Ritorno - Estemporaneo (con gatta) - per Sydreana -

"Vile chi l'abbandona" mi ha ispirato anche disegni estemporanei, relativi a situazioni possibili, ma non raccontate. Ha colpito la mia immaginazione e continuavo a pensare a scene e situazioni anche a s stanti, ma ispirate dall'atmosfera. In particolare, questo disegno nato da una delle prime letture, quando la scena dominante, quella che teneva l'ansia sospesa tra le parole, era quella del coltello, maneggiato quasi come pugnale. Non si sapeva cosa ne avrebbe fatto Oscar, pareva come se volesse uccidersi, soprattutto con quell'incipit di lei che si abbandona a guardare il fiume e, poi, si lascia andare alla tristezza dei ricordi. Ho trovato magistrale il modo in cui l'autrice ha gestito la suspense fino all'ultimo e ho voluto, in qualche modo, immaginare a modo mio un what if su questa particolare situazione, evidenziando il contrasto tra il calore dell'interno e il gelo dell'esterno, ripetuto, invertito, sui personaggi. Sul lato, mi sono concessa un piccolo omaggio alla nostra gatta Fiammetta, compagna di trasferta, e alle sue ronfate quotidiane. *O*

 

Sydreana, Vile chi l'abbandona

Back to Laura's Gallery Mainpage