TANTALO

 

Figlio di Pluto e Zeus, era re di Lidia.

Sebbene mortale, egli era tanto benvoluto dagli dei che gli permettevano di banchettare con loro sull'Olimpo o lo onoravano della loro presenza nel suo palazzo.

Tantalo, per˛, sfid˛ di nascosto gli dei per verificare la loro onniscienza.

Egli infatti uccise il proprio unico figlio maschio, Pelope, facendolo a pezzi, cucinandolo e servendolo in un banchetto agli dei che con orrore capirono subito di quale natura fosse quella misteriosa pietanza: essi resuscitarono quindi Pelope e punirono Tantalo con quello che sarebbe divenuto il "supplizio di Tantalo".

Tantalo venne condannato a subire la fame e la sete perenni nel Tartaro, inoltre era immerso in un'acqua che si ritirava quando provava a bere ed era appeso ad un albero i cui rami carichi di frutti maturi venivano sospinti lontano dal vento ogni volta che provava a prenderli.

 


 Homepage

Suggerimenti & Commenti

LINKS di approfondimento  LINKZ per ogni occasione
Mitologia Romana Mitologia Greca