ITINERARIO VERSANTE JONICO

 

Reggio Calabria. Monasterace, Stilo, Pazzano, Bivongi, Caulonia, Reggio calabria

Partiamo da Reggio Calabria e dirigiamo direttamente su Monasterace marina che dista 140 km dal capoluogo. Il tempo di percorrenza e' di due ore . Giunti sul luogo imboccheremo la SS110 e dirigeremo si  Stilo. La salita verso Stilo ci puo' riservare la lieta sorpresa, se il sole e' alle nostre spalle di vedere la citta' come appiccicata al monta Consolino, quasi fosse un dipinto e non una realta a piu' dimensioni. L'effetto ottico durera' un magico momento, tra i radi ulivi, l'agave e il fico; poi raggiungeremo la nostra meta, impressionati dalla luminosita' di ogni cosa, dal bianco abbacinante della calce settecentesca delle case o dal bianco liscio delle pietre calcaree. Stilo, la citta' di Tommaso Campanella, si presenta subito come una citta' piena di orgoglio e di storia . Parcheggeremo nella piazza principale e chiederemo presso il municipio di avere una guida . Ci recheremo a visitare La Cattolica che rappresenta il monumento piu' insigne del periodo bizantino della Calabria (sec VII-X).  Quasi a perpendicolo sopra la Cattolica e' il castello . Visiteremo il  Duomo , dal bel portale archiacuto dopo aver percorso una splendida viuzza in salita e aver ammirato sulla sinistra, una notevole antica fontana, la fonte <<gebbia>> o dei Delfini dalle acque sorgive che sgorgano dal groviglio di due delfini scolpiti nella pietra. Proseguendo oltre il Duomo, giungeremo, affrontando una ripida discesa, alla porta Stefanina, dalle torri laterali, disegnata nel secolo scorso dall'inglese Edward Lear. Appena fuori le mura troveremo uno spiazzo dal quale sara' possibile ammirare ampi tratti della cintura muraria medievale.
Visiteremo quindi la chiesa di S.Francesco e quella di S.Giovanni Theresti (Sec. XVIII) affacciata sulla grandissima piazza, dalla lunga palazzata del complesso monastico, l'immagine della Stilo settecentesca, straordinariamente viva. Ma l'incanto di stilo riusciremo ad avvertirlo tra le piccole case del centro storico rivolgendo lo sguardo ad oriente , se sapremo comprendere il silenzio del luogo che pieno di messaggi per lo spirito dell'uomo. Riprenderemo la breve ed ardita strada verso Pazzano, che e dietro il monte Consolino, e da qui raggiungeremo Monte Stella, 6 km piu' in alto , per visitarvi il santuario e la grotta della Madonna.Il monastero di Monte Stella e' appiccicato all'orlo del precipizio in posizione <<impossibile>> . Inizieremo la discesa nella grotta lungo una scala , giungeremo in fondo alla grotta ed osserveremo l'altare in marmo e la statua della Madonna. 
Vedremo i segno della natura , con le nascenti stalattiti, con il continuo gocciolio dell'acqua. Poi quando ci accorgeremo a ripartire, scopriremo che la discesa della grotta continua in un passaggio che ci portera' in un grande antro inondato dal verde della macchia e dall'azzurro del cielo , <<sala di riposo>> dei pellegrini. Scenderemo verso Pazzano e punteremo su Bivongi che e' a portata di mano, non senza ricordare che a pochi chilometri da noi sono le splendide Serre catanzaresi . Siamo gia' a Bivongi dove andremo a visitare, nelle vicinanze del paese la Basilica di S.Giovanni Theresti (Sec XI), monumento del periodo bizantino-normanno. Se nella stagione, faremo bene a vivere l'esperienza di una passeggiata lungo il corso del fiume Stilaro, dove l'equilibrio della natura stato preservato e dove possibile fermarsi a pranzare , da non perdere assolutamente sono le famose cascate di Bivongi meta di numerosi turisti soprattutto nella bella stagione. Prima di rientrare a Reggio Calabria , faremo  bene a ricordare che qui vicino sono Stignano dove si trova un notevole esempio di architettura civile barocca, La Villa Caristo, e Riace Marina , dove vennero alla luce i Bronzi di Riace . Sulla strada per Reggio, 13 Km oltre Monasterace vi e' la deviazione per Caulonia, e' il caso di andarci : ci aspetta uno dei centri storici piu' interessanti della Calabria con cospicui resti del castello e della cinta muraria e numerose notevoli chiese fra le quali , la Chiesa Madre , nella quale la monumentale tomba di Vincenzo Carafa (1448) . Ridiscesi alla marina , volgeremo definitivamente verso Reggio Calabria.

L'ITINERARIO DELL'ASPROMONTE   OCCIDENTALE L'ITINERARIO DELL'ASPROMONTE ORIENTALE
L'ITINERARIO DELLA COSTA VIOLA L'ITINERARIO DELLA PIANA DEGLI ULIVI
L'ITINERARIO DELLA LOCRIDE L'ITINERARIO DELL'ALTO VERSANTE JONICO
L'ITINERARIO GRECANICO  

Home | Itinerari | Provincia | Album Fotografico | Informazioni | ForumGuestbook