UNITED STATES OF AMERICA NAVY


CLASSE R. REAGAN

R. REAGAN'S CLASS

(PORTAEREI DI CLASSE NIMITZ DI TERZA GENERAZIONE)


PORTAEREI CVN 76 

PORTAEREI USS RONALD REAGAN

CARRIER RONALD REAGAN

Portaerei Ronald Reagan - il primo viaggio

Costruttore: Cantieri navali della Northrop Grumman Corporation di Newport News, Virginia
Impostata: 12 febbraio 1998
Varata: 4 marzo 2001
Nazionalità: Stati Uniti United States Navy
Entrata in servizio: 12 luglio 2003
Stato: In servizio attivo, con base a San Diego, California

La USS Ronald Reagan è la nona super-portaerei di Classe Nimitz appartenente alla US Navy. La nave fu intitolata all'ex presidente Ronald Reagan quand'egli era ancora in vita. Si tratta di una nave a propulsione nucleare servita da due reattori nucleari A4W con velocità di oltre 30 nodi e un'autonomia, senza necessità di rifornimenti di combustibile nucleare, di 20 anni. Alta come un palazzo di 20 piani, misura 333 metri da poppa a prua. La Ronald Reagan ospita 6.000 persone, come l'intera popolazione di Aspen in Colorado. Porta provviste sufficienti per rimanere in mare per 3 mesi: ci sono 30.000 impianti di illuminazione e 1.400 telefoni. Lungo i corridoi si snodano 2.100 km di cavi.


CLASSE T. ROOSVELT


Portaerei Ronald Reagan - il varo

STORIA

La portaerei nucleare a motore più nuova della Marina militare Ronald Reagan (CVN 76) è stata varata il 12 luglio 2003 alle 11.00 di  mattina alla base  EDT di Norfolk Stazione Navale.

Nancy Reagan, moglie dell'omonimo della nave serviranno come il finanziatore di nave. Di durata onorò tradizione di Marina militare, lei darà all'ordine "equipaggiare la nostra nave e portarla alla vita! "

Capt. J. W. Goodwin di Dublin, Ga., è il primo ufficiale di una nave chiamata così per onorare il 40 Presidente di America, Ronald Reagan che nacque a Tampico Malato il 6 febbraio del 1911. 

Con un equipaggio di più di 5,500 uomini e donne, incluso aria imbarcata voli personale, Ronald Reagan troverà la base  a San Diego come membro della Flotta Pacifica ed Americana.

La costruzione della nona nave della classe T. Roosvelt ha avuto luogo a Northrop Grumman, di Newport Va., cominciando con la chiglia della nave che è stata posta il  Feb. 12, 1998 e battezzata il 4 marzo 2001.

Ronald Reagan domina 20 storie sopra del bagnasciuga, sposta approssimativamente 95,000 tonnellate di acqua, ha un'ampiezza di ponte di volo di 252 piedi, ed a 1,092 piedi lungo.

Questo campo d'aviazione galleggiante ha un ponte di volo che copre 4.5 acri. 

I due reattori nucleari della CVN76 Ronald Reagan sono capaci di più di 20 anni di servizio continuo senza rifornire di carburante, offrendo serie virtualmente illimitata e la persistenza ed una velocità di cima in eccesso di 30 nodi.

La nave sosterrà una larga varietà  di aerei, incluso lo squadrone di F/A-18 Hornet e F/A-18 Super Hornet,  uno stormo  di F-14, l'E-2 Hawkeye primo aereo di avvertimento aerotrasportato, il C-2 Greyhound  aereo logistico, il S-3 aereo anti-sottomarino  Viking, il  EA-6 Prowler  aereo di guerra elettronico e il multi-ruolo SH-60 e gli elicotteri di MH-60.

In gennaio 2006 la USS Ronald Reagan parte da San Diego per raggiungere il golfo Persico, dove partecipa alle operazioni Iraqi Freedom ed Enduring Freedom, ritornando a San Diego in luglio 2006.
In gennaio 2007 parte verso il Giappone per sostituire la portaerei Kitty Hawk, che doveva essere sottoposta a lavori di manutenzione in Giappone. Ritorna a san Diego in aprile.
In maggio 2008 partecipa ad esercitazioni della Settima e Quinta flotta della US Navy nel Pacifico, e in giugno partecipa con altre unità navali ad operazioni di soccorso umanitario nelle Filippine, colpite dal tifone Fengshen.
In agosto-novembre 2008 partecipa con la Quinta flotta ad operazioni militari in Afghanistan, lanciando oltre 1.150 missioni di volo in supporto all'operazione Enduring Freedom.
In giugno-ottobre 2009 la Ronald Reagan sostituisce la portaerei Eisenhower nelle operazioni militari nel golfo Persico nell'ambito della missione Enduring Freedom.
Nell'estate 2010 partecipa con altre unità della US Navy e della Royal Navy all'esercitazione aeronavale RIMPAC nell'oceano Pacifico.
In febbraio 2011 parte da San Diego in direzione della Corea per un'esercitazione da tempo programmata, ma in seguito al disastroso terremoto e maremoto del Tōhoku viene ridiretta verso le coste del Giappone, dove partecipa alle operazioni di soccorso, sia direttamente che fornendo supporto logistico ad unità della Marina militare giapponese.
In gennaio 2012 la Reagan è stata assegnata alla Naval Station Bremerton, nello Stato di Washington, dove è rimasta per poco più di un anno prima di tornare alla base di San Diego in marzo 2013.


CARATTERISTICHE TECNICHE

Nave

R.REAGAN (CVN76)

Tipo CVN (portaerei di attacco nucleare)
Cantiere di trasformazione Newport News Shipbuilding e Dridock Company
Impostazione

R.REAGAN (CVN76) febbraio 1998

Varo

R.REAGAN (CVN76) marzo del 2001

Entrata in servizio

R.REAGAN (CVN76) fine 2003

Lunghezza 332.8 metri
Larghezza 40.8 (76.8)metri
Immersione 11.80 metri
Dislocamento 73.973 tonnellate
Dislocamento a pieno carico 105.500 tonnellate
Apparato motore 2 reattori nucleari 4 turbine
Potenza 280.000 cavalli
Velocità 33 nodi
Combustibile 30 tonnellate
Autonomia 1.000.000 di miglia
Durata del reattore nucleare 15 anni
Armamento:

SAM

CIWS

 

3 LM8 "Sea Sparrow" 

4x6-20/76 "Phalanx" Mk 16

Radars

Ricerca aerea:

 

Ricerca di superficie:

Ricerca in navigazione:

Controllo di fuoco:

 

ITT SPS 48E (V) 3-D  

Ratyheon SPS 49 (V) 5 2-D

Norden SPS 64 (V)

Ratyheon SPS 64 (V)

3 Mk 91 FCS

Hughes Mk 23 TAS (Target Acquisition System)

SYS-2 (V) 3 weapons control system

Catapulte 4
Elevatori 4
Aerei 20 F-14 B/D Tomcats

20 F/A-18C Hornets

4 EA-6B Prowlers

4 E-2C Hawkeyes

6 S-3-A/B Vikings

2 ES-3A Shadows

Elicotteri 8 SH-3G/H Sea King o SH-60F Seahawk
Protezione verticale -
Protezione orizzontale -
Equipaggio 6078 (569 ufficiali, 3.200 di bordo con 203 ufficiali + 2878 del servizio aereo con 366 ufficiali)

Dalla USS Theodore Roosevelt, le portaerei erano costruite con una costruzione modulare. Ciò significa che è possibile saldare intere sezioni insieme a impianti idraulici ed elettrici già installati, migliorando l'efficienza. Usando gru a portale , i moduli sono stati sollevati nel bacino di carenaggio e saldati. Nel caso delle sezioni di prua, queste possono pesare oltre 1.500.000 sterline (680 t). Questo metodo è stato originariamente sviluppato da Ingalls Shipbuilding e aumenta il tasso di lavoro perché gran parte dell'allestimento non deve essere eseguita entro i confini dello scafo già finito.  Il costo totale di costruzione per ciascuna nave era di circa $ 4,5 miliardi.

Oltre all'aeromobile trasportato a bordo, le navi trasportano equipaggiamento difensivo per l'uso contro i missili e gli aerei nemici. Sono costituiti da tre o quattro lanciamissili NATO RIM-7 Sea Sparrow progettati per la difesa da aerei e missili anti-nave, nonché da tre o quattro cannoni di difesa missilistica Phalanx CIWS da 20 mm .

USS Ronald Reagan non ha nessuno di questi, essendo stato costruito con il sistema missilistico Rolling Airframe RIM-116, due dei quali sono stati installati anche su USS Nimitz e USS George Washington . Questi saranno installati sulle altre navi mentre ritornano per la revisione del rifornimento di carburante (RCOH). Dalla USS Theodore Roosevelt , i corazzati sono stati costruiti con armatura di Kevlar di 2,5 in (64 mm) su spazi vitali, e le navi precedenti sono state retrofittate con esso: Nimitz nel 1983-1984, Dwight D. Eisenhower del 1985 al 1987 e Carl Vinsonnel 1989.

Nel maggio 2013, George HW Bush ha condotto il primo test end-to-end trasmesso dal vettore per il sistema di difesa in siluro per navi di superficie (SSTDS). Lo SSTDS combina il rilevamento passivo del Torpedo Warning System (TWS) che trova, classifica e traccia i siluri con la capacità di uccidere duramente di un contromisura anti-torpedo (CAT), un siluro miniaturizzato incapsulato progettato per localizzarsi, a casa dentro, e distruggere i siluri ostili. [28] Questo aumenta la protezione contro i siluri a scia come il Tipo 53che non rispondono alle esche acustiche. I pezzi del SSTDS sono progettati per localizzare e distruggere i siluri in arrivo in pochi secondi. Ogni sistema include un TWS e 8 CAT. La capacità operativa iniziale (IOC) è prevista per il 2019 e tutte le portaerei devono essere equipaggiate entro il 2035.


FOTOGRAFIE


SCHEMA COSTRUTTIVO

Fare click per ingrandire l'immagine

Analizzando lo schema costruttivo delle portaerei di classe Nimitz di terza generazione appare evidente l'isola molto più piccola e posta più a poppa rispetto alla classe Forrestal e la pista di lancio molto più larga e corta rispetto alla classe Forrestal stessa.  Gli elevatori sono quattro, tre sul lato destro e uno su quello sinistro. Le catapulte di lancio sono quattro, due sulla parte centrale del ponte e due su quella angolata, permettendo decolli contemporanei. Gli atterraggi avvengono sulla parte di poppa.

I ponti di volo angolati dei vettori utilizzano un accordo CATOBAR per azionare aeromobili, con catapulte a vapore e cavi di arresto per il lancio e il recupero. Oltre ad accelerare le operazioni della piattaforma di volo, questo consente una varietà di aerei molto più ampia rispetto alla disposizione STOVL utilizzata su vettori più piccoli. Una vela aerea portante imbarcata composta da un massimo di 90 aeromobili viene normalmente dispiegata a bordo. Dopo il ritiro dell'F-14 Tomcat , i caccia sono principalmente F / A-18E e F / A-18F Super Hornet eHornets F / A-18A + e F / A-18C . Oltre ai loro aerei, le navi trasportano armi difensive a corto raggio per la guerra contraerea e la difesa missilistica.

A causa del suo valore obiettivo e della sua vulnerabilità, le portaerei sono sempre scortate da almeno un sottomarino per la protezione. Le altre navi del Gruppo Strike forniscono capacità aggiuntive, come i missili Tomahawk a lungo raggio o il Sistema di combattimento Aegis , e proteggono anche il corriere dall'attacco. Un tipico Strike Group può includere, oltre a una portaerei: fino a sei combattenti di superficie , inclusi incrociatori missilistici guidati e cacciatorpediniere missilistici , usati principalmente per la guerra contraerea e la guerra anti-sottomarino e fregate / fregate missilistiche guidate, prima del pensionamento dal servizio USN. Quando la marina commissionerà una nuova classe di fregate, accompagneranno di nuovo i CSG. Anche fare parte del gruppo è uno o due sottomarini d'attacco , per cercare e distruggere navi e sottomarini di superficie ostili e munizioni, petroliere e rifornimento dal Comando di sollevamento in mare per fornire supporto logistico.  I numeri e i tipi di navi che compongono ciascun gruppo di attacco possono variare da un gruppo all'altro, a seconda delle schieramenti, della missione e della disponibilità.


GIUDIZIO FINALE DELLO SHINANO

La classe Nimitz di terza generazione rappresenta la massima evoluzione delle portaerei a decollo orizzontale. La grandissima autonomia, il potente armamento e l'enorme capacità offensiva dei suoi caccia e dei suoi bombardieri ne fanno una macchina da distruzione poderosa. L'unica critica che si può fare sta nel rischio di concentrare una così grande e costosa capacità bellica su un'unica nave.

Le campagne belliche in cui le navi della classe Nimitz hanno partecipato (dalla Guerra del Golfo ai recenti bombardamenti sull'Afganistan) dimostrano che sono difficilmente attaccabili (fin'ora nessuno, neanche i kamikaze, ha mai tentato di affondarle!).

Rappresentano il più grande deterrente psicologico e fisico (missili nucleari esclusi) ai nemici degli U.S.A. Esagerate.


US.NAVY


AEREI DELLA U.S. NAVY


PORTAEREI NELLA STORIA


NAVI DA GUERRA

PORTAEREI NELLA STORIA USA NAVY- CLASSE T.ROOSVELT - CVN76 RONALD REAGAN -