ALLEGATO 5.

Il giorno 30/10/1965, alle ore 15, si Ŕ riunita nell'Istituto di Zoologia dell'UniversitÓ di Milano, Via Celoria 10, una assemblea di aderenti al "Gruppo Italiano di Protozoologia", aderenti il cui nome viene qui riportato:

 

- CigÓda Leopardi Marisa          - Lavatelli Giulian                      - Ruggiu Delio

- de Carneri Ivo                       - Nobili Renzo                           - Schreiber Bruno

- Franceschi Tina                     - Ranzi Silvio                            - Scortecci Giuseppe

- Gerzelli Giuseppe                   - Ricci Marcello                         - Zuccaiino Franca

 

La riunione, prevista e richiesta nella prima adunanza di protozoologi, tenutasi il 29/9/1965 in occasione del recente Convegno dell'unione Zoologica Italiana a Pallanza, Istituto di Idrobiologia "Dr. Marco De Marchi" e durante la quale venne decisa la costituzione del Gruppo stesso, ha avuto luogo al fine di discutere i seguenti punti:

1) Statuto e cariche sociali del Gruppo;

2) designazione del rappresentante italiano da inviare in seno alla Commissione Internazionale per la Protozoologia.

L'assemblea, eletto Presidente della riunione il Prof. Giuseppe Scortecci e Segretaria la Prof. Tina Franceschi, ascoltata la esposizione della stessa in merito a quanto era stato sino a quel momento fatto allo scopo della costituzione del Gruppo e del suo inserimento in un costituendo Gruppo Internazionale, prende in esame la questione sorta durante l'esposizione suddetta, dell'allargamento di "Protozoologia" a "Protistologia". Dopo interventi dei Professori Ranzi, Nobili, Franceschi, e il coordinamento e la messa a punto del Presidente, Prof. Scortecci, all'unanimitÓ viene deciso che il Gruppo in costituzione riguardi esclusivamente gli studiosi di Protozoi, con inclusione di quelli che si occupano di forme flagellate autosintetiche. II Presidente Prof. Scortecci mette in particolare rilievo il fatto che la proposta internazionale, approvata a Londra in occasione della recente "Conferenza Internazionale di Protozoologia", per la formazione di una Commissione Internazionale, prevedeva appunto di considerare il termine "Protozoologia" in tale ampio senso.

Il Prof. Ranzi rivolge un ringraziamento, a nome di tutti i presenti, all'Istituto di Zoologia di Genova per l'iniziativa di unire i Protozoologi italiani, nonchŔ per il lavoro svolto a tali fini.

Il Presidente Prof. Scortecci chiede che vengano definiti i fondamentali attributi che devono caratterizzare il costituendo Gruppo.

La Segretaria propone che tale Gruppo abbia la denominazione di SocietÓ Italiana di Protozoologia, motivando tale richiesta con una possibilitÓ di maggiore autonomia rispetto ad altre associazioni e nei confronti con l'estero; e visto, d'altra parte, l'ingente numero di aderenti giÓ ottenuto, e il prevedibile aumento di essi. Rispetto alla Unione Zoologica Italiana si tratterebbe di un organismo in accordo, ma con attivitÓ indipendente.

Dopo ripetuti interventi dei Professori Schrciber, Ranzi, Nobili, de Carneri, Franceschi, il Presidente Prof. Scortecci sottolinea come la denominazione SocietÓ sembri la pi¨ adatta e comunque accettata dalla maggioranza. Propone quindi che venga adottata definitivamente. L'assemblea accetta la proposta.

Il Presidente Prof. Scortecci propone che vengano suggeriti gli ulteriori caratteri della SocietÓ. La Segretaria legge un progetto di Statuto da essa preparato. L'articolo I di tale progetto viene approvato con lievi modifiche e cosý espresso:

" La SocietÓ si propone di incrementare gli studi di Protozoologia, riunendo i cultori della materia e promuovendo il coordinamento delle loro attivitÓ".

Dopo la lettura degli articoli seguenti e l'intervento dei Professori Scortecci, Schreiber, Ranzi, Nobili, Ricci, Gerzeli, l'assemblea decide per la formazione di un primo Comitato direttivo, e per il rimandare ad un secondo momento la definizione di uno Statuto, quando giÓ si delineassero meglio i piani organizzativi della SocietÓ, anche in relazione con il programma di lavoro che verrÓ steso su piano internazionale.

Il Prof. Ranzi propone che il Comitato nazionale venga cosý costituito:

Presidente:           Prof. Giuseppe Scortecci, Istituto di Zoologia dell'UniversitÓ di Genova;

Vice-presidente:    Prof. Renzo Nobili, Istituto di Zoologia dell'UniversitÓ di Pisa;

Segretario:            Prof. Tina Franceschi, Istituto di Zoologia dell'UniversitÓ di Genova.

Il Segretario ha funzione di rappresentante all'estero in relazione al problema

della formazione di una Commissione Internazionale per la Protozoologia.

Il Prof. Schreiber e tutti i presenti si associano alla proposta del Prof Ranzi. Il Comitato direttivo e il

rappresentante all'estero sono quindi designati.

II Prof. Ranzi chiede che si indýca una nuova riunione in un lasso ragionevolmente breve di tempo.

Il Presidente (dell'assemblea e della SocietÓ) Prof. Scortecci mette a disposizione il suo Istituto a Genova; l'assemblea decide che la prossima riunione si terrÓ a Genova.

Il Presidente chiede poi, in seguito agli interventi dei Professori Ranzi, de Carneri, Franceschi, se l'assemblea Ŕ d'accordo di informare della costituzione della SocietÓ e della designazione del Comitato e del rappresentante all'estero ┌li organismi competenti di altre nazionalitÓ. L'assemble accetta la proposta.