UNITED STATES OF AMERICA NAVY

- PORTAEREI -


CLASSE ENTERPRISE


PORTAEREI HORNET (CV8)

AIRCRAFT CARRIER HORNET (CV8)


La settima USS Hornet (CV-8) della United States Navy fu una portaerei classe Enterprise della seconda guerra mondiale, famosa per aver trasportato i bombardieri dell'incursione aerea su Tokyo, come partecipante alla battaglia delle Midway e per azioni nelle Salomone prima di essere affondata nella battaglia delle isole di Santa Cruz. Venne varata il 14 dicembre 1940 dal cantiere di Newport News Shipbuilding di Newport News, Virginia, battezzata da Annie Reid Knox (moglie del Segretario alla Marina Frank M. Knox) ed entrò in servizio a Norfolk il 20 ottobre 1941, al comando del capitano Marc A. Mitscher. Alle 1:35 della notte del 27 ottobre 1942 la Hornet affondò al largo delle Isole Santa Cruz durante l'omonima battaglia. Non ebbe la gloriosa storia delle altre due "gemelle" della stesa classe (Enterprise e Yorktown) ma entrò comunque nella storia per il "Doolittle Raid", il quale dimostrò per la prima volta ai giapponesi che potevano essere attaccati anche sul proprio territorio.(Shinano)


CARATTERISTICHE TECNICHE
Nave CV8 Hornet
Tipo CV
Cantiere di trasformazione Newport News Shipbuilding e Dridock Company
Impostazione 16 luglio 1938
Varo 1939
Entrata in servizio 1940
Lunghezza 246,73 metri
Larghezza 25,36 metri
Immersione 6.60 metri
Dislocamento 21.100 tonnellate
Apparato motore 4 gruppi turbine, 9 caldaie, 4 eliche
Potenza 120.000 cavalli
Velocità 34 nodi
Combustibile -
Autonomia -
Armamento 8 cannoni da127 mm., 16 mitragliere da 27 mm., 16 mitragliere minori, 100aerei , 2 catapulte, 3 elevatori
Protezione verticale Cintura mm. 101
Protezione orizzontale Ponte aviorimessa mm.76
Equipaggio 2072 (2919 in guerra)


LA PAGELLA DELLO SHINANO

CARATTERISTICHE:

VOTO

MOTIVAZIONE

STAZZA:

7

19.900 tonnellate: sufficienti per l'epoca

APPARATO MOTORE

9

ottimo per l'epoca

VELOCITA'

10

34 nodi: un missile per l'epoca

COMBUSTIBILE

8

buono per l'epoca

AUTONOMIA

8

buona per l'epoca

ARMAMENTO

9

ottimo per l'epoca

PROTEZIONE

10

ottima per l'epoca, sia alla cintura che al ponte aviorimessa

CAPACITA' OFFENSIVA

10

100 aerei: poderosa forza di attacco per l'epoca

STORIA

6

buona alle Midway, sfortunata a Santa Cruz

VOTO FINALE

9

tra le migliori portaerei della Seconda Guerra Mondiale

PUNTEGGIO FINALE

77

 


LA FINE DELLA PORTAEREI HORNET

I giapponesi sembravano decisi a volerla fare finita con la Hornet, perché, alle 17.02, un nuovo gruppo aereo della ]unyo, composto da 4 bombardieri e da 6 caccia, riuscì a piazzare una bomba che esplose nella rimessa degli aerei. La nave era ormai finita e l'ordine di abbandono era già stato dato. 

Si lamentavano 111 morti e 108 feriti. Il caccia torpediniere Mustin lanciò 8 siluri per finire la Hornet, ma soltanto tre colpirono la grande portaerei senza causarle avarie fatali. Il caccia torpediniere Anderson gliene inviò altri 8 alle 19.20 e 6 giunsero a segno. 

La Hornet era fortemente sbandata, ma continuava a galleggiare. Aerei da ricognizione giapponesi segnalarono il fatto all'ammiraglio Kondo e questi decise l'invio del gruppo dell'ammiraglio Abe. 

Le navi nipponiche si misero in moto, mentre i caccia torpediniere americani Ariderson e Russell si accanivano contro la Hornet colpendola con più di 430 proiettili, senza riuscire ad affondarla. Alle 20.40 la portaerei ardeva sempre furiosamente da prora a poppa, ma non affondava.

La notte, scesa già da molto tempo, era tenebrosa, cosa che permise alle navi dell'ammiraglio Abe di scorgere il bagliore lontano della Hornet in fiamme e, naturalmente, ciò servi loro da guida. I cacciatorpediniere americani fuggirono all'avvicinarsi delle navi giapponesi, lasciando solo l'enorme braciere. 

L'ammiraglio Abe arrivò poco dopo e, constatato che non gli era possibile prendere a rimorchio la portaerei nemica, incaricò due dei suoi cacciatorpediniere, l'Akigumo e il Makigumo, di finire la Hornet.  Quattro siluri nipponici furono più efficaci di tutti i proiettili americani, perché, l'indomani, 27 ottobre, all'1.35 del mattino, la Hornet affondò e scomparve in un enorme risucchio. 


STORIA E CARATTERISTICHE TECNICHE


SCHEMA COSTRUTTIVO


FOTOGRAFIE /PHOTOES


LA PAGELLA DELLO SHINANO / THE VOTE OF THE SHINANO


USA / U.S. NAVY


AEREI DELLA U.S. NAVY


PORTAEREI NELLA STORIA / AIRCRAFT CARRIERS

NAVI DA GUERRA /WARSHIPS AND BATTLESHIPS

PORTAEREI NELLA STORIA USA NAVY- HORNET CV8 -