Viaggi - > Medio Oriente - > Siria & Libano - > Qalah Siman

  SIRIA&LIBANO  

DAMASCO ALEPPO HAMA KRAK CAST. del SALADINO HALABYA BOSRA APAMEA DURA EUROPOS EBLA QALAH SIMAN PALMYRA RUSAFAH SERGILLA ANJAR BAALBECK


QALAH SIMAN

(Basilica di San Simeone Stilita)

 

Sulla cima di uno scosceso altopiano  che domina la vallata del fiume Afrin si trovano le imponenti vestigia del complesso paleocristiano eretto in memoria del luogo in cui visse S. Simeone Stilita.

Nato in un villaggio nei pressi di Antiochia nel 386 d.C., S. Simeone giunse nel 412 nel monastero situato un po' pi¨ a valle. Fortemente attratto dall'ascetismo, chiese e ottenne di potersi ritirare in totale isolamento sulla cima dell'altopiano, in una celletta posta su una colonna la cui altezza and˛ progressivamente crescendo fino a raggiungere 15 metri. La fama dell'eremita attrasse pellegrini provenienti da tutto l'Oriente cristianizzato, e alla sua morte, avvenuta nel 459, l'imperatore Zenone ordin˛ che intorno alla colonna sulla quale era vissuto fosse eretta una chiesa degna della sua memoria.

 

Gli Stiliti erano monaci solitari dell'antico Oriente cristiano, presenti in particolare in Siria, Mesopotamia, Egitto. Gli stiliti (dal greco stylos, "colonna"), che  conducevano una vita di preghiera e di penitenza seduti su una piattaforma posta in cima a una colonna, dove rimanevano per molti anni, sovente fino alla morte. Inaugurata nel V secolo da san Simeone, passato alla storia come "lo stilita" per eccellenza, questa forma estrema di ascetismo non manc˛ di sollevare perplessitÓ anche negli stessi ambienti del monachesimo cristiano, probabilmente per il suo carattere di plateale ostentazione. Tuttavia, la fama di santitÓ di quanti vi si dedicavano, trascorrendo in preghiera l'intera notte, si diffuse rapidamente in tutto il mondo cristiano, provocando l'affluenza di pellegrini presso le colonne sulle quali costoro vivevano e, in taluni casi, l'insediamento di comunitÓ monastiche negli spazi circostanti. Gli stiliti divennero ben presto anche ascoltati consiglieri degli imperatori dall'alto delle loro inusuali dimore, che furono abbandonate definitivamente soltanto dopo il X secolo.

 

 

Sy_Qalah_Siman_Pianta.jpg (91922 byte)

 

Sy_Qalah_Siman_1.jpg (73268 byte)

Nartece

 

Sy_Qalah_Siman_3.jpg (36036 byte)

Colonna

 

Sy_Qalah_Siman_2.jpg (72696 byte)

Colonna

 

Sy_Qalah_Siman_4.jpg (34038 byte)

Colonna

 

Sy_Qalah_Siman_5.jpg (84590 byte)

Colonna

 

Sy_Qalah_Siman_6.jpg (37121 byte)

Particolari

Sy_Qalah_Siman_Luc_3.jpg (29337 byte)

Particolari

 

Sy_Qalah_Siman_7.jpg (90493 byte)

Abside

 

Sy_Qalah_Siman_8.jpg (39482 byte)

Abside

 

Sy_Qalah_Siman_Luc_2.jpg (64094 byte)

Cortile esterno

 

Sy_Qalah_Siman_Luc_4.jpg (41552 byte)

Loggia

 

Sy_Qalah_Siman_9.jpg (73793 byte)

Panorama

 

 

Torna a inizio pagina