LE INIZIATIVE E

LA STORIA DEL

CIRCOLO

   http://digidownload.libero.it/circolo.angelini/index_old.htm

 Circolo Culturale    

 "Luigi Angelini"      

     Città di Castello (Perugia - Italy )   

 

        Contatti :

       circolo.angelini@libero.it  

.   dal progetto " Adotta un monumento della tua Città "

       Lettera  del Presidente della Repubblica        

     Ringraziamenti  e apprezzamento da parte del  Presidente della Repubblica  per l'attività 

   di promozione e sostegno della nostra Associazione per gli avvenuti interventi di restauro 

   e adozione del " Monumento all'11 Settembre 1860" dello scultore tifernate  Elmo Palazzi"

   ============================================================================================================

    Chi Siamo  

   

           Gentili Soci,

             prosegue l’attività del Circolo e di seguito l’Invito a partecipare alla Cerimonia di riconsegna alla città dei lavori di restauro effettuati nell’ambito 

            di “Adotta un monumento della tua Città; (dopo l’intervento effettuato lo scorso  settembre sul Monumento alla Libertà di Elmo Palazzi , 

             di p.zza Raffaello Sanzio , ora è la volta delle due lapidi poste sulla parete di Palazzo Bufalini, lato Piazza Andrea  Costa, dedicate ad Andrea Costa e Luigi Soleri ;

             l’appuntamento è fissato per:

 

-     Venerdi 30 novembre 2018 ore 16.00 p.zza Andrea Costa - Al termine, seguirà aperitivo sotto le Logge di palazzo Bufalini 

      (eventuali modifiche al programma saranno tempestivamente comunicate).

 

 -         Sabato 15 dicembre 2018 : Cena degli Auguri  -  Tradizionale incontro  per trascorrere insieme una serata, in semplicità e amicizia, e  scambiarci gli Auguri 

      per le prossime Festività natalizie (Appuntamento ore 20.00 Sala dei Ricevimenti - Scuola Bufalini  - Via San Bartolomeo, Città di Castello**). Vi aspetto numerosi!

    

     ( **prenotazioni da effettuarsi entro  mercoledì 12 dicembre p.v. c/o la Libreria  Paci di Piazza Matteotti )

          A quanti non potranno partecipare, i membri del Consiglio Direttivo del Circolo, unitamente allo scrivente Presidente,  augurano fin da ora, 

         i più sentiti e  sinceri Auguri per un Sereno e Santo Natale ed un Felice 2019.

    

        Comunicazioni/Anticipazioni

 

-         Questo Circolo ha aderito all’iniziativa promossa dal Teatro del  Maggio Musicale Fiorentino  rivolta ad Associazioni e/o Circoli culturali, come il nostro, 

       per la  Stagione Lirica 2018/2019:  offrono la possibilità di assistere agli spettacoli nei posti di platea a un prezzo assolutamente straordinario e riservato -.

      Il  Circolo ha opzionato n. 35 biglietti  (file da P a W) per  l’opera Madame Butterfly il giorno domenica 24 febbraio 2019   - ore 15.30. 

      Chi fosse interessato, può prenotarsi fin da ora presso la Libreria Paci e versare la sola quota del biglietto  - (scadenza opzione 20 dicembre 2018). 

        Il viaggio verrà effettuato al raggiungimento di minimo  25 partecipanti; la quota pullman sarà raccolta il giorno del viaggio.

     ; a conferma del viaggio i partecipanti riceveranno apposita nota con le info di dettaglio;  partenza per Firenze da Città di Castello  prevista per le  ore 12.00. 

 

-                              E’ aperto il tesseramento per il rinnovo della quota associativa - anno 2019 - ; la quota è rimasta invariata ad € 35,00 

                ( parte della quale viene accantonata sul cc  dedicato “Adotta un monumento della tua città”);  come sempre, è possibile effettuare il rinnovo presso la Libreria Paci 

                di Città di Castello; la Libreria Paci offre ai Soci uno sconto del 10% sull’acquisto di libri e pubblicazioni.

 

-                        Sarà riproposto anche per il nuovo anno in collaborazione con il Circolo Tifernate " Accademia degli Illuminati" il ciclo di Concerti/conferenza 

              Gli Arnesi della Musica  sotto la Direzione artistica  del   Fabio Battistelli, visto il  notevole successo di partecipazione e di critica ottenuto nella scorsa stagione. 

              Gli appuntamenti (cui seguiranno inviti) sono i seguenti:

          Domenica 13 gennaio 2019;

          Domenica 10 febbraio 2019;

         Domenica 10 marzo 2019;

 

                                                                                                                                                              Cordialità,

                                                                                                                            Il Presidente 

                                                                                                                               Luigi Chieli

  

     NB.  per le informazioni dettagliate di ogni iniziativa 

                 contattare la  Segreteria  333 1661002

 

 

        INIZIATI   I  LAVORI   DEL PROGETTO 

    

" Adotta un monumento della tua città "

     link delle pubblicazioni di alcune testate giornalistiche del giorno dell'inizio

        https://atvreport.it/attualita/nuovo-restyling-per-il-monumento-in-piazza-raffaello-sanzio-granzie-al-circolo-angelini/

        https://tuttoggi.info/soci-del-circolo-angelini-e-cittadini-adottano-tre-monumenti-per-restaurarli/477726/

         http://www.cdcnet.net/archivio10_notizie-e-comunicati_0_1679.html

        Grazie a tutti coloro che hanno già contribuito con il loro versamento e a coloro 

         che vorranno ancora contribuire!!!

       -    nell’ambito del progetto “ Adotta un monumento della tua città “ per l’anno 2018 il Consiglio Direttivo ha deliberato  di effettuare 

         la manutenzione  e  pulitura del monumento  alla libertà di Elmo Palazzi sito in p.zza Raffaello Sanzio,e il restauro di n° 2 targhe  

         cittadine poste nella facciata di Palazzo Bufalini, lato piazza Andrea Costa, dedicate una ad Andrea Costa e l'altra a Luigi Soleri, che

         versano  in pessime condizioni e necessitano di un intervento  urgente  

         Si  confida  nella Vs. preziosa  partecipazione

         Contribuisci anche Tu con un Tuo contributo alla realizzazione degli interventi !!

           modalità di versamento:

      1)  Bonifico -   codice Iban del conto dedicato Postale 

                              IT 51X0760103000000051676062

        2)   Oppure con Bollettino di Conto Corrente postale - sul C/C n° 51676062

              INTESTATO a .  Circolo Culturale " Luigi Angelini" Città di Castello

              CAUSALE Versamento Adotta un monumento della tua Città

                                                                                          %%%%%%%%%%%%%%%%%%%

        

      Gentili Soci,

     Venezia e dintorni   sab/dom/ 10-11 novembre p.v.:       

                                     

       Venezia :  I Tesori dei Palazzi Veneziani ; Chioggia: Il centro più importante del Dogato veneziano;  

       Pellestrina: L’isola, pittoresco borgo  di pescatori, sospesa nel tempo.

      Visiteremo due tra i più importanti ed esclusivi  Palazzi veneziani : l’uno Palazzo Grimani (un palazzo straordinario messo al 3° posto  

      nell’itinerario ufficiale di visita degli ospiti più illustri della Serenessima,  dopo la Basilica e Palazzo Ducale) l’altro, 

      Palazzo Querini Stampalia (esempio unico di abitazione  patrizia veneziana che ha conservato  tutti i suoi arredi  e collezioni d’arte).

                                                                  PROGRAMMA

         Sab. 10 – ore 7.00: partenza da P.zza Garibaldi con pullman riservato; soste lungo il percorso  compreso pausa pranzo libero in autogrill;

       ore 14.00 circa: arrivo a Venezia – Tronchetto, imbarco su motonave riservata, sbarco lungo San Marco – Riva degli Schiavoni, 

       arrivo in hotel e deposito bagagli;

       ore 15.00 circa: incontro con la guida, breve passeggiata nei pressi di  campo  Santa Maria in Formosa e visita al piano nobile 

      di Palazzo Querini Stampalia  (A pochi passi da p.zza San Marco, il sontuoso palazzo, con tutti gli arredi originali, è considerato

      uno dei più interessanti complessi architettonici di Venezia. E’ sede dell’attuale Fondazione, voluta dall’ultimo erede, e conserva l’intero 

      patrimonio della prestigiosa famiglia veneziana. E’ ricco di opere d’arte di straordinario interesse: dipinti di Giovanni Bellini, Pietro Longhi, 

     Giambattista Tiepolo,  Jacomo Palma il Vecchio e il Giovane, per citarne alcuni. L’originalità di questo antico palazzo veneziano sta nell’aver 

       saputo fondere la memoria di uno sfarzoso passato con la genialità contemporanea. 

       Negli anni ’60 l’architetto Carlo Scarpa porta a termine uno dei più interessanti progetti presenti in città. Sofisticata ed aristocratica la sua 

       opera riesce a unire una modernità innovativa con la grazia delle originarie strutture cinquecentesche.) e visita “con percorso musicale” 

        di Palazzo Grimani ( una perla particolarmente preziosa per  l’originalità dell’architettura, per le decorazioni e per la storia che ne ha caratterizzato 

        la vicenda. Una dimora alla “maniera” romana in un originale palazzo a corte colonnata, ispirato ai modelli dell’architettura classici. 

        Palazzo Grimani è un gioiello rinascimentale  in passato decantato da viaggiatori, turisti e diplomatici. Oggi si offre ai visitatori come 

       Museo di sé stesso. Uno scrigno principesco, riccamente decorato con stucchi ed affreschi alla realizzazione dei quali  contribuirono artisti 

       come Giovanni da Udine, Federico Zuccari, Francesco Salviati, …E’ sede della Scuola di musica antica, unica scuola dedicata, a  Venezia); 

       al termine, tempo libero a disposizione; cena e pernottamento in Hotel;

        dom 11 – (dopo la prima colazione e sistemazione bagagli ) ore 8,15 circa  ritrovo di tutti i partecipanti  a Riva degli Schiavoni,  imbarco su 

       motonave riservata e sbarco a Tronchetto. Proseguimento in pullman  a Sottomarina di Chioggia. Imbarco su traghetto riservato e visita guidata

       all’Isola di Pellestrina (antico borgo di pescatori appariva,e ancora appare, come una lingua di terra  lunga circa 11 km e larga mediamente un 

       centinaio di metri. Baluardo difensivo di questo fragile litorale sospeso tra mare e laguna sono i Murazzi, una muraglia di blocchi di pietra d’Istria 

       che lo proteggono dalle violente onde del mare. L’isola è legata storicamente e culturalmente alla vicina Chioggia); sbarco in centro storico 

       di Chioggia e prosieguo della visita (chiamata “la piccola Venezia”, Chioggia è una vivace città marinara. Con i suoi palazzi  in stile veneziano 

       che si affacciano sui canali, le caratteristiche imbarcazioni chioggiotte denominate  “bragozzi” con le loro vele variopinte, la pescheria,le chiese, 

        i monumenti, c.so del Popolo, e p.zza Vigo con il suo bellissimo ponte, sembra di tornare indietro nei secoli, al tempo dei Dogi e della Serenissima ). 

       Pranzo in ristorante riservato.

       Intorno alle ore 16.30/17.00  partenza per rientro a Città di Castello.

         Partecipanti min 25 max 35.

        La quota di partecipazione comprende: pullman riservato; check- in città di Venezia; servizio di ½ pensione BW Albergo centralissimo, dietro p.zza 

         San Marco (menu di pesce tre portate primo-secondo-contorno bevande incluse ½ acqua + ¼ vino o bibita a persona), pranzo di pesce 

        del secondo giorno  a Chioggia (bevande incluse ½ acqua + ¼ vino); servizio di guida come da programma; ingressi ai Palazzi Querini-Grimani; 

         auricolari; assicurazione medico/bagaglio; A/R trasferimento Tronchetto-San Marco con motonave riservata

        La quota di parteciapzione non comprende: tassa soggiorno città di Venezia (da saldare individualmente domenica mattina in hotel, al check out) 

        mance;  traghetto A/R tour Pellestrina (differenziato in base al numero effettivo di partecipanti: min € 12-max € 17), quanto non indicato 

        nella “quota comprende”.

          Chi intende partecipare dovrà prenotarsi entro giovedi 4 ottobre p.v. (scadenza improrogabile opzione hotel e servizi) versando una caparra 

           presso la libreria Paci di P.zza Matteotti 

           Saldo da effettuare poi entro sabato 27 ottobre p.v., con bonifico bancario a favore di Circolo culturale “Luigi Angelini” presso  Banca Intesa 

           San Paolo filiale di Città di Castello, p.zza Matteotti,  

          alle seguenti coordinate bancarie: IBAN IT43 R030 6921 6981 0000 0002 247 indicando nella causale “nome,cognome, saldo Venezia”;

 

               NB: qualora non si raggiunga il numero minimo di partecipanti, la Segreteria informerà tempestivamente gli iscritti e provvederà al relativo rimborso.

 

                    Per info contattare la Segreteria al 333 166 1002

 

                                                                                         Il Presidente

                                                                                            Luigi Chieli

 

     

          Programma di domenica 30 settembre p.v.Nella terra del Chianti tra storia, arte, cultura  

        La prima uscita  dopo la pausa estiva è fissata per domenica 30 settembre p.v.; visiteremo le terre del Chianti; di seguito il programma:

          Nella terra del Chianti tra storia, arte, cultura

           Il Chianti è una delle regioni collinari più bella della Toscana e forse d’Italia. Famosa in tutto il mondo per la produzione del celebre 

         vino Chianti, questa regione si estende tra le provincie di Siena e Firenze ed è caratterizzata da un paesaggio composto prevalentemente 

        da filari di vigneti, oliveti ed antiche fortezze, pievi e castelli. 

         Tappa obbligata del nostro itinerario sarà la città etrusca di Castellina in Chianti; l’imponente fortezza nella piazza principale e le

         impressionanti mura (sotto le quali si snoda un tunnel,  oggi chiamato la Via delle Volte  che ospita negozi, botteghe artigiane, ristoranti,…) 

         con il Museo Archeologico del Chianti senese,sono segni tangibili del suo glorioso passato.  Nel  territorio di Gaiole in Chianti si trova 

         invece la più grande cantina dell’area del Chianti classico

        il Castello di Brolio, ovvero quello stesso castello dove il Barone Bettino Ricasoli  inventò la formula del Chianti nel 1872

        ( 1200 ettari totali di cui 235 di vigneto  e 26 coltivati a ulivo), tuttora abitato dalla famiglia Ricasoli.

                                PROGRAMMA

-                                                  Ore 7.30 partenza da Piazza Garibaldi con pullman riservato;

-                    Ore 9.30/45 circa incontro con la guida lungo il percorso e arrivo a Castellina in Chianti.

-                    Visita del centro abitato e del museo archeologico.

-                    Ore 12.45 circa pranzo in ristorante riservato.

-                             Ore 16.00 circa arrivo all’enoteca Ricasoli e breve sosta;  prosieguo fino al  parcheggio degli autobus; 

            breve tratto a piedi per raggiungere  la biglietteria: inizio della visita (libera) della fortificazione, cappella privata e cripta, giardini e terrazze 

            panoramiche.

           Alle ore 17.00 circa incontro (dentro le mura, dietro la cappella) con la guida per la visita alla “Collezione e Armeria Dinastica Ricasoli” 

           situata all’interno di una delle torri: un viaggio alla scoperta della storia millenaria della famiglia Ricasoli e del Castello dove è nato 

           il Chianti classico (quattro stanze dedicate all’Armeria, Bettino Ricasoli e il Risorgimento Italiano, la Stanza del Re e sperimentazioni e ricerca).

-          Intorno alle 18.30 circa,  partenza per rientro a Città di Castello.

               La Quota individuale di partecipazione  è comprensiva di pullman, servizio guida come da programma; ingresso museo archeologico; 

            pranzo riservato  (bevande incluse ¼ vino-1/2 acqua) ingresso Castello di Brolio come da programma. Partecipanti: min 30 - max 40; 

            Prenotazioni da effettuarsi presso la libreria Paci di P.zza  Matteotti entro giovedi 27 settembre 2018. I posti in pullman saranno assegnati 

            secondo l’ordine di prenotazione  (eccetto i primi quattro riservati al Circolo) Per info, contattare la Segreteria al 333 1661002.

 

          

                   Cordialità,

                                                                                                                                        Il Presidente

                                                                                                                                          Luigi Chieli

 

                                                                            &&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

    Grazie a tutti i Soci partecipanti alla bella gita in Liguria del 2 all'8 

    di Settembre scorso , un ringraziamento particolare alla Segreteria per 

     l'ottima organizzazione e a tutti coloro che hanno collaborato.

                                                                                                        

                                                                                 &&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

      Gentili Soci e Amici ,

          

          grazie  per la Vs.puntuale e sempre numerosa presenza alle iniziative svolte 

      in questa prima parte dell'anno,le attività riprenderanno come di consueto

      dopo la pausa estiva dal prossimo mese di settembre.

            Buona Estate a Tutti !!!

       Cordiali  Saluti     

                                                           IL PRESIDENTE   Luigi Chieli

                                                                                                    

                                                                                           &&&&&&&&&&&&&&&

      Festa Europea della Musica- Concerto del Solstizio -   Giovedì  21 Giugno 2018

      Recensioni

      Una serata magica la sera del 21 giugno scorso in occasione della Festa Europea della Musica celebrata con il concerto 

     del Solstizio organizzato dal Circolo Culturale  “ Luigi Angelini” nella splendida cornice di Villa San Donino.

      Dopo la presentazione dei musicisti dello Steel Wind Chamber Saxophone ,quali: Iacopo Sammartano – soprano saxophone, 

      Davide Vannuccini –alto saxophone Andrea Lucchesi– tenor saxophone, Roberto Frati – baritone saxophone –  e i ringraziamenti 

      da parte del Presidente Luigi Chieli  al  direttore artistico dell’associazione Maestro Fabio Battistelli , che per l’occasione ha 

      anticipato al numeroso  pubblico presente la realizzazione della 2° Edizione degli Arnesi della Musica che si terrà nella prossima

      stagione invernale,  è iniziato   l’appassionante  concerto che  ha fatto  vivere a tutto il  pubblico presente ,con l’esecuzione  delle 

       musiche delle grandi opere e alcune contemporanee,  momenti di particolare emozione dal “Barbiere di Siviglia ouverture” 

       di G.Rossini a “Tosca” di G.Puccini, a “l’inverno”di A.Vivaldi a “Escualo”e “Libertango”di A.Piazzolla a “Dream of you 

       (per Riviera)”di R.Frati fino ad arrivare a“Visit”di G.Gershwin .

      Eccellenti i musicisti che hanno dimostrato  tutta la loro solida esperienza e preparazione classica effettuata con grandi direttori 

     come Chung, Muti, Berio, Pretre, Bartoletti, Bychkov, Mehta, Leitner fino ad arrivare  alla  collaborazione  con l’Orchestra 

      del Maggio Musicale  Fiorentino, l’ORT della Toscana e l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino.

    Veramente una serata intrigante e magica  conclusasi con il falò di mezzanotte ,  come da antichi riti e tradizioni legate alla

     festa dell’estate.

    Di seguito la nota inviataci dal quartetto Wind Chamber Saxophone   quale ringraziamento della serata riconoscendo di fatto 

    alla nostra  città quell’importanza musicale che il Prof. Luigi Angelini iniziò tanti anni fa…..

   “ Il 21 giugno 2018 il nostro quartetto STEELWIND CHAMBER SAXOPHONE QUARTET ha avuto l'opportunità di esibirsi per il 

     concerto del solstizio organizzato dal circolo culturale Luigi Angelini di Città di Castello.

    Tutto è stato organizzato in maniera impeccabile e noi siamo veramente onorati di aver potuto partecipare a questo evento.

    Siamo stati accolti molto calorosamente da parte del Presidente e di tutto lo staff nella splendida location di Villa San Donino.

   Suonare al momento del tramonto è stato piacevole e suggestivo davanti ad un pubblico numeroso e attento. 

    Grazie per l'ospitalità e gentilezza, speriamo di vederci presto per un'altra esibizione.

    

     Cordiali saluti da Steelwind. ”

      https://www.primopianonotizie.com/grande-successo-la-festa-europea-della-musica-celebrata-concerto-del-solstizio-organizzato-dal-circolo-culturale-luigi-angelini-nella-splendida-cornice-villa-s/

       http://www.umbriadomani.it/cultura/circolo-culturale-luigi-angelini-festa-europea-della-musica-con-il-concerto-solstizio-200848/

 

          Presentazione             

     - Festa Europea della Musica- Concerto del Solstizio -   Giovedì  21 Giugno 2018

 

         in occasione della Festa Europea della Musica, anche quest’anno, il 21 giugno  pv. ,festeggeremo l’arrivo dell’estate ...e le

        tradizioni di San Giovanni… con il consueto Concerto del Solstizio: " Musica sotto le stelleAspettando l’estate 

        con il quartetto  Steel Wind Chamber Saxophone.

       

           Appuntamento  ore 20,00 -            INVITO    Concerto

          Ingresso   Libero  alla Cittadinanza

        Al termine del Concerto per gli Associati conviviale come sempre da programma .

     

  Domenica 17 giugno 2018 passeggiata ecologico culturale tra i monti di casa nostra:

          Anghiari – Citerna - Monterchi   -   

          Bellissima passeggiata, si Ringrazia per la collaborazione il Prof. Marco Rondoni  e la Sig.ra Alma per 

          averci guidato in questo magnifico percorso della Valtiberina Toscana-Umbro.

                                              

                                                                           &&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

 

        "

           

                                                                                     &&&&&&&&&&&&&&&&

 

     10 secoli di storia al confine tra Umbria e Toscana 

   

·         sabato pomeriggio 19 maggio 2018  visita al Castello Ranieri di Sorbello -

       Dalla scorsa estate è stato aperto al pubblico il Castello  di Sorbello, struttura millenaria situata nella valle 

    del Niccone, già fortezza del Feudo imperiale dei marchesi Bourbon del Monte di Sorbello. Il castello, nascosto fra 

    colline ricche di boschi, è un’ imponente fortezza, dominata da una grande torre merlata. Da un nucleo alto-medievale il 

    castello venne ampliato nei vari secoli e attualmente comprende un grande scalone di ingresso, sale con elaborati stucchi 

    e dipinti, un ampio atrio con cortile annesso che da accesso a una cappella signorile, con arredi originali del Settecento.

     La visita,  organizzata dalla Fondazione Ranieri di Sorbello di Perugia, è stata  una passeggiata fra dieci secoli di vestigia 

     storiche e che ci ha permesso di ricostruire le importanti e complesse vicende di questa dinastia, tra le più antiche d’Italia, 

     e che per molti secoli esercitò un dominio feudale sui territori circostanti.             

   

      Si ringrazia la proprietà nell'averci ospitato e guidato all'interno del loro magnifico Castello                                                         

 

     ================================================================================================

    CONVOCAZIONE ASSEMBLEA DEI SOCI - adempimenti statutari

     La SV. e invitata a partecipare Mercoledi 23 maggio 2018 – presso lo Studio Berretti - C.so V.Emanuele 27  Città di Castello -alle  ore 17.45 in prima convocazione; 

      alleore 18.00 in 2° convocazione - all’ Assemblea Generale  dei Soci per discutere i seguenti punti posti all’O.del G.:

a)      approvazione bilancio consuntivo anno 2017;

b)      approvazione bilancio di previsione 2019;

c)      varie ed eventuali.

 

   IL  PRESIDENTE   Luigi Chieli

===================================================================================================================================

-             Il 31 marzo è scaduto il termine per il rinnovo della quota associativa, chi   non   avesse   ancora provveduto,  può provvedere prima possibile 

            (la quota associativa è rimasta invariata a € 35,00; il tesseramento si effettua,  come sempre, c/o la libreria Paci di P.zza Matteotti di Città di Castello.   

             Al fine di mantenere aggiornata la rubrica di posta elettronica  i Soci sono pregati di comunicare  nuovi o eventuali modifiche dei loro 

       indirizzi e-mail a:  circolo.angelini@libero.it;

           =========================================================================================================================

S          Un sabato ricco di storia per i numerosi partecipanti, si ringrazia particolarmente la Dott.ssa Silvia Palazzi 

          nonchè nostra socia per averci accompagnato e guidati con grande compentenza !

            Sabato 28 aprile 2018: “In Casentino nei castelli dei Conti Guidi: Poppi, Porciano, Romena 

          

Il Casentino, ampia e profonda conca attraversata dall’alto corso dell’Arno, costituisce un territorio di grande interesse per le rilevanti testimonianze

 storico-artistiche e per il cospicuo patrimonio naturalistico e ambientale. Visiteremo Poppi uno tra i più interessanti centri storici della vallata che 

 sorge sopra un colle isolato in posizione strategica. La formazione del borgo medievale risale al XII secolo quanto i Conti Guidi vi fissarono la propria 

 residenza feudale. Di probabile origine longobarda, la famiglia dei Guidi esercitò il proprio dominio su vastissimo territorio che comprendeva anche 

 parte dell’Emilia e della Romagna, sorvegliando i propri possedimenti attraverso una rete di oltre cento roccaforti. Dopo aver visitato il Castello di 

Poppi, il cui progetto è stato attribuito all’architetto Lapo, padre di Arnolfo di Cambio che proprio a questa architettura si sarebbe ispirato per progettare

 Palazzo Vecchio a Firenze, ci sposteremo a Porciano, antico e minuscolo borgo dominato dai resti di un altro maniero della stessa famiglia, risalente 

 all’XI secolo. Concluderemo la giornata con la visita al Castello di Romena, imponente struttura eretta attorno al Mille che sorge sull’alto di un panoramico 

 colle a dominio della valle dell’Arno, famoso anche per la vicenda del falsario Maestro Adamo ricordato da Dante nella Divina Commedia.

   

        ======================================================================================================================

         

  I migliori Auguri di Buona Pasqua 

 

                                     Il Presidente 

                                      Luigi Chieli

 

   vedi    La Resurrezione - Perugino 1496-1500

       ======================================================================================================================

          BELLISSIMA  e Piacevole visita !!!!!!!

 

        ROMA   -SABATO 24 MARZO 2018

 

     Palazzo Doria Pamphili ospita da secoli una collezione privata unica al mondo;  non è solo la qualità e il valore di questi capolavori a stupire, 

     ma anche il loro numero; le opere sono così tante da rivestire completamente le pareti degli Appartamenti e i bracci della splendida Galleria. 

         

     Tra i capolavori opere di Caravaggio, Tiziano, Brueghel, Raffaello, Velazquez, solo per citarne alcuni.

     Gli appartamenti privati di Palazzo Doria Pamphili sono dimora di principi e principesse fin dalla seconda metà del Seicento, 

     quando Camillo Pamphili volle ampliare l’antico palazzo con queste magnifiche stanze ancora oggi abitate dai discendenti della famiglia. 

     Furono di volta in volta decorati ed arredati  secondo il gusto  del principe di casa, fino all’attuale configurazione impressa loro al momento 

     del trasferimento a Roma  dei genovesi Doria Landi, che nel 1763 ottennero il riconoscimento alla  successione e alla fusione dinastica  con 

      la famiglia Pamphili, l’ultimo discendente  della quale era deceduto poco tempo prima.

 

========================================================================================================================

   

" Gli ARNESI della MUSICA"    

         Rassegna Stampa della presentazione della  rassegna musicale   (Articolo conferenza stampa di  presentazione     e   Foto 

 

       Cari  Soci e Amici,    

 

 

   Grazie per la Vostra  grande partecipazione !!!!!!!!!!

                                                                         

    Comunicato  Stampa conclusivo della rassegna

    TRE CONCERTI-CONVEGNI DA TUTTO ESAURITO PER LA RASSEGNA“GLI ARNESI DELLA MUSICA”

     REALIZZATA DAL CIRCOLO CULTURALE “LUIGI ANGELINI”

    Con  l’ Ensemble degli allievi ed insegnanti del Conservatorio Luigi  Cherubini di Firenze si è conclusa con successo 

    di pubblico e di critica la rassegna gli Arnesi della Musica , rassegna musicale ideata dal Circolo Culturale “ Luigi Angelini”

    con la direzione artistica del Maestro Fabio Battistelli e la collaborazione del Circolo Tifernate “Accademia degli Illuminati”.

    Tre concerti  con esecuzioni di  musicisti di alto profilo professionale che hanno onorato con la loro   bravura e competenza  

    le attese del  numeroso pubblico sempre presente nella bellissima e rispondente sala degli specchi del Circolo degli Illuminati. 

   “Voglio ringraziare gli artefici dei successi dei tre appuntamenti musicali – ha precisato Luigi Chieli, Presidente 

     del Circolo Culturale “Luigi Angelini” - Massimo Mazzoni, Sassofono,  Christian Riganelli,  Fisarmonica   esecutori del primo 

     concerto , Alessia Martegiani,  voce,  Maurizio Di Fulvio,  chitarra, esecutori del secondo concerto 

       e infine l’Ensemble degli allievi ed insegnanti del Conservatorio Luigi  Cherubini  con Augusto Vismara, violino,

       Artemis Scarmoutsos, violino, Giulia Guerrini, viola, Lucio Labella violoncello,  che con la loro esecuzione di  Mozart 

       e Haydn hanno letteralmente incantato il pubblico presente. 

       Un sentito ringraziamento particolare è dovuto al Maestro Fabio Battistelli  quale Direttore artistico dell  rassegna, quindi grazie 

      a tutti e  al pubblico sempre presente con un arrivederci alla prossima edizione”. 

     “Un viaggio di tre tappe, un viaggio carico di significati, intenso,emozionante e di livello culturale emozionante – ha proseguito 

       il maestro Fabio Battistelli - è stato un piacere avere una partecipazione così numerosa, un pubblico attento, interessato e caloroso

       che ad ogni appuntamento è diventato sempre più numeroso.Un ringraziamento particolare a tutti i miei colleghi musicisti che hanno

      risposto al mio invito con entusiasmo e con esecuzioni impeccabili hanno reso i concerti emozionanti.

      Ringrazio infine tutti di vero cuore, il pubblico, Il Circolo degli Illuminati, ma sopratutto Giuseppina Metucci e Luigi Chieli,due 

       autisti impeccabili per il nostro viaggio attraverso Gli Arnesi della Musica.”

 

                                                                                                              &&&&&&&&&&&&&&

    Sala degli Specchi  Circolo degli Illuminati Sala degli Specchi

   Domenica 4 marzo 2018      ore 17,00   

   Invito e Programma Musicale  

      Ensemble del Conservatorio Luigi  Cherubini di Firenze
     

           Augusto Vismara violino


        Artemis Scarmoutsos violino
      

        Giulia Guerrini viola


        Lucio Labella 
violoncello  

        

                foto 1   Foto 2     Foto 3  Foto 4       Foto 5   Foto 6     Foto 7      del Concerto

   

      Ringrazio vivamente l'organizzazione per la squisita accoglienza.Una sala magnifica dalla buona acustica, capace di 

      soddisfare sia gli esecutori che il pubblico. Ho rilevato una particolare attenzione da parte del pubblico, segno, oltre che

      di amore per la musica, di forte esigenza di musica. E quindi ottima iniziativa ed ottima la linea di programmazione

     sugli  strumenti della musica che permette di definire buoni programmi e richiede ottimi esecutori.

                                                                                                                M° AUGUSTO  VISMARA

  ===============================================================================

   Comunicato  Stampa del secondo concerto  di:

   Domenica 18 febbraio 2018  ore 17,00

     Alessia Martegiani  voce
     Maurizio Di Fulvio  chitarra  

                                                                             %%%%%

   TUTTO ESAURITO ALLA SALA DEGLI SPECCHI PER IL SECONDO APPUNTAMENTO DE “GLI ARNESI DELLA MUSICA” 

   LA RASSEGNA DI CONFERENZE-CONCERTI FIRMATA DAL CIRCOLO CULTURALE “LUIGI ANGELINI” 

   E DAL MAESTRO BATTISTELLI

  Grande partecipazione di pubblico anche per il secondo appuntamento de, " Gli Arnesi della Musica", il ciclo di concerti-conferenze alla riscoperta degli strumenti, della loro storia 

   e applicazione concreta con i migliori interpreti abilmente selezionati da un regista d’eccezione, il maestro Fabio Battistelli, tifernate doc, musicista di fama internazionale, 

   direttore artistico della manifestazione allestita dal Circolo Culturale, “Luigi Angelini” presieduto da Luigi Chieli. 

  Alessia Martegiani e Maurizio Di Fulvio hanno incantato il pubblico del Circolo degli illuminati. I due artisti hanno proposto un programma accattivante e coinvolgente che 

   andava dalla canzone napoletana fino alle canzoni popolari brasiliane, passando per America ed Inghilterra con due omaggi a John Lennon e George Gershwin. Alessia Martegiani 

   ha valorizzato il repertorio con grande classe ed eleganza, una voce calda e potente con virtuosismi tecnici veramente notevoli. Il Maestro Di Fulvio, uno dei chitarristi più importanti 

  del panorama nazionale ha dimostrato ancora una volta una interpretazione tecnica notevole ed una pulizia di suono straordinari.

  

   Comunicato  Stampa del  primo concerto di:

    Domenica 21 gennaio 2018  ore 17,00     Info Concerto

                          New  Klezmer  Tales

     Massimo Mazzoni  Sassofono

     Christian Riganelli   Fisarmonica

    FOTO

                                                                                      %%%%%%

 SALA DEGLI SPECCHI GREMITA E LUNGHI APPLAUSI PER IL DEBUTTO DE “GLI ARNESI DELLA MUSICA” 

 LA RASSEGNA DI CONFERENZE-CONCERTI FIRMATA DAL CIRCOLO CULTURALE “LUIGI ANGELINI” E DAL 

  MAESTRO BATTISTELLI

    Sala degli “Specchi” del Circolo Tifernate Accademia degli Illuminati gremita per il debutto della inedita rassegna, 

  “Gli Arnesi della Musica”, il ciclo di concerti-conferenze, da gennaio a marzo, alla riscoperta degli strumenti, della loro storia e applicazione concreta 

   con i migliori interpreti abilmente selezionati da un regista d’eccezione, il maestro Fabio Battistelli, tifernate doc, musicista di fama internazionale, 

  direttore artistico della manifestazione allestita dal Circolo Culturale, “Luigi Angelini”. Lunghi applausi e consensi hanno caratterizzato il primo concerto 

  di Massimo Mazzoni (Sassofono) e Christian Riganelli (Fisarmonica), preceduto dall’intervento inaugurale del presidente del sodalizio Luigi Chieli,

  del segretario del Circolo Tifernate, Gabriele Tasegian e del maestro Fabio Battistelli che ha illustrato nei minimi dettagli i contenuti artistici della 

  riuscita esibizione: “è stato un concerto straordinario, sia dal punto di vista tecnico che interpretativo. I due musicisti presentando il loro disco hanno 

  dimostrato grande sensibilità musicale e tecniche eccellenti ed una raffinatezza esecutiva mirabile.La fisarmonica di Riganelli disegna scenari che 

   il sax di Mazzoni riempie di personaggi. Il primo sfrutta l’ampiezza armonica della fisarmonica per trasportarci in territori cangianti; il secondo fa tesoro 

   della versatilità del sax (in particolare quello soprano) per animare i personaggi creati dalle linee melodiche, ora facendoli struggere di tristezza ora 

   facendoli ridere sguaiatamente. Entrambi – prosegue Battistelli - riescono a unire rigore esecutivo a espressività, caratteristiche queste che ben si 

   sposano non solo con i brani klezmer da loro suonati, ma anche con gli altri brani presenti nel repertorio da loro proposto. Tra questi, spiccano la 

  Suite di Iturralde, che fonde abilmente diversi tipi di danze (da quelle tradizionali greche al moderno funky), l’originale Mr Bach meetsklezmer di

   Biancamano, in cui l’impianto architettonico di stampo bachiano rischia di crollare sotto i colpi frenetici di un klezmer genuino, e la Hot Sonata di 

  Schulhoff (brano originariamente scritto per sax e piano), di cui Riganelli propone un arrangiamento davvero efficace del terzo movimento, 

   accentuandone il carattere grottesco e sardonico (grazie anche alla riuscita amalgama di sax baritono e fisarmonica). 

   Questi ultimi sono brani di estrazione classica, ma hanno una vitalità non lontana da quella dei brani popolari; così come i brani klezmer qui proposti, 

   pur facendo parte della tradizione popolare, presentano una non trascurabile raffinatezza di scrittura. 

   E’ merito degli autori – conclude il direttore artistico della rassegna - aver realizzato una così felice sintesi di scritture; ma è merito di Riganelli e Mazzoni 

   se tale sintesi ci viene restituita, all’ascolto, in tutta la sua pienezza.” La rassegna proseguirà, sempre nella splendida cornice della sala degli 

   Specchi del Circolo, Domenica 18 Febbraio sempre alle ore 17 con Alessia Martegiani (voce) e Maurizio di Fulvio (chitarra) per concludersi

    domenica 4 Marzo con l’Ensemble del Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze: 

   Augusto Vismara (violino), ArtemisScarmoutsos (violino), Giulia Guerrini (viola) e Giovanni Inglese (violoncello). 

 

  https://atvreport.it/cultura/successo-gli-arnesi-della-musica-la-rassegna-conferenze-concerti-del-circolo-culturale-angelini/

      ==========================================================================

         Iniziative svolte anno 2017

               

     Sabato 16 dicembre 2017: Firenze - Palazzo Strozzi  - visita alla mostra Il Cinquecento a Firenze

          Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna, una straordinaria mostra dedicata all’arte del Cinquecento a Firenze che mette 

            in dialogo oltre settanta opere di artisti  come Michelangelo, Bronzino, Giorgio Vasari, Rosso Fiorentino, Pontormo, Santi di Tito, 

           Giambolonga, Bartolomeo Ammannati. 

         La mostra celebra una eccezionale epoca culturale e di estro intellettuale, segnata dalla Controriforma del Concilio di Trento

         e dalla figura di Francesco I de’ Medici, uno dei più geniali rappresentanti del mecenatismo di corte in Europa”.

      

-     Venerdì 15 dicembre 2017: ore 17.30  Sala degli Specchi - Palazzo Bufalini - presentazione del libro Il fiore finto” 

       di Valeria Piovan  -  edito da Cesenate Edizioni,  in collaborazione con il Circolo Tifernate Accademia degli Illuminati

 

               Invito   vedi copertina

-       Mercoledi 13 dicembre 2017: Tradizionale Cena degli Auguri    

        Ristorante Il Sesto Canto per scambiarci gli auguri in occasione delle prossime festività natalizie e  trascorrere un momento 

        di convivialità e di amicizia.  

      

 

                                                                                                           %%%%%%%%%%

  =======================================================================================================================

 

-            Domenica 8 ottobre 2017: Parco nazionale delle Foreste Casentinesi che ospita, tra l’altro, un luogo 

             di grande fascino e importanza spirituale come l’Eremo dei Camaldoli (vedi di seguito il programma);

-            Domenica 15 ottobre 2017(in collaborazione con il Museo del Duomo di Città di Castello): ore 17.00 

             Salone gotico Museo del Duomo, invito alla Conferenza:

        Le visite dei vescovi di Città di Castello tra Medioevo ed età contemporanea” con Andrea Czortek – 

         direttore dell’Archivio Storico Diocesano -  in occasione  dell’esposizione dei documenti d’archivio 

          relativi alle visite dei vescovi di Città di Castello dal 1229 al 1914. 

                                                                                                         &&&&&&&&&&&&&&

         Programma di domenica 8 ottobre 2017

       Parco nazionale delle Foreste casentinesi: escursione Passo della Calla – Eremo dei Camaldoli.

 

    Il Circolo Angelini propone questa uscita con la possibilità per tutti i partecipanti di poter visitare l’Eremo ed il Monastero dei Camaldoli – 

     luoghi storici di grande spiritualità – e, per chi non intende camminare a piedi, il borgo di Stia, posto al centro del Casentino.

   (Camaldoli, fondata circa 1000 anni fa da San Romualdo, è una comunità di monaci benedettini. Le sue due case, il Sacro Eremo, e, più in basso,

    alla distanza di circa km 2, il cenobio (Hospitium), rappresentano due dimensioni fondamentali dell’esperienza monastica, la dimensione comunitaria

     e quella solitaria.  Questa comunione di vita comunitaria ed eremitica è espressa anche nello stemma, formata da due colombe che si abbeverano 

    allo stesso calice. Monastero: Ricostruito nel secolo XIII, ingrandito in seguito, consta di varie parti di epoche diverse. 

    L’antica foresteria con cortile porticato (origine secolo XI) e chiostrino del ‘400; la chiesa barocca (secolo XVIII) con dipinti di Giorgio Vasari 

    e l’adiacente chiostro del 1543, la farmacia con armadi intagliati e antichi vasi, dove è possibile acquistare prodotti dei monaci.

    L' Eremo: Sorge all’interno della foresta a m 1.104. Fu la prima sede dell’ordine camandolese. All’interno della chiesa con facciata settecentesca 

    stucchi dorati, stalli del ‘400 e ai lati dell’altare maggiore due tabernacoli di marmo attribuito a Gino da Settignano (1531). Nella cappella

    Sant’Antonio, terracotta invetriata di scuola robbiana. Al di là di una cancellata si allineano, lungo viali, venti celle. Visitabile quella di San Romualdo.

     Borgo di Stia: p.zza Tanucci, nel centro del paese, ha una tipica struttura irregolare in leggera salita, è circondata da armoniosi portici ed 

     abbellita da una fontana in pietra con ornamenti in metallo, nonché da balconcini e finestre decorati. Sulla Piazza sorge la Pieve romanica 

     di Santa Maria Assunta, gioiello di arte romanica risalente nella sua struttura base al secolo XII, dove si può ammirare la Madonna col bambino

     una splendida terracotta robbiana; Madonna col bambino della scuola del Cimabue;….

   

 

 ==========================================================================

    dopo la pausa estiva e la visita in Cilento, abbiano ripreso l' attività del Circolo con  l'uscita 

     culturale in Valdichiana il 23 settembre u.s. 

   Un Ringraziamento  particolare  alla Socia  Silvia Palazzi 

    Programma svolto 

       Abbiamo visitato  il versante occidentale della Valdichiana aretina dove tappe qualificanti della visita sono stati i centri urbani 

      di Lucignano, Monte San Savino, Castello di Gargonza, località situate in un’area ricca di testimonianze architettoniche, religiose e civili.

      Saremo accompagnati dall’amica socia Dr.ssa Silvia Palazzi alla quale rinnoviamo, fin d’ora, un sentito ringraziamento per la sua squisita 

      disponibilità.

-           Lucignano: il paese si trova sulla sommità di un colle e sorge probabilmente su un “castrum” romano lungo la direttrice 

           di collegamento tra Arezzo e Siena, divenendo poi importante castello di confine. La cittadina è un rilevante esempio di urbanistica medievale 

           conservatasi ancora integra nel suo impianto a ellisse, risalente alla prima metà del XIII secolo. Il locale museo conserva un grandioso reliquiario 

           detto “Albero d’oro”,  capolavoro insuperato di arte orafa toscana, alto circa m.2,70, in rame dorato, argento, corallo e cristallo di rocca. 

           Numerose coppie di innamorati o di sposi sono soliti rinnovare la loro promessa d’amore davanti al quello che si dice essere l’albero dell’Amore 

           eterno. Nella chiesa di San Francesco, costruita nel secolo XIII, tra i numerosi affreschi spicca quello raffigurante il “Trionfo della morte”, eseguito 

           verso il 1380 dal pittore senese Bartolo di Fredi.

-         Dopo una breve passeggiata per il centro storico abbiamo proseguito in autobus per Monte San Savino

          Monte San Savino: centro agricolo e artigianale, interessante per le sue architetture tardo rinascimentali in parte dovute al

            suo più  illustre cittadino, lo scultore e architetto Andrea Sansovino (1467ca.-1529). Il paese, documentato nel XIII secolo come castello degli 

            Ubertini, fu conteso lungamente tra Arezzo e Firenze. Fino al 1799 vi fu fiorente una comunità ebraica che nel ‘600 vi eresse la sinagoga. 

            La cittadina conobbe il suo massimo splendore tra XV e XVI secolo grazie alla locale famiglia Ciocchi-Di Monte. 

            Dal punto di vista gastronomico Monte San Savino è rinomato per la sua porchetta entrata nel 2010 nel Guiness dei primati.

-         Gargonza, antico borgo medievale circondato da lussureggianti boschi posto a circa 500 metri di altezza. 

          Nella seconda metà del Novecento, dopo il suo spopolamento, il castello fu restaurato per volontà del conte Roberto Guicciardini Corsi Salviati

          adattato a  fini ricettivi. Dopo la visita al Castello merenda cena presso il Ristorante “La Torre di Gargonza”.

 

                                                 

                                                                                                                                                 

  ======================================================================================================

           Cari Soci e Amici ,

 

       buone vacanze  e  arrivederci  alla 50° edizione del Festival delle Nazioni,

       29 Agosto - 9 Settembre , la nazione ospite dell'edizione 2017 sarà la " Germania " -  

      

                                                             Cordiali Saluti

                                                                                                     Il Presidente  Luigi Chieli

 

 

  Link sito web Festival delle Nazioni

           Programma 

                                                                

 ==================================================================================================================

 

                                                        %%%%%%%%%%%%

 

            Serata magica alla sala dei Fasti di Palazzo Vitelli 

     a Città di Castello

             Mercoledi 21 giugno :  

        Festa Europea della Musica -  Concerto del Solstizio  del Duo Battistelli - Falleri   

               foto 1        foto 2 del concerto

        IL SOLSTIZIO MUSICALE D’ESTATE CORONAMENTO  DEL 25°ENNALE DEL CIRCOLO

 

         E’ stato un Solstizio d’estate in musica come ormai tradizione del Circolo “Luigi Angelini” quello celebrato 

        nella imponente cornice del Salone dei Fasti di Palazzo Vitelli a S.Egidio in occasione della Festa Internazionale

        della Musica come ricordato in sede di presentazione dal Presidente Luigi Chieli.

        Ad allietare i convenuti  il clarinettista Fabio Battistelli  (forte di un’attività  concertistica internazionale e impegnato 

        in progetti trasversali di musica e poesia con alcuni tra i più importunati attori del teatro italiano) e il chitarrista 

        Stefano Falleri (anch’egli esecutore con incisioni di CD all’attivo).

        Nella circostanza i due concertisti hanno proposto un programma fresco  e agile assai apprezzato dai numerosi convenuti 

        a partire da una trascrizione rossiniana per planare sulle note e atmosfere  argentine e brasiliane, tra pop e tradizione 

        sudamericana. 

        Al termine  applausi convinti, consensi unanimi e richieste di  bis.

        L’evento ha costituito pure una sorta di speciale coronamento al XXV anniversario del Circolo  celebrato nei mesi scorsi 

        con la solennità del caso.

        Com’è noto le celebrazioni solstiziali si perdono nella notte dei tempi: alla tradizione del giorno più lungo dell’anno si è 

         sovrapposta sincreticamente la festa cristiana di san Giovanni Battista (l’unico santo cui la Chiesa dedica la solennità nel 

         giorno della nascita e non in quello della morte) che fa da pendant religioso-popolare al “San Giovanni (apostolo ed 

         evangelista) d’inverno” (27 dicembre) anch’esso in sovrapposizione  alle feste del Sol invictus romano nei giorni, appunto, 

         più corti dell’anno.

            vedi programma-invito 

           

         Si  Ringrazia per la collaborazione nell'organizzazione dell'evento :

                                                                  Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello 

                                                                  Farmacia Ducci Dottor Giacomo Piazza Matteotti 2 di Città di Castello

                                        

               

  ===============================================================================

              “ OMAGGIO  AL BARONE  FRANCHETTI ”

 

         Sabato scorso, il Circolo culturale “Luigi Angelini”, insieme agli amici del FAI di Città di Castello, hanno visitato 

         il Cimitero acattolico di Roma per rendere omaggio alla tomba dei coniugi Alice e Leopoldo Franchetti, in occasione 

         del centenario della morte del Barone.  In una cornice decisamente suggestiva, è stato un momento emozionante 

         ripercorrere la loro vita e le numerose e benefiche azioni in campo economico, educativo e assistenziale a favore della 

          nostra città. Simbolicamente è stato deposto  un ramo d’ulivo alla loro memoria: 

         “da Città di Castello,  per non dimenticare”.       vedi foto 

                       

         

  ======================================================================================================

               Gentili Soci,

                come anticipato nelle precedenti comunicazioni, si evidenzia il programma di massima ,

                tempi e modalità di prenotazione del viaggio in Campania e gli  appuntamenti in calendario 

                per il mese di giugno:

 

          Comunicazione ai   Soci :  si informa che la passeggiata di domenica 4 Giugno,  è stata rinviata al mese  

             di settembre p.v.

                 Domenica 4 giugno 2017: passeggiata ecologico culturale tra i monti di casa nostra

                  Anghiari-Petriolo-Citerna-Monterchi                             

                                                                              PROGRAMMA

                  ore 8.30 – ritrovo dei partecipanti in  Viale Europa – parcheggio stadio – con proprie autovetture;

               ore 9.00 arrivo ad Anghiari (sistemazione macchine x il ritorno a Monterchi);

                ore 9.30 inizio percorso: da Anghiari (m.428) seguendo il tracciato della vecchia ferrovia Arezzo-Sansepolcro

                si arriva all’innesto con la SS 73. Traversata la statale si sale a Casa Turicchi (m 389) per proseguire sul 

               crinale sino al Santuario di Petriolo (m.394). Si scende a Case Nuove, si traversa il torrente Sovara (m. 303) 

                per risalire attraverso il bosco fino al convento degli Zoccolanti. Seguendo per circa 2 km la Statale, 

                si arriva  a Citerna (m.489) - Pausa pranzo al sacco - . Una ripida ma breve carrareccia ci conduce alla Cappella 

                presso il Cimitero di Monterchi.  Da qui, in 20 minuti si può raggiungere l’attuale sede della Madonna del Parto

               ed ammirare il capolavoro di Pier della Francesca . Rientro previsto intorno alle ore 18,00.

               Lunghezza del percorso Km 11; tempo di percorrenza  4h30 escluse soste; munirsi di scarponcini da trekking. 

               Partecipanti min 15; rinvio a data da destinarsi in caso di cattivo tempo; prenotazioni  telefoniche alla segreteria 

               del Circolo: 333 1661002 entro il 2 giugno 2017.  Saremo accompagnati dall’amico socio  prof. Marco Rondoni .

 

          

                                                                                                      «««««

           Programma di viaggio in Campania da domenica 3 a sabato 9 settembre 2017

 

       Campania -  terra di mito, storia e leggenda  - 

       visiteremo siti e luoghi straordinari per arte e cultura oltre ai singolari  e stupefacenti paesaggi del Cilento, dichiarato dall’Unesco  patrimonio dell’umanità: 

      dai tesori di archeologia come l’anfiteatro romano di Capua  o l’eccezionale mosaico  di  Alessandro (II sec. A.C. museo archeologico di Napoli) a Napoli,

      la città dai mille volti;  Salerno, con il suo meraviglioso centro storico;  Elea/Velia,  dove ancora si respira l’aria della scuola medica e filosofica eleatica

       la costiera cilentana, selvaggia e sconosciuta  con  i sui  borghi disseminati (Castellabate, Acciaroli,  Palinuro, Marina di Camerota,)

     1° gg. domenica 03/09: Città di Castello – Napoli:  arrivo in hotel, cena e pernottamento (soste e pranzo libero lungo il percorso; 

     nel pomeriggio visita guidata all’anfiteatro di Capua (la seconda Roma) e al Borgo di Casertavecchia   (l’abitato, con i vicoli e le case in pietra, raccolto intorno 

      alla sua Cattedrale (sex XII), ci riporta in pieno Medioveo);

     2° gg lunedì  04/09 Napoli: intera giornata dedicata alla visita della città e ai monumenti più rappresentativi (dal museo archeologico, al Pio Monte della Misericordia 

      che custodisce le 7 opere di misericordia del Caravaggio, ... - pranzo a base di pesce in ristorante riservato);

     3° gg martedì  05/09  Napoli - Salerno – Agropoli: ( trasferimento a Salerno e  visita del  centro storico, ricco di memorie artistiche, che conserva la sua struttura 

      di città marinara (il duomo, è la maggiore testimonianza romanica della regione,… -  pranzo  a base di pesce in ristorante riservato);  nel pomeriggio partenza 

       per Agropoli,  arrivo in hotel, cena e pernottamento (struttura riservata  per l’intero soggiorno);

       4° gg. merc 06/09 Palinuro – Marina di Camerota: visita nel cuore della costiera cilentana, con possibilità di escursione in barca, condizioni meteo permettendo 

      (l’abitato di Palinuro si trova alla base dell’omonimo promontorio con coste frastagliate ricche di grotte ed insenature; le sue origini antiche sono testimoniate dal 

       toponimo che ricalca il nome del nocchiero di Enea; Marina di Camerota, incastonata tra due piccoli promontori e due torri di avvistamento è ricca di grotte 

       come  Palinuro ( la Grotta della cala, la Grotta sepolcrale, sono considerate tra i  più importanti siti archeologici dell’Italia meridionale);  

       è famosa per l’artigianato delle anfore in terracotta e delle corde per la pesca; (pranzo a base di pesce in ristorante riservato; rientro, cena e pernottamento in hotel);

       5° gg  giovedì  07/09 Castellabate – Acciaroli – Velia: l’antico borgo di Santa Maria è la sede del comune di Castellabate;  nel borgo antico sorge il castello

       fatto erigere nel 1123;  Acciaroli spicca  per il suo mare cristallino e la sabbia fine delle sue spiagge; di notevole interesse è la chiesa dell'Annunziata del 1100 d.C.

       con il suo caratteristico campanile e l'antica torre normanna, massiccio baluardo a difesa della comunità durante i tempi bui delle incursioni saracene.  

       Velia (Elea) vide nascere l’illustre pensiero filosofico di Parmenide e Zenone, vero momento d’oro per questa regione.  (pranzo a base di pesce in ristorante riservato; 

       rientro, cena e pernottamento in hotel);

       6° gg 8/09 venerdi Agropoli - mattina:  una scalinata consente l’accesso al borgo, alto sul promontorio, dove sono la seicentesca chiesa di santa Maria di Costantinopoli 

       e il castello di Rocca Cilento.  Il panorama spazia sul mare sottostante;  rientro per pranzo  in hotel e pomeriggio di relax in spiaggia e/o tempo libero per shopping; cena e 

       pernottamento in hotel;

     7° gg. sabato 9/09 partenza per rientro a Città di Castello: sosta ad Ercolano e visita guidata agli scavi . Tali scavi (patrimonio Unesco) hanno restituito i resti 

         dell'antica città di Ercolano, seppellita sotto una coltre di ceneri, lapilli e fango durante l'eruzione del Vesuvio del 79, insieme a Pompei, Stabiae ed Oplonti…

         soste e pranzo libero lungo il percorso.

      La quota di partecipazione comprende: pullman riservato per l’intero percorso (compreso vitto/alloggio autista,parcheggi, check-point); 

       trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo  con bevande ai pasti nella misura  ½ acqua; ¼ vino;  hotel  Mediteranneo**** Napoli; 

       hotel  Serenella 3*** Agropoli (menu  con  scelta tra carne e pesce;  servizio spiaggia; pranzi di pesce come da programma, servizi guida  per l’intero tour dal pomeriggio 

       del primo giorno  alla mattina dell’ultimo );  prenotazione e ingressi Museo Archeologico di Napoli; ingressi scavi Ercolano; assicurazione medico-bagaglio.

       La quota non comprende: mance, extra personali,  pranzo del primo e dell’ultimo  giorno,  ingressi a monumenti e/o musei non indicati nella quota comprende, tasse  di soggiorno 

       presso hotel, e quanto non espressamente indicato sotto la voce “la quota comprende”.

       

       Quanto prima ai Soci partecipanti sarà inviata nota dettagliata del viaggio.

        

      =======================================================================================================================

       INIZIATIVE   SVOLTE

                                                                                                        &&&&&&&&

Sabato 27 maggio 2017: doppio appuntamento a Roma: Casino  Ludovisi - Cimitero acattolico

 

   Abbiamo visitato  lo splendido Casino  Ludovisi, (conosciuto anche come Casino dell’Aurora, per l’affresco   

   realizzato dal  Guercino) unico edificio superstite della Villa appartenente al Cardinale Ludovico Ludovisi che custodisce il Giove 

    (Nettuno e Plutone) di Caravaggio, unica pittura murale, ad olio, eseguita dall'artista. Il dipinto venne realizzato su commissione 

     del suo protettore, il cardinale Francesco Maria del Monte, sul soffitto della villa presso porta Pinciana. In questo camerino, 

     il cardinale si dilettava nell'alchimia e per tale ragione, Caravaggio vi dipinse un'allegoria della triade alchemica di Paracelso 

    – Giove – Nettuno - Plutone – “con il diabolico progetto di autoritrarsi ben tre volte nelle sembianze degli dei supremi del cosmo”. 

     Il dipinto si trova in un ambiente di transito del piano nobile che conduce alla Sala della Fama del Guercino;  

    era praticamente dimenticato ed era sfuggito ai critici d'arte fin quando, nel 1969, Giuliana Zandri lo riscoprì dandone un'accurata 

    descrizione  datandolo come opera eseguita tra il 1597-1600. Da qualche anno, il Casino Ludivisi,  è visitabile previa prenotazione 

    direttamente ai proprietari.

    Oggi, il Casino, è di proprietà del principe Niccolò Boncompagni Ludovisi .

     Il pomeriggio poi ci siamo recati al  Cimitero acattolico  (vero e proprio museo a cielo aperto) che custodisce le tombe dei 

           

           Baroni Alice e Leopoldo Franchetti,personaggi illustri e importanti nella storia della nostra città). 

           

           La sontuosa Villa Montesca, nei pressi di Città di Castello, fu voluta proprio dai baroni Giulio e Leopoldo Franchetti 

           

           e costruita alla fine del XIX secolo su progetto dell’ architetto Giuseppe Boccini di Firenze.  

           

           Il barone Leopoldo, senatore e filantropo, vi si stabilì con la giovane moglie, Alice Hallgarten, ed insieme furono  Alice Hallgarten, ed insieme furono 

           

           promotori di iniziative a carattere economico, educativo e assistenziale a favore dei mezzadri, delle donne e, in generale, 

           

           delle classi meno agiate.

      

  ==============================================================================================================================

     INIZIATIVE   SVOLTE

 

-     Sabato pomeriggio 29 aprile 2017: Forli – Musei San Domenico, visita alla mostra Art Déco 

      gli anni ruggenti in Italia

   Dopo le grandi mostre dedicate a Novecento e al Liberty, Forlì dedica una grande esposizione all’Art Déco italiana. 

   La relazione con il Liberty, che lo precede cronologicamente fu dapprima di continuità, poi di superamento,

   fino alla contrapposizione. 

   Nell’ambito di una riscoperta recente della cultura e dell’arte negli anni Venti e, segnatamente, di quel particolare  

   gusto definito “Stile 1925”, dall’anno della nota Esposizione universale di Parigi dedicata alle Arts Décoratifs, 

   nasce l’idea di una mostra che proponga immagini e riletture di una serie di avvenimenti storico-culturali e di  

   fenomeni artistici che hanno attraversato l’Italia e l'Europa nel periodo compreso tra il primo dopoguerra e la 

   crisi mondiale del 1929, assumendo via via declinazioni e caratteristiche nazionali, come mostrano non solo le

    numerosissime opere architettoniche, pittoriche e  scultoree, ma soprattutto la straordinaria produzione di arti 

   decorative.

 

   La mostra ha soprattutto una declinazione  italiana, dando ragione delle biennali internazionali di arti decorative

   di Monza del 1923, del 1925, del 1927 e del 1930, oltre naturalmente dell’expo di Parigi 1925 e 1931 e di 

   Barcellona 1929.  

 

   Il fenomeno Déco attraversò con una forza dirompente il decennio 1919-1929 con arredi, ceramiche, vetri, 

   metalli lavorati,  tessuti, bronzi, stucchi,  gioielli, argenti, abiti impersonando il vigore dell'alta produzione

   artigianale e proto industriale e contribuendo alla nascita del design e del “Made in Italy”…

                       

-          Sabato 6 maggio 2017: Siena  visita a palazzo Chigi Saracini

        PROGRAMMA:

 

-     ore 8.30 partenza   con pullman riservato da p.zza Garibaldi  di Città di Castello;

-     ore 10.30 circa arrivo a Siena, pausa caffè, e ritrovo dei partecipanti a palazzo Chigi Saracini per visita guidata alle ore 11.30 

 

      (se superiori a 25, saremo divisi in due gruppi). Il Palazzo, sede della prestigiosa Accademia musicale chigiana, custodisce una 

 

     delle più importanti raccolte d’arte d’Italia, dal Medioevo fino al Novecento, un vero e proprio scrigno di tesori. 

(Sarà possibile ammirare una delle più importanti raccolte private italiane voluta da Galgano Saracini che, con grande gusto e 

 

 intelligenza, raccolse tra la fine del Settecento e i primi decenni dell’Ottocento, dipinti, sculture in marmo e terracotta, bassorilievi,

 

  porcellane, preziose manifatture in avorio, legno e pietre dure, cineserie, oltre ad una collezione di ceramiche delle più 

 

  importanti scuole italiane dal Cinquecento al Settecento, creando una galleria d’arte unica nel suo genere.


Le stanze del Palazzo conservano arredi, pitture murali, stoffe e parati, testimoni del gusto neoclassico di Galgano Saracini, di quello 

 

tardo romantico del figlio Alessandro e, soprattutto, dell’eclettismo quasi dannunziano dell’ultimo erede, il conte Guido Chigi Saracini

 

ultimo discendente di due nobili casate ed unico depositario delle loro fortune.

 

-  Mercoledì pomeriggio 17 maggio 2017 ore 16.00: dalla collina di Celle 

    

 

    Terrazza naturale sulla Valtiberina: “Conversazione su Plinio”  a cura della dr.ssa Giuditta Rossi, storica dell’arte. 

     

     A seguire, saremo  ospiti della famiglia Berretti (in loco), per  una merenda all’aperto. 

     

     Alla signora Lorena va, fin da ora, il nostro  più sentito ringraziamento per la squisita disponibilità e ospitalità.                                                                                                                                

 

 Per ragioni organizzative è necessario prenotarsi entro sabato 13 maggio p.v., telefonando alla segreteria del Circolo: 333 1661002 

 

 (In caso di maltempo l’uscita verrà posticipata al mercoledi successivo, 24 maggio). 

 

 Per chi non conosce la strada di Celle,  l’appuntamento, con proprie autovetture,  è alle ore 15.30  al parcheggio dello stadio 

 

 di  Viale Europa.

 

       

  Comunicazioni:  

 

-         Quota sociale 2017: si ricorda, ai Soci che non avessero ancora provveduto al rinnovo, che la quota associativa è rimasta invariata

           a € 35,00; il tesseramento si può effettuare, come sempre, c/o la libreria  Paci di P.zza Matteotti di Città di Castello. 

           Si ricorda che la Libreria  offre ai Soci uno sconto del 10% sugli acquisti di libri (esclusi quelli scolastici e prodotti multimediali);

-         Si ricorda ai Soci che hanno aperto e/o modificato la propria casella di posta elettronica, di comunicarlo 

           al seguente indirizzo: circolo.angelini@libero.it;

                                                     

                                                                                                                                              Cordialità,

                                                                                                                 il Presidente    Luigi Chieli 

 

 

                                                                                            %%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

 

 

      1° iniziativa del 2017 -   notevole partecipazione e apprezzamento !!!!!!

 

   ROMA - DOMENICA 5 MARZO 2017    visita alla mostra "Artemisia Gentileschi e il suo tempo "

         Evento lungamente atteso, la rassegna mette a confronto trenta opere della grande pittrice del Seicento con gli artisti del tempo, attraverso nuove chiavi di lettura e di interpretazioni

         e, soprattutto, non più all’ombra del padre Orazio Gentileschi. La scrittrice Anna Banti la definiva una gran donna, che rivendicò il diritto di essere libera come un uomo. 

         Romana di nascita Artemisia Gentileschi (Roma, 1593 – Napoli, 1653) è la donna che si mascherava da uomo per essere accettata in un ambiente artistico prettamente maschile… 

           La mostra  ripercorre l’intero arco temporale della vita e delle opere dell’artista,  in dialogo con quelle dei protagonisti del Seicento come Cristofano Allori, Simon Vouet, 

          Giovanni Baglione, Antiveduto Gramatica e Jusepe de Ribera, con i quali Artemisia ha stabilito un dialogo, un confronto, in alcuni casi uno scontro.

      

  2° iniziativa  2017 -  Un pomeriggio all'interno della nostra Umbria 

 

       sabato 1° aprile 2017: "Sulle strade del Sagrantino:   Montefalco e Bevagna"    

                                                                                                                                    

      Un ringraziamento particolare all’amica e Socia Dr.ssa Silvia Palazzi che ci ha accompagnato con le sue competenti 

     spiegazioni per tutto il percorso.

    ==================================================================================================== 

             NOTIZIE STATUTARIE

    Gentili Soci 

   

  A seguito del rinnovo delle cariche statutarie si comunicano di seguito i nominativi dei componenti del Consiglio

  direttivo e del Collegio dei Sindaci revisori in carica per il triennio 2017- 2019.

  

   Il Consiglio Direttivo è così composto  : Bargiacchi Giuseppina, Bocci Paolo, Busco Daniela, Chieli Luigi, 

  Conti Graziano,Creek Marian, Fabbri Fabrizio, Floridi  Flora, Mariucci Giulio, Metucci Giuseppina, 

  Pacchioni Marzio,Polidori Anna,  Puletti Paola, Rondoni Marco, Rossi Gabriella.

  

  Il Collegio dei Sindaci Revisori è così composto: Berretti Carlo – Presidente

 Fiorucci Gaudenzi Lazzaro e Santi Lucio – Revisori.

 

   Il Consiglio direttivo  nella  seduta di insediamento ha proceduto all’elezione del Presidente e Vicepresidente: 

   in qualità di Presidente  è stato riconfermato il sottoscritto  Luigi Chieli;  

   in qualità di Vicepresidente è stato eletto il Consigliere Paolo Bocci.

  

===============================================================================================================

 

  AUGURI  FESTIVITA'  2016/2017

 

   Presepe realizzato dall''artista  Tifernate Giulio Mariucci

  Auguri  di Buon Natale  e Buon Anno

                                                                                                      IL PRESIDENTE

                                                                                                            Luigi  Chieli

  

  Si Ringrazia i Soci e Amici per la grande partecipazione alle iniziative 

  svolte dall'associazione  nell'anno 2016.

 

 =====================================================================

  SABATO  17 DICEMBRE  ore 16,30  Salone Gotico del Museo 

                                                del Duomo di Città di Castello

       

   

  Un pomeriggio all'insegna della lettura per ragazzi la presentazione del libro 

 

 

 " LA VACANZA SPETTRALE " di Francesca Mariucci  (Aletti editore)

 

 

  Brava l'autrice nel presentare la sua opera e il lavoro che quotidianamente svolge quale 

  redattrice della rubrica  Piccoli Lettori Crescono della rivista letteraria Bookavenue.it, membro 

  del gruppo redazionale di libricalzelunghe.it,  e sopratutto nella promozione dei laboratori  

  di lettura per ragazzi.

  

  Con  Lucia Girelli e Marcello Volpi  che hanno dato voce a qualche pagina del libro, con

   il giovane  protagonista SEPPIA, ai puntuali interventi del giornalista Massimo Zangarelli

   il pomeriggio si è concluso con una emozionante  filastrocca, in alfabeto braille,  letta da 

   Roberta Coltrioli, alla quale l'autrice ha dedicato il libro, "campionessa sportiva e di 

   coraggio che non conosce limiti", per dimostrare che la diversità, fa parte della  nostra 

   quotidianità e non la si può ignorare. 

 

     Francesca Mariucci, nata a Città di Castello, vive a Casalecchio di Reno, Bologna. 

     E’ redattrice nella rubrica Piccoli Lettori Crescono della rivista letteraria Bookavenue.it. 

     Scrive e promuove laboratori di lettura per ragazzi. 

  

      http://www.facebook.com/frenzimariucci/  

 

       Invito     

 

       Si ringrazia Museo del Duomo di Città di Castello per la Collaborazione

 

    =======================================================================================================

    Un pomeriggio  da Ricordare  !!!       

 

  Circolo culturale “Angelini”: tanta gente per i 25 anni di attività

        http://atvreport.it/cultura/circolo-culturale-angelini-tanta-gente-25-anni-attivita/

         http://www.primopianonotizie.com/citta-castello-sabato-cerimonia-pubblica-25-anni-del-circolo-luigi-angelini-bacchetta-traguardo-importante-nel-nome-figura-storica

         http://www.primopianonotizie.com/localita/citta-di-castello/page/4/

  Città di Castello: Grande partecipazione di pubblico all'incontro celebrativo 

    dei 25 anni attività circolo culturale "Luigi Angelini"

    http://www.valtiberinainforma.it/news/citta-di-castello-grande-partecipazione-di-pubblico-all-incontro-celebrativo-dei-25-anni-attivita-circolo-culturale-luigi-angelini

 

     

 

                                    

    

            Si ringrazia: Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello ; Grafica 10  Snc ;

          Centro di Formazione Professionale G.O. Bufalini Città di Castello;EtaBeta, L'Abbondanza Srl.

  =========================================================================================================

“ 25°Anniversario ”

                                      La S.V. è invitata

  sabato 26 novembre 2016  ore 17.00  Sala del Camino,  Palazzo Vitelli a Sant’Egidio Città di Castello, 

  alla cerimonia pubblica  per i 25 anni di attività dell’ Associazione.

                                      Intervergono

   il Sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta;

  Gianfranco Bellini, Massimo Belardinelli, Pietro Bertelli, Dino Marinelli.

 

    Introduce il presidente Luigi Chieli

    Coordina il giornalista Massimo Zangarelli

                                             Programma

             “OMAGGIO a LUIGI  ANGELINI : L’uomo, il Politico, il Maestro

                                                   

               Presentazione del libro “NOSTALGIA chine e acquerelli 

                di Pietro Bertelli ( Corrado Petruzzi editore)

-                                          Note finali

                           Fabio Battistelli clarinetto

                           Stefano Falleri chitarra

    locandina invito

   

V e n t i c i n q u e   a n n i   di  S t o r i a 

 

 (11 Aprile 1991 - Salone del camino Palazzo Vitelli di Città di Castello )  

========================================================================================================

 

  MERCOLEDI'  30 NOVEMBRE  ore 16 Ex Seccatoi del Tabacco 

   

  Un bel pomeriggio ha visto molti soci partecipare alla visita della mostra 

 

  BURRI - LO SPAZIO DI MATERIA  /TRA EUROPA E USA

   

  Si ringrazia il Vice Presidente della Fondazione, Dr. Rosario Salvato per averci accolto e partecipato 

  alla visita insieme a noi.

 

 

=============================================================  

   Partecipazione e consensi  alle iniziative dei mesi di Settembre e Ottobre 2016

  

   Si Ringrazia l'amico e socio Dr. Romano Ciampoletti

  - Domenica 9 ottobre 2016: “Passeggiata ecologico-culturale   a Montecorona (Umbertide) : 

    percorso: Abbazia di Montecorona – Eremo di Montecorona – 

    Borgo fortificato di Santa Giuliana – Abbazia di Montecorona accompagnati dall’amico e socio dr. Romano Ciampoletti.

     Siamo partiti dal parcheggio della Badia di Montecorona, fondata da San Romualdo intorno al 1080, costruita anche con materiali di spoglio di templi pagani come 

    dimostra ad esempio la suggestiva cripta a cinque navate con colonne tutte diverse tra loro. In origine fu abitata dai Monaci Camaldolesi. Nel 1532 fu eretto l’eremo 

     sulla sommità di Montecorona che diventò il centro della vita spirituale, mentre la Badia diventò il centro della vita economica anche con una prestigiosa farmacia. 

    Dopo decenni di abbandono nell’eremo si insediò, per un breve periodo, un santone indiano Yogi Sri Satyananda, poi dal 1981 è tornato luogo di preghiera con i monaci di Betlemme. 

    La Badia trasformata negli ultimi tempi in fattoria è stata con il relativo terreno (2000 ettari) di proprietà del tenore Beniamino Gigli, poi della SAI agricola (gruppo Fiat).

    

  Si Ringrazia   l'amica e socia Dr.ssa Silvia Palazzi                                                                                                          

  - Sabato 24 settembre 2016: “Nelle terre dei Della Corgna: Castiglione del Lago e Città della Pieve” :

  In occasione della ricorrenza del quinto centenario della nascita del famoso condottiero e spadaccino Ascanio, primo marchese Della Corgna e del fratello Fulvio,

 vescovo di Perugia, poi cardinale e legato pontificio, abbiamo visitato Castiglione del Lago e Città della Pieve che conservano due lussuose residenze della nobile famiglia. 

 Per l’occasione siamo stati  accompagnati dall’amica e socia Dr.ssa Silvia Palazzi  che ringraziamo fin d’ora per la sua squisita disponibilità.

 Castiglione del Lago mantiene ancora inalterato l’assetto dell’agglomerato storico e costituisce uno degli esempi più significativi dell’urbanistica e dell’architettura del Trasimeno.  

 Al centro del paese sorge il Palazzo Della Corgna la cui costruzione avviata da Ascanio nel 1563  come villa di delizie e di svaghi fu completata dai suoi successori.

  Il percorso monumentale parte dalla residenza del marchese Acanio, situata al primo piano della splendida dimora, ricoperta in buona parte da affreschi, 

  pregevole testimonianza del tardo manierismo in Umbria.  Dallo studiolo attraverso una porta segreta  si accede al camminamento coperto (circa 200 metri) che conduce al castello, 

 da dove è possibile ammirare il paesaggio lacustre passeggiando tra merli e torri difensive, come il possente mastio a pianta triangolare alto 30 metri. 

  All’interno del borgo sorgono la parrocchiale dedicata alla Maddalena e la chiesa di San  Domenico, costruita per volontà di Fulvio II Della Corgna per la sepoltura dei membri 

 della famiglia. Città della Pieve sorge in posizione dominante sulla Valdichiana, non lontana dal confine con la Toscana. Un carattere del tutto particolare è dato dall’ambiente urbano 

 dalla diffusa utilizzazione del mattone di  cui la cittadina fu rinomata produttrice nel Medioevo. Nella piazza di fronte alla Cattedrale dei SS. Gervasio e Protasio si affaccia il 

 Palazzo Della Corgna, grandiosa architettura ideata da Galezzo Alessi per Ascanio, nominato nel 1550 dallo zio Giulio III governatore perpetuo di Castel della Pieve, come allora 

 veniva designata la città.  

  All’interno vi sono affreschi del Pomarancio e di Salvio Savini, commissionati dal fratello Fulvio. Tra i pievesi più noti vi è Pietro Vannucci detto il Perugino che ha dato lustro a 

   questa cittadina;  nell’oratorio di Santa Maria dei Bianchi il pittore ha dipinto nel 1504 l’affresco con l’Adorazione dei Magi, ritenuto tra le sue opere migliori. 

   Non lontano si trova il cosiddetto Vicolo Baciadonne,  uno dei vicoli più stretti d’Italia.

   

   Si ringrazia l'amico e socio Dr. Eugenio Sirleo per averci suggerito un bellissimo itinerario 

 - Domenica 4 a domenica 11 settembre  2016  alla scoperta della Calabria .

 

=========================================================================================== 

  IL DECENNALE DEL SOLSTIZIO D’ESTATE PRELUDIO 

  DEL 25ENNALE DEL CIRCOLO

  Lunedì 20 giugno 2016: Aspettando l’Estate in Musica…

  E’ stato un Solstizio d’estate in musica come ormai tradizione decennale del Circolo “Luigi Angelini” 

  quello celebrato nella consueta ideale cornice di Villa San Donino in occasione della Festa Internazionale

  della Musica come ricordato in sede di presentazione dal Presidente Luigi Chieli.

  Ad allietare i convenuti  il violoncellista Mauro Businelli (forte di un’attività  concertistica non solo nazionale  

  fondatore de”I Solisti di Perugia”) e il chitarrista Alessandro Zucchetti (giovane ma già lanciatissimo esecutore), 

  amici di vecchia data dell’associazione culturale tifernate .

  Nella circostanza i due musicisti hanno proposto l’intero contenuto del loro recente CD (”Opera”)dedicato 

  celeberrime  melodie liriche arrangiate ad hoc per i  due strumenti: si sono avvicendate dunque  alcune delle 

  pagine operistiche più amate dal pubblico di autori quali Donizetti, Verdi, Bizet, Leoncavallo e Puccini. 

   Al termine  applausi convinti,  consensi unanimi e richieste di  bis.

   L’evento ha costituito pure una sorta di speciale preludio al XXV anniversario del Circolo che sarà celebrato 

   nel prossimo  dicembre.

  =====================================================================================

 

 Hotel Villa San Donino  Città di Castello - 

 Lunedì 20 giugno 2016: Aspettando l’Estate in Musica… - ore 20,00 - 

 

  Concerto del Solstizio: “OPERA  Classic Ten Strings Duo  -

   Mauro Businelli Violoncello  -  Alessandro Zucchetti  Chitarra  

   Programma eseguito

                     

                                                   Macintosh HD:Users:alessandrozucchetti:Downloads:10365531_779179685445702_795105864564365436_o.jpg

       

 

 “Le più belle pagine del repertorio operistico”  

      ( Donizzetti-Bizet-Leoncavallo-Verdi-Puccini)

   G. Donizetti

    Una furtiva lagrima

     (L’elisir d’amore)

   G. Verdi

   Vapensiero  

   (Nabucco)

  La vergine degli angeli

  ( La forza del destino)

  G. Bizet

  Habanera

  (Carmen)

  R. Leoncavallo

  Recitar… Vesti la giubba

  (Pagliacci)

  G. Puccini

  Quandom’envo

  (La Bohème)

  Coro muto

 (Madama Butterfly)

 E lucevan le stelle

  (Tosca)

  O miobabbinocaro

  (Gianni Schicchi)

  Nessundorma

   (Turandot)  

           

     Mauro Businelli violoncello

  Nato a Perugia, si è diplomato presso il Conservatorio di Musica “F.Morlacchi” di Perugia in violoncello con il massimo dei voti. 

  Dopo un periodo dedicato alla specializzazione con i Maestri R. Filippini, F. Ormezowsky, F. Grillo, F. Pepicelli, P. Chiavacci, 

  E. Gatti e G. Lanzillotta ed aver partecipato al Corso Sperimentale Biennale di Musica da Camera presso il Conservatorio di Musica di Perugia, 

  ha conseguito a pieni voti sia il Diploma Accademico di Secondo Livello in Violoncello, sia il Diploma Accademico finalizzato alla formazione 

  di Docenti di Strumento Musicale (A77) per violoncello. Ha partecipato a vari concorsi nazionali per poi dedicarsi completamente all’attività 

  concertistica. E’ stato componente stabile     dell’Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria dal 1990 al 2005 e dell’ Orchestra Filarmonica dell’Umbria. 

 E’ stato violoncello concertino e/o primo violoncello dell’Orchestra d’Archi SymphoniaPerusina con la quale si è esibito anche all’estero 

 (Egitto, Francia, Spagna e Turchia) e con la quale ha inciso vari Compact Disk. Ha fatto parte, anche in qualità di primo violoncello, dell’Orchestra 

 del Gubbio Festival e di quelle del Festival delle Nazioni di Città di Castello e della Sagra Musicale Umbra. Ha collaborato come primo violoncello 

 e/o violoncello concertino con l’Orchestra dell’Accademia Musicale Umbra e con l’Orchestra dell’Accademia Strumentale Umbra. 

  E’ primo violoncello dell’Orchestra da Camera       Millennium. Si è esibito come Solista in varie formazioni cameristiche (solo, duo, trio, quartetto e quintetto). 

  E’ socio fondatore del complesso da camera de “I Solisti di Perugia”, del quale fa parte, in qualità di violoncello concertino e violoncello solista, sin dalla 

  fondazione e che rappresenta, nel panorama nazionale ed internazionale, una consolidata realtà come prestigioso complesso d’archi. 

 A fianco di una propria stagione concertistica in ambito nazionale, l’orchestra è impegnata in una vasta attività, che la porta ad esibirsi regolarmente

  in Giappone, Stati Uniti e  vari Paesi Europei, partecipando a prestigiose manifestazioni musicali e suonando nelle più grandi sale concertistiche: 

 “Serate Musicali” di Milano, “Amici della Musica” di Perugia, “Umbria Jazz”, “Umbria Jazz Winter”, “Scarlatti” di Napoli, “Barattelli” de L’Aquila, 

  i “Festival di Cannes”, “Prades” e “Pablo Casals” in Francia, il “Festival di Xabia” in Spagna, “Festival di Kusatsu” in Giappone, “Teatro Olimpico” 

  di Vicenza, “Sagra Musicale Umbra”,  “Todi Festival”, “Festival delle Nazioni” di Citta’ di Castello, “Gubbio Festival”, “Segni Barocchi” di Foligno, 

  “Auditorium Paganini” di Parma, “Parco della Musica” di Roma, “Sala Grande dell’Opera” del Cairo (Egitto), “SuraSalons” di Ankara (Turchia), 

  “Suntory Hall” di Tokyo (Giappone).

  I Solisti di Perugia si sono proposti al pubblico sia in concerti propri, sia accompagnando solisti di fama mondiale tra cui, per la musica classica, 

   W. Hink, S. Fuhrlinger, C. Henkel, C. Brizi, B. Canino, W. Singer W. Schulz, M. Ancillotti, R. Bobo, G. Tacchinò, F. Mondelci, L. M. Stransky, 

   S. Gawriloff, J. P. Amoyal, F. Ayo, M. Wolf, E. Dindo, K. Toyama, M. Turkovic, T. Indermuhle, R. Galliano, W. Meyer, J. Thies, W. Hink; K. L. Wilson, 

   C. Rossi, P. Pollastri, K. Ricciarelli, M. Lethiec, E. U. Passerella, I. Bousfield. F. Mezzena, S. Dohr, H.Schellenberger, D. Geringas e, per la musica jazz, 

   Cafiso, Bollani, Arrighini e Benson.

    La sua attività artistica è completata da un’intensa collaborazione con le più importanti case discografiche, in particolare con “Camerata Tokio”, nonchè 

    con “Dynamic”, “WellMusics”, “Tactus”, “K.H.O.”, “Bongiovanni”, “Giotto Music”, “Mirage”. Fa attualmente parte, come violoncello, 

    del quartetto “Millennium”, il cui repertorio  spazia dal classico al moderno, con particolare attenzione ai compositori delle ultime generazioni. 

   Nell’ultimo anno si è esibito in varie occasioni, come festival e  inaugurazioni di mostre pittoriche, insieme al fisarmonicista Umberto Ugoberti, con cui ha 

   fondato il gruppo Legio Felix. Tra le varie collaborazioni in merito alla  musica leggera, si annovera la sua partecipazione ai tour concertistici di artisti 

   quali Gino Paoli, Luis Bacalov, Carmen Consoli e Luca Madonia.

    E’ docente di violoncello presso il Liceo Musicale A. Mariotti di Perugia.

 

   Alessandro Zucchetti, chitarra

  Diplomato presso il Conservatorio di Perugia in Chitarra Classica, Direzione di Coro e Didattica della Musica sta proseguendo gli studi in Canto Lirico. 

  Ha seguito i corsi di perfezionamento chitarristico tenuti dal M° Stefano Palamidessi presso L’Arts Academy di Roma e masterclass di chitarristi di fama 

    internazionale come David Russell, Carlos Bonell, Andrew York, Maurizio Colonna. 

    Ha frequentato l'Accademia per Direttori di Coro Feniarco (2005 e 2007) tenuta dal M° Filippo Maria Bressan e corsi di direzione con P. P. Scattolin, 

     Simon Carringhton (Yale University - King's Singer),   E. Nicotra (Musin Society) e Robin O' Neill (Royal College - London). Ha partecipato a produzioni 

     operistiche collaborando con il Coro Lirico dell'Umbria (Purcell - Dido and Eneas 2004 e 2007, Donizetti -  Elisir d'Amore 2008, Rossini – Il Barbiere di Siviglia;

     Verdi - Rigoletto 2009). Ha suonato per varie associazioni musicali italiane: "I concerti del Tempietto" Roma, "Rassegna Quodlibet" Arezzo, Teatro Signorelli - 

     Cortona, Teatro del Pavone - Perugia, Accademia Musicale Umbra, Teatro Comunale di Todi, Teatro Torti - Bevagna, Teatro Clitunno - Trevi, 

     Museo Degli Strumenti - Roma, Ente Musicale di Nuoro sia come solista, in duo con altri strumenti e con l' Alvarez Guitar Quartet, registrando il cd Mare Nostrum 

     che contiene brani originali e trascrizioni per quattro chitarre. Collabora con il poeta perugino  Giampiero Mirabassi. E’ stato docente di chitarra presso la S.M.S. 

     ad indirizzo musicale Alighieri-Pascoli di Città di Castello, Pianciani-Manzoni di Spoleto, Ferraris di Spello ed in Istituti privati del’Umbria. 

     E’ autore insieme al chitarrista Stefano Falleri del metodo per chitarra Guitarsteps (www.guitarsteps.it) edito da EffeMusic - Fabrizio Fabbri Editore, 

     adottato da numerosi docenti di strumento. 

    Per lo stesso editore ha curato il volume Italian Opera Collection, raccolta di arrangiamenti per chitarra e mandolino. E’ stato direttore della “Corale G. Verdi” di Gubbio, 

    del coro della “Libera Università” di Bastia Umbra, del coro dell’ Istituto A. Capitini di Pg, del Coro del Liceo Scientifico G. Galilei di Pg ed è direttore 

    del Coro Polifonico “G. A. Angelini Bontempi” di Brufa, Coro "Amici delle Montagne - 

    Aldo Sisani di Pg", del Coro ControCanto di Bettona (Pg) e del Coro del Liceo Scientifico G. Alessi di Pg. Nel 2012 consegue la Laurea Specialistica in Discipline Musicali - 

    Direzione di Coro presso  il Conservatorio Morlacchi di Perugia con un tesi sul compositore G. A. Angelini Bontempi, importante figura musicale del suo tempo morto

     nel 1705 a Brufa. Nel 2014 consegue l’abilitazione all’insegnamento della chitarra nelle scuole pubbliche italiane presso il Consevatorio S. Cecilia di Roma. Dal 2013 è 

     segretario regionale dell’A.R.C.UM, Associazione Regionale Cori dell’Umbria. 

      E’ docente presso il Liceo Musicale A. Mariotti di Perugia.

   

  ==========================================================================================================================

     INIZIATIVE SVOLTE :

     =====================

  Sabato e Domenica 28-29 maggio 2016 - viaggio in Abruzzo: da Chieti a Sulmona 

         Attraverso la Val Pescara e la  Conca Peligna dove si affacciano il Gran Sasso, La Maiella, il Morrone…,.- Il nostro viaggio è cominciato da Chieti, l’antica città preromana 

        conosciuta con il nome di Teate Marruccinorum, divenuta poi municipio romano che conserva ancora molte testimonianze di quel periodo storico. Di particolare interesse la cattedrale 

         di San Giustino con la cripta del XIV secolo. Il Museo Archeologico nazionale che conserva l’imponente statua funeraria del Guerriero di Capestrano del VI secolo A.C.; i tempietti 

        romani, che in realtà è un monumento molto più complesso, ed altre realtà interessanti come il teatro romano, pavimenti musivi di antiche domus, la porta urbica angioina, …

        Il 2° giorno  il nostro viaggio è proseguito  con la visita all’Abbazia di San Clemente a Casauria - risalente al XII secolo,  considerata una dei più belli esempi di architettura medievale 

         in Abruzzo che ha dato l’avvio alla “scuola casauriense” -. e poi  verso Sulmona, patria di Publio Ovidio Nasone, poeta latino, oggi conosciuta per l’arte confettiera. Belli sono

         i monumenti  ammirati come la cattedrale dedicata a San Panfilo, l’imponente palazzo dell’Annunziata e la chiesa adiacente, l’acquedotto duecentesco costituito 

        da 21 arcate che veniva utilizzato per portare l’acqua agli antichi opifici,… Nei pressi di Sulmona sono concentrate le più significative testimonianze storiche come il  Santuario 

       di Ercole Curino del I secolo A.C.(ampia area templare confusa fino al secolo scorso con la villa di Ovidio che la leggenda voleva si chiamasse “fonte d’amore”, ricca di tesori nascosti 

       e tenuti a bada da animali fantastici) e la  splendida Abbazia Morronese (non visitabile, solo di passaggio) dei padri Celestini, fondata da Pietro da Morrone, futuro Celestino V .

 

 

   " Tre località stupende della nostra Umbria" 

       Sabato 14 maggio 2016  - Bella e interessante visita 

       alle   valli del folignate e dintorni

  Abbazia di Sassovivo - RasigliaCastello di Postignano ;

         

    L’Abbazia di Santa Croce in Sassovivo, situata in un solitario paesaggio boscoso a 520 m sul livello del mare, è un suggestivo 

   complesso monastico fondato nella seconda metà del secolo XI su una preesistente residenza fortificata. Nel corso del tempo acquisì 

   un vasto patrimonio fondiario grazie alle numerose donazioni, divenendo una delle più potenti abbazie benedettine da cui dipendeva anche 

   la basilica dei SS. Quattro Coronati di Roma. Alla prima metà del XIII secolo risale lo splendido chiostro, opera del maestro marmoraro 

   Pietro de Maria. 

  Attualmente è sede della Comunità Jesus Caritas di Charles de Foucauld. In questo periodo è aperto il cantiere per i lavori di restauro post 

   terremoto; si consiglia di indossare scarpe comode.  

    Rasiglia, piccolo centro posto a 636 m sul livello del mare, dove tra le strette case del borgo scorrono 

    fragorosi corsi d’acqua che sgorga dalla terra un po’ ovunque e che costituisce la colonna sonora di questo paese-museo

    Nel corso del tempo sono stati costruiti mulini, fabbriche tessili, lanifici e piccole centrali idroelettriche che sfruttavano  la forza dell’acqua.  

  Postignano, antico castello di pendio (597 m sul livello del mare) oggi frazione del Comune  di Sellano. 

     Fondato tra il IX e il X secolo, fu a lungo conteso tra Foligno e Spoleto. Trail XIV e il XV secolo ebbe una fiorente economia basata su 

    agricoltura e artigianato. A partire dal 1600 iniziò la sua lenta decadenza, culminata nel secolo scorso con una consistente emigrazione e 

    con il totale abbandono del borgo. Negli anni ’60 venne definito dal noto fotografo americano Norman Carver “prototipo dei villaggi 

     collinari italiani”. 

   L’intero borgo del Castello di Postignano  è stato interamente recuperato nel 2011 e riportato alla vita da un meticoloso lavoro di restauro.

 

  Si Ringrazia la  dr.ssa Silvia Palazzi  per la sua  disponibilità nell'averci accompagnato, 

      l' Associazione di Promozione Sociale  RASIGLIA E LE SUE SORGENTI e 

      le maestranze del CASTELLO di POSTIGNANO  per la loro squisita ospitalità.

    

  =============================================================================================================================

   

 -    Lunedì 25 aprile 2016: passeggiata ecologico-culturale Le vie Cava degli Etruschi   

      Sovana – Pitigliano  ;

      L''itinerario nel cuore della Maremma, che unisce due delle aree archeologiche monumentali dell'Etruria: Sovana, con il Parco Archeologico 

    della "Città del Tufo", e le impressionanti vie Cave di Pitigliano.

    Il percorso ha alternato  i tratti ombrosi ed angusti delle antiche vie con gli spazi aperti degli altopiani, le vestigia dell'antica civiltà etrusca con i 

    piccoli gioielli architettonici delle due cittadine.

     Il percorso (Km 6) durato circa 4 ore  è misto (sterrato, asfaltato, boschi, Vie Cave o ciò che rimane di alcune Vie Cave)

    e si snoda con piccoli dislivelli che si incrociano con delle tombe etrusche  visibili aperte al pubblico in modo gratuito lungo il sentiero.

     La Via Cava più importante sul percorso e in generale è la via Cava di S. Giuseppe che supera il chilometro di lunghezza con una bella 

     profondità che gli dona una certa maestosità.

     E poi  la visita del più importante borgo delle città del tufo, Pitigliano, conosciuta anche come la "Piccola Gerusalemme", passeggiando nella 

    parte antica tra i suoi monumenti più  importanti come il Palazzo Orsini, la cattedrale dei SS. Pietro e Paolo e il Ghetto ebraico.

     

=============================================================================================================================

      Sabato pomeriggio 13 febbraio 2016:  Visita della nostra Valle del Nestore

      dall’Abbazia benedettina di Badia Petroia, allOratorio di San Crescentino  a Morra per terminare alla 

       Pieve romanica di Santa Maria .

       Si Ringraziano le Socie  Dr.ssa  Silvia Palazzi e Prof.ssa Simona Beccari per averci accompagnato in questo 

      percorso storico-artistico  in una valle minore del nostro territorio ricca di storia e tradizioni

 

      Interessante e coinvolgente  giornata a Firenze

      sabato 2 aprile 2016  -  visita al nuovo Museo Opera del Duomo e a palazzo Spini Feroni : 

          lo scorso 29 ottobre è stato inaugurato, dopo un importante restauro, il Museo dell’Opera del Duomo di Firenze che racchiude  

        la maggiore collezione al mondo di scultura del Medioevo e del Rinascimento fiorentino. 750 opere tra statue e rilievi in marmo, 

        bronzo e argento, tra cui capolavori dei maggiori artisti del tempo: Michelangelo, Donatello, Arnolfo di Cambio, Lorenzo Ghiberti, 

        Andrea Pisano, Antonio del Pollaiolo, Luca della Robbia Andrea del Verrocchio e molti altri ancora. Oltre 200 opere visibili per 

        la prima volta al pubblico dopo il restauro, tra queste la Maddalena di Donatello, la Porta Nord  di Lorenzo Ghiberti per il Battistero 

        di Firenze e i ventisette pannelli ricamati in oro e sete policrome su disegno di Antonio del Pollaiolo. Tutte le opere del Museo     

         hanno trovato una nuova collocazione e costituiscono uno straordinario racconto delle vicende sacre e profane legate al complesso 

        monumentale costituito  dal Battistero, Cattedrale, Cupola e Campanile.

============================================================================================================================

A        

 

                  AUGURI   di   BUONA   PASQUA  2016  

         

        La Resurrezione affresco di Piero della Francesca, eseguito tra il 1450 e il 1463 circa e conservato nel Museo Civico di Sansepolcro.

 

 

=========================================================================================================================

      

Giovani Musicisti alla Ribalta

 

  Nell'incantevole Sala degli Specchi di Città di Castello, domenica 6 marzo u.s., si è svolto il concerto del Trio Kleos, 

  formazione cameristica formata da tre giovani musicisti che si stanno formando con il maestro P. Maurizzi ed i maestri del Trio di Parma. 

  Mariangela, Eugenia e Filippo si sono cimentati nell'esecuzione di due capisaldi della letteratura per trio: un giovane Beethoven dall'opera 1 

  e il primo trio di Mendelssohn, catturando l'attenzione del nutrito pubblico che ha partecipato al concerto.

   Il Trio Kleos è stato molto apprezzato dal pubblico per la loro esecuzione chiara e pulita ma al tempo stesso piena di trasporto, tanto da 

   suscitare  l'interesse in un progetto più ampio di divulgazione e approfondimento, attraverso una stagione di musica da camera interamente 

   dedicata ai giovani musicisti. 

   Un ringraziamento sentito va  ai promotori dell’iniziativa - Circolo culturale Luigi Angelini e Circolo Tifernate Accademia degli Illuminati -

    che hanno permesso lo svolgimento di questa bella serata e per il loro attivo contributo ed interesse nei confronti delle nuove generazioni 

   di musicisti.

                                 Foto 1

     =====   ======  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====  ====

  Domenica 6 marzo 2016 ore 17.00, Sala degli Specchi Circolo Tifernate Accademia degli Illuminati

    di Città di Castello  al concerto  del  Trio Kleos.

    Il Concerto, organizzato  in collaborazione con il Circolo Tifernate  Accademia degli Illuminati, sarà 

    la 1° edizione dedicata ai giovani musicisti vincitori (nelle distinte categorie) dei corsi di perfezionamento 

     musicale  “Luigi Angelini” organizzati nell'ambito del Festival delle Nazioni.  

     Il Trio Kleos,  iscritto al  corso  di" Musica da Camera  2015"  è  risultato vincitore del proprio corso ed è 

    stato  premiato dalla nostra Associazione con l'assegnazione di una borsa di studio.    

    INVITO 

     programma: 

            
                      Beethoven Trio op. 1 n.  3                    Mendelssohn Trio n. 1 op. 49

                

                Eugenia Lentini Violino, Mariangela Giuffrida Panoforte , Filippo Di Domenico Violoncello          

Il Trio Kleos  

        nasce nel 2011 e si perfeziona sotto la guida del Trio di Parma e di Pierpaolo Maurizzi  seguendo i corsi speciali di musica da 

       camera della Scuola di Musica di Fiesole, i Corsi  Internazionali di Perfezionamento di Portogruaro e l’ International 

       Chamber Music Academy di Duino.

            Ha vinto il primo premio assoluto al Concorso “Città dell’Aquila”, il secondo premio al concorso  internazionale “Crescendo” 

            e il terzo premio  al concorso internazionale “L. Zanuccoli”.

           Ha tenuto concerti a Monza, Modena (per la rassegna “Domenica in musica” dell’associazione  culturale “G. Alberione”),

           L’ Aquila, Trieste (per la rassegna “I concerti delle cinque” del Museo  Civico Revoltella e “Sinfonia di primavera allo Schmidl”),

          Rovigno (Croazia) per la rassegna  “Giovani Talenti” organizzata dall’Università Popolare di Trieste, all'Auditorium Ferrari 

           di   Maranello per la Gioventù Musicale di Modena.

 

     Si ringrazia per la Collaborazione l'Erboristeria  - 

     Farmacia del Dott. GIACOMO DUCCI 

 ===============================================================================================================================                               

 

       Le Iniziative svolte dall'inizio dell' anno 2015

         AUGURI  FESTIVITA'  2015/2016

 

     Presepe realizzato dall''artista  Tifernate Giulio Mariucci

                                       Auguri  di Buon Natale  e Buon Anno

                                                                                                                                           IL PRESIDENTE

                                                                                                                                                 Luigi  Chieli

                                              

 

 

                       Festa degli Auguri.  

       Venerdì  18 dicembre ci incontreremo per il consueto e tradizionale scambio di Auguri

        L’appuntamento è alle ore 20,15 presso il ristorante Hotel Garden di Città di Castello.

        Insieme trascorreremo una serata in  amicizia, all’insegna della tradizione.  

       Ai Soci che non potranno essere presenti invio, unitamente ai componenti del Consiglio direttivo, 

       sinceri e sentiti Auguri di Buone Feste.

                                                                                                                                       Il Presidente

                                                                                                             Luigi Chieli

 

     prenotazioni presso  Libreria Paci entro mercoledì 16 dicembre e/o telefonando alla segreteria 333 1661002)

 

Comunicazioni/anticipazioni:

       Per l’iniziativa Un libro sotto l’albero si segnala:

  QUADRI DI DONNE DI QUADRI di Cinzia Della Ciana - edito da NarrativAracne ( “Più che un libro una mostra di racconti allestita come una galleria 

  di quadri che hanno tutti uno stesso denominatore: le donne...”). Premio della giuria al concorso internazionale di letteratura Word Literary Prize 2015 di Parigi;   

  segnalazione di merito  Premio Tagete 2015 di  Arezzo.

http://www.narrativaracne.it/index.php/catalog/9788854875883-detail.html

Parigi il premio speciale della giuria al  Concorso Internazionale del World Literary Prize 2015.

 http://www.worldliteraryprize.com/i-vincitori.html

 

-         Domenica 27 dicembre, nell’ambito delle iniziative di Natale in Alto Tevere 1° edizione:  Concerto “Venite Adoremus  - ore 21.00 Sala Gotica Museo del Duomo

     (Orchestra da Camera San Crescentino - Coro di voci bianche della Schola Cantorum “A. M. Abbatini” - Maestro del Coro Emanuela Agatoni - Direttore Alessandro Bianconi. 

        In collaborazione con Museo diocesano di Città di Castello - Schola Cantorum “A. M. Abbatini” - Circolo culturale “Luigi Angelini” - Cif Centro Italiano Femminile).

      Comunicazioni:

-         Quota associativa anno 2016: sono aperte le iscrizioni per il rinnovo della tessera; la quota  è rimasta invariata  a € 35,00 (parte della quale è destinata al fondo 

   “Adotta un monumento della tua città”);  il rinnovo si effettua come sempre  presso la libreria Paci di P.zza Matteotti che conferma, anche per il 2016, lo sconto 

    del 10% ai Soci del Circolo sull’acquisto di libri e pubblicazioni(eccetto testi scolastici e prodotti multimediali); confidiamo sul vostro contributo perché la quota 

     è vita e vitalità per la nostra associazione.

-         Si ricorda ai Soci che hanno aperto e/o modificato la propria casella di posta elettronica, di comunicarlo al seguente indirizzo, al fine di 

      consentire una regolare ed efficace  comunicazione: circolo.angelini@libero.it

  =====================================================================================================

 

-         domenica 15 novembre 2015 ci siamo recati a Pistoia alla scoperta della città, fuori dai canonici circuiti turistici, la città si è rivelata una 

     piacevolissima sorpresa per tutti i partecipanti.

     L'itinerario è iniziato visitando la Chiesa di S Andrea che custodisce  il pulpito di Giovanni Pisano spostandosi poi  verso Piazza del Duomo 

      e  la Cattedrale di San Zeno (  l’ Altare di San Jacopo) il battistero e  il cortile del Palazzo comunale… 

     Dopo la pausa pranzo ci siamo recati  a visitare il Fregio delle robbiane dell’Ospedale del Ceppo (restauro terminato proprio in questi giorni),  

     piazza della Sala, vivace luogo di ritrovo di pistoiesi e non ed infine la Chiesa di San Giovanni Fuorcivitas (l’appellativo ricorda che la chiesa 

     all’epoca della sua fondazione longobarda si trovava al di fuori della 1° cerchia di mura cittadine)

===========================================================================================================================

  Chi ama  la Città salvaguarda i suoi monumenti ....

                  

  La tutela del patrimonio artistico e culturale della città è un dovere che chiama in causa il senso civico di ogni persona, 

  indipendentemente da età e posizione sociale, ed è per questo che accogliamo con particolare apprezzamento l’operazione 

  del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Città di Castello, che, con la denuncia dei  responsabili della ripetuta 

  deturpazione di alcuni monumenti cittadini, ha dato un segnale importante di attenzione a una tematica che sta a cuore a 

  moltissimi tifernati.

   Come dimostra il generoso contributo di tante persone che negli anni ha permesso alla nostra associazione di preservare 

   alcune testimonianze storiche della città, tra  le quali proprio il monumento equestre di Elmo Palazzi in piazza Raffaello 

    Sanzio oggetto degli atti sanzionati dalla Polizia di Stato, è molto forte nella nostra comunità l’amore per i luoghi, 

    i monumenti, gli edifici e i tesori artistici che arricchiscono Città di Castello.

    L’iniziativa del Commissariato tifernate, per la quale ringraziamo pubblicamente il dirigente vice questore 

   aggiunto Marco Tangorra e tutti gli agenti, non fa che rafforzare le motivazioni di quanti hanno a cuore la città, con le sue 

   bellezze,  e consolidare il senso di appartenenza a una comunità attenta alla custodia della propria storia e  della propria

    cultura. 

                                                                                                                    Il Presidente

                                                                                                                      Luigi Chieli

 

======================================================================================================================

Settembre 2015

 dopo la pausa estiva e l'affascinante  viaggio in Sardegna abbiamo ripreso l'attività 

 recandoci , sabato pomeriggio 3 ottobre 2015 ,  in visita a Bibbiena

per l'occasione si ringrazia il Sig. Gianni Sassi per averci fatto 

scoprire i tesori della sua Città

foto 1

   Bibbiena, paese ricco di testimonianze  del passato medioevo e  dell'epoca moderna, e oggi il più grande e progredito 

    centro dell'intera valle.

    Insieme all’amica e socia dr.ssa Silvia Palazzi e al sig. Gianni Sassi di Bibbiena che ci hanno accompagnato  nella visita

    alla città,abbiamo visitato  i  palazzi storici e gli edifici più importanti della cittadina,  bellissimi palazzi privati e pubblici, 

    di solito chiusi al pubblico e aperti per  l’occasione, tra i quali Palazzo Dovìzi (costruito nel 1498 per volontà dell’omonima 

    famiglia che annovera tra i suoi esponenti più noti il Cardinal Bernardo Dovizi, detto il Cardinal Bibbiena. L’alto prelato fu 

    al servizio di Giovanni de’ Medici, 

   figlio  del Magnifico, e che divenne  papa col nome di Leone X. Amico e committente di Raffaello, fu ritratto dallo stesso 

   pittore nel celebre dipinto conservato a Firenze  nella Galleria Palatina). Visiteremo anche il Teatro Dovizi e il cinquecentesco 

   Oratorio di San Francesco.

   La cittadina ha dato i natali anche ai Galli da Bibbiena o Bibiena  una dinastia di architetti  e scenografi che dal 1600 per oltre

    150 anni  furono richiesti dalle le corti di mezza Europa…

   

  ==============================================================================================================================

Un'esperienza affascinante il tour della Sardegna

    domenica 6 – domenica 13 settembre 2015  

             

  Il tour si prefiggeva di cogliere gli aspetti più salienti di quest’isola dal territorio eterogeneo ma così  ricco dal punto di vista naturalistico (con spiagge di indicibile bellezza), 

  archeologico(la sua storia nella pietra testimonia che l’uomo scelse di viverci già dai tempi più remoti)  e culturale  , compreso il patrimonio immenso che costituisce il parco 

 geo-minerario delle miniere (le montagne di detriti, le gallerie, i pozzi, i miseri villaggi, gli eleganti edifici della direzione,…); dalla Costa Smeralda ad Alghero

   dalla penisola del Sinis con gli stagni di Cabras,  alle isole sulcitane, dai siti di Tharros a Barumini, fino ad arrivare a Cagliari  

    Si evidenzia il programma svolto

   1° g. dom. 6 sett:  Citta di Castello – Civitavecchia con pernottamento in nave;

   2° g. lun. 7 sett: arrivati a Olbia; tour panoramico della Costa Smeralda con passeggiata a Porto Cervo; trasferimento verso la bassa Gallura con sosta a 

        Tempio Pausania (patria del sughero cui fa da sfondo il massiccio del monte Limbara ) con  pranzo in agriturismo tipico gallurese); arrivo ad Alghero e visita 

        alla  città catalana;

  3° g. mart.8 sett:  Partenza per la penisola del Sinis (vasta regione che con il capo San Marco delimita a nord-ovest il golfo di Oristano: visita a: 

      museo di Cabras e i Giganti di Monte Prama (I Giganti di Mont'e Prama, le uniche statue che il mondo nuragico ci abbia finora mai restituito, si trovano in mostra, 

      nel Museo Archeologico Nazionale di Cagliari e nel Museo Civico di Cabras, insieme ai modelli di nuraghi e betili ritrovati nello stesso sito di Sa Marigosa, località del Sinis, nel 1974);

      chiesa di San Salvatore ( con santuario ipogeico) e dell’omonimo villaggio di pescatori  reso celebre quale set di tanti film western di Sergio Leone;

       pranzo a La peschiera di Mar’e Pontis, che  è compresa all’interno di una fitta rete di canali che collegano lo stagno al mare; sito archeologico 

      di Tharros (città fenicia, bimare, come Corinto), penisola di Capo San Marco con l’omonima secentesca torre spagnola, …; 

     4°g. merc.9 sett: abbiamo visitato il parco archeologico di Barumini ( grandioso complesso nuragico di Su Nuraxi,  reggia megalitica, patrimonio Unesco) e museo 

      Casa Zapata;

     5° g. gio. 10 sett: escursione per l’intera giornata isole alle sulcitane Sant’Antioco e Carloforte;

     6° g. ven. 11sett: visita alla miniera di Montevecchio con pranzo in agriturismo tipico campinadese;

    7° g. sab. 12 sett: trasferimento e visita panoramica di Cagliari con pranzo in ristorante riservato; tempo libero a disposizione e passeggiata 

        verso il porto per l’imbarco, con pernottamento in nave;

     8° g. dom.13 arrivo a Civitavecchia e rientro per Città di Castello.

==========================================================================================================================

-            21 Giugno 2015

       Bellissima serata per il  Concerto del Solstizio tenuto dal duo  NARTHEX 

         nella suggestiva cornice di Villa San Donino.

         Bravi  i musicisti, Andrea Biagini – Flauto      Maria Chiara Fiorucci – Arpa, che, di fronte al numeroso pubblico 

         intervenuto,  si sono fatti portavoce di una serata magica.

            PROGRAMMA

·        Ada GENTILE – Ho scritto una canzone per flauto e arpa

·        Carl Philipp Emanuel BACH – “Hamburger” Sonata per flauto e arpa (Allegretto – Rondò)

·        Serge LANCEN – En  Duo per Flauto e arpa

·         Michael AMOROSI – Due danze medievali per flauto e arpa

                             ***

  Daniele ZANETTOVICH – Inno al Sole per flauto e arpa

·         Francesco SANTUCCI – dalla “Little Suite” per ottavino e arpa (Calypso – Celtic fife – Taranta)

·         Hamilton HARTY – “In Ireland” fantasia per flauto e arpa  

        Si ringrazia la Farmacia Ducci di Città di Castello per la fattiva Collaborazione.

   ANDREA BIAGINI - FLAUTO   

 Ha svolto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica di Perugia sotto la guida del M°Carlo Morena diplomandosi e laureandosi con il massimo dei voti e la lode, ricevendo inoltre il premio

  come miglior diplomato dell’anno accademico. Ha curato il proprio perfezionamento con i maestri: Bruno Cavallo, Michele Marasco, Marco Zoni e per la musica da camera con Giampaolo Pretto. 

 Premiato in numerosi concorsi d’esecuzione musicale tra i quali: “Syrinx” di Roma, “Krakamp” di Napoli, “Zanuccoli” di Cesena “Premio Gori” di Siena etc. Dedito alla diffusione della nuova musica, 

 ha eseguito numerose prime assolute spesso a lui dedicate di compositori quali: B. Strobl, A. Gentile, M. Betta,   F. De Rossi Re, A. Sbordoni, F. Cifariello Ciardi, N. Sani, F. Festa, S. Taglietti, D. Ghezzo, 

 J. Eaton, A. Asherov, P. Tóth, G. Garbarino, G. Scapecchi, N. Nicolosi, V. Sharafyan, J. Hummel, J. Coughlin, V. Freidel, F. Santucci, P. Caraba, F. Traversi, L. Gregoretti, F. Fournier Facio, R. Bellafronte,

 M. Porro, V. Palumbo, M. Pagotto, V. Guastella, R. Vacca, K. O. Gerardi, F. Venerucci, F. Pierami, G. Bruni e molti altri ancora. Ha subito intrapreso un’intensa attività concertistica in Italia, Stati Uniti,

 Russia, Olanda, Germania, Francia, Bulgaria, Finlandia per rilevanti istituzioni musicali e festival quali: New York University, Symphony Space Hall, Hartford University, Colorado College, 

 Conservatorio“Tchaikovsky” di   Mosca, International Festival of Contemporary Music di Perm, Maastricht Conservatorium, Sibelius Academy di Helsinki, Union of Bulgarian Composers di Sofia, 

 Bulgaria Concert Hall, Festival delle Nazioni, Festival Nuovi Spazi Musicali di Roma, Festival Internazionale di Musica Contemporanea Germi di Roma, Tuscan Sun Festival, Amici della Musica di Perugia, 

 Sagra Musicale Umbra, Stagione concertistica Università della Tuscia, Auditorium Tor Vergata Università di Roma, Casa Menotti di Spoleto, Amici della Musica di Foligno, Donatori di Musica di 

 Massa Carrara, Montecatini Festival, Todi Festival etc. Per anni, membro stabile dell’Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria, ha        collaborato con il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, 

 l’Orchestra sinfonica di San Marino sotto la direzione dei maestri: G. Garbarino, G. Silveri, R. Zarpellon, L. Fratini, P. Belloli, M. Salvemini, A. Ciavatta, T. Battista, P. Caraba, S. Acquaviva, M. Tisano. 

  Sue esecuzioni sono state trasmesse da varie emittenti televisive e radiofoniche, (Rai, Sky Classica, Radio Cemat, Bulgarian National Television etc.) ha registrato per l’etichette americane ICIA, 

  Navona Records e per l’italiane Rai Trade e A Simple Lunch. Collabora stabilmente con l’Orchestra da camera di Perugia e con il G.E.R.M.I. Ensemble. 

  È fondatore e membro del Duo Narthex, Namaste ensemble “No Borders Quartet” del Nyky Trio e dell’ensemble “Suono Giallo”. E’ autore di composizioni pubblicate dall’editore Lantro-Music (Belgio). 

   E’ altresì laureato in didattica della musica per l’insegnamento strumentale.

 MARIA CHIARA FIORUCCIARPA

  Arpista eclettica, ha al suo attivo esperienze concertistiche sia come solista che come componente di gruppi cameristici da lei costituiti: Duo Narthex, Vibraharp duo, Duo Koiné e Ensemble Suono Sacro.

  Dal 2008 affianco all'attività classica si dedica anche allo studio e all'approfondimento del repertorio jazzistico perfezionandosi con l’arpista P.Stickney e il pianista G.Ceccarelli. Nel 2012 per Umbria Jazz  

  si esibisce con la Ryan Truesdell Eastman Jazz Orchestra (special guest: F.Bosso e P.Fresu). Prima esecutrice e dedicataria di varie opere dei compositori: M.Onofri, P.Caraba, F.Traversi, D.Corsi, 

   G.Coul Maul, E.Bianchi, D.Giannetta, N.Nicolosi, F.Festa,  F.Santucci, G.Scapecchi, G.Bruni,      D.Summaria, S.Taglietti, O.J.Garcia, A.Benedetti,  M. Hayakawa, E.Klein, M.Betta, M.Ciccone, A.Rossi, 

  M.Porro.

  In veste di prima esecutrice incide per CAPSTONE RECORDS , ICIA e RAI TRADE.

  Ha suonato per importanti istituzioni e festival di musica da camera, in veste di orchestrale e in qualità di solista, in Italia: Viterbo Rocca Helvetia Festival, Cittadella della Musica, Serate d’autunno a Saluzzo, 

 Piemonte in Musica, Corciano Festival, Terre d’Arezzo Festival, Festival Promenade in Piemonte, Festival Luoghi Immaginari (Piemonte), Festival Raccolta Manzù di Roma, Stagione Concertistica Università 

 della Tuscia, Auditorium Tor Vergata Università di Roma, Fondazione Premio Valentino Bucchi, Segni Barocchi- XXXI Edizione (Foligno), Amici della Musica di Foligno, Festival Ospedale Civico 

 di Massa Carrara, Todi Festival, Amiata Festival “Le dimore di Euterpe”, Auditorium “Morricone” di Civitavecchia, Molise all’Opera, Poliphonica Festival, V Stagione Musicale Comunale "Villa Oliva"(Varese),

   1°Festival Internazionale di Musica Classica (Orvieto Ushuaia Classica), Sala Nervi (Città del Vaticano), Auditorium “E.Morricone”, Palazzo di Giustizia in Roma, in presenza del Presidente della Repubblica,

   Auditorium della Conciliazione (Roma), Festival dei Due Mondi (Spoleto) per il Prof. Vittorio Sgarbi, Istituto Pontificio di Musica Sacra, Roma (Chiesa di Sant’Apollinare), Festival Nuovi Spazi Musicali 

  (Accademia di Ungheria, Roma), 38°Edizione Cantiere Internazionale D’Arte Montepulciano, Gioventù Musicale d’Italia 2013-14, 68° Edizione Sagra Musicale Umbra, Styrian Chambermusic Festival 2014, 

  Austria, Bangkok’s 15th International Festival of Dance and music - Thailand Cultural Center, Bangkok, Thailandia; all’estero in veste di solista  presso  il Sympony Space di New York. Le sue esecuzioni

 sono state trasmesse in diretta RAI, RADIO CEMAT, RADIO VATICANA. Collabora in veste di solista e orchestrale con la Camerata Polifonica Viterbese, Camerata Strumentale Umbra, Coro Vox Cordis, 

  Coro e Orchestra dell’Università degli studi di Perugia, Orchestra da Camera “G.Tartini” di Latina, Orchestra Filarmonica di Roma, Orchestra della Cappella Musicale della Basilica Papale di S.Francesco, 

  Orchestra Guido d’Arezzo, Orchestra Sinfonica Regionale del Molise, Orchestra del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, Orchestra Giovanile di Civitavecchia, Orchestra Sinfonica di Perugia e 

 dell’Umbria, Orchestra Sinfonica della Filarmonica di Lviv, Conservatorio di Oberlin (USA), Seoul Central Symphony Orchestra, Orchestra Filarmonica Marchigiana,  Moscow Symphony Orchestra, 

  Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra Opera Parma, Orchestra Sinfonica di Roma,  effettuando Tournèe in Thailandia e Austria, esibendosi in prestigiose

  sale come “Thailand Cultural Center”di Bangkok,  “Goldener Saal” del Musikverein di Vienna, “Stefaniensaal” di Graz e “Universitatsaula” del Mozarteum di Salisburgo, incidendo per l’etichetta 

  NAXOS e BRILLANT CLASSIC. Ha collaborato in qualità di Prima Arpa, al POE (Project Orchestre Europèenne 2007). Ha suonato sotto la direzione dei maestri: P.Tiboris, F.Stade, M.Gennarelli, F.Albanese, 

  R.Serio, C.Palleschi, D.Martinez Gil de Tejada, F.La Vecchia, P.Caraba, A.Pelto, R.Santoboni, A. Morricone, J.F.Lobo, Ari Pelto, E.Topchjan, M. Billi, J.Uliarte, F.M.Bressan, D.Renzetti, M.Angius, R.Palumbo, 

  Y.Yanko. Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica di Perugia dove si è diplomata e laureata in Discipline Musicali con indirizzo interpretativo, sotto la guida del M° S.Binazzi e 

  M° M.Fogagnolo, con la votazione di 110 e lode, risultando vincitore della borsa di studio riservata al miglior diplomato dell’anno accademico esibendosi come arpista solista. 

  Si perfezione con S.Bertuccioli, P.Bini, J.Liber, V.Tarrete e L. Prandina. Tiene dal 2012 master class di arpa  per “ Corsi Internazionali di Interpretazione Musicale” di Norcia. 

  Dal 2010 è docente di arpa presso la Scuola Comunale di Musica di Gubbio, Città di Castello, Musical Academy Perugia. Dal  2011 insegna presso il Conservatorio di Musica “S.Cecilia” di Roma 

  nei corsi pre-accademici (arpa).

 =

==============================================================================================================================

   Domenica 7 giugno 2015 l'escursione sul monte Acuto (Umbertide), 

    per l'occasione si ringrazia il Socio Dr. Romano Ciampoletti per averci accompagnato

          notizie tecniche dell'escursione 

   Ambiente: montano, boschivo, prati panoramici, siti archeologici;Percorso ad anello: Galera, cima Cerchiaia, vetta di monte Acuto;  Lunghezza: km 6,5; 

   Dislivello: m 394 in salita, m 394 in discesa; Difficoltà E (escursionistico); Tempo complessivo: ore 4 con soste;  Equipaggiamento: scarponi da trekking, 

    abbigliamento adeguato alla  stagione ed al meteo, acqua, bastoncini o bastone da montagna.

   Escursione: Galera, gruppo di antiche case di origine medievale citate nei censimenti del contado perugino del 1282. Si prende la mulattiera che sale nel bosco gradualmente 

   fino a cima cerchiaia dove sono evidenti tracce di un castelliere, insediamento fortificato di età preromana;  i castellieri compaiono nell’età del bronzo(XIII-VIII secolo a.c.) 

   con successivo incremento nell’età del ferro. Si continua a salire su prati panoramici fino alla cima dell’Acuto( m923) dove alla funzione strategica del castelliere andò sovrapponendosi 

   quella religiosa. Gli scavi effettuati nel 1986 hanno riportato alla luce bronzetti votivi (circa 1800) nei    resti del santuario (frequentato dal VI al IV secolo a.c.). Si scende poi per un largo 

   stradone che ci ricorda il confine tra gli Umbri e gli Etruschi.

   

   ============================================================================================================================ 

  

         

-     Sabato 16 maggio 2015 pomeriggio nel Valdarno superiore accompagnati dall’amica e socia dr.ssa Silvia Palazzi: 

                  PROGRAMMA:

-    ore 13.30 partenza con pullman riservato da Piazzale Ferri (scale mobili);

-    ore 14.30 circa, arrivo a Ponte a Buriano, breve sosta presso il ponte romanico (metà sec. XIII) che secondo alcuni studiosi comparirebbe

      nel celeberrimo paesaggi alle spalle della Gioconda di Leonardo; proseguimento per la pieve di San Pietro a Gropina, sulla via dei 

      Setteponti, nei pressi di Loro Ciuffenna. (E’ uno dei monumenti più significativi del Romanico italiano, tra i più antichi della diocesi aretina. 

      La chiesa fu eretta attorno al 1000 su preesistenti edifici di culto, l’interno basilicale è a tre navate su colonne monolitiche dagli svariati 

      capitelli istoriati, di grande fascino l’ambone con interessanti bassorilievi simbolici. Sotto la pieve sussistono strutture di epoca romana e le 

      fondazioni della primitiva chiesa);

     dopo la visita partenza per Loro Ciuffenna (borgo di impronta medievale, su un preesistente insediamento etrusco e romano, sorto sulla 

     voragine profondamente incisa del torrente Ciuffenna); 

     partenza da Loro Ciuffenna per Il Borro, nel comune di  San Giustino Valdarno, (piccolo borgo medievale, con una storia millenaria 

     dagli Etruschi ai Romani salvaguardato, nel corso del tempo, dalle famiglie Medici, Savoia, ed oggi, interamente restaurato, dalla 

    famiglia Ferragamo). 

     Dopo la visita della rinomata cantina, intorno alle ore 19.00,  merenda   presso la raffinata Osteria del Borro.

   

       ===============================================================================================================================

                 

            UNA  BELLA PAGINA  di Cultura  inserita all'interno delle iniziative 

           di " Pasqua in Altotevere Umbro 2015 II° Edizione " a Città di Castello

        Sabato 18 aprile ore 16.00  si  è svolta  una bellissima  e inedita passeggiata tra le note musicali degli antichi organi 

         a canne delle chiese del centro storico tifernate, dal titolo:

       “Un’eredità artistica, un patrimonio sonoro” – Percorso storico - musicale alla scoperta degli 

        antichi organi a canne nelle chiese del centro storico tifernate " . 

        Accompagnati dal Maestro Alessandro Bianconi  i numerosi partecipanti hanno potuto apprendere i segreti della 

        costruzione e la storia di questi antichi organi a  canne presenti nelle chiese della nostra città , apprezzandone i suoni e le 

        particolarità sonore che il bravissimo maestro ha esaltato suonando e sviluppando alla  tastiera con la sua maestria 

         con brani  musicali e suoni particolari .

        Le Chiese visitate, sede di questi  antichi e funzionanti strumenti  musicali per ordine di percorso  sono state: 

        " la Chiesa di San Giuseppe (c/o il Monastero di Santa Cecilia) dove risulta presente un organo a canne realizzato nel 1761 

        da Francesco Polidori, il Santuario della Madonna delle Grazie dove risulta presente un organo realizzato nel 1951 

        da Enrico Giustozzi, la Chiesa di San Michele Arcangelo dove risulta un organo realizzato nella metà dell' 800 

        dai Fratelli Martinelli, la  Chiesa di   San Francesco dove risulta presente un organo realizzato  nel 1763 da 

         Francesco Polidori, la Chiesa di San Agostino dove risulta presente  un organo del 1871 realizzato da Giovanni Banci , 

         Basilica Cattedrale dove risulta presente un organo del 1842 realizzato dai Fratelli Martinelli

         L'iniziativa è stata realizzata dal Museo diocesano di Città di Castello in collaborazione con la nostra Associazione, il C.I.F.

         Centro Italiano Femminile e la Schola Cantorum “A. M. Abbatini”.

          Un ringraziamento particolare alla Direttrice del Museo del Duomo Dott.ssa Catia Cecchetti  e al M°  Alessandro Bianconi

 

         

        ======================================================================================================

     

        Domenica 22 marzo 2015  la  passeggiata ecologico–culturale del  tratto del "Percorso Francescano "

       Valfabbrica – Assisi .

       Accompagnati da Francesco Gallo, guida ambientale escursionistica, bellissima e memorabile

          per i tanti e  numerosi partecipanti.

         Attraversando  il grazioso borgo di Valfabbrica  ci siamo  diretti verso il Fosso delle Lupe per poi risalirlo

           e valicare il crinale che ci separava da Assisi. E qui che per la prima volta nel loro 

          tragitto da La Verna, i pellegrini vedono la propria meta: dapprima la Rocca e poi la Basilica del Santo.

          Una lunga dolce discesa, intervallata da brevi tratti più ripidi – anche in salita, ma brevi! – 

           ci ha condotto sulle rive del Tescio, avendo sempre negli occhi il profilo antico dell’Assisi medioevale, 

           e il corpo massiccio e leggiadro nello stesso tempo della basilica francescana. 

           Superato il torrente sull’antico Ponte dei Galli, siamo  risaliti  sul  pendio – prima lieve e poi più erto –

          nel Bosco di San Francesco (gestito dal FAI), fino all’apparire, improvviso e inaspettato, 

          della bella facciata romanica della Basilica. E gli ultimi passi ci hanno condotto velocemente in quel

          suo ventre materno di pietra che è la cripta con la tomba di san Francesco.

   

============================================================================================

        Le Iniziative svolte dall'inizio dell' anno 2015

-         Sabato 7 febbraio 2015 ore 16.30 Salone Gotico Museo Diocesano - Conferenza

          “Desiderio, sponsalità, bellezza, gioia e croce, nell’esperienza  mistica di Santa Veronica Giuliani” 

           relatore Mons. Romano Piccinelli, teologo; in collaborazione con Museo Diocesano e CIF, in occasione 

           della mostra Tu sei quel fuoco - Il femminile nell’arte sacra in Umbria;  al termine, visita guidata agli 

           oggetti in mostra appartenuti a Santa Veronica Giuliani  accompagnati dalla coordinatrice dell’iniziativa, 

           Catia Cecchetti;

-         Sabato 21 febbraio 2015: Forlì visita guidata alla mostra  “BOLDINI. Lo spettacolo della modernità”

          (vedi di seguito il programma );

-         Sabato 7 marzo 2015 ore 16.30  Salone Gotico Museo Diocesano  - Conferenza:  

          Vie e luoghi raccontano: figure di sante nella toponomastica del Comune di Città di Castello” 

           relatori: Federica Barni, Elvio Ciferri, Urbano Pierucci docenti Polo Tecnico “Franchetti-Salviani” 

          in collaborazione con Museo Diocesano, Polo Tecnico “Franchetti-Salviani” di Città di Castello e CIF;

-         Domenica 22 marzo 2015 passeggiata ecologico-culturale 

           sul tratto del percorso Francescano: Valfabbrica – Assisi accompagnati da Francesco Gallo

           guida ambientale escursionistica (seguirà programma).

-          Sabato 4 Aprile 2015 ci siamo recati  al Teatro dell'Opera di Firenze  per assistere all'Opera " LA TRAVIATA "

 

     ========================================================================================================================

      PROGRAMMA   di 

     SABATO 21 febbario 2015 

  BOLDINI, LO SPETTACOLO DELLA MODERNITA’  

      “La rassegna, nata per iniziativa della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, si propone di rivisitare la vicenda 

            artistica di Boldini  alla luce di opere meno note al largo pubblico, tra cui la produzione grafica, gli acquerelli, 

            con una riconsiderazione importante della prima stagione macchiaiola attraverso la presentazione degli affreschi 

            murali della Villa Falconiera di Pistoia e non solo…

           Vi sarà poi occasione di mettere a confronto capolavori di Boldini con opere di altri artisti italiani presenti a Parigi 

           in quegli anni, tra cui Corcos, De Nittis, Zandomenichi, con una sezione dedicata al confronto formale ed estetico con

           i raffinati marmi del geniale  Troubetzkoy…”

       -        ore 14.45 partenza da p.zza Garibaldi con pullman riservato;

  -       ore 16.45 circa, arrivo a Forlì e visita guidata alla mostra suddivisi in 2 gruppi(1° ingresso ore 17,20; 2° ingresso ore 17,40); 

           dopo la mostra trasferimento presso il ristorante L’Insonnia dove consumeremo una merenda  dai buoni sapori romagnoli.  

           Al termine rientro per Città di Castello.

      Prenotazioni da effettuare c/o  la libreria Paci  entro e non oltre venerdi 6 febbraio  pv.  

      Per ogni ulteriore informazione contattare la  segreteria - cell.  333 1661002 (min 20 – max 45 partecipanti); 

      i posti in pullman saranno assegnati secondo l’ordine di prenotazione, eccetto i primi quattro riservati ala Circolo

          http://www.mostrefondazioneforli.it/

   =======================================================================================================================

Your  Jtaly     expo2015    dal sito rai expo 2015

   l’ UMBRIA  e le sue meraviglie

  Link  dei Filmati

   http://www.expo.rai.it/youritaly/umbrian-cloth-a-mixture-of-tradition-and-social-commitment/    La tela Umbra

   http://www.expo.rai.it/youritaly/umbria-culture/

   http://www.expo.rai.it/youritaly/the-umbria-experience/

    http://www.expo.rai.it/youritaly/umbria-during-expo-2015/

    http://www.expo.rai.it/youritaly/umbria-and-its-cities/

   http://www.expo.rai.it/youritaly/fashion-and-nature-meet-in-the-cradle-of-cashmere/

  http://www.expo.rai.it/youritaly/local-tradition-and-scientific-innovation-give-birth-to-a-unique-material-alcantara2204/

 

VERYBELLO! Viaggia nella Bellezza. Italia per Expo 2015

                                                                                                                           link 

                                                                                                                           http://www.verybello.it/

  =================================================================================================================================                                            

   Le Iniziative svolte dall'inizio dell' anno 2014

 

Festività 2014-2015    

    

    Auguri di Buon Natale e Buon Anno  

          

                   

                          via del Modello - Città di Castello - presepe realizzato dall'artista   Giulio Mariucci

            

    Le più belle canzoni di Natale - Le più belle città a Natale - 

     John Lennon - Enya - Celine Dion  - 

    Filmato

 https://www.youtube.com/watch?v=XVS4L5Wrlyo

          

         Comunicazioni e Anticipazioni:

 

-    Quota sociale 2015: è aperto il tesseramento per l’anno 2015 che si effettua, come sempre, presso la libreria Paci 

      (P.zza Matteotti – chiusa lunedì); 

      la quota è confermata in € 35,00(parte della quale è accantonata per  il recupero dei monumenti)  La quota è vita e vitalità 

      per la nostra Associazione  e  confidiamo vivamente nel Vostro prezioso contributo. Al fine di aggiornare la rubrica di posta 

      elettronica si chiede gentilmente, ai Soci che ne sono in possesso, di comunicare  nuovi o eventuali modifiche dei loro 

      indirizzi e-mail a:  circolo.angelini@libero.it 

- Convenzioni    rivolte ai Soci:

Libreria Paci: sconto 10% su tutti i libri (eccetto testi scolastici e prodotti multimediali);

       Anticipazioni 2015

           La Traviata - sabato 4 aprile 2015 ore 15.30 Opera di Firenze – (disponibili 30 biglietti;

        per info e prenotazione contattare la segreteria del Circolo al 333 1661002; 

  =====================================================================

    Mostre da non perdere  in  Alta Umbria 

    di seguito il comunicato del :

   Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

      Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell’Umbria

               Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Umbria

 

                dal buio alla luce.

    madonne mai viste al castello

                    

                   al 7 dicembre 2014 al 7 gennaio 2015

   castello bufalini largo crociani, 3 san giustino (pg)   

            Comunicato 

     

  ============================================================================================================================

           SUCCESSO  per l'ultimo libro di Dino Marinelli 

-       Venerdì 28 novembre 2014 alle ore 18,00  Salone degli Specchi  Circolo Tifernate Accademia degli Illuminati

 

                      "Bonanotte sonatori

                                                              

                  Un pomeriggio letterario svolto all'insegna  dell'amore nei confronti della nostra città.

                  Pregevoli  gli interventi  dei relatori Paolo Duccio Ducci, Massimo Zangarelli,  

                 Alvaro Tacchini, Walter Verini, e la straordinaria simpatia  dell'autore che ha concluso la serata.

 

                     Foto della presentazione   01    02   1   2   3   4   5   6                   

                               Presentazione 

         .                 invito  

                     

 

                   

-              ================================================================================================================

           Sabato-Domenica 6 e 7 dicembre p.v.,  ci siamo recati a Venezia   

    

 “ Splendori della Venezia del Settecento e non solo

    

   Il Settecento a Venezia non rappresenta sola la caduta della gloriosa Repubblica Serenissima (1797) ma è anche

   la grande magia di ori, stucchi, riflessi e colori  che l’avvolgono in una meravigliosa  eleganza. Questo tempio 

  del Settecento veneziano è racchiuso a Ca’Rezzonico:  possente costruzione barocca sul Canal Grande, iniziata 

  nel 1649 da Baldassarre Longhena e ultimata dopo   il 1750 da Giorgio Massari, è  un raffinato esempio di dimora

   patrizia settecentesca che ospita il Museo del Settecento veneziano. L’eccezionale qualità dell’architettura e degli

   ambienti, la presenza di capolavori di Giambattista e Giandomenico Tiepolo, Pietro Longhi, Canaletto, Francesco e 

  Antonio Guardi, Rosalba Camera, Giambattista Piazzetta, insieme ad arazzi, mobili, lacche, costumi, oggetti di 

  corredo,  fanno infatti di questo museo il tempio di quel Settecento veneziano che costituisce senza dubbio una 

  stagione artistica tra le più splendide e alte dell’arte dell’Europa moderna.

Gg       

  si segnalano alla visione questi due bellissimi filmati ............

   link

     http://player.vimeo.com/video/58611141?autoplay=1

  https://www.youtube.com/watch?v=SqeH4i_bRqk&feature=youtu.......be

   

                                                                

 ==================================================================================

  Si è conclusa con successo la 

   12° Mostra del Fumetto "Sorella Marylin" 

   Palazzo Vitelli -Piazza Garibaldi 

   Città di Castello, 27 Settembre - 9 Novembre 2014

   

=========================================================================                                                                                                                                

     XX°  Festa della Musica   Serata magica a San Donino 

      

   Concerto del Solstizio: " Musica sotto le stelle "

                                                                               

      Nella splendida cornice di Villa San Donino, venerdi 20 giugno, il suono magico dell’Arpa è stato protagonista della 

     serata con il duo composto  dal Maria Chiara Fiorucci,  accompagnata  dal mezzosoprano Damiana Pinti.

              

                                                                           

               

         Programma musicale  

        e curriculum artisti

   

        Comunicato stampa  

 

        si ringrazia per la collaborazione 

         La   FARMACIA DUCCI

            del Dottor Giacomo Ducci

               di Città di Castello

 

=================================================================================================================

 

    viaggio in Salento, 7 - 14 settembre  p.v. 

  Dopo la positiva esperienza dello scorso anno in Sicilia, anche il viaggio in Salento è stato organizzato in modo 

  da  ridurre al minimo gli  spostamenti necessari. Infatti, a parte le due tappe intermedie che occorrono per arrivare alla

  località(A/Matera – R/Barletta), soggiorneremo in un'unica struttura(situata in una parte di mare tra i più belli d’Italia) 

 comoda e confortevole, centrale a tutte le località che andremo a visitare, così da poterci muovere agevolmente con

  tempi ragionevoli e non troppo stancanti.

  Salento “ il tacco d’Italia”

  da domenica 7 a domenica 14 settembre 2014

    

==========================================================================================================================

   Notizie dalla Galleria Nazionale dell'Umbria

   Mostra: " Il Perugino Maestro di Raffaello"

     Il Soprintendente Fabio De Chirico è lieto di dare notizia della conferenza stampa che si è tenuta 

      a Parigi  al Museo Jacquemart- André  per la mostra "Il Perugino, Maestro di Raffaello"

   Comunicato stampa

===================================================================================================================

    Festival delle Nazioni 2014
    47°  edizione  

     dal 27 di Agosto al 6 Settembre
   
Il Festival delle Nazioni lascia il vecchio Continente 

        per prepararsi al viaggio in Armenia.

      

 

 

 

=====================================================================================================================================

  Iniziative svolte nell'anno  2014   

   Con i soci  camminatori 

    DOMENICA 18 MAGGIO 2014  escursione tra I CASTELLI DELLA VAL SOVARA  

     

         Tutti  i soci e amici partecipanti ringraziano il Socio Marco Rondoni e la gentile Sig.ra Alma per l'ottima organizzazione della  giornata.

      Programma svolto

-         ore 8.45 Ritrovo dei partecipanti in località Tavernelle di Anghiari;   

-         ore 9.00 inizio escursione tra i castelli della Val Sovara: partendo da quello di Galbino arriveremo alla chiesa di Gello poi al Castello 

        di Monte Aùto (vista panoramica) e a quello di Barbolana; per questi ultimi, salvo impossibilità dell’ultimo momento da parte dei proprietari,

         è prevista la visita( MonteAùto, intorno all’ora di pranzo, Barbolana ore 17.00).

-         Pranzo al sacco lungo il percorso.

-         Al termine della visita ci sposteremo al chiostro della chiesa del Carmine per concludere la giornata con una buona e gustosa merenda .

      Link i Castelli della Valsovara

     https://www.google.it/search?q=i+castelli+della+valsovara&client=firefox-a&hs=7YU&sa=N&rls=org.mozilla:it:official&channel=np&tbm=isch&tbo=u&source=univ&ei=SjZuU76CDa_X7Aa72oDgCw&ved=0CFQQsAQ4Cg&biw=1280&bih=65

==============================================================================================================================

  sabato pomeriggio 12 aprile 2014 

   Visita a Perugia   al Complesso di Santa Giuliana e al Complesso monumentale di San Bevignate

 

Il Complesso di Santa Giuliana (sede della prestigiosa Scuola di lingue estere dell’esercito; 

   L’Istituto, polo di eccellenza nazionale per la formazione linguistica del personale militare, occupa dal 1993 la magnifica struttura del Complesso 

  monumentale di Santa Giuliana. Ex monastero femminile cistercense risalente al 1253, venne restaurato nel ‘500. Al suo interno si trovano decorazioni 

  ed affreschi di scuole ed epoche diverse. La Scuola metterà a disposizione dei visitatori un percorso che spazierà dai resti della strada romana, al cortile

   del leccio secolare e dalla adiacente chiesa    ai numerosi affreschi dei chiostri) ed il Complesso monumentale di San Bevignate (San Bevignate rappresenta 

   una testimonianza unica in Europa per lo studio e l’approfondimento delle conoscenze inerenti l’Ordine Templare. La costruzione  del complesso si è 

  sviluppata in tre fasi differenti: tra il 1256 e il 1283/1285 si assiste all’erezione della grande chiesa a navata unica. Tra il 1283/1285 e il 1312 

  abbiamo la seconda fase di ampliamento con una struttura residenziale. Nel 1324 circa, la terza fase costruttiva del complesso monumentale porterà, per 

  iniziativa di un ricco mercante perugino, alla trasformazione della struttura i  in un monastero femminile. Questa variazione d’uso comporterà la creazione 

  di un grande chiostro nella parte del monastero rivolta verso Perugia, formato da un nuovo edificio addossato ortogonalmente alla chiesa indispensabile a 

   garantire la clausura.

   Particolarmente interessanti dal punto di vista storico sono gli affreschi della controfacciata, che offrono una documentazione unica ed eccezionale sulla storia

  dei Cavalieri Templari. Con i recenti restauri sono emersi, al di sotto dell’edificio medievale, i resti di una domus extraurbana e di una fullonica di età romana);

      

  Un particolare ringraziamento alla dottoressa Francesca Abbozzo che ci ha accompagnato nella visita al complesso 

   monumentale di San Bevignate e alla dottoressa Silvia Palazzi per la visita al Complesso di Santa Giuliana

 

 ===============================================================================================================================

  - domenica 13 aprile 2014: Citerna, Ammassi, Palazzo del Comune ore 17.30 conferenza 

     Imago Virginis – Iconografia Mariana oltre  l’Alta  Valle del Tevere” relatore: 

      Giovanni Luca De Logu -

      Soprintendenza per i Beni Architettonici  e Paesaggistici dell’Umbria – 

      Presidente ICOM Umbria; in collaborazione con Museo del Duomo di Città di Castello.

   

  In occasione delle prossime festività, congiuntamente al Consiglio direttivo, l’occasione è gradita 

  per Augurare a tutti Voi i più sentiti auguri per una serena, Santa Pasqua.

 

      Un cordiale saluto,

                                                                                            Il Presidente    F.to  Luigi  Chieli     

==================================================================================================================================

Comunicazioni  da parte della Segreteria

 

-     Quota sociale 2014: è ancora aperto il tesseramento per l’anno 2014 che si effettua, come sempre, presso la libreria 

       Paci (P.zza Matteotti – chiusa lunedì); 

      la quota è confermata in € 35,00 (parte della quale è accantonata per  recupero dei monumenti) 

      La quota è vita e vitalità per la nostra Associazione  e  confidiamo vivamente nel Vostro prezioso  contributo.

 Al fine di aggiornare la rubrica di posta elettronica  si chiede gentilmente, ai Soci che ne sono in possesso, 

 di comunicare  nuovi o eventuali modifiche  dei loro indirizzi e-mail a:  circolo.angelini@libero.it 

-   Convenzioni    rivolte ai Soci:

Libreria Paci: sconto 10% su tutti i libri (eccetto testi scolastici e prodotti multimediali);

   

    Rinnovate le cariche statutarie - link Comunicati

         http://www.valtiberinainforma.it/news/rinnovate-le-cariche-statutarie-del-circolo-culturale-luigi-angelini-per-il-triennio-2014-2016

        http://www.trgmedia.it/notizia/C-Castello-Luigi-Chieli-confermato-presidente-del-Circolo-quot-L-Angelini-quot-/8314/news.aspx

        http://www.primopianonotizie.com/Notizie/tabid/68/Notizia/140206041849-circolo-culturale-luigi-angelini-rinnovate-le-c/Default.aspx

   __________________________________________________________________________________________________________________________________

     nel pomeriggio del 21-3-2014 siamo andati a visitare la 

    MOSTRA "LIBERTY. UNO STILE PER L'ITALIA MODERNA", al  MUSEO SAN DOMENICO di FORLI

  

Bellissima mostra allestita con bravura e professionalità

  

         http://www.mostrefondazioneforli.it/

 

   

 =================================================================================================                                    

           

          Comunicato -  Elezioni Organi statutari  

 

  Rinnovate le cariche  statutarie del Circolo Culturale “ Luigi Angelini “ per il triennio 2014-2016

  L'Assemblea del Circolo Culturale "Luigi Angelini" ha proceduto al rinnovo delle cariche statutarie per gli anni 2014-2016;

  Sono stati infatti rinnovati nei giorni scorsi il Consiglio Direttivo ed il Collegio dei Sindaci revisori ;

  L’Assemblea degli associati ha eletto i nuovi membri  che rimarranno in carica fino al 2016 che risultano essere:

  - Consiglio Direttivo:

 Bargiacchi Giuseppina, Bocci Paolo, BuscoDaniela*, Chieli Luigi,Conti Graziano, Creek Marian, Fabbri Fabrizio, 

 Floridi  Flora*, Mariucci Giulio, Mercati Gilberto, Metucci Giuseppina, Polidori Anna*, Puletti Paola* ,Rondoni Marco, 

 Rossi Gabriella. (* Nuovi ingressi)

-         Collegio dei Sindaci Revisori:

Presidente: Berretti Giorgio

Revisore : Gaudenzi Fiorucci Lazzaro

Revisore: Santi Lucio

    Il nuovo Consiglio Direttivo nella  seduta di insediamento, ha proceduto all’elezione del presidente e vicepresidente

  al vertice dell’Associazione è stato riconfermato il sig. Luigi Chieli (ormai al suo 4 mandato) e in qualità di 

  vicepresidente è stata  nominata  la consigliera sig.ra Marian Creek.

                               F.to  La segreteria del Circolo culturale “Luigi Angelini”

 ===================================================================================================================

 Anno 2013

 Si è conclusa con successo di pubblico e di critica la 

  46° edizione del Festival delle Nazioni

 

FESTIVAL delle Nazioni 

 

===============================================================================================================================

 

Concerto del Solstizio: "Aspettando l’estate in musica!  

 

  in occasione della Festa Europea della Musica, anche quest’anno il 21 giugno  si è festeggiato l’arrivo dell’estate ...e le 

 tradizioni di San Giovanni… con il consueto Concerto del Solstizio: "Aspettando l’estate in musica!

 Nella splendida cornice di Villa San Donino alla presenza di numerosi soci e amici , Alessandra Chieli – 

Voce e chitarra, Osvaldo CostabileviolinoFrancesco Petti chitarra, e l'attore Emilio Barone sono stati  protagonisti 

 di una magica serata commentando ed eseguendo una carrellata tra le  più belle canzoni della musica italiana.

 

========================================================================================================= 

 

 

Link video  Foto soggiorno Sicilia 25 maggio 1 giugno 2013 realizzato dal
 socio Ing. Luigi Bagiacchi

 Link

        https://vimeo.com/70031809                      

                    La Sicilia, il Barocco Siciliano e non solo

                          un viaggio  da sabato 25 maggio a sabato 1 giugno 2013

 

 Il nostro viaggio è iniziato con la visita al Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento  che, dal 2000, è inserito 

 tra i siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.( I monumenti rimasti appartengono prevalentemente al V secolo a.C., il periodo di maggiore

 splendore per la città.

 I templi, tutti in stile dorico, sono integralmente costruiti  con tufo arenario conchiglifero, la locale pietra calcarea dal colore giallo intenso). 

 Abbiamo poi visitato  la Val di Noto con i suoi centri-simbolo del Barocco Siciliano: Noto, Modica, Scicli, Ragusa Ibla, anch’essi dichiarati 

  Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco: (qui, è' il tripudio del simbolismo barocco, dell'esuberanza ornamentale e della mimesi, operata

  nel ‘700 da grandi maestri come Gagliardi,Sinatra, Labisi, ma anche da maestranze artigiane dalla tecnica raffinata, come capimastri e 

  scalpellini, marmorari e pittori). E poi, naturalmente,  Siracusa con il suo glorioso passato(dal 2005 Patrimonio dell’Umanità 

  dell’Unesco) e la sua isola :  Ortigia . Un labirinto di strade e architetture, Ortigia è considerata forse l’unico centro storico dell’intera isola 

  che ha mantenuto, nel suo tessuto viario, quella straordinaria stratificazione di civiltà che l’ hanno dominata , dai greci ai normanni ai bizantini 

  ai romani. Infine, nella strada del ritorno abbiamo fatto tappa a Catania, città che deve la sua crescita, nel bene e nel male, al rapporto 

  con l’Etna. Anche questa città presenta uno splendido centro storico, ricostruito dopo il terremoto del 1693 nella sfarzosità dello stile barocco, 

  e ha due grandi passioni: una verso  Vincenzo Bellini “il cigno” di Catania, l’altra per S.Agata, patrona della città, alla quale è dedicato il duomo.

 

================================================================================================================================

       SALVIAMO LE LUNETTE DEL CHIOSTRO 

    di SAN DOMENICO di   CITTA' di CASTELLO 

           (Appello rivolto a tutte le associazioni presenti sul territorio )

   

 

  Attorno al chiostro si trovano 32 lunette nelle quali sono rappresentati fatti e 

   miracoli della vita della Beata Margherita con iscrizioni in italiano ed in latino 

  ed armi gentilizie delle famiglie committenti. Alcune lunette furono dipinte da

   Silvio Salvocci di Arezzo ed altre da Giovambattista Pacetti detto lo Sguazzino 

   e si trovano  in uno stato di abbandono totale con il rischio, se non s'interviene in

   tempi celeri, di perderle definitivamente dal  patrimonio culturale e artistico

   della città.

    

   Dalle rassegne stampa del 2008

   Cultura – Beni Culturali

   By Eugenio Pierucci      articolo pubblicato da Umbria Left  il  4-7-2008  

 

==============================================================================================================          

 

     

                

 

 

              “NOVECENTO” ARTE E VITA IN ITALIA TRA LE DUE GUERRE.

      

               Bellissima mostra con presenza in una delle prime sale anche  di un oggetto della 

               nostra ceramica  Baldelli  -

    

     La nuova esposizione ai Musei San Domenico di Forlì-“NOVECENTO” ARTE E VITA IN ITALIA TRA LE DUE GUERRE " 

    intende rievocare un clima che ha visto non solo architetti, pittori e scultori, ma anche designer, grafici, pubblicitari, ebanisti, 

      orafi, creatori di moda cimentarsi in un grande progetto comune che risponde, attraverso una profonda revisione del ruolo 

      dell’artista, alle istanze del cosiddetto “ritorno all’ordine”. La mostra  presenta i grandi temi affrontati nel Ventennio dagli artisti 

      che hanno aderito alle direttive del regime, partecipando ai concorsi e  aggiudicandosi le commissioni pubbliche, e da coloro 

     che hanno attraversato quel clima alla ricerca di un nuovo rapporto tra le esigenze della contemporaneità e la tradizione, tra 

     l’arte e il pubblico. La presenza di dipinti, sculture, cartoni per affreschi, opere di  grafica, cartelloni murali, mobili, oggetti d’arredo, 

    gioielli, abiti, intende offrire una visione a tutto tondo del rapporto tra le arti e le espressioni del costume e della vita.  

     Attraverso i maggiori protagonisti(pittori come Severini, Casorati, Carrà, De Chirico, Balla,  Depero, Oppi,Cagnaccio di San Pietro,

     Donghi, Dottori, Funi, Sironi, Campigli, Conti, Guidi, Ferrazzi, Prampolini, Soffici, Maccari, Rosai, Guttuso,le scultori come Martini, 

    Andreotti, Biancini, Baroni, Thayaht, Messina, Manzù, Rambelli), risalterà la varietà delle esperienze tra Metafisica, Realismo Magico

    e le grandi mitologie del Novecento. 

 

          CONCERTO PER UN AMICO e MUSICISTA - Franco Benedetti

                                     IN UNA SALA GREMITA DI PUBBLICO 

                   (Sabato 2 Marzo ore 17,30 Palazzo Bufalini salone degli specchi- Città di Castello)

                                                     foto Musicisti

 La famiglia Benedetti, gli amici e L’Associazione Circolo Culturale “ Luigi Angelini” hanno ricordato 

 la figura di Franco Benedetti a tre anni dal decesso, dedicandogli un concerto che ha visto protagonista 

 soprattutto il violino, strumento a cui Franco è stato legato per tutta la vita.  

 Bravi tutti i protagonisti dai componenti della Camerata " Luigi Mori " al duo Edlir Cano (Violino)

 Simone Nocchi ( Pianoforte) .

 Menzione particolare al violino di Edlir Cano che con la sua bravura ha incantato tutto il pubblico presente.

                                                                                                    IL PRESIDENTE

                                                                                       Luigi Chieli  

   PROGRAMMA  CONCERTO

- Nella prima parte  la Camerata “ Luigi Mori” ha eseguito:

 P. Mascagni :  Intermezzo da  Cavalleria rusticana

 J. Massenet : Thais

 J.S.Bach : secondo movimento dal concerto per due violini

- Nella seconda parte il duo Edlir Cano (Violino)Simone Nocchi  (Pianoforte)  hanno eseguito:

 Pablo de Sarasate :  Zigeunerweisen

 M.Theresia von Paradis : Sicilienne

 C.Saint-Saens : Introduzione e rondò capriccioso

 F. Kreisler : 3 Danze Viennesi

=======================================================================================================

                   Un pomeriggio da ricordare - Omaggio a Paolo Rossi 

                                           Sabato 16 febbraio presso il Salone Gotico del Museo del Duomo  di Città di Castello

 

                 

                                                                                                                        

                                 Sabato 16 febbraio presso il Salone Gotico del Museo del Duomo si è tenuto il programmato incontro organizzato 

                                  dal Circolo Culturale Luigi Angelini ad  un anno dalla scomparsa dell’illustre filosofo Paolo Rossi (1923-2012), uno dei 

                                  massimi esponenti della cultura italiana.

                                L’occasione è stata la presentazione del Suo ultimo libro, uscito postumo, “UN BREVE VIAGGIO E ALTRE STORIE ”

                                 le guerre, gli uomini, la memoria”.

                                 Erano presenti all’incontro la vedova sig.ra Andreina Bizzarri con la figlia Anna, la nuora Stefania Nicasi e i nipoti Paola  

                                 e Martino.

                                   Di fronte ad una sala gremita ed attenta il Presidente del circolo Luigi Chieli ha reso testimonianza dei legami suoi 

                                   personali e del Circolo con il prof. Rossi e della riconoscenza dovutagli per la collaborazione da lui offerta in varie iniziative

                                   culturali in questi ultimi anni. Ha proseguito illustrando il programma della serata e presentando  i relatori.

                                    Successivamente il dott. Graziano Conti nella duplice veste di consigliere del Circolo e familiare del professore, prendendo

                                     le mosse da quella parte del libro che parla dei legami del grande studioso con la nostra città, ove è scritto che: “Castello ha 

                                      rappresentato e rappresenta l’unico luogo continuo nel tempo e quindi non un luogo ma il luogo”, tanto che ci è voluto tornare 

                                   definitivamente un anno fa, nella tomba di famiglia, ne ha illustrato le radici familiari e ne ha delineato un ritratto sul filo dei ricordi 

                                   personali.

                                    Il professore Sergio Givone, Ordinario di Estetica ed il professore Stefano Poggi, Ordinario di Storia della Filosofia, ambedue 

                                    della Università di Firenze, hanno parlato del libro “Un breve viaggio ed altre storie” e dell’opera e della personalità 

                                    del prof. Rossi ricordandone la continua scelta a favore della libertà, verità e ragione contro ogni forma di settarismo e per la

                                    tolleranza nel più aperto confronto delle idee, dimostrandosi così un vero maestro. In particolare prendendo a riferimento l’intervento

                                    in occasione della consegna del Premio Balzan il prof. Poggi ha evidenziato come, pur nello studio del passato, l’insegnamento 

                                    di Rossi sia stato  certamente attuale.

                                   Sono inoltre intervenuti il prof. Rosario Salvato, Vice Sindaco nel 2004 quando fu conferita al prof. Rossi dal Comune la cittadinanza

                                    onoraria, che ha rammentato quella giornata; Marco Paci che ha ricordato le frequentazioni del professore nella sua libreria, con altri

                                    illustri personaggi Alberto Burri, Raffaele de Cesare ed  altri, il prof. Venanzio Nocchi, che già aveva scritto un bel ritratto negli annali 

                                   del liceo e che ha ricordato come la libertà connessa alla responsabilità e al limite,  orientato al lume della ragione sia stato il valore 

                                   riassuntivo della vita intellettuale del filosofo.

                                  Il Vice Sindaco Michele Bettarelli ha chiuso gli interventi anticipando l’impegno del Comune per alcune iniziative in ricordo di Paolo Rossi.  

                                 

                                   Si ringrazia particolarmente il Museo Diocesano del Duomo di Città di Castello per la collaborazione. 

                      

                                 locandina  invito  del pomeriggio

 

 CIAO  PAOLO ....rimarrai sempre con noi,

 e grazie ancora per tutti  gli incontri culturali 

 che ci  hai regalato.

                   Il Presidente   Luigi Chieli

 Tratto da " Mangiare" cap.2 Idee - casa editrice il Mulino editore

 " Le idee nascono dalla vita, ma sono in grado di staccarsi da essa. Acquistano una loro 

 propria e autonoma esistenza. Crescono su se stesse, si moltiplicano generando altre idee,

 si diffondono a volte con grande velocità ( come accade in un'epidemia), a volte molto 

 lentamente, alternando periodi di stasi a improvvise accelerazioni.Difficilmente si estinguono

 senza lasciare tracce. Sono soggette a mutazioni e s'inseriscono nei processi evolutivi 

 della cultura. Le idee hanno una loro forza: diventano modi di pensare, generano comportamenti.

 Attraverso processi a volte molto lineari, a volte estremamente complicati, incidono sulla 

 vita e sul destino dei singoli, li orientano e li modificano."

                                                              Paolo Rossi Monti

   Parte delle recensioni delle iniziative  tenute con  il circolo Angelini

  http://piquadro.wordpress.com/2008/10/12/circolo-angelini-tre-conferenze-da-non-perdere/

  http://www.primopianonotizie.com/Notizie/tabid/68/Notizia/091116115803-circolo-angelini-amaramente/Default.aspx 

  http://www.primopianonotizie.com/Notizie/tabid/68/Notizia/110531111639-conferenza-cavour-circolo-angelini/Default.aspx

 

===========================================================================================================