Unione Sovietica-Russia

SZD Su  anno 1911 epoca II-III scart 1524 mm Lunghezza: 23738 mm   VelocitÓ massima: ?? km/h Rodiggio: 131    Massa:   168 t   Potenza:   ??? kW

La serie S, sviluppata come macchina universale ai tempi dell'impero russo venne revisionata nel 1926 presso le officine di Kolomna, dando origine alla serie Su (usilenny=potenziate). Dopo la seconda guerra mondiale vennero prodotte altre 3750 locomotive S presso Sormovo-Gorki fino al 1951

Giudizio critico:  HH

SZD VL-80  anno 1963 epoca III scart 1524 mm Lunghezza: 16420 mm   VelocitÓ massima: 110 km/h Rodiggio: BoBo    Massa:   80 t   Potenza:  8x590 kW

Derivate dalle VL60 e realizzate in oltre 4000 esemplari fino ai primi anni '90 in numerose sottoserie (bicorrente, comando multiplo, frenatura a recupero), sono state le prime locomotive doppie prodotte per la rete elettrificata a 25 kV. Un cospicuo numero Ŕ ancora in servizio in tutto il territorio dell'ex-URSS

Giudizio critico:  HH

 Ungheria

MAV 1047 anno 2001 epoca V scart 1435 mm Lunghezza: 19280 mm   VelocitÓ massima: 230 km/h Rodiggio: B'B'    Massa:   85 t   Potenza:   6400 kW

Progettate per viaggiare a 230 km/h le Taurus sono oggi limitate a 160 km/h. Queste locomotive bicorrente (25-15 kV), in forza anche all'altro operatore ungherese GySEV/ROeEE,  possono circolare anche nei paesi limitrofi spingendosi fino a Vienna e Bratislava in testa ai treni internazionali

Giudizio critico:  HHH

 Polonia

PKP Pt-47  anno 1947 epoca V scart 1435 mm Lunghezza: 24255 mm   VelocitÓ massima: 130 km/h Rodiggio: 141   Massa:   173 t   Potenza:   1200 kW

Prodotte in 180 esemplari presso le officine Cegielski e Chrzanov queste macchine avevano un aspetto veramente imponente: erano alte 4570 mm con quattro grossi cilindri accoppiati e dotate di ampia cabina completamente coperta. Sono ancora in servizio regolare sulla linea Poznań-Wolsztyn

Giudizio critico:  HH

 Torna all'indice