco FABBIAN
Ugo CASANOVA FUGA
Paola CESCO FRARE
Marco CORTICELLI
Patrizia RIZZO
Ezio ZACCARIA

Soci di diritto:
REGOLA DI COSTALTA

 L'Associazione ha restaurato la "Ceda Angiul Sai",
per dar vita ad un museo delle tradizioni,
il MUSEO ETNOGRAFICO CASA ANGIUL SAI
DI COSTALTA DI COMELICO
In occasione dell'inaugurazione del Museo (27 dicembre 2008),
l'Associazione ha pubblicato un'utilissima
"Guida alla Casa Museo"


(la pubblicazione è in formato .PDF)

 
(913 KB)

Per visualizzare
o salvare
il documento,
serve
Acrobat Reader,
che puoi
scaricare
gratuitamente...

VISUALIZZA direttamente la Guida, cliccando su Expand


 Due filmati pubblicati su YouTube
riguardanti il MUSEO DI COSTALTA

Presentazione generale della cellula museale...


...e un video andato in onda su Antenna 3 (maggio 2013)
nel programma "Qualità Bellunese", curato da Nelio Grandelis.
Presenta il Museo la dott.ssa Marta De Zolt

 Riportiamo, di seguito, due articoli, tratti da "Il Gazzettino",
che illustrano le fasi iniziali relative alla nascita del Museo

Una vecchia casa del Comelico
diventerà museo

Una casa in legno restaurata perché resti com'era anticamente. Sono iniziati a Costalta i lavori di restauro conservativo della casa "Stadoan Sai" di proprietà della Regola. L'edificio, nel perfetto stile della case cadorine, con travi a incastro, poggioli perimetrali, soffitta sporgente, è una delle trenta case di legno ancora mantenute efficienti nel paese di Costalta. Acquistata alcuni anni fa dalla Regola per farne un museo, la casa "Stadoan Sai" è stata inserita come cellula museale nel percorso del costruendo Museo sul territorio del Comelico. Essendo uno dei pochi esempi di casa con annessa stalla e fienile, a differenza delle altre che erano solo abitazione, si è ritenuto, anche su consiglio dell'architetto Gellner che l'aveva inserita come esempio di architettura rurale nel suo libro "Architettura rurale delle Dolomiti", di lasciare la struttura originaria di casa "Stadoan Sai", restaurando e rendendo visitabili i locali esistenti.
Un progetto, redatto dal geometra Ezio De Monte, è stato sottoposto alI'attenzione della banca Cariverona, che l'ha ritenuto valido, finanziandolo per 100 milioni. Questo primo stralcio di lavori prevede il consolidamento del basamento, con sottofondazioni in cemento armato, e la copertura del tetto con scandole in legno.
Lucio Eicher Clere
(da "Il Gazzettino" del 29-3-1997)


La casa "Angiul Sai" in corso di restauro

 La casa "Angiul Sai"
diventa Museo delle tradizioni

Sono terminati i lavori di restauro e consolidamento nella casa "Angiul Sai" di Costalta, realizzati con il contributo della Fondazione di Cariverona e della Regione Veneto.
Ora la struttura, di proprietà della Regola, può essere considerata a pieno titolo cellula dell'itinerario museale del Comelico e Sappada che già comprende i siti di Padola, Dosoledo, Casamazzagno e Sappada.
Per ora la casa "Angiul Sai", tipico esempio di costruzione lignea "a castello" o "blockbau", è visitabile solo all'esterno. Mancano infatti gli arredamenti interni e gli indispensabili sistemi di sicurezza per poter accogliere il pubblico. Queste opere verranno realizzate a cura dell'associazione "Amici del Museo di Costalta", che nel frattempo si è costituita formalmente per raccogliere l'eredità del vecchio comitato promotore dell'iniziativa.
L'associazione, presieduta da Ruggero Casanova, si è data uno statuto che prevede, tra gli altri scopi, la valorizzazione del patrimonio storico culturale di Costalta, anzitutto attraverso il completamento della casa "Angiul Sai", nonchè la gestione della cellula museale con la predisposizione di appositi itinerari di visita.
Inoltre l'associazione curerà il collegamento del museo di Costalta e delle connesse attività culturali con le altre realtà museali del Comelico e Sappada
E' già allo studio, con la consulenza di esperti, la sistemazione dei vari locali per ricostruire l'antica casa comelicana nelle sue tipiche componenti (focolare, stua, camere, stalla e fienile). L'intento è quello di coinvolgere il più possibile gli abitanti stessi di Costalta per costruire insieme un luogo deputato a conservare la memoria storica del paese e per completare l'itinerario museale già ideato negli anni '80
Livio Olivotto
(da "Il Gazzettino" del 7-8-1998)


La casa "Angiul Sai" restaurata e, dal 2001, diventata "Museo"

Nell'estate 2001, nell'ambito della manifestazione
"Una statua di legno, in una casa di legno, in un paese di legno",
il museo è stato inaugurato, in occasione della mostra fotografica "Luci oltre il confine".
Sull'iniziativa è apparso, su "Il Gazzettino", l'articolo, che qui sotto riportiamo.

Oltre 500 i visitatori per fotografie e maschere di Carnevale
Mostra in casa-museo,
successo

Si è conclusa con notevole successo di pubblico la mostra di fotografie e maschere in legno "Luci oltre il confine", allestita nel fienile della Casa-Museo Ceda di Sai a Costalta di San Pietro.
Programmata all'interno della manifestazione "Una statua di legno, in una casa di legno, in un paese di legno", la mostra del fotografo Alessandro Viglino e dello scultore Stefano Zandonella Golin è stata l'occasione per aprire una delle stanze della casa-museo, in corso di restauro da parte della Regola di Costalta.
Nello spazio dove c'erano lemdene el'era dal tabié, sulle antiche travi scurite e corrose dal tempo, Viglino e Zandonella avevano disposto con armonia i colori delle maschere del Carnevale più bello delle Dolomiti, quello di Comelico Superiore e le immagini poetiche delle foto di un professionista dell'obiettivo.
Una curata disposizione delle luci e un sottofondo di musica classica e il tabié della "Ceda di Sai" si era trasformato in un ambiente di suggestione.
Moltissimi i visitatori.
Il registro delle firme riporta, nei 15 giorni di apertura, oltre 500 firme, con commenti ammirati e favorevoli.
La collocazione della mostra nell'ambito delle iniziative intervallive tra il Comelico e la Pusteria, ha ampliato le immagini con le fotografie di Kurt Stauder e di Christine Pfeifer di Dobbiaco.
Soddisfazione da parte dell'Associazione "Amici del museo", presieduta da Ruggero Casanova Crepuz, che intende ripetere l'esperienza espositiva nel tabié della Ceda di Sai anche per il prossimo anno.
Lucio Eicher Clere
(da "Il Gazzettino" del 19-8-2001)

 (Notizie e materiale sopra utilizzati sono stati forniti
dal Presidente dell'Associazione "Amici del museo", Ruggero Casanova Crepuz)

 LE MOSTRE... NELLA CASA MUSEO "ANGIUL SAI"

Nell'estate 2002
il Museo ha ospitato...

dal 21 luglio al 4 agosto la Mostra "Pinocchio" (sculture di Mauro Olivotto)

dal 10 al 20 agosto la "Mostra dell'artigianato su legno" (realizzazioni di scultori costaltesi)

dall'11 agosto al 17 agosto, il "Mercato dell'artigianato locale"

(a cura del Gruppo "Insieme si può")



 Nell'estate 2003
il Museo ha ospitato...

dal 20 luglio al 3 agosto, la " Mostra delle sculture di Teresa Bonaventura"

dal 21 luglio al 3 agosto, il "Mercatino dell'artigianato locale"

(a cura del Gruppo "Insieme si può")

dal 10 al 22 agosto, la mostra "Il legno si fa arte"
(a cura del Gruppo Artigianato Artistico di Costalta)

2003: «Ceda di Sai», un'estate memorabile
(Corriere delle Alpi, 26-8-2003)


Nell'estate 2004
il Museo ha ospitato...

dal 18 luglio al 1° agosto, la "Mostra dei lavori al tornio" di Tita Plin,
nel 15° anniversario della morte

dal 18 luglio al 10 agosto il "Mercatino dell'artigianato locale"

(a cura del Gruppo "Insieme si può")

dal 2 al 10 agosto la "Mostra di pittura" di Mario Fait

dal 14 al 25 agosto la "Mostra di sculture su legno"
(a cura del Gruppo Artigianato Artistico di Costalta)


Nei pressi del Museo è stato collocato il
"Monumento al Boscaiolo del Cadore",
realizzato dallo scultore Silvano Ferretti.
L'opera è stata inaugurata il 1° agosto 2004.


Nell'estate 2005
il Museo ha ospitato...

dall'11 al 24 luglio la Mostra di Icone "Dalle Tenebre alla Luce"
(a cura del gruppo iconografico "S. Lucia" - Venezia)

dal 17 luglio al 14 agosto, il "Mercatino dell'artigianato locale"
(a cura del Gruppo "Insieme si può")

dal 31 luglio al 14 agosto
la Mostra di pittura di Antonio De Villa Tondo
nel ventennale dalla morte
(a cura dell'Associazione CostaltArte)


Nell'estate 2006
il Museo ha ospitato...

dal 23 luglio al 30 luglio
la Mostra di pittura di Elena Di Stefano

dal 1° al 16 agosto
la Mostra di scultura di Gianangelo Longhini


Nell'estate 2007
il Museo ha ospitato...

dal 22 luglio al 29 luglio
la Mostra di scultura di Arianna Gasperini

dal 4 al 13 agosto
la Mostra di pittura di Sonia Solagna


INAUGURAZIONE UFFICIALE DEL MUSEO... IN VISTA (estate 2007)
Galleria fotografica

Nell'estate 2008
il Museo ha ospitato...

dal 20 luglio al 3 agosto
la Mostra di scultura di Hermann Plozzer


IL MUSEO NELL'ESTATE 2008
Galleria fotografica

 Associazione "Amici del museo di Costalta di Comelico"
Regola di Costalta

SABATO 27 DICEMBRE 2008 - ORE 9.30
Sala della Regola di Costalta

Inaugurazione della
Casa Museo "Àngiul Sai"

 CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LA LOCANDINA

Programma
  • Ore 9.30 - Saluto agli ospiti e interventi istituzionali
  • Ore 10.15 - Illustrazione dell'iniziativa museale a cura dell'associazione "Amici del Museo di Costalta di Comelico" e dell'arch. Stefano De Vecchi
  • Ore 11.30 - Trasferimento alla sede museale per la cerimonia dell'inaugurazione e visita della struttura
  • Ore 12 - Rinfresco presso la sala della Regola

 Casa Museo "Angiul Sai", taglio del nastro
("Il Gazzettino", 27-12-2008)

 La casa-museo Angiul Sai sta per diventare realtà
("Corriere delle Alpi", 18-12-2008)
E la casa di «Angiul» diventò alla fine museo
("Corriere delle Alpi", 28-12-2008)


Il museo «Angiul Sai» riapre i battenti 
("Corriere delle Alpi", 16-07-2009)

Nell'estate 2009
il Museo ha ospitato...

dal 19 luglio al 2 agosto
la Mostra di Stefano de Vecchi
"I MONTI DELLA LUCE SULLA STRADA DELLE DOLOMITI"

dal 7 al 21 agosto
la Mostra fotografica di Giampiero Palmieri
"IL CUORE DI COSTALTA"



Nell'estate 2010
il Museo ha ospitato...

dal 21 luglio al 10 agosto
la Mostra di intarsi di Bruno De Pellegrin
"MAGIA D'INTARSIO"

dal 12 al 22 agosto
la
Mostra fotografica di Livio Selmi, Giampiero Palmieri, Michele Casanova Crepuz
"OCCHI SU COSTALTA"



"Angiul Sai", una casa museo
("Corriere delle Alpi", 25-09-2010)


Nell'estate 2011
il Museo ha ospitato...

dal 23 luglio al 30 luglio
la Mostra di pittura
"ANIMAN - La realtà nell'arte"
di Camilla Larese De Santo

dal 31 luglio al 6 agosto
la Mostra di scultura
"UN VILLORBESE A COSTALTA"
di Daniele Zizzola

dal 23 luglio al 30 luglio
la Mostra collettiva di pittura
"TRA LE CASE E I RICORDI"

degli artisti che partecipano all'ex-tempore
del 13-8 a Costalta

dal 15 agosto al 28 agosto
la Mostra di pittura
"LA PIETRA E L'ACQUA"
di Giampiero Palmieri e Michele Casanova Crepuz


Nell'estate 2012
il Museo ha ospitato...

dal 22 luglio al 5 agosto
Mostra di pittura
"IL SACRO NELLA PITTURA DI CHIANI"

dal 7 al 15 agosto
Mostra di pittura
"ANAWE' EL" di Ilaria Roccon

dal 16 al 26 agosto
Mostra fotografica
"IL COLORE"
di Giampiero Palmieri, Marco Corticelli, Michele Casanova Crepuz

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

NUOVI LAVORI NEL MUSEO (2012-2013)

"Gli Amici del Museo" fanno il punto della situazione e programmano le linee di intervento future.

"La situazione può così essere sintetizzata:
- gli interventi effettuati recentemente, e in programma, ammontano a circa €62.000, provenienti da fondi del GAL, della Fondazione Cariverona e della Regione Veneto, con importante integrazione dalla Regola di Costalta;
- nel corso della primavera 2012, si è provveduto al risanamento delle fondazioni dell'edificio, soggette a pericolose infiltrazioni d'acqua, e alla sistemazione delle adiacenze;
- nei prossimi mesi sarà realizzato il sistema audiovisivo e informatico, dotando la struttura museale di attrezzature multimediali.
Contiamo che il tutto sia a punto per la prossima stagione estiva".
( Gli Amici del Museo, settembre 2012)


Il Museo diventa... multimediale
(articolo sul Corriere delle Alpi, 24-11-2012)



ESTATE 2013
Il Museo multimediale... in funzione!

Orari di apertura del Museo dal 3 agosto al 25 agosto

Mattino: 10.30 - 12
Pomeriggio: 16 - 19

Per appuntamenti: tel. 0435 460470 / 0435 460016

Fino al 24/8 è possibile prenotare anche
la visita guidata alle Sculture di Costalta per le vie del paese
tramite prenotazione al n. 3493528817


Agosto 2013
Giustina Casanova Borca (guida del Museo)
e Ruggero Casanova Crepuz
(Presidente dell'Ass. Amici del Museo)


Nell'estate 2013
il Museo ha ospitato... 4 mostre:

dal 21 luglio al 28 luglio
Mostra di pittura e poesia
"Post Romantica"
di Alessandra Servi

dal 30 luglio al 2 agosto
Mostra di disegni dei bambini
del Centro Estivo "La casa della fantasia e del sorriso"
di S. Pietro di Cadore

dal 3 al 12 agosto
Mostra fotografica
"Boat"
di Vinicio Tommasi

e
Mostra fotografica
di Oscar Bortolato

dal 13 al 25 agosto
Mostra di pittura
di Nives Armellin
e
Mostra fotografica
di Maria Grazia Longhino


Presentazione il 31/8/2013:

IL PROGRAMMA
(in .pdf)

Due articoli di Livio Olivotto
sul "Corriere delle Alpi"


ALCUNE ISTANTANEE DELL'EVENTO...

ALTRE FOTO
SCATTATE DA PATRIZIA RIZZO


ESTATE 2015
mostra tematica " Lêgne e Fêgn ogni beêgn"


MAGGIO 2016
"Montagne d'erba", la fienagione a Costalta
a cura di Piergiorgio Cesco Frare
Quaderni del Museo Angiul Sai, 1/2016


ESTATE 2016

La Casa Museo Angiul Sai riapre...
(articolo su "Il Gazzettino", 28 giugno 2016)

Mostra tematica "Lêgne e Fêgn ogni beêgn"


ESTATE 2017

Mostra tematica "Disné, marènda e zêna"



 Vai... al sito ufficiale del

MUSEO ETNOGRAFICO
CASA "ANGIUL SAI"
di Costalta di Comelico


realizzato da
Marco Corticelli e Patrizia Rizzo

 "I 6 MUSEI DEL COMELICO"
(info, foto, video)

Pagina
"STORIA"

Pagina
"TRADIZIONI"

 Pagina
"SCULTURE"

Pagina
"ACCADE A COSTALTA..."

  Pagina
"ACCADEVA A COSTALTA..."

HOME PAGE DEL SITO