Cinema - il sito di zon@ venerdý

Un film di Andrea Segre, Italia 2011

Con Colin Farrell, Keira Knightley, David Thewlis, Anna Friel, Ben Chaplin e Ray Winstone.

Shun Li Ŕ un'immigrata cinese che lavora a Roma in una fabbrica tessile facendo molto pi¨ del necessario per pagare il suo debito e far venire suo figlio, rimasto in Cina, in Italia. Per questo viene trasferita a Chioggia per fare la barista in un'osteria frequentata soprattutto da vecchi pescatori. Qui sorgono alcuni problemi, primo fra tutti la lingua, fortunatamente Li farÓ amicizia con un vecchio pescatore chiamato il Poeta (per la sua versatilitÓ a comporre versi al momento), jugoslavo immigrato in Italia da ormai 30 anni. Tra Shun Li e il pescatore nasce piano una relazione che per˛ sebbene solo agli inizi Ŕ malvista da tutti, sia italiani che cinesi. Per evitare anzi che influisca negativamente sulla possibilitÓ che arrivi il figlio, Shun Li decide di interrompere la relazione e va a lavorare in una fabbrica import-export. Un giorno per˛ molto prima del previsto arriva suo figlio dalla Cina con grande gioia per la madre, che per˛ si chiede chi abbia pagato il suo debito. Il pensiero di Shun Li va subito al suo amico di Chioggia e cerca di informarsi, ma una amara sorpresa la attende.

Frase chiave.Li di ritorno a Chioggia vede Coppe su un'imbarcazione e lo saluta. Li: "Ciao Coppe". Coppe: "Come stai?" Li: "Molto bene,cercavo Bepi". Coppe: "Come Bepi? Non lo sai!? Noi abbiamo provato a cercarti sai, ma non riuscivamo a trovarti. Bepi Ŕ stato male, ma tanto male e dopo Ŕ andato". Li: "Cosa?" Coppe: "Bepi Ŕ morto. Era andato a Mestre a stare da suo figlio, ma non stava bene. Ti aveva scritto una lettera, ma non sapeva dove mandartela"

Per commentare fatelo qui