PAGINA INIZIALE | GALLERIE | FOTO 4 | LACTARIUS TESQUORUM Mal.






Fungo il cui habitat è costituito dalla macchia mediterranea con crescita esclusiva sotto arbusti di cisto. Il suo nome deriva dal latino loca tesqua (= lande desertiche) proprio per l'habitat. Nel sud Italia è molto ricercato ed apprezzato nonostante il suo sapore sia accentuatamente acre-pepato. Molti lo consumano dopo cottura alla brace e condimento con olio di oliva. Il periodo di crescita è tardo autunnale-invernale, spesso lo si ritrova in gruppi di alcuni esemplari ravvicinati. Morfologicamente ha un aspetto abbastanza tipico: colore giallo-roseo chiaro, cappello con villosità specie al margine, che è involuto sino a maturità, lamelle bianco-crema-rosate, gambo cortissimo spesso ricurvo ed attenuato in basso, carne con odore scarso e secernente un lattice bianco di sapore pepato.