LUCIA

GANGALE

 

Giornalista e scrittice                     

Media&Società

La Comunicazione     

Gli Eventi                   

Work

Scritti                          

Siti web                      

Interventi                    

Saggi brevi                 

Competenze               

Didattica                     

Fotoreporter               

Diario di viaggi           

Dipinti                         

Rassegna stampa       

Glossario                    

 


TOP LINK

 

 

 

 

 

Dai graffiti ad Internet

La comunicazione è l'aspetto principale del vivere quotidiano. E' indispensabile come il mangiare, il bere, il riposare. La necessità di comunicare è antica quanto l'uomo. Certo, ogni epoca ha avuto i suoi strumenti per comunicare, ma vi sono delle regole fondamentali per una corretta ed efficace comunicazione. La capacità di porgere il messaggio in maniera garbata ed originale, senza stancare chi ci legge o ci ascolta; quella di lasciare qualcosa nell'animo altrui;  l'abilità di accostare in maniera sapiente più forme di comunicazione:  l'elemento scritto, parlato,  sonoro, visivo. Certamente una buona comunicativa è una dote che non tutti abbiamo nella stessa misura, ma una buona pratica e molto allenamento, lo studio ed il desiderio costante di apprendere da qualunque campo e dalle altre persone è molto importante sotto questo punto di vista. Breve storia dei mass media

 

 

Salvaguardare la libertà di parola

La libertà di parola, proclamata nella Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino del 1789 e ribadita dalla Costituzione Italiana (art. 21) comprende il diritto di esprimere le proprie idee, ma anche il diritto di informare, molto importante per l’attività giornalistica.

 

    Tutelare i diritti dell’utente  

Il diritto all’informazione è un diritto di ciascuno. Esso è sancito anche dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dell’Onu, all'art. 19.  

 

Tutelare la privacy e l’onore di terzi

Poiché le informazioni vengono diffuse al vasto pubblico, e possono riguardare particolari persone, vi è la necessità di non ledere la loro dignità e di non invadere la loro privacy.

 

Limitare la concentrazione di mezzi

Le normative vietano che i mezzi di comunicazione di massa siano concentrati nelle mani di pochi, per garantire il pluralismo, completezza ed imparzialità dell’informazione.

Infatti:

>In una democrazia moderna l’informazione non puo’ essere di parte;

>Il

Work

Scritti                          

Siti web                      

Interventi                    

Saggi                          

Competenze               

Didattica                     

Fotoreporter               

Diario di viaggi           

Dipinti                         

Rassegna stampa       

Glossario                    

 


TOP LINK

 

 

   

Gli eventi  

L'organizzazione di un evento è un altro aspetto molto importante del processo comunicativo. Dall'esposizione di una mostra, alla presentazione di un libro, dalla conferenza stampa, alla riunione aziendale di lavoro, dalla serata di gala fino ai grandi eventi realizzati dalle Pierre (Public Relation) di professione, ognuno degli eventi, grande o piccolo che sia, ha una sua dignità ed importanza, perché pone sotto i riflettori e permette di conoscere quello che la gente vuole sapere intorno a quel determinato fatto o persona. Inoltre consente dei momenti di socializzazione e permette di soddisfare curiosità. L'importante, in questi casi, è tenere conto proprio dell'interesse diffuso nel pubblico. Organizzare una serata gradevole o dare il giusto risalto ad un prodotto non è una cosa che si improvvisa, ma richiede buone capacità di organizzazione, abilità negli accostamenti e capacità di scandire i tempi.

Ad esempio, nei convegni, l'ideale sarebbe che tutti i relatori avessero lo stesso tempo per parlare e che non si assistesse a relazioni fiume che spesso annoiano il pubblico, a meno che l'oratore non sia un oratore eccellente. Anche la musica ed il momento del cocktail inseriscono l'evento in una cornice il più gradevole possibile.

Nel caso di ambienti chiusi l'ideale è una musica ovattata che non disturba e non si sovrappone alle conversazioni dei convenuti, soprattutto se commensali.

Nel caso degli eventi bisogna tenere presente anche un'altra cosa. Ci possono essere uomini e donne di grande cultura o grandi artisti che però sono sprovvisti di capacità organizzativa. Per rendere fruibile il loro messaggio, a meno che questo non sia racchiuso in ambienti specialistici o riservato a pochi, è indispensabile la figura dell'addetto stampa e dell'organizzatore di eventi. Queste due figure, che possono anche essere racchiuse in un'unica persona, con il loro lavoro stabiliscono i contatti necessari e veicolano i messaggi che altrimenti rimarrebbero ignoti al grande pubblico. Ed in genere, anche il prodotto ed il servizio migliore, se non sono dotati di una adeguata pubblicità, sono destinati a rimanere nell'anonimato ed a non avere il riscontro che ci si aspettava.