Biospeleologia del Piemonte

Atlante Fotografico Sistematico

   
Pagina web creata e aggiornata da Enrico LANA
   
Italiano
Franšais
English
Espa˝ol
Deutsche

Ringraziamenti

Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro con i loro consigli, il loro appoggio, la loro compagnia, la loro pazienza e la loro esperienza.

 

In particolare voglio ringraziare:

Il prof. Pietro Passerin d'Entrèves, ordinario di Entomologia nel Corso di Laurea in Scienze Biologiche dell'Università di Torino per la pazienza dimostrata nel seguire la stesura della mia tesi chilometrica e secolare.

Il prof. Achille Casale, ordinario di Zoologia e direttore del dipartimento di Zoologia presso l'Università di Sassari, per i suoi consigli, la sua impagabile esperienza, la divertente ed istruttiva collaborazione nella realizzazione del documentario sulla fauna cavernicola del Piemonte meridionale (prodotto dal Museo di Scienze Naturali Regionale di Torino) e la possibilità che mi ha dato di pubblicare negli ultimi anni la relazione della mia attività speleologica sul Bollettino "Grotte" del Gruppo Speleologico Piemontese. Lo ringrazio inoltre per la rilettura critica e la prefazione all'edizione cartacea di questo sito pubblicata con lo stesso titolo nel 2001.

Il prof. Giuseppe L. Pesce, de L'Aquila, per i preziosi consigli che mi ha dato per ottimizzare alcune pagine di questo sito e per la sua splendida Home Page sulla Biologia delle acque sotterranee.

Il dott. Claudio Arn˛, ricercatore della FacoltÓ di Scienze M.F.N. di Torino ed appassionato naturalista esperto di Araneae, per la proficua collaborazione che abbiamo intrapreso, per le "battute" fotografiche sul campo e per i preziosi consigli e la consulenza nella preparazione delle pagine sui ragni.

Il dott. Pier Mauro Giachino, del Museo Regionale di Storia Naturale di Torino, per i consigli, le opportunità, l'addestramento ed il sostegno intellettuale che mi ha dato seguendomi nella mia tesi negli ultimi 8 anni.

Il dott. Guido Peano, direttore della Stazione Scientifica della Grotta di Bossea, per la possibilità che mi ha dato di far parte dello staff della stazione, per i consigli e l'amicizia che mi ha offerto insieme a sua moglie Rosarita.

La dott.sa Elena Gavetti, del Museo Regionale di Storia Naturale di Torino, per la determinazione dei Molluschi, per le belle esperienze naturalistiche che abbiamo vissuto insieme durante la lavorazione del documentario sulla Biospeleologia del Cuneese, per l'essenziale supporto bibliografico che mi sta dando e per il suo costante, amichevole appoggio.

Il dott. Fabio Stoch, di Trieste, per la puntuale determinazione dei Crostacei, per i preziosi consigli sulla loro cattura e per i divertenti scambi epistolari con cui confermiamo la nostra amicizia.

Il dott. Marco Bodon, di Genova, appassionato naturalista, per la determinazione dei Molluschi, per le foto ed i testi della pagina degli Hydrobiidae, per la revisione ed integrazione delle pagine dei Gasteropodi e le utili indicazioni per ottimizzare altre pagine di questo sito e per le piacevoli esperienze biospeleologiche che abbiamo svolto insieme.

Il dott. Angelo Morisi, di Cuneo, per i preziosi consigli che mi ha dato quando ero all'inizio e per l'uso di alcune fotografie eseguite da lui in questo lavoro.

Il dott. Gianni Valente, di Torino, perché mi ha fatto apprezzare il valore della documentazione filmata degli Artropodi, per i suoi splendidi documentari e per la sua amicizia.

Il dott. Giuliano Villa, di Gerbole di Volvera (Torino), per le sue impareggiabili Bibliografie Analitiche Speleologiche, per il supporto bibliografico, per le belle esperienze nelle grotte minori della provincia di Torino e per la sua amicizia.

Matt E. Braunwalder, di ZŘrich (Svizzera), direttore dell'organizzazione ARACHNODATA, per i preziosi consigli sulla cattura degli scorpioni e per l'aiuto prezioso che mi ha dato per contattare gli specialisti degli Aracnidi.

Renato Sella, di Andorno Micca (Biella), per il suo supporto nel Catasto Speleologico, per le uscite che abbiamo fatto insieme nel Novarese, nel Torinese e nella Valle d'Aosta, per le grotte che abbiamo rilevato insieme e per la sua preziosa amicizia.

Attilio Eusebio, presidente dell'A.G.S.P. per l'incoraggiamento che mi ha dato nel proseguire la mia opera di ricerca ed a realizzare la trasposizione cartacea di questo sito.

Tiziano Pascutto, biospeleologo Biellese, per le uscite fatte insieme nel Biellese e per la collaborazione nell'articolo "Nelle viscere del Piemonte" che abbiamo scritto insieme per Piemonte Parchi.

Michelangelo Chesta, di Cuneo, valente topografo, per tutta l'attività che abbiamo svolto insieme esplorando e rilevando le grotte minori del Cuneese (poco interessanti dal punto di vista sportivo, ma fondamentali per la Biospeleologia, per la zoogeografia e la conoscenza del territorio), per i preziosi consigli che mi ha dato nella preparazione di questo sito web, per le sue ottime trascrizioni di opere di autori classici in formato "midi" che sono la colonna sonora di molte pagine di questo sito e per la sua amicizia.

Antonio Martinotti, di Villaggio Aurora (Rivalta di Torino), per i suoi consigli ed incoraggiamenti all'inizio del mio lavoro, per la preziosa bibliografia che mi ha permesso di avere, per il suo fondamentale lavoro "Elenco sistematico e geografico della Fauna cavernicola del Piemonte e della Valle d'Aosta", per la sua amicizia e per i suoi splendidi disegni di Artropodi che mi ha messo a disposizione per la versione cartacea di questo sito.

Roberto Vinotti, di Acqui Terme, per le uscite nell'Alessandrino strappate faticosamente alla sua attività commerciale.

Ezio Elia, di Cuneo, insieme a sua moglie Alessandra, per le uscite che abbiamo fatto sul territorio del Parco dell'Alta Valle Pesio e per il supporto e l'amicizia.

Marco Spissu, di Cuneo, per le uscite alla Conca delle Carsene e per le battute in Valle Maira.

Flavio Dessì, di Cuneo, per le uscite nella zona di Bossea e di Bernezzo.

Gianfranco Vanzetti, di Aosta, per le esperienze che abbiamo fatto insieme in Valle d'Aosta e nel Cuneese, per i consigli speleologici, l'amicizia e le sue belle foto di ambiente che ho usato in questo lavoro.

La Direzione del Parco Nazionale del Gran Paradiso, per l'autorizzazione concessami a svolgere ricerche sul territorio del Parco.

Tutti i componenti dei Gruppi Speleologici Piemontesi, in particolare dello S.C.V.D.A. (Speleo C.A.I. Valle d'Aosta) e G.S.A.M. (Gruppo Speleologico Alpi Marittime), con i quali ho condiviso centinaia di esperienze in grotta, fatiche e sudate inumane, ma anche la visita di luoghi incantati fatti di acqua e roccia in cui è facile perdersi in contemplazione.

 

Grotta di Rio Martino: Speleologi dello S.C.V.D.A. alla "Zampa d'Elefante" - foto Gianfranco Vanzetti.

 

Giuseppe De Leo, direttore dello Stabilimento Luxottica di Lauriano per i permessi che mi ha concesso per svolgere molte delle uscite che faccio infrasettimanalmente.

 

Ringrazio in particolare Elena, mia madre,

senza la quale non sarei riuscito a svolgere tutta l'attività di questi anni.

 

BIBLIOGRAFIA


Indice Sistematico

 

Sottofondo:_G.F.Handel_"And_the_glory"_dal_"Messiah"_(trascr._midi_Mike_Chesta) 

 

Pagina iniziale HOME


 Alcuni abbellimenti, javascript, ecc. sono stati tratti e modificati dal sito "A SBAFO !
Tutto per il WEB gratis e in italiano...", che l'autore vi consiglia vivamente di visitare
 




BABEL ALTA VISTA - TRADUTTORE ON LINE