Torre Sibiliana
Su TUMBARELLO IN THE WORLD Amici siciliani all'estero Cinquant'anni 1953 -2003 Baglio Woodhouse Baglio Don Federico Baglio Basile Baglio Visconti Baglio Span˛ Torre montenero Torre Galvaga Torre Sibiliana Torre Triglia Scaletta Mulino a vento Lido Biscione Lido Sibiliana Lido Torrazza Gastronomia Primo autobus di Linea Storia di Petrosino History Monumenti e Itinerari Maria SS. dell Grazie San Giuseppe Le Edicole Sacre Mostra dei 100 Presepi Inaugurazione Come si arriva a Petrosino Cantina Europa Cantina Sociale Petrosino Siti consigliati - Links Antica Cappella Premio Karting Rockarossa Rock English Camps Sagra dell'uva e del vino Carnevale Istituto per Geometri di Petrosino Istituto Comprensivo Compagni del Magistrale Vetrina fisarmonicisti definizione_del_nome_degli_abitanti di petrosino Scrittori di Petrosino Confini Centro Culturale Centro Polivalente Auser a Petrosino Webmaster

 

sibiliana1.jpg (9673 byte)

 

LA TORRE SIBILIANA NEL SISTEMA DIFENSIVO SPAGNOLO

Dopo il 1453, anno di caduta di Costantinopoli sotto l'attacco turco, il Mediterraneo divent˛ un campo di battaglia per tutti i pirati provenienti da Levante e dall'Africa. Molte cittÓ non erano fortificate nŔ le coste erano attrezzate di segnali di allarme per la difesa dell'Isola. Perci˛ il governo spagnolo aveva pensato di munire tutte le coste delia Sicilia di una serie torri di avviso che, con fuoco o fumo, potesser˛, nel giro dÝ un'ora mettere in allarme tutta l'Isola. Nel 1553 furono ultimate trentasette torri predisposte dal VicerŔ lungo i litorali della Sicilia.. La Torre Sibiliana, posta su un piccolo promontorio all'estremitÓ dei confini, del nuovo comune di Petrosino Ŕ una delle tante torri utilizzata nel sistema difesivo del Regno. La torre, assai piccola rispetto alle altre, Ŕ nata sicuramente come torre "lanterna" allo scopo di far segnali e sopratutto per avvistare i tonni, che poi venivano convogliati nella vicina tonnara. Essa ha una forma quadrangolare con muri spessi metri uno, l'altezza Ŕ di metri dodici compreso il muro di parapetto. E' stata edifýcata con muratura a sacco: cantonali in pietra tufacea squadrata e pareti in pietrame grezzo legato con leganti terrosi. Alla sommitÓ presenta un parapetto alto circa metri uno e cinquanta. Su questo parapetto si notano a rilievo due piccoli balconi dai quali venivano buttati gi¨ sull'assalitore ogni sorta di materiali, dai liquidi bollenti alIe pietre, lasciando al riparo i difensori.

Button125x50HOME.jpg (3071 byte)