Avviso ai cittadini - 06-06-02 - ViviTelese

 
ViviTelese a sostegno della iniziativa del Comune di Telese Terme per informare i cittadini sulle corrette abitudini da adottare in tema di igiene ed ambiente, ha fotografato (e ricopiato in questa pagina) il testo integrale del manifesto pubblico affisso il 4 giugno 2002.

 

 

COMUNE DI TELESE TERME

PROVINCIA DI BENEVENTO

 

Segreteria Generale

 

L'approssimarsi della stagione estiva ripropone all'attenzione dei cittadini seri problemi connessi alla carenza idrica, raccolta dei rifiuti solidi urbani, sviluppi d'incendi, fenomeni di randagismo che causano problemi legati soprattutto per la presenza di zecche.

Questi fenomeni, com'Ŕ noto, determinano gravi inconvenienti per il decoro, l'igiene e la salute pubblica, tanto da rendere necessaria talvolta l'adozione di provvedimenti limitativi o repressivi.

Trattandosi essenzialmente di un problema di prevenzione si fa appello alla cittadinanza di profondere particolare impegno, con grande senso di disponibilitÓ, al fine d'incentivare l'azione in tale direzione, e quindi per favorire una migliore immagine ed offrire migliori servizi.

Si invitano pertanto i cittadini a:

  • depositare i rifiuti solidi urbani, chiusi in buste, esclusivamente negli appositi cassonetti e nell'orario compreso tra le ore 20,00 e le ore 6,00;
  • utilizzare le apposite buste per la raccolta della carta e depositarle il MERCOLEDI' in prossimitÓ degli ingressi;
  • utilizzare l'acqua esclusivamente per usi domestici, non giÓ sprecarla per usi impropri (lavaggio auto, irrigazione di orti, giardini, ecc.);
  • procedere alla periodica pulizia degli spazi e delle aiuole prospicienti le abitazioni di proprietÓ ed alla recisione degli arbusti che ingombrano la sede delle strade Comunali e vicinali a servizio dei propri fondi;
  • tenere gli animali domestici nelle migliori condizioni igieniche
  • non accendere fuochi indiscriminatamente, in particolare le stoppie nel periodo di maggiore pericolositÓ (25 luglio-25 settembre), fermo restante il divieto di dare fuoco nei campi o nei boschi, alle stoppie ad una distanza inferiore a 100 mt. dalle case, dagli edifici, da piantagioni, da siepi, dalle paglie o da depositi infiammabili;
  • dovranno essere adottate le dovute cautele in occasione degli spari di fuochi d'artificio e e nella scelta delle localitÓ, al fine di predisporre i servizi di emergenza e di allertamento del Corpo Forestale dello Stato, fermo restante l'obbligo di richiedere in necessari nulla-osta agli Enti preposti;
  • provvedere a proprie cure e spese, e nel rispetto delle disposizioni di leggi vigenti, alla raccolta ed allo smaltimento di rifiuti derivanti da demolizioni, scavi, svellimenti, pulizia di orti, giardini, terreni, siepi, scarpate, spazi antistanti le abitazioni, ecc.

Il Comando dei Vigili Urbani incaricato di effettuare controlli e di applicare le relative sanzioni per i trasgressori.

Siamo certi che la sensibilitÓ e la collaborazione dei cittadini, alla fine renderÓ senz'altro pi¨ accogliente la nostra cittadina, ambita meta di turisti e villeggianti.

Dalla Residenza Municipale 4 GIU.2002

IL SINDACO

(Ing.Giuseppe D'Occhio)