Home

Topografia

  Partendo sempre da Bergamo si ripete il percorso n5, solo che quando si giunge a Ponteranica si svolta verso destra in direzione val Brembana.

  Dopo circa un chilometro si giunge al semaforo di via Ramera.

  A sinistra si imbocchi lo sterrato di via del Mulino; in breve si raggiungono un serie di maneggi e da prima su  fondo cementato poi su terra battuta si arriva sul sentiero che costeggia il torrente Quisa.

  Questo tratto, poco praticabile dopo forti piogge, immerso nel bosco, termina dopo circa quattro chilometri  ed appena cominciato l'asfalto a sinistra inizia via Breno, che ripida in breve porta al santuario di Sombreno.

  Dal santuario si prosegue diritti nel bosco e dopo vari saliscendi si prende la destra di una carrareccia; subito a sinistra si sale sino ad una postazione di caccia.

  Superata questa si giunge ad un traliccio dell'alta tensione; si segue il sentiero di fronte e giunti ad una seconda postazione di caccia si sale a destra raggiungendo un culmine.

  Da qui su fondo abbastanza piano e si raggiunge e si costeggia un muro a secco, e subito dopo ci si trova ad un bivio; si segue il sentiero a sinistra e dopo una breve discesa, in corrispondenza di un rudere, si segue a destra verso delle abitazioni.

  Dopo vari saliscendi ci si trova su una strada cementata che porta alla Trattoria degli Alpini; dal piazzale antistante la trattoria inizia, chiuso da una sbarra un sentiero che scende nel bosco e termina sulla strada asfaltata che proviene da Ramera.

  Si attraversa la strada e si prende il sentiero di fronte;questo tratto di circa due chilometri scende repentinamente attraverso il bosco, ed in condizioni di bagnato va affrontato con buona tecnica, soprattutto nelle stagioni fredde quando coperto di foglie diventa molto scivoloso.

  Raggiunto di nuovo l'asfalto si svolta a sinistra verso la statale della val Brembana ed all'incrocio con questa a destra si rientra in Bergamo.