Sostieni Amnesty International

Sostieni Emergency
© 2001-2002, Cristiano Quaglia, Milano (Italy). La riproduzione di tutto cio' che compare in questo sito è liberamente consentita citando e linkando la fonte.

Il sito
    Home Page
   
Perchè questo sito
    Ringraziamenti
    Webmaster
    Links

Brett Lunger
    Dati anagrafici
    Biografia
    Carriera
    Immagini
 
Formula 1
    Cifre
    Immagini

Formula 5000
    Cifre
    Immagini
   
Formula 2
    Cifre
    Immagini

Altre Gare
    Cifre
    Immagini
   

Perche' un sito dedicato proprio a Brett Lunger?


Difficile dare una risposta cosi' su due piedi, meglio sarebbe se fossi in equilibrio precario su uno solo!
Battute a parte, proverò a dare una motivazione plausibile o pseudo tale.
Ho 30 anni e seguo la formula 1 fin dalla piu' tenere etÓ, i miei ricordi più lontani risalgono alle immagini televisive dell'incidente di Niki Lauda al Nuerburgring (1976) e del gran premio di Montecarlo dello stesso anno.
Inoltre la mia "cultura" automobilistica, in quegli anni (fine '70) lievitava anche grazie alla lettura del settimanale AUTOSPRINT che mio padre mi comprava regolarmente.
Quindi, forse perche' spesso si rimane affezionati alle cose dell'infanzia, ho deciso di dedicare un piccolo sito (proporzionato alle mie conoscenze di HTML) al pilota statunitense.
A lui e non ad altri proprio perchè uno dei miei ricordi più "antichi" è il drammatico incidente di Niki Lauda durante il Gran Premio di Germania del 1976.

La vettura dell'austriaco, dopo essersi schiantata contro il terrapieno, ritorna in pista incendiandosi ed il sopraggiungente Brett Lunger, a bordo della sua Surtees n. 18, non puo' fare nulla per evitarlo.
Mentre Lauda giace esanime tra le fiamme sprigionate dal serbatoio di benzina della sua Ferrari, Lunger, affiancato da Harald Ertl, da Guy Edwards, e con il decisivo e provvidenziale intervento dell'italiano Arturo Merzario, estrae l'allora campione del mondo in carica.
Forse inconsciamente e' proprio questo ricordo, unito ad una certa nostalgia per gli anni 70/80 dell'automobilismo, anni in cui con una buona disponibilitÓ economica si poteva
creare una scudera privata di F.1, anni di certo meno tecnologici ma sicuramente più umani, ad avermi portato alla decisione di perdere qualche ora del mio tempo per preparare questo spazio "nella rete" dedicato a Brett Lunger.