Soldato in forza alla legion tebana,

su quel terren che Ŕ campo di battaglia

un Alessandro di fede cristiana

nel terzo secolo si fa muraglia.

 

Con gli altri che si battono per Roma

e insieme infin saranno trucidati,

egli rifiuta di piegar la chioma

a chi da Cristo inver non ha mandati.

 

Ma il martire si vuoi fuori di scena

nell'aspra sfida che pure al suo stremo

per ben due volte prigionier lo mena.

 

Morendo a Bergamo sarÓ il patrono

di quella terra che all'Ente supremo

giÓ volge il suo pensier e ogni suo suono.

 

indice Santi