Italia

Epoca I a-b 1839-1885                                                                                                                                    Dall’introduzione della ferrovia alla costituzione delle grandi compagnie private (SFAI, SFM, SFC, SFCS,CRFS)

SFAI  1811  anno 1884 epoca I scartamento 1435 mm Lunghezza: 10270 mm  VelocitÓ massima: 80 km/h Rodiggio: 2-3-0  Massa: 58,3 t  Potenza:   670 HP     

La SFAI 1811 fu la prima tenwheeler a tender separato europea; dal 1885 la macchina entr˛ nel parco della Rete Mediterranea come 3001. Nel 1905, con la costituzione delle FS, queste macchine diedero vita al gruppo FS 650 e ricevettero una livrea nera. Rimasero in servizio fino agli anni '20

Giudizio critico:  HHH

Epoca I c-d 1885-1922                                                                                                                                    Riordino in senso longitudinale della rete nell'Italia peninsulare (RA, RM);  nascita delle FS (1905) e consolidamento esercizio statale (1922)
FS E550  anno 1908 epoca I scartamento 1435 mm Lunghezza: 9520 mm  VelocitÓ massima: 50 km/h Rodiggio:E      Massa:   64 t       Potenza:  1500 kW    

prodotta in quattro serie fino al 1926, la E550 era una locomotiva appositamente pensata per il servizio merci sulle linee di valico, dove le locomotive a vapore non potevano garantire prestazioni soddisfacenti. Essendo le trifase pi¨ antiquate furono tolte definitivamente dal servizio giÓ nel 1961

Giudizio critico:  HH

Epoca II 1922-1949                                                                                                                               Introduzione di nuovi mezzi, elettrificazione a 3000 V affermazione della trazione termica per mezzi leggeri
FS 691  anno 1928 epoca II scartamento 1435 mm Lunghezza: 22590 mm   VelocitÓ massima: 130 km/h Rodiggio: 2-3-1    Massa:   97,2 t  Potenza:  1750 HP

Le Pacific italiane, ricostruite dal Gr.690 erano destinate alle principali linee di pianura non ancora elettrificate (MI-BO e MI-VE). Con l'elettrificazione della MI-VE nel'57 operarono nei dintorni di Venezia e come macchine di servizio a Marghera fino all'accantonamento avvenuto nei primi anni '60

Giudizio critico:  HH

FS E428  anno 1938 epoca II scartamento 1435 mm Lunghezza: 19000 mm   VelocitÓ massima: 130 km/h Rodiggio: 2BoBo2  Massa:135 t Potenza:  2800 kW  

Prodotte in quattro serie, diverse per estetica e caratteristiche tecniche, le filanti e veloci E428 erano titolari dei treni rapidi in italia fino all'avvento delle E646 negli anni '60. Entrate in servizio con l'apertura della direttissima sulla Milano-Roma, hanno poi prestato servizio in ogni parte della rete FS

Giudizio critico:  HH

FS ALn 556 anno 1938  epoca II scart.:1435 mm    Lunghezza: 21770 mm   VelocitÓ massima: 130 km/h Rodiggio: A1-A1   Massa:   30 t       Potenza:  191 kW

L'automotrice termica, ribattezzata ufficiosamente littorina era il mezzo caratteristico delle linee a bassa frequentazione dove l'esercizio a vapore risultava decisamente antieconomico. Dopo la guerra le FS cedettero numerose unitÓ alle ferrovie concesse dove ricevettero una livrea caratteristica

Giudizio critico:  HH

Epoca III 1950-1968                                                                                                                   Livrea castano isabella per tutti i mezzi motore (vapore escluso) e introduzione della livrea verde-grigia per il nuovo materiale motore

ETR 300  anno 1952 epoca III scartamento 1435 mm Lunghezza: 165500 mm VelocitÓ massima: 200 km/h Rodiggio: ???    Massa:   333 t    Potenza:  3144 kW  

Il settebello, simbolo delle ricostruzione delle ferrovie nel dopoguerra, era un elettrotreno di lusso a 7 pezzi in servizio sulla linea Milano-Roma-Napoli. Era un treno assai innovativo con le cabine di guida sopraelevate, una livrea accattivante e con saloni belvedere alle due estremitÓ del convoglio

Giudizio critico:  HH

Epoca IV 1969-1989                                                                                                           Definitivo abbandono della trazione a vapore e del trifase. Introduzione delle livrea blu/grigio, acquisizione di nuovo materiale per servizi vicinali
FS E424N   anno 1943 epoca V scart.: 1435 mm Lunghezza: 15550 mm   VelocitÓ massima: 130 km/h Rodiggio: BoBo    Massa:  72 t    Potenza: 1660 kW  

Pensata per svolgere servizi misti su linee con profilo favorevole, le angolose E424 disponevano in origine di un caratteristico bagagliaio a serranda e dispositivi per il comando multiplo. Dal 1986 sono state trasformate per il servizio navetta e sono tuttora in servizio in testa ai regionali

Giudizio critico:  HHH

Epoca V 1989-                                                                                                                                    Intrdozione AV con materiale dedidcato; privatizzazione e divisionalizzazione, introduzione livrea XMPR per tutti i rotabili

FS D345  anno 1974 epoca V   scartamento 1435 mm Lunghezza: 13240 mm   VelocitÓ massima: 130 km/h Rodiggio: B'B'      Massa:   64 t       Potenza:  990 kW 

L'entrata in servizio di queste locomotive diesel-elettriche, costruite in 145 esemplari fino al 1979, determin˛ la definitiva scomparsa della trazione a vapore in Italia. Le D345 sono utilizzate prevalentemente in testa a treni locali e merci su linee secondarie nonchÚ per treni reversibili suburbani

Giudizio critico:  HH

FS E404  anno 1995 epoca V   scartamento 1435 mm Lunghezza: 20250 mm  VelocitÓ massima: 300 km/h Rodiggio: BoBo     Massa:   68 t     Potenza:  4400 k 

Le E404 vengono usate in composizioni bloccate defintite Eurostar costituite da 2 locomotive inquadranti 10-12 carrozze. Queste locomotive, a differenza della I serie di ETR500, possono circolare sia sulla rete ordinaria alimentata a 3000 V che sulle nuove reti ad AV alimentate a 25 kV 

Giudizio critico:  H

FS E402B anno 1997 epoca V  scartamento 1435 mm Lunghezza: 19420 mm   VelocitÓ massima: 200 km/h Rodiggio: BoBo  Massa: 89 t   Potenza: 5600 kW

primo gruppo di macchine universali delle FS le E402 sono uilizzate in testa agli IC/EC, espressi notturni e treni merci. In attesa della seconda serie adattata per le linee AV a 25 kV alcune macchine sono state dotate di pantografo per potere circolare sotto la catenaria francese alimentata a 1500 V

Giudizio critico:  HHH

ETR 480 anno 1997 epoca V scart.: 1435 mm Lunghezza: 19420 mm   VelocitÓ massima: 250 km/h Rodiggio: ???  Massa: 440 t  Potenza: 5880 kW

diretta evoluzione dei primi pendolini ETR450 entrati in servizio a fine anni '80, i 15 treni ETR480 si presentano completamente rinnovati nell'aspetto: la sagoma maggiore garantisce un maggior comfort di viaggio, mentre l'area rossa della livrea Ŕ stata ridotta alla sola fascia dei finestrini

Giudizio critico:  HHH

 Torna all'indice