Home

I Libri

Dizionario

J.R.R.Tolkien

Popoli della Terra di Mezzo

Approfondimenti

Linguaggi

Immagini

Genealogia

Cronologia

Quiz

Links

Contattaci

 
 
 
I Numenoreani (o D˙nedain)


Gli Uomini della Terra di Mezzo hanno una lunga storia alle loro spalle. La stirpe principale degli Uomini Ŕ la razza N˙menoreana, dal sangue nobile e valoroso. Gli Uomini, allora chiamati Edain dagli Elfi, aiutarono nei Tempi  Remoti questi ultimi a sconfiggere l’OscuritÓ che si era insediata nella Terra di Mezzo, e come ricompensa ricevettero un’isola, chiamata N˙menor, al di lÓ del mare dell’ovest, dove essi avrebbero avuto una vita lunga e tranquilla. L'isola di N˙menor, il cui nome proviene dall'Elfico NumenorŰ, "Stella" (cosý chiamata a causa della sua forma), fu creata dai Valar a metÓ fra il Reame Benedetto a ovest e la Terra di Mezzo ad Est. La maggior parte degli Uomini decise di trasferirsi su quell’isola, guidati da Elros, Mezzelfo fratello di Elrond che decise di appartenere alla Razza degli Uomini, raggiungendola nel 32 della Seconda EtÓ; su N˙menor la loro razza si nobilit˛, allungandosi la durata della loro vita di tre volte rispetto alla vita di un uomo comune; ad Elros, in particolare, fu garantito un periodo di vita di ben 500 anni. L'isola di N˙menor, come detto, aveva la forma di una stella; al suo centro si ergeva il Meneltarma, la montagna sacra per i N˙menoreani. La cittÓ Regale era Armenelos, situata a sud-est del Meneltarma, mentre la cittÓ pi¨ grande era Rˇmenna, dove si trovava anche il maggior porto. I N˙menoreani, o almeno i pi¨ colti di essi, conoscevano tre lingue: il Quenya, il Sindarin e l'Adűnaic. Il Quenya fu portato dagli Uomini su N˙menor in qualitÓ di lingua della sapienza e della saggezza; il Quenya non veniva parlato, bensý usato per formare di nomi di luoghi o persone importanti. In ogni caso, gli stessi luoghi o persone avenano lo stesso nome anche in Sindarin e/o in Adűnaic. Il Sindarin, finchÚ non fu bandito, era la lingua pi¨ parlata dai N˙menoreani, soprattutto nel nord-ovest dell'isola, nell'area circostante la cittÓ di And˙niŰ. L' Adűnaic, infine, era una lingua largamente pi¨ diffusa su N˙menor, soprattutto quando i N˙menoreani cominciarono ad odiare le lingue Elfiche. L'Adűnaic deriva dal dialetto che veniva parlato dagli Edain prima che questi arrivassero nel Belriand, tuttavia aveva anche forti influssi dal Sindarin. A partire dai giorni sotto il regno di Ar-Adűnakh˘r, l'Adűnaic divene l'unica lingua che potesse essere insegnata.
Ai N˙menoreani era vietato andare pi¨ a ovest della loro isola, luogo in cui si trovava la Terra Benedetta dove vivevano gli Elfi dell’isola di EressŰa. I N˙menoreani divennero un popolo di navigatori, e cominciarono ad incuriosirsi alle terre degli Elfi, ma ancora non osarono avvicinarvisi, anche perchÚ sapevano che ci˛ avrebbe comportato la fine della loro razza. Nel frattempo, sulla Terra di Mezzo una Oscura Potenza aveva ripreso forma, cosý un Re Numoneoreano, Ar-Pharaz˘n il Dorato vi si rec˛ nel 3261 della Terza Era e cattur˛ Sauron portandolo, nel 3262, a N˙menor. Lý il malvagio Signore si liber˛ e convinse gli Uomini a violare il patto che gli impediva di andare su EressŰa, garantendogli che in tale modo essi avrebbero raggiunto la vita eterna. Cosý Ar-Pharaz˘n comincia, nel 3310, a costruire un'immensa flotta per espugnare il Reame Beato. Appena i N˙menoreani tentarono di avvicinarsi al Reame Benedetto, l’isola di N˙menor venne fatta affondare (3319), e si salva solo Elendil con il figlio Isildur e poche altre navi. Essi approdarono sulla Terra di Mezzo, dove fondarono a nord ovest il Reame di Arnor e a sud est quello di Gondor, che Elendil affid˛ al figlio Isildur. Col tempo il regno del nord venne corrotto dalla potenza di Sauron e Gondor divenne un impero potentissimo, che combattÚ a lungo contro Sauron e contro i popoli del Sud e dell’est.

a cura di Gil-galad



Mappe:

Raffigurazione dell'Isola di N˙menor

 



<< Indietro









Copyright ę Il Fosso di Helm- Tutti i diritti riservati
E' severamente vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo sito
se non dietro autorizzazione del webmaster