Ritorna alla pagina "Antologia"


Angeli  
NATALE

Alta è la notte, scendono
in candida legione
dal firmamento gli angeli
recinti di splendor.
Pace alla gente buona:
è nato il Redentor.

Fiocca la neve: déstansi
in mezzo all’ombra e al gelo
e alle melòdi angeliche
rispondono i pastor:
Sia gloria a Dio del cielo:
è nato il Redentor!

Un tintinnio di giubilo
da mille torri suona:
s’allargano le tenebre,
Spuntan dai tronchi i fior.
Pace alla terra buona:
è nato il Redentor.

Nell’umile presepio,
o Dio, invan ti Celi;
a offrire i re già vengono
mirra, profumi ed òr.
Gloria sia a Dio nei cieli:
è nato il Redentor.


Enrico Panzacchi

    Enrico Panzacchi (Ozzano dell’Emilia 1840 - Bologna 1904), scrittore e poeta, insegnò storia dell’arte nell’Università di Bologna e fu sottosegretario alla Pubblica Istruzione. Nelle sue poesie affiora una nota decadente che prelude allo stile di Pascoli e D’Annunzio.

Da: “Poesie” di Enrico Panzacchi
Ediz. Zanichelli
Bologna 1910.

Ritorna alla pagina "Antologia"