Benvenuti nel sito A81 - Balzaretto Observatory

Mi chiamo Lorenzo Franco e su queste pagine troverete informazioni sulla mia attività osservativa e di ricerca, insieme a documenti ed articoli pubblicati. Il sito osservativo si trova a Roma nei pressi della Riserva Naturale della Tenuta dei Massimi.

 

Ultime Osservazioni & News
 

RS Oph in outburst. Lo spettro della nova ricorrente, acquisito l' 11 agosto 2021, mostra le righe di emissione del'Idrogeno (serie di Balmer) allargate compatibilmente con una velocità di espansione di circa 2500 km/s. Al momento dell'osservazione la magnitudine stimata (fonte AAVSO) era di 5.7 in banda V.

 

Nova Her 2021. Lo spettro acquisito il 13 giugno 2021 (un giorno dopo la scoperta) mostra le righe di emissione dell'Idrogeno (serie di Balmer) fortemente allargate a causa della velocità di espansione del guscio di circa 5000 km/s. [UAINews]

 

Galassie, nebulose ed ammassi stellari osservati a febbraio 2021 con il piccolo telescopio Askar FMA180 + camera ASI 224MC (M33, M81&M82, M42, M67).

Luna osservata il 2020-6-1 ed elaborata con la tecnica "mineral moon" a febbraio 2021. Sono ben visibili i crateri Plato, Archimede e la catena degli Appennini.

 

Nova Per 2020. Lo spettro acquisito il 29 nov 2020 mostra un continuo prominente nel rosso e righe di emissione con il caratteristico profilo P-Cygni [UaiNews]. Lo spettro del 13 dic 2020 mostra l'assenza di un continuo e righe di emissione dell'idrogeno molto allargate nelle quali resta visibile il profilo P-Cygni.

 

Articoli pubblicati sul MPB 21 settembre 2020. Pubblicati sul Minor Planet Bulletin tre articoli. Il primo con i risultati della campagna fotometrica UAI di aprile-giugno 2020 e gli altri due con i modelli degli asteroidi 50 Virginia e 755 Quintilla.  [UaiNews].

 

Articoli pubblicati sul MPB 22 giugno 2020. Pubblicati sul Minor Planet Bulletin due articoli. Il primo con i risultati della campagna fotometrica UAI di gennaio-marzo 2020 ed il secondo sul modello dell'asteroide 118 Peitho

[UaiNews].

 

7132 Casulli. 25 marzo 2020. Scoperta la natura binaria dell'asteroide grazie alla collaborazione con la sezione asteroidi UAI. (ATel #13590)

[UAINews].

Betelgeuse (alf Ori) del 15 febbraio 2020. Lo spettro della stella è stato osservato all'inizio della fase di risalita della luminosità. Lo spettro è quello tipico di una stella gigante di tipo M, caratterizzato dalle bande molecolari TiO.

Uranus (15 febbraio 2020). Spettro di riflettanza su cui si osservano le bande molecolari del metano (CH4) [UAI News].

 

Corso Fotometria Asteroidale (9-10 nov 2019). Ho partecipato al corso, presso l'osservatorio astronomico della montagna Pistoiese, in qualità di relatore con il seguente programma:

Relazioni:

- Fotometria, principi di base ed applicazioni

- MPO Canopus, panoramica.

- Campagne fotometriche.

- MPO LCInvert, panoramica.

Esempi pratici:

- Coefficienti di trasformazione, misura e calcolo (caso M67)

- Fotometria di una sequenza di immagini e curva di luce

- Analisi e determinazione del periodo sinodico di rotazione (es: 6479

  Leoconnolly, 131 Vala)

- Casi particolari, curve di luce multi-modali (es: 1914 Hartbeespoortdam)

- Casi particolari, asteroidi binari e “dual-period search” (es: 2131 Mayall)

- Ricerca di stelle variabili con la funzione "variable star search"

- Inversione curve di luce (es: 289 Nenetta, caso incompleto)

 

Maker Faire Rome 2019 (18 > 20 ottobre 2019) [leggi...]

          - Astronomia digitale: dalle immagini astronomiche

            al dato scientifico [leggi...]

 

27° Convegno del GAD (5-6 ottobre 2019) a Todi (PG).

      Presentate le relazioni

          - Cataloghi Fotometrici [leggi...]

          - Spettroscopia di Transienti [leggi...]

          - MU Lac: facciamo il punto [leggi...]

          - Diagramma H-R dell'ammasso aperto M67 [leggi...]

 

M67 - diagramma H-R (colore-magnitudine) ottenuto il 3 mag 2019 da osservazioni fotometriche in banda B, V. Nel grafico sono riportate le isoctrone per popolazioni stellari di diversa età, da cui si valuta un'età compresa tra 3.6 e 4.0 miliardi di anni. Il modulo di distanza (m-M) viene valutato tra 9.6 e 9.7, corrispondente ad una distanza compresa tra 830 e 870 parsec.

 

VI meeting dei corpi minori UAI, Capodimonte, 6-7 aprile 2019, nel corso del quale ho presentato le due relazioni:

          - Cataloghi Fotometrici      [leggi...]

          - Nuovi Modelli di Asteroidi [leggi...]

Al meeting mi è conferito il premio intitolato a Martino Nicolini [leggi...]

 

TCP J05390410+4748030. Transiente nella costellazione di Auriga acquisito il 15 marzo 2019 con uno spettroscopio Alpy600 (10 frame da 300s). Lo spettro  mostra un profilo compatibile con quello di una nova nana di tipo WZ Sge (continuo prominente nel blu, deboli righe di emissione dell'idrogeno all'interno di righe di assorbimento) [UAI_News].

 

46P/Wirtanen. Lo spettro della cometa è stato osservato l' 8 dicembre 2018 con 23 pose da 240s. Lo spettro mostra la riga di emissione del cianogeno (CN) ed i composti del carbonio [UAI News].

 

Nova Oph 2018c. Spettro acquisito il 28 agosto 2018  Al momento dell'osservazione la nova aveva una magnitudine di circa 10.5 V. Lo spettro mostra le righe del ferro ionizzato e l'ingrossamento delle righe dell'idrogeno dovuto al moto di espansione del guscio. Si osserva anche una leggera asimmetria del profilo delle righe Halfa ed Hbeta dovuto sempre al moto di espansione.

 

Nova Scuti 2018. Confronto degli spettri acquisiti il 30 giugno, 1 e 6 luglio 2018. Sono impressionanti le variazioni avvenute nel giro di una settimana. Le osservazioni sono state utilizzate per la pubblicazione dell'

ATel #11859 e della news uai.

17 gennaio 2018. Modello della stella variabile binaria V406 Cam ottenuto da  una sessione fotometrica di Claudio Arena. Si tratta di un sistema "a contatto" il cui modello animato può essere visto qui [modello 3D] e l'articolo con i dettagli sul sito UAI [articolo].

 

16 dicembre 2017. Pubblicato su JAAVSO il modello della stella binaria GSC 05765-01271. Il lavoro è frutto della collaborazione con S.Marullo, A.Marchini, R.Papini e F.Salvaggio. Si tratta di un sistema "near-contact" il cui modello animato può essere visto qui [modello 3D].

 

Nova Scuti 2017 (asassn-17hx) osservata il 13,14,28,29,30 luglio 2017. Gli spettri sono stati scalati in flusso assoluto utilizzando la magnitidine V al momento dell'osservazione [News UAI].

 

4 luglio 2017. Sessione osservativa sulla Nova Scuti 2017 (asassn-17hx) recentemente scoperta. Lo spettro è stato inviato al database ARAS.

[News UAI]

 

C/2015 V2 (Johnson) 27/5/2017. Osservato lo spettro della cometa con una forte riga di emissione del cianogeno (CN) a 3880 A e delle bande molecolari di emissione C2 e C3 molto meno intense. [News UAI]

DY Peg: Il 29/9/2016 lo spettro della variabile è stato osservato lungo tutto il periodo di variazione (1h e 45min). L'animazione mostra molto bene le variazioni del profilo in relazione alle variazioni di temperatura e classe spettrale. Si nota anche la variazione della profondità delle righe spettrali in relazione alla temperatura. [Animazione]. Pubblicato su Astronomia UAI mar-apr 2017.

Nova Srg 2016: Lo spettro della nova è stato acquisito la sera del 12 agosto 2016 con 7 pose da 600 secondi (70 minuti). Al momento dell'osservazione la nova aveva una magnitudine stimata di 11.5V. La componente di assorbimento del profilo P-Cygni della riga H-alfa mostra uno spostamento verso il blu di -38A e questo denota una velocità di espansione di poco superiore a -1700 km/s. Lo spettro è stato inserito nel database ARAS ed un telegramma astronomico [ATel #9379] è stato pubblicato il 16 agosto 2016. [UAINews]

Parallasse Diurna: 13 giugno 2016 - Misurata la parallasse diurna dell'asteroide Hartmut. [Sotto] Schema geometrico esplicativo. [Sopra] Best fit dei valori di parallasse misurati rispetto all'andamento sinusoidale teorico.

3C273: Lo spettro del quasar è stato acquisito il 4 maggio 2016 con 4 pose da 1800 secondi (oggetto di 13a magnitudine). La misura dello spostamento verso il rosso delle righe spettrali ha permesso di calcolare il redshift, la velocità di recessione e la distanza di questo remoto oggetto la cui luce ha impiegato più di due miliardi di anni per raggiungerci. I risultati ottenuti sono confrontabili con quelli pubblicati in letteratura. (News UAI)

V694 Mon: Spettro acquisito la sera del 30 marzo 2016 sulla variabile simbiotica in fase di outburst (9.1 V mag). Si vedono chiaramente le righe di emissione Halfa e Hbeta, immediatamente precedute righe di assorbimento. Sono stati ripresi cinque spettri con pose da 600 secondi ciascuno. Animazione della sequenza [qui]. News UAI [qui].

Low Resolution Visible Reflectance Spectrum for NEA (357439) 2004 BL86: [leggi...]

UAI Premio Ruggeri 2014: L'unione Astrofili Italiani il 10 maggio 2014 mi ha conferito il premio Ruggeri nel corso del convegno annuale. Ecco una breve sintesi delle principali attività di ricerca [leggi...]. Nella foto il momento della premiazione con (da sinistra) il presidente UAI (Mario di Sora), il socio fondatore del gruppo astrofili Castiglionesi M1 (Michele Mazzucato), me ed il sindaco di Castiglione dei Pepoli (Daniela Aureli).

Arcetri - Meeting Corpi Minori: il 29-30 Marzo 2014 ho partecipato al Meeting sui corpi minori ad Arcetri, presentando due relazioni sugli asteroidi.

- Asteroidi Binari [leggi...]

- Modellazione 3D Asteroidi [leggi...]

Aggiornato al: 14 ago 2021

 

Foto
 

Made with Namu6