| home | welcome | chi siamo | carta geo. | mountain bike | free climb | altre attività | sport alternativo | link |
Falesie Val Roya, Val Nervia e dintorni:

Falesie delle Val Roya e Val Bevera: Uscendo da Ventimiglia prendiamo la statale del Col di Tenda e dopo una dozzina di chilometri arriviamo a S. Michele. Subito fuori dal paese prendiamo a sinistra una tortuosa stradina, passiamo il paesino di Olivetta e dopo una ventina di minuti eccoci a Sospel. Qui è situata una splendida parete di calcare, con alcuni tiri, di difficoltà medio/alta, davvero superbi. Procedendo invece sulla statale del Col di Tenda il primo centro abitato che incontriamo in zona francese è Breil. Più o meno di fronte alla stazione sull'altra sponda del fiume possiamo intravedere una mini parete, qualche via di difficoltà medio/facile, giusto per scaldare un po' i muscoli. Risaliamo ancora la valle e dopo circa dieci chilometri giungiamo a San Dalmazzo di Tenda. Uscendo dal paese, subito dopo un piccolo tunnel, troviamo un bivio a sinistra, da qui una strada porta alla Valle delle Meraviglie. Continuando in questa direzione arriviamo al Lago delle Meches, dove si trova una particolare falesia. Non si tratta di un sito molto grande, ma offre lo stesso alcuni tiri, di difficoltà medio/facile, interessanti soprattutto per il tipo di roccia, una sorta di gneiss. Torniamo indietro a San Dalmazzo di Tenda, riprendiamo la statale e dopo un centinaio di metri, svoltiamo a destra in direzione La Briga. Dopo pochi minuti ci troviamo in un viale alberato che porta al centro del paese, in alto a sinistra la montagna è tagliata da una serie di belle barre calcaree. Beh, qui troverete proprio un bel posto dove passare la giornata, una buona roccia, parecchie vie di ogni difficoltà (dal terzo all'ottavo grado), un panorama superbo.......più di così......... Ritorniamo per l'ennesima volta al bivio e riprendiamo di nuovo la statale del Col di Tenda in direzione Limone Piemonte. Appena passato il paese di Tenda sulla destra a bordo strada troviamo un parcheggio ed il cartello che segnala il sentiero che ci porterà all'ultima falesia della vallata. Qui le difficoltà salgono nettamente di livello, la maggior parte sono vie che vanno dal molto duro all'estremo... buon divertimento!!!!!!


Falesie della Val Nervia: Questa valle al contrario delle precedenti non presenta nessun sito, o meglio nessuno sito attrezzato. Il motivo è che in valle non sono presenti falesie di notevole interesse, purtroppo ci sono solo sporadiche 'barrette' sulle quali, obiettivamente, non vale la pena chiodare delle vie. La maggior parte delle pareti presenti in vallata sono di roccia molto friabile, di arenaria o conglomerato sulle quali è sconsigliabile effettuare qualsiasi tipo di intervento di chiodatura. In alta vallata, in localitÓ colle Melosa, troviamo al contrario qualche bella parete. Una falesia con una ventina di bei tiri è presente sul versante sud del monte Corma nei pressi del rifugio Allavena (C.A.I.sezione di Bordighera). La parete è stata atrezzata da Flaviano Bessone e Marco Blancardi con il materiale messo a disposizione dal C.A.I. di Bordighera. Il sito è stato però abbandonato da qualche anno per diversi motivi, la lontananza da Ventimiglia (un'ora circa) per un così ristretto numero di vie, l'impossibilità di arrampicare, vista l'altitudine (1500 m.), in tutto l'arco dell'anno ed inoltre per le vipere, che a volte si trovavano alla base delle vie. Non sono mai state effettuate opere di manutenzione o richiodatura, quindi lo stato del materiale e delle vie è molto precario. La sola 'opera' che continua a funzionare è la 'mini ferrata' che permetteva di accedere alla falesia, infatti è ora usata dagli speleologi che si recano nelle grotte adiacenti la parete. Sul monte Pietravecchia sono state chiodate di recente un paio di belle vie, non facili, di più tiri.


Falesie della Valle Argentina: La valle Argentina si trova nell'entroterra di S. Remo, più precisamente di Arma di Taggia. Partendo da Ventimiglia, con l'autostrada (direzione Genova) arriviamo in una quindicina di minuti al casello di Arma di Taggia, da qui, una volta scesi giù ad Arma, seguiremo le indicazioni per Molini di Triora. In valle ci sono tre falesie: Loreto, dove è anche presente una struttura per il Bungee Jumping, è il primo sito ad essere atrezzato in vallata, Borniga, famosa per le sue placche appoggiate e Corte, dove l'A.L.A S. Remo sta chiodando parecchie vie nuove.


Dintorni: Come dicevamo in precedenza nelle vicinanze troviamo parecchie falesie. In territorio francese, non lontano da Ventimiglia La Turbie, Peillon, Castillon-Monti, Gorbio, La TrinitÚ et Le Baou de Saint-Jeannet sono solo alcune delle falesie che possiamo trovare nell'entroterra di Nizza e Mentone. In territorio Italiano, oltre alla valle Argentina citata in precedenza, ad un'oretta di auto da Ventimiglia troviamo la val Pennavaira, nell'entoterra di Albenga, e Finale Ligure che con le sue numerose falesie e pi¨ di 2000 vie non ha bisogno di presentazioni.


| home | welcome | chi siamo | carta geo. | mountain bike | free climb | altre attività | sport alternativo | link |

___________________________________________________
Copyright © 2001 Diego Miseria