Cinema - il sito di zon@ venerdý

Un film di Carlo Verdone. Italia, 1993

Con Carlo Verdone e Asia Argento.

Gepy Fuxas Ŕ il conduttore di "Terrazza italiana", un talk show all'insegna del cinismo e dell'audience ad ogni costo. Mantre affronta con i suoi sistemi abituali il tema dell'handicap, viene provocato e svergognato in diretta da una giovane paraplegica, Arianna. E' uno scandalo nazionale. La tv lo caccia, gli amici lo abbandonano, Gepy entra in crisi di teleastinenza. FinchŔ un giorno per caso incontra nuovamente Arianna ...

Frase chiave. Gepy sta parlando durante il suo programma con la presidente di un'associazione di anziani e lui interrompendo quello che sta dicendo fa vedere delle foto della figlia morta. Molto scossa la signora chiede dove ha preso quelle foto. Gepy cerca di non risponderle, ma dal pubblico la incalza Arianna, una ragazza tetraplegica, quindi Gepy decide di farla scendere per spiegare le sue ragioni. Quando si accorge delle sue condizioni motorie suda freddo. Arianna: "Allora ce la vuole dare quella risposta o no? Dove ha preso quelle foto?". Arianna rivolta alla signora: "E' venuto qualcuno della redazione a casa tua?". Magda: "Una ragazza bionda, Clara e mi ha chiesto di farle vedere delle foto". Arianna rivolta di nuovo a Gepy: "E allora Ŕ chiaro che le ha prese lei" Poi rivolta al pubblico: "Signori, la veritÓ Ŕ che qui rubano le foto dei morti. Ora mi fa il piacere di chiamare quella sua redatrice eprchŔ vorrei arrivare in fondo alla faccenda".Gepy: "Rubano!?! Signorina questa Ŕ la mia trasmissione e a fare le domande c'Ŕ un conduttore e questo conduttore sono io! Va bene?". Arianna: "No, lei Ŕ un ladro, un pupazzo. Qui fate la pantomina. Lei Ŕ uno sciacallo!". Gepy: "Misuri le parole perchŔ io potrei anche querelarla". Arianna: "Si, continui pure a far finta di niente, intanto lei non ha ancora risposto alla mia domanda. Io mi rendo conto che lei deve reggere una maschera: Ŕ nel suo eprsonaggio. Lei Ŕ un grande divo e allora pu˛ essere anche falso e ipocrita. Per˛ il suo cinismo ce lo risparmi perchŔ il pubblico non Ŕ un bidone della spazzatura e noi ci meritiamo un p˛ pi¨ di rispetto." Mentre il pubblico sontaneamente applaude in maniera convinta le parole dette da Arianna, un redattore si rivolge a Gepy con un catrtello con scritto "Reagisci!". Gepy: "Signorina, io da lei questa sera mi sono preso dell'ipocrita, del ladro e dello sciacallo. E' molto facile prendere degli applausi quando si sta su una sedia a rotelle. Quando invece in certi casi i razisti siete proprio voi!". Il pubblico fiscia pesantemente e Arianna andandosene via dichiara: "Razzista io? Non le rispondo neanche perchŔ ha fatto uno degli errori pi¨ ridicoli della sua carriera". Il pubblico quindi riapplaude Arianna che insieme a Magda esce di scena.

Per commentare fatelo qui