Logo del sito i2viu

SOLUZIONI ELETTRONICHE - DESIGNE IDEAS
© by Vittorio Crapella - i2viu

Google cerca in queste pagine:                 

IL CONTENUTO DI QUESTE PAGINE É STATO RILASCIATO A PURO TITOLO HOBBISTICO O DI STUDIO E L'AUTORE NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITÀ ESPLICITA O IMPLICITA RIGUARDANTE INCIDENTI O CONSEGUENTI POSSIBILI DANNI DERIVANTI DALL'USO DI QUANTO ESPOSTO. CHI REALIZZA E UTILIZZA SCHEMI O CIRCUITI DESCRITTI IN QUESTE PAGINE LO FA COME SUA LIBERA SCELTA ASSUMENDOSI TUTTE LE RESPONSABILITÀ CHE POSSONO DERIVARE.
LEGGI DISCALIMER

[ Soluzi.1] [ Soluz.2] [ Soluz. 3] [ Soluz. 4] [ Soluz. 6 ] [ Soluz. 7] [ Soluz. 8]  [Soluz. 9] [Soluz. 10] [Soluz. 11] [Soluz. 12] [Soluz. 13] [Soluz.14]

Prima di far richieste LEGGERE                             Approfondimenti sulla SICUREZZA


 PULSANTE SELETTORE PER RELÈ TEMPORIZZATI

Da un E-Mail : "....vorrei poter comandare due relè temporizzati mediante un pulsante; premendo una volta si eccita il primo relè che resta eccitato per un tempo X (magari regolabile), se premo la seconda volta si eccita il secondo relè che resta eccitato pure per lo stesso tempo X....."

POSSIBILI SOLUZIONI


CON ALLARME CHIUDE 10 SEC POI RESTA OFF PER 20 MINUTI

Da un E-Mail : "... servirebbe un circuito che sia sensibile per 5-10 secondi ad un led lampeggiante che segnala un allarme dopodichè lo dovrebbe ignorare per 15-20 minuti per poi ritornare sensibile iniziando altro controllo...."

POSSIBILI SOLUZIONI

20min4060.gif 09-07-07

SPIEGAZIONE
Il pin 2 dell'IC1 NE555 è a potenziale alto attraverso R1 mentre l'uscita pin 3 dell'IC1 è bassa così da tenere bloccato l'oscillatore del 4060 attraverso il diodo D2. In queste condizioni C1 e tenuto scarico attraverso D1 mentre Q1 e Q2 sono interdetti e il relè diseccitato. Quando nel diodo LED del 4N27 (pin 1 e 2) circola corrente il transistore fra pin 5 e 4 chiude a massa e attraverso Cx porta il pin 2 dell'IC1 a livello basso per un istante così da mandare alto il pin3 dell'IC1. D2 si interdice e libera l'oscillatore del 4060, facente capo ai pin 9-10-11; inizia così la temporizzazione dei 20 minuti regolabile tra 9' e 36' con il trimmer T2. Q1 resta interdetto in quanto C1 non ha ancora raggiunto e superato il potenziale di D4 pertanto Q2 va in saturazione polarizzato da R6 e R8 e il relè si chiude. Dopo un tempo tra 5 e 15 secondi regolabile con il trimmer T1 il C1 si sarà caricato a circa 7V necessari per mandare Q1 in saturazione e interdire Q2 che farà riaprire il relè. Nel frattempo il LED del 4N27 può anche spegnersi oppure no tanto è ininfluente sulle temporizzazioni e potrà far ripartire un nuovo ciclo solo quando il pin 6 del 555 va alto per un istante, trascorsi i 20 minuti richiesti, mandando basso il pin 3 del 555 predisponendo scarico C1.


ACCENSIONE SPEGNIMENTO LUCI PLASTICO FERROVIARIO

Da un E-Mail : "... ho un plastico ferroviario e volevo modificare il circuito in modo che tramite due reed mi accendessero e spegnessero delle luci gialle, cioè un reed le accende e l'altro le spegne però lo fa solo in un senso mentre io vorrei che melo facesse in entrambi i sensi...."

POSSIBILI SOLUZIONI

cd4013.gif 31-05-07


Torna a ricerca

TIMER PER USI GENERALI

Da un E-Mail : "... vorrei mettere sotto timer il termostato di un locale dove chi esce per ultimo dimentica di abbassare il temostato ...."

POSSIBILE SOLUZIONE   Vedi anche qui

timer_sr.gif

Il contatto del relè va messo in serie al termostato già esistente... Dal momento che premo il pulsante ON il relè e di conseguenza il termostato entra in funzione per un tempo regolabile con T1 da circa 20 minuti a + di 2 ore con il pulsante OFF opzionale si può spegnere quando si vuole...


Torna a ricerca

ACCENDE PC CON CELLUARE

Da un E-Mail : "... vorrei accendere un PC quando un cellulare riceve una telefonata ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

gsm_rl.gif

Attraverso la fotoresistenza FR posta sul diplay del cellulare riconosco quando riceve una telefonata; il trimmer da 100K permette di regolare la sensibilità. Ovviamente il cellulare va messo al riparo dalla luce del giorno.
Considerato che il display alla ricezione di una telefonata si accende e rimane acceso per tutto il tempo che squilla, posso, attraverso la scelta del pin A, discriminare quanto squilla il telefono e capire cosi se bisogna o no attivare il relè che simulerà la pigiata del pulsante accensione del PC.

ALTRA SOLUZIONE                             Vedi anche qui

gsm_bf.gif

Senza segnale audio proveniente dal telefonino il Q3 BC327 non conduce e il pin 4 è tenuto a livello basso dalla 47K e di conseguenza l'uscita sul pin 3 resta a livello alto cioè relè diseccitato. Con segnali audio la rete C3, D1, D2, C4 forniscono tensione continua al Q2 che va in saturazione portanto il suo collettore a massa cosi da caricare C6 che terrà polarizzato Q3 che pure va in saturazione portano a 12V il pin 4. Q2 attraverso il diodo D3 tiene scarico C7 e di conseguenza pin 6-2 a livello basso cosi da mantenere alto il pin 3 e conseguentemente il relè ancora diseccitato. Appena cessa il segnale audio Q2 ritorna interdetto e C6 inizia a scaricarsi così la tensione sul collettore di Q2 si alza e C7 può caricarsi fino alla commutazione del pin 3 a livello basso eccitando il relè che chiuderà per qualche secondo il contatto per l'accensione del PC, regolabile con T1. Quando il C6 sarà scarico Q3 non potrà più saturare e il pin 4 torna basso riportando l'uscita pin 3 alta e il relè di diseccita.  Solo comando relè     


Torna a ricerca

SIMULA PIGIATA DI UN TASTO DELLA TASTIERA PC

Da un E-Mail : "... un circuito che simuli la pigiata (circa mezzo secondo) di un tasto della tastiera PC quando giro un deviatore che utilizzo per accendere e spegnere dei led ...."

POSSIBILI SOLUZIONI

tasto.gif
tasto2.gif

Entrambi i circuiti proposti risolvono il problema chiudendo con il fotoaccoppiatore i contatti del tasto voluto, ogni volta che giro il deviatore per accendere o per spegnere i LED.
Il primo è basato su di un monostabile che scatta ogni volta che il condensatore da 470pF passa da livello alto a basso. La durata della chiusura del 4N27 dipende dal condensatore da 1 uF e dalla resistenza da 470K (circa 1/2 secondo). Le due porte U1C e U1D sono in parallelo per garantire una adeguata corrente al LED del 4N27.
Il secondo circuito è basato sul funzionamento di un XNOR che da in uscita tensione 0 quando gli ingressi sono a potenziale diversi. Ogni volta che il deviatore cambia stato il primo XNOR da in uscita 0 per il tempo che dipende sempre dalla resistenza da 470K e dalla capacità di 1uF. Questo 0V manda gli ingressi dei due XNOR in parallelo allo stesso potenziale pertanto uscita a Vcc e il led acceso = tasto pigiato.


RELE' STATICO

Da un E-Mail : "... schema di un relè statico, semplice da sostituire ad un relè normale con bobina a 220 V, i quali contatti anche con spegniscintilla si craterizzano continuamente ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

rstatico.gif
Se non serve l'innesco del triac al passaggio per lo zero si può semplificare:

triacp.gif

Circuito sottoposto a tensione di rete potenzialmente pericolo se non si osservano le norme di sicurezza


Torna a ricerca

TIMER DA 1 A 9 MINUTI CON RELÉ

Da un E-Mail : "...vorrei un relè temporizzato con tempi compresi tra 1 e 9 minuti selezionabili con commutatore ad intervalli di 30 secondi ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

4017_9min.gif
Vedi i collegamenti dei 2 commutatori

Regolare il trimmer T1 (circa a metà corsa) affinchè il LED lamppeggi 32 volte in un minuto.
I condensatori da 1 nF debbono essere poliesteri non ceramici per una migliore stabilità.


UN RELÉ PER OGNI LIVELLO DI TENSIONE

Da un E-Mail : "...ho una tensione che può variare tra qualche volt e 10V e vorrei eccitare un primo relè quando la tensone e circa tra 2 e 4 V, il secondo quando è tra 4 e 7 V, e il terzo quando è superiore a 7V ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

LM3914_3R.gif


Torna a ricerca

DUE RELÉ CICLICI

Da un E-Mail : "...vorrei due relè che a ciclo continuo si eccitassero in sequenza per 2 minuti ognuno intervallati da 2 minuti di pausa ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

CD4017_2rel.gif


COMANDO DI UN RELE CON GSM

Da un E-Mail : "...vorrei un circuito che comandi un relè, per accendere un faro per 3 o 4 minuti, quando un cellulare riceve una telefonata ...."

POSSIBILE SOLUZIONE                    Altri circuiti telefonici

gsm_on_off.gif

La fotoresistenza va sistemata sul display del GSM che dovrà essere messo al riparo dalla luce. Con T1 si regola la sensibilità.


Torna a ricerca

PULSANTE ON OFF

Da un E-Mail : "...ho un pulsante che una volta premuto mi fornisce il + 12V della batteria; vorrei un circuito che ecciti un relè se si tiene premuto per un tempo di 4 / 8 secondi e disecciti il relè tenendo premuto per lo stesso tempo ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

onof_ritard.gif

A pulsante rilasciato le due capacità da 100uF sono scariche e i BC547 interdetti come pure il BDX54 e di conseguenza il relè diseccitato. Premendo il pulsante scorre corrente solo attraverso la 10K, 1N4007, 47K e così il 100uF inizia a caricarsi, mentre l'altro 100uF non può ricevere corrente di carica essendo 1N4007 interdetto e attraverso la 56K e la bobina del relè è tenuto a massa. Quando il condensatore che si sta caricando arriva a superare la tensione di 5V1 (più la soglia dovuta al partitore 10K,100K), il BC547 va in conduzione polarizzando il BDX54 che alimenta ed eccita il relè. Questo evento è mantenuto dalla 100K che questa volta non è a massa ma al +12V ed anche se rilascio il pulsante il relè permane eccitato. Se ripigio il pulsante avviene la stessa cosa di prima ma ai fini del 100uF di prima non fa altro che continuare a mantenere il BC547 e BDX in conduzione, mentre attraverso la 56K in questo caso anche l'altro 100uF inizia a caricarsi, essendo interdetto 1N4007 e pertanto non a massa con 1K. Quando raggiunge e supera 5V1 polarizza il BC547 che attraverso la 47K inizia a scaricare il primo 100uF già carico e quando la sua tensione scenderà sotto la soglia dei 5V1 (e partitore) interdice il BC547 e il BDX54 diseccitando il relè. Se il pulsante viene rilasciato il circuito si riporta nello stato di tutto interdetto con capacità scariche pronto per un prossimo ciclo.
OPPURE:

onof_rit_not.gif
Tutto come sopra ma al posto degli zener e BC547 viene utilizzato una porta NOT.


Torna a ricerca

GENERATORE DI FREQUENZA 1Hz QUARZATO

Da un E-Mail : "...vorrei un circuito che generi un segnale quarzato ad onda quadra di durata di un secondo F=1Hz ...."

POSSIBILE SOLUZIONE


Correlato 1    Correlato 2    Quarzo con compensatore


PULSANTE ON-OFF CON MOSFET

Da un E-Mail : "... cercavo un circuito che tenendo premuto un pulsante per 2 secondi mi chiudesse un contatto (mosfet non relè) e ripremendo lo aprisse subito ...."

POSSIBILE SOLUZIONE


Vedi anche qui


Torna a ricerca

CARICA BATTERIA TAMPONE

Da un E-Mail : "... Vorrei realizzare un semplice CARICABATTERIE TAMPONE per una piccola batteria al piombo da 12V 1,2A che abbia oltre alla peculiarità di essere adatto alla carica in tampone (e non ciclica), abbia una segnalazione visiva a batteria completamente carica (13,8V ).
Funzionamento:
Dando alimentazione al circuito, il led di carica in corso si accende e la batteria viene caricata con una corrente di carica massima costante opportunamente regolata a 90/100mA. Via via che la batteria si ricarica (avvicinandosi sempre più alla carica di mantenimento), la corrente assorbita diminuisce, fino al raggiungimento della carica di mantenimento, regolata a 5mA. Il led si spegne e la batteria completamente carica (13,8V) viene mantenuta in carica dalla corrente di mantenimento, che come ho detto deve essere mantenuta costante a 5mA. ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

CIRCUITO MODIFICATO PER CARICA A CORRENTE COSTANTE
DI 120 mA PER TRE PILE NiCd

Il BDX va  fissato su una aletta anche abbondante se si può dovrebbe rimanere al massimo appena tiepido
TARATURA:
Senza carico in uscita regolare P1 per avere tensione in uscita di circa 5,5V / 6V se non riesco a farla salire o scendere usare pure P2 affinché la V sul pin 5 sia attorno ai 2,4V.   Poi si attacca il carico da 47 Ohm 1W (oppure 3 in parallelo da 150 Ohm) con in parallelo un elettrolitico di almeno 1000 uF meglio se 2200 uF o più e se la tensione in uscita è maggiore di 4,5V regolare P2 affinché cali a tale valore, se invece scende a zero o sotto tale valore di 4,5V ritoccare P1 piano piano ( trimmer multigiri) per farla salire se invece aspettando un attimo la vedo salire da sola aspetto che si assesti e solo quando non sale più eventualmente intervengo con P1 per portarla a 4,5V che corrisponde anche a led di fine carica acceso.

Se è tutto a posto lasciando il circuito  in quelle condizioni la V di uscita deve rimanere fissa a 4,5V

La taratura finale va fatta con le tre pile attaccate senza R e C solo le pile, se queste sono scariche attaccandole si deve  misurare un tensione sotto i 4,5V e vedere il led di carica acceso ...poi man mano che si caricano la tensione deve salire e attorno ai 4,45 si deve accendere il led di fine carica, se  non lo vedo accendersi ritocco P2 per farlo accendere continuo a ritoccarlo fino a che la tensione non salga oltre i 4,55V.


VA 2 MINUTI OGNI 4 ORE

Da un E-Mail : "... avrei bisogno di comandare una pompa ad immersione 2 minuti ogni 4 ore, possibilmente senza utilizzare trasformatori e senza relè ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

Circuito sottoposto a tensione di rete potenzialmente pericolo se non si osservano le norme di sicurezza


Con il trimmer attorno alla metà corsa il led deve rimanere 15 secondi acceso e 15 spento per avere i tempi indicati.
Vedi anche qui


[ Soluzi.1] [ Soluz.2] [ Soluz. 3] [ Soluz. 4] [ Soluz. 6 ] [ Soluz. 7] [ Soluz. 8]  [Soluz. 9] [Soluz. 10] [Soluz. 11] [Soluz. 12] [Soluz. 13] [Soluz.14]

INDEX             Torna indietro                Torna a ricerca