PALAZZO DUCALE DI TAGLIACOZZO

( Immagine personale)

..........................................................................................................................................................

Storia e Struttura

 

Il palazzo ducale di Tagliacozzo viene costruito all'inizio del '300 dalla famiglia Orsini. Il primo impianto del palazzo prevedeva un solo piano con un  portico aperto nella parte bassa.

Le finestre del primo piano sono bifore rettangolari, ma risulta evidente che le due di sinistra sono diverse da quelle di destra sia per stile che per gusto risultando più antiche di quelle di destra, che invece appaiono più semplici ed arrotondate nelle colonnine e negli spigoli.

La decorazione presente nelle finestre di destra (una semplice dentellatura), risulta uguale a quella del portale principale, per cui queste decorazioni si rifanno ad un unico artista.

Elementi tardo-gotici si riscontrano sparsi all'esterno (la mensola angolare su via Romana) o all'interno (portali, capitelli, mensole).

La seconda fase di costruzione del palazzo avviene nella seconda metà del '400, per iniziativa del conte di Tagliacozzo Roberto Orsini.

Egli fa innalzare il secondo piano del palazzo rendendo indispensabile la costruzione di un grande muro a scarpa per ovviare alla scarsa struttura di sostegno del primo piano. Anche l'area esterna al palazzo viene allargata con l'annessione di nuovi spazi utilizzati per ingrandire i cortili.

All'inizio del cinquecento avviene un passaggio di proprietà dagli Orsini ai Colonna che succedono ai primi come nuovi signori (ora duchi) di Tagliacozzo. Ciò risulta bene evidente sul portale d'ingresso al palazzo ducale dove stemma e motto sono sostituiti da quelli dei Colonna.

 

 

Portale d'ingresso con sopra lo stemma (Immagini personali)

 

All'esterno il palazzo ducale colpisce per la differenza fra primo e secondo piano.

Palazzo ducale visto da dietro (Immagine personale)

 

Infatti le finestre del primo piano risultano di gusto tardo gotico e ciò è evidente dal modo in cui sono fatte.

Finestre del primo piano (Immagini personali)

 

Le finestre del secondo piano sono invece tutte di gusto rinascimentale con archi a pieno sesto e decorazioni di grande finezza e maestria: candelabre, festoni, formelle, cherubini e panoplie sono le caretteristiche delle quattro finestre che affacciano su via del Teatro.

 

Finestre del secondo piano (Immagini personali)

 

Confronto fra una finestra del primo e secondo piano (Immagini personali)

 

Altre finestre decorate si possono ammirare nell'altro cortile e sul prospetto a valle della Corsia.

Finestra su un cortile interno di palazzo ducale (Immagini personali)

 

Sulla valle della Corsia è presente poi un elegante balcone dal parapetto a cerchi intrecciati.

Balconcino di Palazzo ducale (Immagine personale)

 

Nel XVIII secolo i Colonna procedono ad inserire una rampa di scale e a rifare il portale d'ingresso.

All'interno del palazzo ducale avevamo un tempo la prima stanza decorata con grandi monumenti equestri ad affresco, oggi purtroppo scomparsi.

Affreschi importanti si notano nell'incavo delle finestre. All'interno poi è presente un grande camino del '700. Andando avanti nel palazzo si nota che da una delle stanze che danno sulla strada è possibile ammirare un affresco con prospettive architettoniche che tendono ad allargare in modo illusionistico la sala. Sempre al primo piano è possibile trovare in una delle sale un grande camino in stile tardo gotico.

Nelle altre stanze non si notano purtroppo particolori importanti del periodo orsino (1300-1497) tranne in una stanza dove si è conservato il soffito ligneo con stemmi degli Orsini.

Il palazzo ha subito nel corso delle epoche vari rimaneggiamenti che lo hanno privato di tanti particolari del periodo orsino, come ad esempio è avvenuto in epoca fascista allorquando per realizzare uno scalone d'onore sono state sacrificate stanze con affreschi importanti.

 Gli unici luoghi dove si ritrovano importanti affreschi di epoca orsina sono nella cappellina e nel loggiato.

GALLERY DEL PALAZZO DUCALE DI TAGLIACOZZO

 

Nella cappellina si rinvengono figure dei santi inserite in una decorazione vegetale a girali che si concludono con fiori variopinti.

Il loggiato è sostenuto da sei colonne con capitelli decorati da foglie di gusto tardo-gotico, ma l'ariosità del vano e altri particolari mostrano un gusto decorativo maggiormente rinascimentale.

Il soffitto invece è interessato da un cassettonato ligneo intagliato e dipinto con grande maestria: le mensole a doppia voluta sostengono grosse travi su cui poggiano i cassettoni in cui il motivo decorativo che domina è rappresentato dalla rosa dello stemma della famiglia Orsini.

Attualmente la loggia è chiusa da una vetrata che ne oscura l'ambiente per proteggere gli affreschi presenti al suo interno.

..........................................................................................................................................................

BIBLIOGRAFIA:

 

1) www.trasacco.terremarsicane.it

2) http://www.fucino.altervista.org/pagina-875327.html

3) LA STORIA D'ITALIA A FUMETTI di Enzo Biagi

4) http://santanatolia.it/storia/capitolo-iv

5) http://www.comune.avezzano.aq.it/index.php?id_sezione=427

6) http://www.pereto.terremarsicane.it

7) http://www.celano.terremarsicane.it/index.php?module=CMpro&func=viewpage&pageid=26

8) http://www.icastelli.it

9) www.lucodeimarsi.terremarsicane.it

10) Articolo scientifico : "Tracce archeologiche di un terremoto tardo-antico nella Piana del Fucino (Italia centrale) di F. Galadini, E. Falcucci, A. Campanelli, E. Ceccaroni.

11) www.terremarsicane.it/marsica/?qnode/187

13) V.D’Ercole, L’italia prima di Roma, Pescara 1998

14) Van Wonterghem, I Peligni e il loro territorio prima della conquista romana

16) www.spaziovidio.it

17) www.wikipedia.org

18) Santellocco A.F. (2004) - MARSI STORIA E LEGGENDA - TOVTA MARSA (Luco dei Marsi)

19) http://www.pereto.info/contemporanea.htm

20) http://www.fucino.altervista.org/pagina-875327.html

21) http://www.itisavezzano.it/pagine/b00012.asp

22) http://www.santemarie.terremarsicane.it/

23) http://www.terremarsicane.it/category/luco-dei-marsi/

24) http://www.tagliacozzo.terremarsicane.it

25) www.civitellaroveto.org

26) www.civitellaroveto.terremarsicane.it

27) Marco Bianchini - Edilizia storica della Marsica occidentale - Editrice Dedalo di Roma

28) http://www.santemarie.terremarsicane.it/

29) www.albafucens.info,

30) www.mondomedievali.net

31) Testo di Ireneo Bellotta " I CASTELLI D'ABRUZZO" - Newton Compton Editori

 

 

 

.........................................................................................................................................................

TAGLIACOZZO

..........................................................................................................................................................

TORRI E CASTELLI DELLA MARSICA