la prima rivista-portale dedicata alle tecniche costruttive



GESU' IL CRISTO PAG.1


GESU' IL CRISTO

QUALCHE IPOTESI SULLA FIGURA STORICA

(le immagini del testo sono tratte dai testi citati in bibliografia)

Appare assai strano, anche ad un credente, il fatto che tutte le indagini di matrice scientifica sulla figura storica di Gesù il Cristo non riescano a prescindere da quelle che , quasi con una certa spiacevole ed irritante mancanza di misura e di sense of humour, vengono definite dai nostri teologi come "verità rivelate".

La dimostrazione scientifica di esistenza e di rispondenza alla realtà dottrinale del Messia viene sempre fornita dalla dominante cultura a matrice cattolica mediante referenze biunivoche.

Questo vuol dire che, normalmente, vengono presi in considerazione , ai fini dell'ipotesi da dimostrare, soltanto i documenti ed i dati che si autoreferenziano tra di loro (che normalmente sono i soli rimasti).

Un'indagine approfondita non può quindi che partire dai documenti noti, riesaminandoli al fine di verificare coincidenze e , soprattutto, gli ingiustificati silenzi.

Questo (il 2000) è l'anno del Giubileo , una delle più grandi feste della Cristianità. e sarebbe forse saggio dare corso una volta per tutte a quella necessaria crasi tra etica religiosa ed etica sociale la cui assenza ha provocato in passato e provoca tuttora milioni di morti inutili.

Ma questa è la mia personale opinione e vale come tale.

Per quanto riguarda l'argomento in discorso, e cioè la storicità della figura di Gesù e la sua corrispondenza con la catechesi, i fatti "certi" sono relativamente pochi e sono certi solo in quanto sono documentati direttamente o indirettamente sia da autori pagani sia da autori cristiani (per così dire: occorre infatti tenere presente che la "Chiesa" come noi la conosciamo acquista una qualche consistenza unitaria solo dopo il IV secolo d.C..
In precedenza le sette religiose a matrice "cristiana" o giudaico/cristiana erano almeno una cinquantina e la prevalenza di una o dell'altra dipendeva essenzialmente da fattori geopolitici)

Il cosiddetto "canone" formalizzato comincia ad avere un senso solo dal IV░ secolo d.C. ed il primo documento ufficiale (o almeno usato come tale da papa Nicola I nell'865 d.C.) è il Decretum Gelasianum de libris recipiendis et non recipiendis , che però non è di papa Gelasio (morto nel 496 o nel 498 d.C.[dati discordanti]) e tanto meno di papa Damaso (morto nel 384 d.C.) ma bensì del VI░ secolo d.C. (il canone Muratori, spesso indebitamente citato, rappresenta più che altro una elencazione non vincolante di documenti neotestamentari).

L'identità sostanziale tra Gesù e Dio fu affermata solo dal Concilio di Nicea del 325 d.C.(convocato dall'Imperatore) e solo con il concilio di Costantinopoli (convocato anch'esso dall'Imperatore) del 381 d.C. alle persone di Gesù e di Dio viene aggiunto lo Spirito Santo, costituendo definitivamente la Santissima TrinitÓ.

Solo nel 431 d.C., con il concilio di Efeso (convocato dall'Imperatore; evidentemente a quell'epoca l'Imperatore era l'unico che contasse qualcosa), alla Madonna viene attribuita la qualifica di Deipara , e cioè madre di Dio oltre che di Gesù. In precedenza si riteneva impossibile o altamente improbabile che un essere umano potesse essere "madre" di Dio.

Ma, lasciando da parte il processo di " formazione" della catechesi propriamente detta, quello che appare altrettanto certo è la sistematica distruzione da parte della Chiesa "ufficiale" Cattolica, apostolica e romana, di tutta la documentazione "diversa" da quella compatibile con la dottrina del "messaggio" cristiano.

La stessa costante presenza di "interpolazioni" ed "espunzioni" nella documentazione disponibile (molte volte trascritta e ritrascritta ed a volte anche involontariamente riportando nel testo le annotazioni fatte a margine da lettori precedenti), ormai rilevabili con alta percentuale di probabilità dai moderni strumenti a disposizione della paleolinguistica, sembra confermare la sovrapposizione di costruzioni narrative (racconti e/o novelle a trama) su preesistenti raccolte di massime e/o precetti di natura probabilmente giudeo/gnostica.

L'avere ancora oggi a disposizione documenti non completamente conformi e con contraddizioni rilevabili, malgrado la politica perseguita dalla Chiesa di cui sopra, sembra derivare soltanto dal fatto che la chiesa non è mai stata veramente monolitica, perseguendo dottrine diverse in epoche diverse, e non è poi stata in grado di espungere e "purificare" le sue medesime dottrine di epoche precedenti, ormai troppo disperse, preferendo fare mostra di dimenticarne l'esistenza, ma lasciando tracce significative per gli studiosi ed i ricercatori.


GESU' IL CRISTO PAG.1



Per informazioni rivolgersi a:

Marco Capurro

capurromrc@inwind.it
Via Granello, 3/7
Genova, GE 16121
Italia


RICHIAMO A PAGINA DI RACCONTINI- immagini da ESCHER :
RICHIAMO A PIETRO ANNIGONI- alcuni inediti :
RICHIAMO A GUSTAVE DORE' -alcune incisioni :
TUTTE LE INCISIONI DEL DORE' PER LA DIVINA COMMEDIA
LOUIS GUILLAUME FIGUIER - mammiferi ed uccelli - incisioni artisti divers (in costruzione)i
RICHIAMO A GENOVA 1761 - descrizione di F.SCOTTO :
MAPPE ANTICHE DELLE CITTA' ITALIANE- da F.Scotto "Itinerario d'Italia" :
ALTRE MAPPE ANTICHE, MAPPAMONDI, PLANISFERI E DIVERSE
VENTI SECOLI DI PAPATO - controstoria del papato :
LA GUERRA SOTTERRANEA - Streghe, baccanti e gnostici :
IL PROCESSO - Roma vs. Gesù, alcuni aspetti giuridici :

OPINIONI :
TUTTI I MIEI RACCONTINI
I VOLTI DEL DIAVOLO
COBBOLE SRIMATE
IL NAZISMO ED IL MALE :

 


LINK DI RICERCA
Occorre premettere alcune indicazioni e spiegazioni:
in quasi nessuno dei siti cattolici e/o italiani trovati (qualche privato presenta parziali [nel senso di limitate a particolari aspetti] ipotesi di lavoro di rilievo) Ŕ possibile trovare lavori di ricerca archeologica, etologica, paleolinguistica e storica di un qualche significato in questo ambito di studi.
Sembra che l'intero settore di ricerca costituito dalle Scritture (sinottici, vecchio e nuovo testamento, testi gnostici e apocrifi, patristica) debba essere accettato come "conferito" o "presentato" in maniera compiuta da parte dei teologi della Chiesa e nella forma pi¨ adatta alle limitate capacitÓ delle povere "pecorelle". Tutti i dati, le traduzioni e le ricerche contrastanti con il "canone" o che possono essere fonte di incertezza "NON ESISTONO". La cosa Ŕ squallidamente spiacevole per molte ragioni, non ultima quella che attiene ad un impossibile ricerca di veritÓ da parte di una Chiesa che nemmeno con i suoi fedeli Ŕ capace di essere sincera, non fornendo loro gli strumenti per affrontare liberamente il dubbio.


*Biblical Resources
sito ottimo , in inglese, offre una straordinaria quantità di risorse per ricercatori e studiosi

*The Jesus Puzzle
interessante e buono, in inglese, soprattutto per la chiarezza sulla sostenuta ipotesi ragionata dell'inesistenza del Cristo storico
*Jesus of Nazareth
ottimo, in inglese, copyright di Andrew Bernhard (gentilissimo studioso), permette anche l'esame della traduzione interlineare (e delle diverse interpretazioni) dei testi originali, con eventuali commenti, ricco di risorse.
*Bible Study tools
buono, in inglese, gran numero di riferimenti e strumenti d'indagine
*Vangeli gnostici
cattolico gnostico, buono, riferimenti e traduzioni annotate assai ben fatte
*La Sacra Bibbia
cattolico, mediocre, riferimenti
*Religione
cattolico, mediocre, riferimenti
*I Vangeli
cattolico, mediocre, statistiche e riferimenti eseguiti su testi tradotti in italiano. Avrebbe un qualche senso se facesse riferimento agli originali in greco, copto ed aramaico.
*La Chiesa d Padova
cattolico, mediocre,
*Didache, traduzione
cattolico, buona la traduzione di questo antico ed interessante documento
*Bible Study
in inglese, permette la ricerca di parole e dati con correlazioni,e citazioni, etc., nell'ambito delle Scritture e con diverse traduzioni standard. Offre la possibilitÓ di esaminare anche il testo nei caratteri greci o ebraici con relative referenze e spiegazioni.
*Ges¨ il Cristo:cosa insegna la storia
sito a carattere gnostico, interessante per le informazioni ed i riferimenti
*Bisanzio in Italia (e altro)
sito di Francesco Quaranta, studioso e ricercatore. Merita la consultazione

 


Italian WebSPACE

motore Multisoft



Questo sito e' segnalato da Aspide!

trademark OCRAM™    WEB BASE :PUNTO PARTENZA