Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 
IL Criceto Roborosky
SCHEDA

Mr Jingle

Mr Jingle


Occupati di Mr Jingle : guardalo correre sulla ruota , bere l'acqua e mangiare i semi che gli darai clikkando con il mouse: buon divertimento!

HOME

Nome : phodopus roborosky

Origine: Russia , Cina , deserti della Mongolia

Caratteristiche: molto piccolo, 5-6 cm.,mantello marrone chiaro uniforme, bianco sulla pancia

Vita media: dai 3 ai 5 anni

Peso: 14-20 grammi

Svezzamento: 20 giorni

Prolificità: alta , fino a 10 cuccioli per volta

Indole: molto socievole e attivo, si annoia con facilità; può vivere in coppia

Sesso: nel maschio i genitali si trovano a 6 mm dall'orifizio anale;

nella femmina sono quasi congiunti all'orifizio anale

taglia
4-5 cm
peso
22-28 g
dita piedi davanti
4
dita posteriori 
5
cromosomi
34
Gestazione
23-30 giorni
vita media
3-3.5 anni

Si tratta del più piccolo criceto nano esistente al mondo e deve il suo nome allo scienziato russo che ne operò la selezione.Si discosta dal criceto russo per alcune sue caratteristiche come una maggior longevità  l'iperattività e la propensione al gioco, inoltre pur essendo un animaletto fondamentalmente notturno, non disdegna di svegliarsi anche durante il giorno.

E' molto difficile che si lasci prendere e accarezzare, ed essendo molto vivace, sguscierebbe con facilità dalle mani per infilarsi sotto i maglioni ad esempio;  occorre prudenza nel maneggiarlo in quanto come tutti i criceti rischierebbe di gettarsi imprudentemente dalle mani perchè privo del senso dell'altezza.

In questa pagina dedicherò un po' di spazio a questo piccolo esserino dolce e simpatico cercando di raccogliere più informazioni possibili .

 

La storia del Roborovsky

Il criceto Roborosky proviene originariamente dall'ovest e dall'est della Mongolia, e dal nord della Cina. Fu scoperto per la prima volta nel luglio del 1894 da Lt Roborosky in Nan Shan e sembra che non venne tenuto in cattività fino al 1970, anno in cui fu allevato in Russia nello Zoo di Mosca.Ora la maggior parte dei criceti sono importati dall'Olanda.

Dopo lo Zoo di Mosca , anche la Zoological Society di Londra, provò a tenerlo in cattività, ma questi criceti non riuscivano a riprodursi. In seguito altri Roborosky vennero catturati e inviati agli zoo del Regno Unito e degli Stati Uniti.Molti di loro morirono per lo stress causato dal viaggio, ma i pochi sopravvissuti si riprodussero, sebbene le condizioni dell' habitat fossero quasi accettabili.

 

velocissimo sulla ruota

Il Comportamento

Il Roborosky non è molto tenuto in casa come animale perchè, come già detto non è facile da maneggiare rispetto alle altre specie di criceti, per questo è poco adatto ai bambini che vogliono tenerlo in mano. E' estremamente vivace e molto veloce ma di buon carattere e raramente morde. Per questa sua natura è interessante guardarlo mentre sbriga le sue "faccende domestiche".Vive bene sia da solo che insieme ad altri della stessa specie anche di sesso uguale(gruppo da sei misto), con l'accortezza però  di introdurli insieme in giovane età. E' un animale abbastanza timido ed è in grado di passare attraverso le sbarre di alcune gabbie per cavie. Ama correre sulla ruota e sa muoversi molto velocemente; addirittura se riesce a prendere lo stacco necessario per lanciarsi in alto utilizza la ruota come strumento di fuga per raggiungere l'apertura superiore della gabbia.

Allo stato selvatico vive all'interno di cunicoli ,in dune sabbiose che possono estendersi fra i 50 e i 150 cm di lunghezza.Dorme durante il giorno e si sveglia solo per brevi periodi.Come animale notturno è attivo soprattutto di notte.

La vista è scarsa , in compenso ha un olfatto e un udito molto acuti coi quali riesce a riconoscere l'ambiente in cui vive e gli altri ospiti della gabbia.

Il criceto è un abile corridore, ma sa concedersi anche molte pause....

il riposino
 

 

 

 

 

 

Alloggio: La  gabbia è preferibile al terrario che può essere realizzato ad esempio da un vecchio acquario, in quanto più pratica per la pulizia e la manutenzione in generale.Anche se una teca in vetro o in plexiglass sarebbe più sicura ,vista la sua propensione a fuggire attraverso le sbarre troppo distanziate.

 

La gabbia: Ci sono in commercio molte tipologie a uno o più più piani per l'alloggio di due coppie; ci sono anche gabbie più grandi con la possibilità di inserire una divisoria e creare due spazi distinti per separare la madre dai cuccioli dopo il parto.

L'importante che le sbarre siano sufficientemente ravvicinate visto le piccole dimensioni del criceto sempre pronto ad un'eventuale fuga e soprattutto che il fondo sia piano in modo che possa camminare facilmente senza procurarsi slogature o fratture : le piccole zampe sono  a rischio in questo senso.

I criceti amano arrampicarsi sulle sbarre per poi lasciarsi andare e oltre ad andare sulla ruota, adorano scavare e intrufolarsi in gallerie : a questo scopo basta aggiungere alla gabbia abbondante lettiera e dei tubi specifici in materiale plastico.( si possono temporaneamente utilizzare i rotoli in cartone della carta igienica oppure quelli più lunghi per la carta assorbente, ma vanno periodicamente sostituiti perchè poco duraturi).

 

Posizione della gabbia La gabbia va collocata in un luogo tranquillo,lontano da correnti d'aria responsabili spesso di polmoniti, alla luce ma mai sotto il sole diretto.

Principale arredo:

il nido: può essere realizzato artigianalmente in legno, oppure acquistato in materiale plastico; si aggiunge del cotone, della paglia, dei pezzi di stoffa
il beverino: per l'acqua
una mangiatoia: per i semi
una ruota : per farlo correre
una ciotola con sabbia per i bisogni
tubi:per farlo divertire

 

Allestimento gabbia: la lettiera è fondamentale , ci sono quelle specifiche per roditori in pellettato con l'aggiunta di pezzetti di legno per la limatura dei denti, oppure la sabbia in grani per assorbire meglio gli odori degli escrementi a cui si aggiungono trucioli di legno.

Lo strato di lettiera deve essere comunque abbondante e quella sporca va rimossa ogni settimana o sostituita totalmente a seconda delle condizioni per eliminare i residui di cibo putrefatto oltre che gli escrementi( i criceti amano la pulizia ) .

 

l'insalata
Alimentazione: il cibo da somministare è comune con quello di tutti gli altri roditori , quindi mix di semi vari (di girasole ,di mais ecc... anche se a lungo andare possono risultare molto ricchi di grassi!),a cui però affiancare frutta (mele, arance) e verdura (insalate), fresche ma non appena tolta dal frigo, per evitare al criceto spiacevoli problemi intestinali; ogni tanto ma senza esagerare nelle dosi,si può concedere anche un biscottino per roditori( a base di uova).

Riproduzione: I criceti raggiungono la maturità sessuale intorno ai 2 mesi d'età e sembrano prediligere un particolare periodo stagionale (da aprile a settembre) per accoppiarsi, anche se non sempre viene rispettato.Entrano nel ciclo di estro ogni 4 giorni.Il periodo di gestazione dura tra i 20-22 giorni alla fine del quale la femmina da alla luce circa 6 piccoli.Ciò accade per 3-4 volte l'anno. La femmina di solito non mostra i segni della gravidanza soprattutto quando porta solo pochi piccoli. Alla nascita il maschio occupa un ruolo importante nella cura dei piccoli e può essere lasciato insieme alla femmina. I piccoli aprono gli occhi e acquistano l'udito dopo 10 giorni e lo svezzamento termina dopo 20 giorni dalla nascita.

foto by Laster

 Free Hit Counter
Free Counter