Biospeleologia del Piemonte

Atlante Fotografico Sistematico

   
Pagina web creata e aggiornata da Enrico LANA
   
Italiano
Franšais
English
Espa˝ol
Deutsche

Arthropoda, Arachnida, Pseudoscorpiones

Arachnida, Pseudoscorpiones, Syariniidae, Pseudoblothrus ellingseni (Beier, 1929) - Specie troglobia, nota solo della grotta di Bossea, delle gallerie artificiali dette "di Napoleone" (presso la strada che sale al Colle di Tenda) e del Buco di Valenza (1009 Pi/CN) in alta Valle Po, nel comune di Crissolo. Questa specie Ŕ un endemita delle Alpi sud-occidentali, tipico di grotte fredde e con scarse risorse trofiche. Pseudoblothrus Ŕ un genere diffuso dai Pirenei alle Alpi Svizzere che comprende solo specie troglobie, molto specializzate e con appendici estremamente allungate e sottili. Gli Pseudoscorpioni di solito sono dei predatori attivi, ma esistono adattamenti alla vita cavernicola che ne hanno fatto dei guanobi (o predatori di organismi guanobi) che dipendono, quindi, dalla presenza dei pipistrelli. L'autore non Ŕ ancora riuscito, negli ultimi dieci anni, a catturare un solo esemplare di questa specie a Bossea, nonostante le ricerche assidue; dalla letteratura si apprende che questo Aracnide era relativamente comune nella grotta alcune decine di anni or sono. Si potrebbe ipotizzare che la concomitante scomparsa dei pipistrelli da Bossea (principalmente per la turisticizzazione spinta) possa aver fatto regredire la popolazione di questi animali che invece sono ancora rinvenibili nelle Gallerie di Napoleone (l'esemplare fotografato proviene da questi sotterranei). Un'altra ipotesi porterebbe a correlare la raritÓ di questi organismi nella grotta di Bossea alla dispersione accidentale di insetti Cholevidae della specie Parabathyscia dematteisi, che sono sfuggiti ai ricercatori del locale laboratorio sotterraneo negli anni '70 e che hanno colonizzato massicciamente la cavitÓ, generando un fenomeno di competizione indiretta con gli pseudoscorpioni, magari scalzando dalla propria nicchia ecologica qualche altra specie saprofaga che solitamente veniva predata da questi Aracnidi. Dimensioni reali del corpo: 5-6 mm.

Altre immagini:

     

    Glossario
Sottofondo:
BIBLIOGRAFIA
SPECIFICA
      
BIBLIOGRAFIA
BIOSPELEOLOGICA
      
BIBLIOGRAFIA
GENERALE

Ritorna alla pagina "Arachnida"

Indice
Sistematico

 

Pagina
iniziale
HOME


 Alcuni abbellimenti, javascript, ecc. sono stati tratti e modificati dal sito "A SBAFO !
Tutto per il WEB gratis e in italiano...", che l'autore vi consiglia vivamente di visitare
 




BABEL ALTA VISTA - TRADUTTORE ON LINE