Motta Baluffi, cascina Bellozza. 

Si trova su una antica via di transito, che collega  la via per Dosso de Frati, passando per la Navarra (un tempo vi era la chiesa Madonna della Navarra) sino a Scandolara Ravara (chiesa di S. Maria Assunta). Probabilmente in tempi antichi parte della strada e la comunitÓ di Bellozza erano lambite dalle acque di un ramo del  Po. 

Comune a se stante sino al 1757, quando con un editto fu aggregata al comune di Motta Baluffi che fu quindi denominato Motta Baluffi con Bellozza (o Bellezza).

Dagli anni '80 del 1900 Ŕ disabitata e da allora versa in stato di abbandono, numerose sue parti sono diroccate.

Porticato sovrastante le stalle. come in tutte le cascine lombarde, il porticato veniva utilizzato come luogo di lavoro, di socializzazione  e di gioco per i numerosi bambini, figli dei braccianti

 

Stalla della cascina, notare le colonne in granito.

 

Cortile della cascina, con vista delle case dei braccianti. 

 

Soffitto della sala di ricevimento  della  casa padronale, particolare di decorazione

 

home page

turn'indree

un passo indietro

 

indree 'n pass