Pur non portato per la sua natura

a guerreggiar nemmen con l'eresia,

il Vescovo Flaviano ha vita dura

in quel contender primo del Messia.

 

Circuito dalla corte bizantina

che giÓ lo vessa a mezzo di un eunuco,

s'appella a Roma a quella sua dottrina

che ormai rinfranca ogni pensier caduco.

 

Sottratto al Sinodo per man dei Conti

che fan da guardie al giovane Teodosio,

in patria e fuor sopporta i duri affronti.

 

Segnato infin su un foglio dai fratelli,

attracca la sua sorte a un tempo ambrosio

che incalza e disfa i venti ancor ribelli.

indice Santi