La tecnica dello spinning  consiste nell'immettere nell'acqua delle esche artificiali ,e animarle facendole sembrare agli occhi dei pesci delle vere e proprie esche vive.  Oggi ogni specie ittica predatori  ha bisogno di una canna e un' esca specifica, questa specialità viene suddivisa in due categorie:spinning pesante, e leggero.questa distinzione si basa sulla potenza delle canne da utilizzare , sulle esche e sui pesci a cui sono destinati.

spinning leggero

In linea di massima tutti i pescatori utilizzano la tecnica dello spinning leggero in piccoli torrenti catturando prede come la trota , o cavedani. Con questo tipo di spinning vengono adoperate canne che non richiedono molto robustezza, riguardo ai pesci da pescare perché non superano il chilo, un mulinello del rapporto 5:1, e come esca degli artificiali(per trota bastano dei rotanti o pesciolini finti).

spinning pesante

I laghi o i grandi torrenti richiedono l' adozione dello spinning pesante , con canne molto più potenti , ed esche che superano i 40g . La caratteristica dello spinning è l' utilizzazione di esche artificiali che imitano piccoli pesci in difficoltà. Una delle prede abituali dello spinning pesante è il luccio che rappresenta anche per i pescatori più esperti una grande sfida . Lo scenario dello spinning pesanti sono i laghi maggiori, le l'anche profonde e le rapide della regione scandinava popolate dai salmoni atlantici.  localizzare i pesci in questi grandi spazi e adottare la tecnica più redditizia non è semplice. La filosofia della disciplina, in rapporto all'ambiente, non risponde a regole di quantità. La ricerca dello spinning pesante e finalizzata alla qualità della cattura, sia dal punto di vista tecnico sia sotto l'aspetto emozionale. Tipica e anche la mentalità con cui gli amanti di questo sport percorrono i grandi spazi, con rispetto e senza bramosia di cattura a tutti i costi. Non a caso, lo spinning pesante si posa perfettamente con il catch e release, come avviene anche in altre tecniche, al di là delle normative legali e dei regolamenti di pesca. dal punto di vista fisico, battere le sponde dei grandi fiumi o laghi può essere anche piuttosto impegnativo. perciò, meglio affrontare prima le scelte tecniche sul tipo di canna e di esche; lo scopo è quello di limitare al minimo indispensabile l'attrezzatura al seguito. Una buona soluzione è anche quella di pescare alla barca ( se disponibile sul posto ), il che permette di esplorare a fondo le zone irraggiungibili da terra.  

La tecnica dello spinning non è praticata solo in acque dolci ma anche in acque salmastre,  alle foci dei fiumi e le uscite di porti, dove si sono realizzate numerose catture con splendidi esemplari di taglia. Per praticare lo spinning in mare basta essere muniti di una buona canna da spinning intorno ai 3m un mulinello di trasmissione intorno ai 5:1 vari artificiali di diversi colori e tanta ma tanta fortuna. Io non posso lamentarmi per questo tipo di pesca perché ho avuto ottime prede iniziando con le trote per finire con spigole.

 

Guardate con i vostri occhi!!!!!!!!