precedente Home Page - Index successivo
Mura del Barbarossa, indice
Parti delle Mura del Barbarossa Galata in Oltremare Portovenere genovese

Archivio Fotografico di Giorgio Croce
- Mura del Barbarossa - Porta Soprana - introduzione







Le torri di Porta Soprana, sommerse dalle costruzioni successive a fine XIX secolo, riemersero dal pittoresco tessuto edilizio che le aveva inglobate con i restauri diretti da Alfredo D'Andrade.
Dopo la demolizione dell'abitazione sull'arcata di ingresso, un primo restauro, contemporaneao alla demolizione del colle di Sant'Andrea (1899-1904), interessō la torre a nord, che fu liberata dalle case addossatele.
L'altra torre, a lato di via del Colle, fu liberata dalle case attorno al 1935, quando Orlando Grosso riprese i lavori su indicazioni dello scomparso D'Andrade.






Il fornice di ingresso alla cittā con arco a sesto acuto e le iscrizioni.
L'arco a sesto acuto č un carattere "pregotico", sorto in epoca romanica (1150) sull'esempio probabile delle architetture islamiche in Terrasanta e in Sicilia.
Le iscrizioni, i capitelli, la struttura del protiro simboleggiante l'arco trionfale romano, le forme delle torri a ferro di cavallo a ricordo delle Mura Aureliane di Roma, dovevano essere rappresentativi della cittā, emblematica presentazione di essa all'ospite che vi entrava.






MURA DEL BARBAROSSA (1150-1164) Il Colle a lato di Porta Soprana Attorno a Porta Soprana Attorno a Porta Soprana (1) Altre parti di mura (XVI secolo) Via del Colle (2) Attorno a Porta Soprana (4) fronte a mare: Demolizione del Colle(3) Attorno a Porta Soprana (5) assenza di mura e mura del Cinquecento Forni di Castelletto I Campopisano I Luccoli-DiNegro I Forni di Castelletto II Campopisano II Luccoli-DiNegro II
Avvertenza: le immagini di questo sito possono essere pubblicate da altri solo se nell'ambito di attivitā non a fini di lucro; nel caso č comunque doverosa correttezza lasciare un link al sito da dove esse provengono





elaborazione grafica
Giorgio Croce
mailto:giorgio.croce@libero.it
http://digilander.libero.it/giorgiocroce/



Torna in cima alla pagina