Givigliana-Gjviano
Le nuove famiglie
La chiesetta
La lingua
Storia in sintesi
Foto
Come arrivarci ...
Appuntamenti

mf2000@jumpy.it

 

Delle vecchie famiglie di Givigliana, i Thieut erano estinti, restavano i De Antonis e i Gortana. In seguito comparvero le diverse famiglie dei Della Martina, Zanier, Ceccon, Faleschini. La loro venuta si spiega in parte coi loro mestieri. A Givigliana le case erano di grosso muro allo zoccolo e di travi intrecciate e squadrate sopra, come del resto, anche negli altri paesi vicini. Ma in paese non c'erano nÚ muratori, nÚ abili squadratori, e ci˛ spiega la venuta degli operai forestieri.

    Nell'anno 1800 Givigliana contava 24 fuochi, compresi i forestieri, 115 abitanti: 100 in paese e 15 in Germania.

Nel 1834 fu istituita la scuola pubblica, con primo maestro D.Daniele Movia. Essa, la scuola, vag˛ per molto tempo dalla casa di DeniŔl alla canonica e ad altre case. Finalmente nel 1906 si fece il locale apposito, poi demolito in seguito ai danni riportati dopo le forti piogge dell'autunno 1926, ed in seguito ricostruito ed ampliato come lo possiamo vedere tuttora.

    In seguito gli abitanti arrivarono fino a circa 400 prima del graduale spopolamento. In paese vi era un  negozio alimentare ed un'osteria.

Oggi i residenti sono sette, ma coloro che per motivi di lavoro hanno dovuto lasciare il paese, non si dimenticano di quel piccolo angolo di paradiso e non appena possono,  ritornano a varcare le porte delle loro case natali. L'orgoglio delle loro origini Ŕ molto forte, lo testimoniano il Grop corÓl Gjviano, che da poco ha festeggiato il venticinquesimo anniversario della sua fondazione, la recente nascita dell'associazione socio culturale Chei da Gjviano, ed i molti lavori che si continuano ad apportare alla piccola chiesa ed al paese in generale da tutta la collettivitÓ.

[Givigliana-Gjviano] [Le nuove famiglie] [La chiesetta] [La lingua] [Storia in sintesi] [Foto] [Come arrivarci ...] [Appuntamenti]

Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2001