Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 

Logo del sito i2viu

SOLUZIONI  ELETTRONICHE - DESIGNE IDEAS
© by Vittorio Crapella - i2viu

Google cerca in queste pagine:                 

IL CONTENUTO DI QUESTE PAGINE É STATO RILASCIATO A PURO TITOLO HOBBISTICO O DI STUDIO E L'AUTORE NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITÀ ESPLICITA O IMPLICITA RIGUARDANTE INCIDENTI O CONSEGUENTI POSSIBILI DANNI DERIVANTI DALL'USO DI QUANTO ESPOSTO. CHI REALIZZA E UTILIZZA SCHEMI O CIRCUITI DESCRITTI IN QUESTE PAGINE LO FA COME SUA LIBERA SCELTA ASSUMENDOSI TUTTE LE RESPONSABILITÀ CHE POSSONO DERIVARE.
LEGGI DISCALIMER

[ Soluzi.1] [ Soluz.2] [ Soluz. 3] [ Soluz. 5] [ Soluz. 6 ] [ Soluz. 7] [ Soluz. 8]  [Soluz. 9] [Soluz. 10] [Soluz. 11] [Soluz. 12] [Soluz. 13] [Soluz.14]

Prima di far richieste LEGGERE                             Approfondimenti sulla SICUREZZA


 VA 5 SECONDI OGNI 3 ORE

Da un E-Mail : "... avrei bisogno di un circuito che mi piloti un relè (debbo attaccarci una piccola pompa da irrigazione a 220v) che mi chiuda il contatto per 5 secondi ogni 3 ore però che abbia la discriminante di lavorare solamente di giorno ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema 5_ogni_3ore.gif

SPIEGAZIONE:
T1 + R2 assieme a C3 determinano il clock del contatore CD4060 che con T1 regolato circa a metà corsa da un onda quadra sul pin 7 con durata del periodo di 10 secondi (L1 sarà 5 secondi acceso e 5 spento) mentre il pin 3 del 4060 andrà basso ogni 3 ore. Quando il pin 3 va a livello basso (0V), il 555 di destra riceve sul pin 2 tramite C6 un livello basso che fa scattare il monostabile e l'uscita pin 3 del 555 va alta e il pin 7 va open colector così Q1 verrà polarizzato attraverso R7-R8 e andrà in saturazione eccitando il relè RL1. Dopo 5 secondi regolabili con T3 il pin 6 raggiunge la soglia di 2/3 Vcc e il monostabile commuta portando il pin 3 e 7 basso e il relè si riapre. Quanto sopra avvenire solo se il pin 3 del 555 di sinistra resta basso; cioè pin 6-2 a livello alto, il che equivale a foto-resistenza FR illuminata dalla luce del giorno. Ad un certo livello del buio regolato con T2, i pin 6-2 saranno sotto 1/3 Vcc e pertanto il pin 3 del 555 andrà alto così da tenere sempre azzerato (bloccato) il contatore CD4060. Pertanto durante la notte il relè non potrà eccitarsi (pompa disattivata).
Se il circuito deve funzionare di notte al posto che di giorno basta collegare la fotoresistena a massa e R6 al positivo.
Circuito semplificato per 10 secondi ogni 3 ore     Circuiti correlati agg. 18-11-2006       ON-OFF 15 minuti solo di notte


Ritorna a cercare

XOR ANALOGICO-DIGITALE A TRANSISTORI

Da un E-Mail : "... riconosce quando due segnali, che possono variare (lentamente) tra 0 e 10V, differiscono tra loro oltre 1V fornendo un livello alto pari a Vcc...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema xor_tr.gif

SPIEGAZIONE:
Il circuito risponde per segnali digitali come una porta digitale XOR secondo quanto indicato nella tabella ma risponde anche per segnali analogici che variano tra 0 e 10V. Basta che un ingresso sia a potenziale più alto dell'altro di circa 1,2V per abbassare la tensione sul catodo del diodo zener sotto i 5V1 così da interdire Q5 ed avere in uscita un livello alto pari a Vcc.  
Vedi EDN Design idea con ponte di diodi e transistore


Ritorna a cercare

SERRANDA CON PASSO PASSO PER LUCE

Da un E-Mail : "... vorrei che un relè passo passo si attivasse assieme al motore della serranda del mio garage per accendere la luce in automatico ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

Circuito sottoposto a tensione di rete potenzialmente pericoloso se non si osservano le norme di sicurezza

schema 230V_pp.gif

Andamento segnali:
230pp_graf.gif

SPIEGAZIONE:
Con l'alimentazione 230V sul motore della serranda il circuito porta C2 alla tensione di zener meno la caduta del diodo (circa 15-0,7=14,3V) per alimentare l'operazionale LM358. C4 attraverso R3 si carica rapidamente alla tensione del partitore R3, R5 (circa 9V) portando pin 5 a potenziale più alto del pin 6 che è tenuto basso da C3 che si carica lentamente attraverso R2. In queste condizioni il pin 7 sarà alto. Il pin 2 sarà a potenziale più positivo del pin 3 che è basso come C5 pertanto pin 1 è momentaneamente basso e Q1 ancora disinnescato. Questo ritardo è necessario per lasciare stabilizzare la tensione su C2 per evitare falsi inneschi di Q1 durante il transitorio iniziale. Appena il pin 3 attraverso la carica di C5 supera il potenziale del pin 2 l'uscita pin 1 va alta e innesca Q1 che fa scattare il relè passo passo RL1. Appena C3 raggiunge e supera il potenziale del pin 5 l'uscita pin 7 va bassa scaricando C5 che tornerà sotto il potenziale del pin 2 mandando basso l'uscita pin 1 diseccitando Q1 togliendo tensione al relè che ormai ha fatto il suo passo. Appena il motore ha fatto la sua corsa la tensione 230V cessa e così tutti i condensatori elettrolitici si scaricano attraverso R3 ed R5 e si predispongono per il prossimo ciclo.
Circuito alternativo


Ritorna a cercare

STEP-UP 12V to 24V-1A

Da un E-Mail : "... servirebbe 24V continui per una corrente massima di 1A avendo a disposizione 12V di una batteria ...."

POSSIBILE SOLUZIONE         Vedi anche qui

schema step-up-78s40.gif

Il circuito permette di regolare la tensione d'uscita tra 15 e 50 V la corrente può arrivare a 1,8A a 15V e cala man mano che sale la tensione, a 24V può essere di 1A mentre a 50V è di soli 0,3A.
Tenere le masse d'ingresso e d'uscita il più vicine possibile ed utilizzare capacità con basso ERS (Equivalente Resistenza Serie) per aumentare il rendimento che può raggiungere anche il 90%.


Ritorna a cercare

RELE-PULSANTE RITARDATO IN ECCITAZIONE

Da un E-Mail : "... un semplice circuito alimentato a 12 V che con un pulsante premuto per un tempo maggiore di 3 secondi, semmai variabili, ecciti un relè e quando il pulsante viene premuto nuovamente disecciti il relè immediatamente ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema puls_rel.gif

Vedi anche qui     Altri modi     Un altro

SPIEGAZIONE:
A riposo C1 e C2 sono scarichi, Q2 attraverso R4 è polarizzato e può condurre ma non può fare nulla perché dipende dalle condizioni di Q1 e dal relè. Q1 è interdetto , non conduce e il relè è diseccitato. Quando premo il pulsante C2 porta la base di Q2 attraverso il diodo a potenziale alto, questa condizione fa interdire Q2 e servirà per la diseccitazione del relè. Se il pulsante permane chiuso per un tempo sufficiente, C1 attraverso T1 e R1, raggiungerà una carica tale da portare la base di Q1 ad un potenziale sufficiente per mandarlo in saturazione ed essendo Q2 pure in saturazione , il relè si può eccitare chiudendo l'interruttore messo in parallelo a Q1. Ora se rilascio il pulsante anche se Q1 non rimarrà a lungo in conduzione, il relè permane comunque eccitato attraverso il contatto chiuso e Q2 saturo. Nel frattempo C1 attraverso il diodo e R3 si scaricherà interdicendo Q1. C2 pure si scarica attraverso 100K e R3 essendo sottoposto ad una carica rovesciata di polarità. Se ora ripigio il pulsante capita quanto già accennato prima, cioè C2 di colpo si trova sottoposto a +12V e lo manda verso la base di Q2 che diventerà per un attimo a potenziale maggiore dell'emettitore interdicendo Q2 diseccitando il relè che riapre l'interruttore. Se la pigiata del pulsante permane C1 si ricarica e il ciclo si ripete.


Ritorna a cercare

RISVEGLIO PC VIA TELEFONO

Da un E-Mail : "... Avrei bisogno di eccitare un relè allo squillo telefonico. Mi serve per collegarlo al mouse per poter "risvegliare" il computer da remoto quando viene messo in stop per risparmiare energia e risorse ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema telereed

Il relè può essere anche a 24V visto che il 470 uF sarà carico a circa 48V, il condensatore da 2,2 uF potrebbe essere portato anche a 10 o 22 uF per aumentare il tempo di saturazione del BC547.    La realizzazione di Ermanno


Ritorna a cercare

ANTI BUMP PER CASSE ACUSTICHE

Da un E-Mail : "...è possibile avere lo schema di un circuito che inserisce le casse acustiche all'amplificatore con un certo ritardo per evitare il classico "bump" ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema rit_apVedi anche qui


Ritorna a cercare

CHIUSURA ED APERTURA SPECCHIETTI AUTO

Da un E-Mail : "...Vorrei auotomatizzare la chiusura e apertura degli specchietti dell'auto. Vorrei un circuito capace di fornire tensione per 5 o 6 secondi sia all'accensione che allo spegnimento dell'auto. Ovviamente le polarità della tensione si rovesciano allo spegnimento rispetto all'accensione ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema rit_on_of

Vedi anche qui

Ritorna a cercare

 COME ABBASSARE IL 230 Vac

Da un E-Mail : "... vorrei alimentare una vecchia radio non a 230V della rete di adesso ma ad una tensione di circa 215 Vac. ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema

Circuito sottoposto a tensione di rete potenzialmente pericoloso se non si osservano le norme di sicurezza

Collegando un trasformatore come da figura si mette in serie al 230V il 15 V del trasformatore che risulta sfasato di 180° rispetto al 230 d'ingresso così in uscita verso RX si avrà 230 - 15 = 215 Vac. Si introduce inoltre una certa stabilizzazione, infatti se il 215 d'uscita tende ad aumentare anche il 15V proporzionalmente tende ad aumentare sottraendo di più opponendosi all'aumento ipotizzato. In fase di collaudo accertarsi che l'uscita sia inferiore di circa 15 V dell'entrata, se fosse il contrario cioè più alta di 15 V dell'entrata bisogna invertire il collegamento di uno dei due avvolgimenti.     Approfondimenti


ACCENSIONE DI UN PC CON RELÈ

Da un E-Mail : "... Ho acquistato un attuatore telefonico che consente di gestire due relais via codici telefonici. Con il relais n.1 (acceso/spento) comando la tensione di rete. Per accendere il PC (che usa un soft switch) ho bisogno di un impulso (circa 2 secondi che simula la pressione del pulsante sul pannello), impulso che deve avvenire dopo un ritardo (diciamo 5 secondi) dalla chiusura del relais n.1 che porta la 230 Vac a tutte le apparecchiature ...."

POSSIBILE SOLUZIONE


Ritorna a cercare

CONDIZIONA SEGNALE

Da un E-Mail : "... ho un segnale che varia da 0 a 5 V e vorrei un circuito che lo lasci passare inalterato fino ad una soglia V1 poi rimanga costante a V1 fino ad un'altra soglia V2 e da li in poi passa normale (V1 e V2 regolabile da 0,5 a 4,5V)..."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema


Ritorna a cercare

LM7805 CON LIMITAZIONE DI CORRENTE

Da un E-Mail : "... come costruire un alimentatore fisso 5V protetto contro i corto circuiti e quando parte la protezione si dovrebbe accendere un LED per avvisare. Inoltre il valore di corrente a cui scatta la protezione dovrebbe essere regolabile tramite potenziometro, da 20 mA alla massima di 1A erogata dal 7805...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema

La configurazione dell'LM317 genera corrente costante in funzione del valore regolato con il potenziometro da 1K. In pratica nella base del BDX entra corrente costante che moltiplicata per il suo beta (HFE coefficiente di amplificazione) va al 7805. Se in uscita il carico richiede corrente minore di quella impostata con il potenziometro, il 7805 fornisce tensione costante di 5V, se invece richiede corrente maggiore, il BDX non riesce a mantenere la corrente richiesta e abbassa il potenziale sul suo emettitore e così il 7805 non riesce più a stabilizzare l'uscita a 5V. Il tutto inizia a funzionare come generatore di corrente costante e non più di tensione costante. Abbassandosi la tensione sull'emettitore equivale a far aumentare la caduta di tensione tra collettore ed emettitore cosi da alimentare la serie dello zener da 3V6, 680 Ohm e diodo LED che si illuminerà indicando un superamento in uscita della corrente impostata.       Sito correlato


Ritorna a cercare

DUTYCICLE CON NE555

Da un E-Mail : "...mi servirebbe un'onda quadra a 10Khz con la possibilità di variare il suo dutycicle tra 1 e 99 ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema

Da un E-Mail : "..un impulso regolabile da 1 a 10 secondi ogni tot tempo, regolabile per esempio da 30 secondi a 2 minuti. .."


Ritorna a cercare

EFFETTO FUOCO CON DIODO LED

Da un E-Mail : "... sono un appassionato di costruzioni di presepi e utilizzo anche piccoli circuiti elettronici, le chiedo se per caso ha qualche circuito che fa lampeggiare un diodo led oppure una micro lampada da poter assomigliare tanto allo sfarfallio della fiamma di una candela...."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema


Ritorna a cercare

CONTATTO NC CON LED

Da un E-Mail : "... Vorrei segnalare con un LED quando si apre un contatto normalmente chiuso. Se possibile il LED dovrebbe essere alimentato dalla rete e il contatto NC isolato rispetto al 230 Vac ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

Circuito sottoposto a tensione di rete potenzialmente pericoloso se non si osservano le norme di sicurezza

schema

Regolare il trimmer da 470 Ohm per avere LED appena spento a contatto chiuso


Ritorna a cercare

CREPUSCOLARE

Da un E-Mail : "... mi servirebbe un semplice crepuscolare a 24V per una lampada da 3W..."

POSSIBILE SOLUZIONE 

schemaCrepuscolare 220V con LED
Altri correlati

CREPUSCOLARE TEMPORIZZATO

schema
Con il trimmer da 100K si regola la sensibilità di intervento alla sera.
La lampada si spegne dopo sei ore regolabili con il trimmer da 2,2 MOhm al ritorno del giorno il timer si resetta ed entrerà in funzione solo alla sera.     


Ritorna a cercare

RELÈ CICLICO

Da un E-Mail : "... mi dovrebbe eccitare un relè per 1 secondo, rimanere diseccitato 1 secondo per poi dare un altro colpo di 1 secondo dopo di ciò rimanere diseccitato per un periodo che può variare da 10 a 20 minuti; dopo questo lungo periodo riprenderà la sequenza periodicamente fino a quando non si spegne l'alimentazione di 12V. ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema


Ritorna a cercare

ANTIRAPINA PER AUTO

POSSIBILE SOLUZIONE


Ritorna a cercare

BARRIERA ALL'INFRAROSSO

Da un E-Mail : "... come rilevare il passaggio dei vagoni dei trenini di un plastico ferroviario ..."

POSSIBILE SOLUZIONE


Ritorna a cercare

MONITORAGGIO DELL'INTEGRITÀ DI UN CONTATTO

Da un E-Mail : "... la massa è prelevata mediante due contatti che strisciano contemporaneamente su un sistema rotante. Vorrei aggiungere un dispositivo di segnalazione quando i contatti di massa non garantiscono un'adeguata aderenza ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

schema
FUNZIONAMENTO:
Quando i contatti striscianti sulla parte rotante sono integri assicurano la chiusura in corto circuito di L2 abbassando l'ampiezza delle oscillazioni (25/30KHz) su L1 sotto la soglia del diodo 1N4148 cosi da avere i pin 5,6,13,12 del CD4011 a livello 0V, di conseguenza il pin11 sarà a circa 6V e il pin 10 a 0V. In queste condizioni il diodo LED del foto accoppiatore emette luce, polarizza il transistore interno e il BC237 e il relè si eccita. Se i contatti si aprono le oscillazioni su L1 aumentano l'1N4148 conduce e i precedenti pin vanno a livello 1 così da avere 0 sul pin 11 e 6V sul pin 10. In queste condizioni il LED non emette luce e i transistori saranno interdetti e il relè diseccitato.
Regolare il trimmer multigiri da 2k2 attorno alla metá per avere circa 5V sul pin 3.


Ritorna a cercare

VISUALIZZA LO STATO DELLO SCAMBIO FERROVIARIO

Da un E-Mail : "... ho uno scambio ferroviario del mio plastico dentro una galleria e non ha segnalazioni per indicarmi in che stato si trova. Vorrei un circuito che mi visualizzasse la posizione con due LED ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

scambio.gif


Ritorna a cercare

 SPEGNE LA LAMPADA SE LA DIMENTICO ACCESA

Da un E-Mail : "... vorrei un circuito che spegne la luce (lampada a 230V) dopo un certo tempo se la dimentico accesa ..."

POSSIBILE SOLUZIONE
Circuito sottoposto a tensione di rete potenzialmente pericoloso se non si osservano le norme di sicurezza

ONOFrete.gif
L'amico Moretti Franco IK6AQU con queste modifiche ottiene il dimezzamento della luce quando é trascorso il 75% del tempo prima dello spegnimento.   Per migliorare la scarica del 220uF ad una nuova accensione e garantire così un corretto rest con il 100nF sul pin 12, il Sig, Angelo Vasari ha apportato  le nuove modifiche  per rendere il reset più efficace dopo lo spegnimento e riaccensione con l'aggiunta di TR2 e annessi.


Ritorna a cercare

PULSANTE CON RELÈ ON/OFF

Da un E-Mail : "... mi servirebbe un circuito che su pressione di un pulsante (collegato a VCC) mi comandi un relè in modo che quando lo rilascio il relè si diseccita, ma che se lo tengo premuto 1,5 secondi, mi mantenga eccitato il relè. Il relè eccitato dalla pressione di 1,5 sec, si dovrà diseccitare alla presenza di un impulso a VCC. ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

4013.gif
Il funzionamento é questo:
accendendo il circuito il 4013 si predispone con pin 1 a livello alto di Vcc e pin 2 a livello basso 0 Volt e di conseguenza il transistore che comanda il relè non può condurre tenendo diseccitato il relè. Il 555 si predispone con uscita 3 a livello di Vcc mandando in conduzione il transistore ad esso collegato così che il pin 3 del 4013 si trova a livello basso.
Se non avviene altro il circuito permane cosi per sempre.. Quando pigio il pulsante il relè si eccita subito perché attraverso la 10 K vicina al pulsante il transistore finale riceve corrente e va in saturazione eccitando il relè... Se però rilascio il pulsante entro 1,5 secondi regolabili con il trimmer da 47 K il relè torna a diseccitarsi... Trascorso 1,5 secondi il condensatore da 22uF attraverso il trimmer e la resistenza da 47 K raggiunge la soglia di 2 terzi di Vcc e fa commutare l'uscita 3 del 555 a livello basso di conseguenza il transistore si interdice mandando alto il pin 3 del 4013 che a sua volta fa commutare lo stato delle due uscite esattamente al contrario di prima cioè pin 1 a livello basso e pin 2 a livello di Vcc polarizzando il transistore ed eccitando il relè che permane eccitato anche se rilascio il pulsante.
Al rilascio del pulsante il 22uF si scarica rapidamente attraverso il diodo e la resistenza da 1K portando il pin 2 del 555 sotto i 1/3 di Vcc cosi da rimandare alto la sua uscita mandando in saturazione il transistore e portando a zero l'ingresso pin 3 del 4013 senza però modificare le sue uscite che cambiano solo alla salita del pin 3. A relè eccitato se sull'IN mando un impulso a livello di Vcc il condensatore da 22uF si carica immediatamente portando il pin 6 del 555 subito sopra i 2/3 mandando la sua uscita pin 3 bassa interdicendo il transistore che farà commutare le uscite del 4013 diseccitando il relè... É da precisare che la funzione di diseccitazione del relè avviene anche ripremendo il pulsante per più di 1,5 secondi...


Ritorna a cercare

RELÈ SET-RESET

Da un E-Mail : "... vorrei realizzare un circuito che ad ogni "shot" del mio pulsante , faccia cambiare stato ad un relè 12 Vcc ( simulando l'effetto dei relè passo/passo utilizzati in impiantistica civile ) ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

set-res.gif
Dando tensione al circuito il relè non può eccitarsi perché il primo BC327 ha la base a potenziale alto e non può condurre pertanto le basi dei BC547 sono a zero volt e pure loro interdetti cioè relè diseccitato. In queste condizioni pure il secondo BC327 é interdetto. Alla prima pigiata del pulsante porto a massa i due catodi dei diodi 1N4148 tenendo bloccato le basi dei BC547 e ancora relè diseccitato ma ora il BC327 ha la base a potenziale basso e può condurre e attraverso la 220 Ohm caricare la capacità da 22uF che successivamente fornirà tensione alle basi dei BC547 mandandoli in conduzione. Appena rilascio il pulsante il BC547 saturano ed eccitano il relè e mantengono pure basso il potenziale al BC327 che continua a fornire tensione sul 22uF. Ora attraverso il deviatore del relè il pulsante é deviato verso l'ultimo BC327. Quando schiaccio di nuovo il pulsante porto basso la base dell'ultimo BC327 attraverso la resistenza da 4,7K il quale va in conduzione e carica il 22uF di destra che fornirà tensione attraverso la 22 KOhm alla base del BC547 solo dopo aver rilasciato il pulsante. Infatti fino a che il pulsante rimane pigiato la base dell'ultimo BC547 e tenuta a massa dal diodo 1N4148 pertanto al rilascio del pulsante il BC547 va in conduzione cortocircuitando il condensatore da 22uF che fornisce polarizzazione ai due BC547 interdicendoli e diseccitando il relè. Come si vede ho realizzato un relè bistabile ad un solo pulsante.

Un altro modo più semplice:       Bistabile con CD4093

schema puls_rel.gif
Normalmente il condensatore in parallelo alla 6k8 e tenuto carico a 12V dalla 3k3attraverso il contatto NC del relè. Quando premo il pulsante polarizzo il BC548 che eccita il relè che devia la 3k3 e mantiene polarizzato il BC548 e il relè rimane nello stato ON. Nel frattempo il 47uF si scarica attraverso la 6k8 e quando premo il pulsante la seconda volta mando il catodo dello zener sotto la soglia di conduzione attraverso il 47uF scarico e diseccito così il relè che passa nello stato OFF.
                                                 Varie soluzione ON-OFF con 1 pulsante


Ritorna a cercare

COMANDO TEMPORIZZATO PER LX1524

Da un E-Mail : "...vorrei attivare ogni 10 minuti un circuito di sintesi vocale messo su un ponte ripetitore..."

POSSIBILE SOLUZIONE

iz8csg.gif
Si dovrà spostare il ponticellare sul pin 14 per il collaudo (meno tempo di temporizzazione) mentre sul pin 3 a regime.


Ritorna a cercare

SPEGNE DOPO UN'ORA

Da un E-Mail : "...vorrei un circuito che mi spenga una lampada a 12V dopo un ora o 30 minuti da quando é stata accesa con interruttore. Per riaccenderla si dovrà riaprire l'interruttore e richiuderlo ...."

POSSIBILE SOLUZIONE

tempo.gif
Regolare il trimmer a metà e provare il tempo che dovrebbe essere molto lungo se vuoi accorciarlo diminuire il valore di R con il trimmer oppure (anche per verificare se funziona senza dover attendere troppo) sposta il collegamento invece che sul pin 3 sul pin 2 o anche 1 (in successione sono 3, 2, 1, 15,13,14.....) Il relè é il classico 12V con contatti che sopportano la corrente necessaria per la lampada in genere sono almeno 4o 5 A. In pratica quando chiudi il circuito scatta il relè e resta sino allo scadere del tempo da quel momento resta ancora alimentato il CD4060 ma assorbe decine di micro ampere praticamente nulla....


Ritorna a cercare

CODA DI RITARDO PER PONTE RADIO

Da un E-Mail : "...In un ponte radio costituito da due rtx accoppiati (Kenwood TK762), devo generare la "coda" di un paio di secondi. La radio RX, per attivare il TX, mette basso (a 0) un segnale da circa 5V, che ritorna positivo non appena l’RX cessa di ricevere segnali in ingresso. Io ho bisogno che questo segnale resti basso ancora 1 o 2 secondi dopo che l'RX lo ha rimesso alto...."

POSSIBILE SOLUZIONE

rittx.gif

Altra possibile soluzione con squelch positivo

Segue soluzione per ripetitore più link


Ritorna a cercare

UN EVENTO COMANDA DUE RELÈ

Da un E-Mail : "... mi servirebbe far eccitare un relè per un tempo che va da 0,1 sec a 2 sec regolabile indipendentemente dalla durata del contatto, e allo stesso tempo se il contatto mi dà un secondo impulso non si deve rieccitare per un tempo regolabile da 1 a 10 minuti dopodiché dovrebbe far eccitare un secondo relè allo stesso modo del primo prima di azzerare il ciclo ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

2rel10m.gif


Ritorna a cercare

ACCENDE GSM

Da un E-Mail : "... devo installare un telefonino cellulare in una postazione remota e ho necessita' che con una cadenza di qualche ora sia simulata la pressione del tasto di accensione e che in caso di mancanza rete si simuli nuovamente la pressione del tasto di accensione, in modo tale che se si dovesse spegnere il cellulare al rientro della alimentazione questo venga riacceso..."

POSSIBILE SOLUZIONE

GSMON.gif
La foto resistenza va posizionata sul display del GSM e riparata da altre luci, regolare il trimmer per una adeguata sensibilità.


Ritorna a cercare

ALIMENTATORE PER COLLAUDO ELETTOVALVOLE

Da un E-Mail : "...devo avere una alimentazione (per una valvola) con una tensione costante di 24Vdc e una corrente limitata al massimo a 45 mA, con possibilità di variare il limite massimo di corrente erogata (da circa 10mA a 100mA)..."

POSSIBILE SOLUZIONE

Vicostant.gif


Ritorna a cercare

COMANDO A 12V DI UN RELÈ BISTABILE DA 24V

Da un E-Mail : "...devo comandare un relè bistabile con bobine a 24 V con a disposizione 12V..."

POSSIBILE SOLUZIONE

bistab24V.gif


Ritorna a cercare

SE PERMANE ALLARME SCATTA RELÈ TEMPORIZZATO

Da un E-Mail : "...se permane un segnale di 2,4V per almeno 60 secondi si deve eccitare un relè per circa 30 secondi..."

POSSIBILE SOLUZIONE

allarm2_4V.gif
Dando tensione il relè é diseccitato e ci resta se sull'INPUT non arrivano i 2,4V ... Se i 2,4V permangono per un tempo regolabile con T1 ai 60 sec richiesti scatta il relè e rimane in eccitazione per un tempo regolabile con T2 (10-30 sec) se nel frattempo cessano i 2,4, altrimenti continua a rimanere eccitato anche dopo la temporizzazione per cessare subito allo sparire dei 2,4V. Se invece si vuole solo temporizzare indipendentemente dal perdurare oltre i 60 sec dei 2,4V basta spostare la R5 dal pin 11 sul pin 12.... A riposo con relè diseccitato senza i 2,4 V assorbe circa 400 micro ampere (0,4 mA) con i 2,4V l'assorbimento passa a 2,7 mA con relè eccitato sarà Irelé +2,7 mA presumibile attorno ai 30/40 mA in funzione del tipo di relè anche molto meno se é un redrelé....


Ritorna a cercare

CON UN PULSANTE RELÈ UP/DW E STOP

Da un E-Mail : "...devo comandare una serranda motorizzata; con un solo pulsante devo poter decidere se aprire o chiudere e fermare in qualunque momento..."

POSSIBILE SOLUZIONE

puls_rel_temp.gif

Vedi spiegazione


Ritorna a cercare

CIABATTA INTELLIGENTE

Da un E-Mail : "...si può realizzare una "ciabatta" con le prese del 220 V che forniscono tensione solo se la principale preleva corrente ? ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

ciabatta.gif
Questo circuito lo usato anche per accendere il decoder digitale terrestre solo quando accendo la televisione mentre si spegne anche se lascio la TV in standaby.  Al posto della 0,82 Ohm in parallelo ai diodi BY398 ho messo una 2,2Ohm mezzo Watt e la 2K2 lo messa 1K5.  Se si vuole in parallelo agli anodi del triac si possono mettere un 47nF/350V e serie a un 68 Ohm come rete snubber.

ALTRA SOLUZIONE opto22.jpg

opto22.gif

Circuiti sottoposti a tensione di rete potenzialmente pericolosi se non si osservano le norme di sicurezza

Si può usare il trasformatore da 6V e ancora meglio se il trasformatore è da 8 o 10 VA (W) cioè se il 6V regge 1 o più ampere...... già cosi come da progetto pur avendo indicato 4A ne regge almeno 6A sarebbe 6A del diodo P600 più quanto sopporta il filo dei 6V, non ho provato ma vorrei ipotizzare che potrebbe reggere anche 8 o 10 A. La prova si potrebbe fare e tenere controllato la tensione ai capi del 100uF che non dovrebbe mai salire oltre il consentito in base al relè statico utilizzato..... In parallleo al 220V del trasformatore sarebbe da collegare in parallelo un VDR da 50 / 60V per una protezione qualora dovesse per un corto sulla presa principale bruciare i diodi e non il fusibile, è assai improbabile ma possibile...
Pagina correlata


Ritorna a cercare

ALIMENTATORE 24 - 80V

Da un E-Mail : "...avrei bisogno di un alimentatore variabile partendo da una tensione di 80 volt fino ad una tensione di 24 volt continua con una corrente di 1,5 Ampere minimo ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

alim2480v.gif
Lo schema che mi sento di proporre consiste in due alimentatori separati messi in serie. Uno genera una tensione fissa stabilizzata di 24V (valore minimo richiesto) e l'altro a tensione variabile tra 0 e 56 V (prelevando tra il +24v e il+ Vout) Q1 e Q2 nelle peggiori condizioni (Vout minima) devono dissipare 90W pertanto va predisposta adeguata aletta di raffreddamento (magari con ventola) Q3 nella peggiore delle condizioni dissiperà circa 10W, va pertanto pure raffreddato.

Per la taratura seguire quanto segue:
- 1 Preregolare T1 a metà strada
- 2 Regolare T3 per V1 = 24V
- 3 Regolare il potenziometro P1 tutto girato verso T2
- 4 Variare T2 per avere Vout = 24V
- 5 girare P1 tutto verso T1
- 6 Variare T1 per avere Vout = 80V
- 7 Ripetere le regolazioni dal punto 3

L'alimentatore con LM317 per i 24V é collaudato e non dovrebbe dare problemi quello con i BDX e i TIP come logica é di sicuro funzionamento forse andranno ottimizzati i valori di T1-T2 e P1 se non si riesce ad ottenere le regolazioni volute.


Ritorna a cercare

SELEZIONE DI UN RELÈ

Da un E-Mail : "... come fare in modo che ad ogni pressione di un tasto resetti il relè precedentemente settato, e settare il relè corrispondente al tasto premuto. ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

rele_on.gif 
 Vedi questo più elettronico


Ritorna a cercare

SPIA LED PER FUSIBILE

Da un E-Mail : "... vorrei un circuito in grado di monitorare l'integrità di 8 fusibili, se il fusibile è integro rimarrà acceso un LED verde se si interrompe si spegne il verde e si accende un LED rosso..."

POSSIBILI SOLUZIONI


Ritorna a cercare

CICALINO PER LUCI AUTO ACCESE

Da un E-Mail : "... Se dopo aver spento il motore e aperto la portiera dell'auto ho dimenticato le luci accese fa suonare un cicalino (buzzer). [non tutti si possono permettere l'auto che parla] ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

lucia.gif


Ritorna a cercare

SE NON PIGIO ENTRO 3 MINUTI SI ECCITA

Da un E-Mail : "... questo circuito ogni volta che si preme "start", mentre sta temporizando (prima di attivare il relè), fa incominciare la temporizzazione nuovamente da zero. In questo modo il relè si dovrebbe attivare solo se non si tocca il pulsante "start". Nel caso si attivasse il relè (perché trascorsi 3 minuti) questo dovrebbe potersi disattivare solo togliendo l'alimentazione. ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

rit3m.gif


Ritorna a cercare

RELÈ CICLICI TEMPORIZZATI INDIPENDENTI

Da un E-Mail : "...Un circuito che ecciti in maniera ciclica 8 relè con temporizzazione indipendente compresa tra qualche secondo a qualche decina di secondi ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

ciclico.gif

Con il trimmer Tx e la capacità da Cx si può variare il tempo di eccitazione di ogni relè.  I  diodi sono tutti 1N4148
Le porte di U3 lasciate libere sono da utilizzare sui pin con linee tratteggiate per coprire tanti relè quanti bastano per un massimo di 8, se i relè sono meno la R da 3K3 si collegherà al pin successivo dell'ultimo relè. Per aumentare il tempo di temporizzazione i trimmer T1/T8 si possono mettere anche da 2,2M.


Ritorna a cercare

RELÈ TEMPORIZZATO CON RITARDO ALL'ECCITAZIONE

Da un E-Mail : "...un circuito comandato da un contatto che, da aperto passa a chiuso su uno zero volt, mi permetta di eccitare un piccolo relè dopo un tempo regolabile tra 0,1 sec. e 3 sec. e lo mantenga eccitato per un tempo variabile regolabile da 1 sec. a 10 ..."

POSSIBILE SOLUZIONE

3of10on.gif

SPIEGAZIONE:
Alimentando il circuito si ha C2 scarico e pertanto U1C ha i suoi ingressi pin 8 e 9 a livello basso 0V così da mandare il pin 10 a livello alto. U1D ha pin 12 e 13 alti pertanto pin 11 basso, C3 pure scarico e Q2 interdetto avendo la base collegata con R7 a livello 0V. In queste condizioni il relè è diseccitato . U1A e U1B formano una memoria SET-RESET con stato 1 (livello alto) sul pin 3 e basso sul pin 4. In tali condizioni il circuito rimane fino a quando si chiude il pulsante start. Chiudendo start a massa C1 porta pin 2 a massa per un istante cioè un livello 0 sul pin 2 di U1A che basta per mandare alto il pin 3 e di conseguenza il pin 5 di U1B. U1B ora ha entrambi i pin 4 e 6 alti e di conseguenza manda basso il pin 4 che riportato sul pin 1conferma e mantiene questo stato anche se il pin 2 ritorna alto dopo che C1 si è caricato. A questo punto C2 inizia a caricarsi attraverso R5 e R3 e quando, dopo un ritardo T1, i pin 8 e 9 dell'U1C si trovano a livello alto mandano il pin 10 basso. Questo evento si ripercuote sul pin 6 di U1B, che fa ricommutare la memoria S-R nello stato stabile iniziale di pin 3 a 0 e pin 4 a 1 e sul pin 12 di U1D, e sul pin 12 di U1D così da polarizzare, attraverso R7, il Q2 che ecciterà il relè. C3 sottoposto alla variazione rapida da basso ad alto del pin 11, riporta un potenziale alto al trimmer R6 che polarizza Q1 il quale manda basso pin 13 di U1D garantendo lo stato di U1D anche se , alla commutazione di U1B, il pin 12 di U1D torna alto considerato che C2 si scarica immediatamente attraverso D3 appena pin 3 di U1A torna basso. C3 dopo un tempo T2 si troverà carico e non garantirà più una sufficiente corrente alla base di Q1 che interdicendosi manda alto il pin 13 di U1D, Ma U1D con entrambi i pin 12 e 13 alti manda basso il pin 11interdicendo Q2 siseccitando pure il relè. Nel frattempo C3 trascinato basso dal pin 11 polarizza D2 che conducendo lo scarica preparandolo per il prossimo ciclo.
ANCORA PIÙ SEMPLICE

dublemono.gif

Con start aperto dando alimentazione +12V si hanno subito pin 5-6 - 13 a livello basso attraverso R1 e R5 che mandano alto il pin 4 riportato sul pin 1 che assieme al pin 2 alto attraverso il contatto, mantengono basso il pin 3 e scarico C1 Con pin 13 basso scatta alto il pin 11 che attraverso C2 mantiene alto anche i pin 8-9 che forzano il pin 10 che riportato al pin 12 mantiene la condizione fino a quando C2 si è caricato al punto da non garantire più un livello alto i pin 8-9 .. Con il pin 10 basso il BC327 è polarizzato e relè eccitato. Quando però C2 è carico il relè si diseccita e il sistema rimane stabile in questa condizione Appena si chiude il contatto START il pin 2 va basso mandando alto il pin 3 che attraverso C1 porta alto anche i pin 5-6 e 13 questo ultimo assieme al pin 12 già alto portano a zero il pin 11 che scaricherà C2 sul diodo D2 ma questo non cambia stato per il relè che continua a permanere disecitato. Con pin 5-6 alti si ha pin 4 basso che riportato sul pin 1 mantiene la condizione anche se il contatto start si riapre la condizione rimane fino a che C1 si carica al punto da non garantire alto i pin 5-6 a questo punto anche il pin 13 va basso portando alto il pin 11 così C2 porta pin 8-9 alti e pin 10 basso con relè eccitato per un tempo regolabile con T2. Con T1 regolo il ritardo di eccitazione.


Ritorna a cercare

SENTE LA CORRENTE DI LINEA

Da un E-Mail : "... vorrei realizzare un circuito che quando accendo la lavatrice sente l'assorbimento di corrente e mette in funzione l'autoclave..."

POSSIBILE SOLUZIONE       Vedi anche qui     Anche qui

Circuito sottoposto a tensione di rete potenzialmente pericoloso se non si osservano le norme di sicurezza

senscur.gif

Per T1 ho utilizzato un nucleo recuperato da un salvavita differenziale fuori uso....
sencur3.jpg
si può tenere buono il filo grosso di 1  spira e poi avvolgere una ventina di spire di filo sottile....
Con P1 si regola la sensibilità...      altri metodi


Ritorna a cercare

CONVERTITORE CORRENTE/TENSIONE

Da un E-Mail : "... dovrei convertire una corrente da -10mA a +10mA in una tensione tra 0 e 5V..."

POSSIBILE SOLUZIONE

ma_to_volt.gif

Con la prima metà  di un LM358 genero una tensione di riferimento di un 1 V sul pin 1 partendo da una tensione creata da un LM336-2V5 (con buona stabilità termica).
Quando nella resistenza da 100 Ohm scorreranno - 10 mA sul pin 5 della seconda metà del 358 si avranno 0V (+1V-1V=0V) Questa parte dell'operazionale é un non invertente pertanto amplifica 1+ (10k+T2)/10K pertanto regolando T2 si potrà avere in uscita una tensione compresa tra 0 e 5V con una corrente d'ingresso compresa tra -10mA e +10mA


Ritorna a cercare

CORRENTE COSTANTE

Da un E-Mail : "... servirebbe un alimentatore a corrente costante 3.5A con una tensione di alimentazione di 50V. Non posso utilizzare un LM317 perché può arrivare solo a 36V......Come poso fare?..."

POSSIBILE SOLUZIONE     Vedi anche qui

costant.gif

Fino a che il pin 2 è a potenziale più alto del pin 3 l'uscita pin 6 dell'operazinale resta bassa cosi da far condurre i due transistori connessi a darlington. Condurranno tanto quanto basta per far cadere sulla 0,22 Ohm una tensione che sottratta all'alimentazione, porta l'emettitore del 2955 e di conseguenza il pin 2 ad un potenziale uguale al pin 3 stabilizzando la corrente del 2955. Con il potenziometro posso regolare la tensione sul pin 3 e di conseguenza decidere quanta corrente far scorrere in uscita. La resistenza da 0,22 Ohm dovrà essere minimo da 3W.


Ritorna a cercare

CARICA BATTERIE AL NiCd

Da un E-Mail : "...mi servirebbe un caricatore di pile al nickel hydride AAA, in commercio si trovano ma solamente caricatori per singole pile invece io devo caricare tre ministilo da 450-500 mAh 1,2V messe in serie..."

POSSIBILE SOLUZIONE:

LM317carge.gif

A circuito ultimato attaccare in uscita il multimetro (senza le 3 pile) e regolare il trimmer affinché si legga 4,55 V continui....a quel punto usarlo con le pile, non succede nulla anche se lo lasci inserito per più del necessario infatti carica le pile a corrente costante di circa 45 mA e poi non carica più quando hanno raggiunto la tensione massima di carica che é appunto circa 4,55V...
Il trasformatore può andare bene al massimo anche da 9Vac e minimo 6Vac, la sua potenza basta da 4/5 VA
Modificando R1 si può aumentare la corrente ma in quel caso va usato come Q1 un BD139 alettato.  Versione migliorata per 120mA


[ Soluzi.1] [ Soluz.2] [ Soluz. 3] [ Soluz. 5] [ Soluz. 6 ] [ Soluz. 7] [ Soluz. 8]  [Soluz. 9] [Soluz. 10] [Soluz. 11] [Soluz. 12] [Soluz. 13] [Soluz.14]

INDEX             Torna indietro