L'origine del nome

contrada Forcella

Non sappiamo quando ebbe inizio la costruzione di Quintodecimo anche se quasi sicuramente deve la sua nascita come sobborgo (burgus) grazie alla presenza di un ponte che attraversava il fiume Tronto in un punto sicuramente diverso da quello attuale. L'ipotesi pi probabile che il nome sia stato originato da un numero ordinale che indica la distanza dalla vicina Asculum di 15 miglia romane. Un altra ipotesi, assai diffusa tra gli storici, quella che il nome derivi dal numero di ponti che si incontrano proveniendo da Roma sulla Salaria. Quintodecimo sarebbe proprio il quindicesimo attraversamento del Tronto. Variante di questa ipotesi quella che il ponte sia invece il quinto venendo da Ascoli Piceno ed il decimo venendo da Roma. Ricordiamo infine che nel catasto ascolano, in data 1458, Quintodecimo viene chiamato "Conte decimu" forse per indicare il padrone delle terre nelle quali rientrava il paese.



Nello stupendo libro "IL MIO PAESE ", che consiglio vivamente a tutti di leggere del bravo Ivo Guaiani, l'autore riporta come origine del nome del paese la seguente spiegazione: geograficamente bisogna tener conto che l c'era l'unico ponte che collegava la parte di Venamartello, S.Vito, Novele ecc. con la parte posta al di qua del Tronto. Quindi il dialetto porta a egghys-en te dieks oimos/ ku'n't'di.c'mo " Vicino al passaggio ".

Torna a Quintodecimo