MINIQUIZ
< < indietro < <
Cosa dice il Codice della Strada

Il vigile ha l'obbligo di contestare immediatamente l'infrazione fermando il trasgressore. Tranne in 6 casi contemplati dall'articolo 384 del Codice della Strada qui di seguito riportato.

Art. 384 - Casi di impossibilitÓ della contestazione immediata (art. 201 C.s.).
1. I casi di materiale impossibilitÓ della contestazione immediata prevista dall'articolo 201, comma 1, del codice, sono, a titolo esemplificativo, i seguenti:
a) impossibilitÓ di raggiungere un veicolo lanciato ad eccessiva velocitÓ;
b) attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa;
c) sorpasso in curva;
d) accertamento di una violazione da parte di un funzionario o di un agente a bordo di un mezzo di pubblico trasporto;
e) accertamento della violazione per mezzo di appositi apparecchi di rilevamento che consentono la determinazione dell'illecito in tempo successivo ovvero dopo che il veicolo oggetto del rilievo sia giÓ a distanza dal posto di accertamento o comunque nella impossibilitÓ di essere fermato in tempo utile o nei modi regolamentari;
f) accertamento della violazione in assenza del trasgressore e del proprietario del veicolo.


_____________

N.B. (nel punto "e" si fa riferimento agli autovelox di vecchio tipo. Quelli di nuova generazione consentono il rilevamento immediato dell'infrazione. Questi secondi non sono quindi compresi nel punto in questione).

Al di fuori di questi casi si pu˛ fare ricorso, contestando il vizio di forma del verbale del vigile.


Se desideri un approfondimento su questo argomento, inviaci la tua richiesta informazioni cliccando qui.
La nostra redazione risponderÓ entro 24-48 ore.

< < indietro < <



 S i t o     c o n f o r m e     a l     C o d i c e     D e o n t o l o g i c o      F o r e n s e                                                      Webmaster: Michele Curatolo