Home page

Libro del mese   

        Ricerche


Computer > Uso concreto.

L'USO DEI COMPUTER DI
PRIMA GENERAZIONE

Usi delle macchine meccanografiche nelle aziende italiane

1914

Pirelli e INA

1927-28

Ferrovie dello Stato (tre impianti: materiale e trazione a Firenze, controllo merci a Torino, centrale a Roma)

1931

Ufficio centrale di statistica (censimento del 1931)

Anni '30

INPS, FIAT, Montecatini e varie compagnie di assicurazioni

1940

EIAR (prima indagine sull'ascolto)

 

L'IBM (allora si chiamava Tabulating Machine Company) aveva inventato il sistema delle schede perforate. Oltre alla IBM, altre compagnie, come la Remington Rand and Burroughs, costruivano lettori di schede per uso commerciale che si caratterizzavano per la capacità di incamerare automaticamente un dato numero di schede, sommare, moltiplicare e selezionare, espellere schede con i risultati perforati. I calcolatori erano lenti; processavano dalle 50 alla 220 schede al minuto.
Le schede perforate rappresentarono comunque un importante passo avanti: fornivano mezzi input/output e memoria di massa a larga scala. Per più di 50 anni dal loro primo impiego, le schede perforate costituirono la maggior parte del business mondiale del computer ed una considerevole quota del lavoro di ricerca nel settore informatico.

1939

Il Complex Number Calculator costava circa 20 mila dollari e rimase nei laboratori Bell. Il modello successivo, Model 2, sarà venduto al Ministero della Difesa (1943), che lo donerà al Laboratorio di ricerca navale. Sarà dismesso nel 1961.

1939

Il prototipo di Atanasoff e Berry purtroppo perse il finanziamento e rimase incompleto nei laboratori dell'Università dello Iowa.

1941

La Z3 di Zuse era in parte finanziata dall'Istituto di ricerca dell'Aviazione militare tedesca durante la Seconda guerra mondiale.

1942

La realizzazione di ABC venne interrotta a causa degli eventi bellici. Abbandonato dai suoi costruttori, il computer venne in seguito smantellato.

1943

COLOSSUS era stato progettato per decifrare i codici segreti tedeschi e serviva a provare numerose combinazioni fino a trovare quella giusta. Era collocato in un centro segreto di Londra e la sua esistenza venne tenuta segreta durante tutta la Seconda guerra mondiale. Venne reso accessibile al pubblico solo dopo svariati anni dalla fine del conflitto. Per questo l'impatto di Colossus nello sviluppo dell'industria del computer fu abbastanza limitato. In più, non era stato progettato per un uso generale.

1944

Gli scopi di MARK 1 (di Harvard-IBM) erano: creare tabelle delle traiettorie balistiche per la Marina USA ed eseguire studi di progettazione su navi. Mark 1 venne impiegato anche dalla Commissione per l'energia atomica per ricerche sulla disintegrazione dell'atomo. In seguito lavorò per cinque anni in quasi tutti i laboratori di ricerca americani. Mark 1 venne smontato nel 1959. Rimase il computer più famoso della sua epoca.

1946

ENIAC doveva essere usato durante la Seconda guerra mondiale per scopi militari, ma entrò in funzione quando il conflitto era già terminato da nove mesi (1946). Trovò impiego per gli studi balistici avanzati, in ricerche sui raggi cosmici e sull'energia nucleare. Era mille volte più veloce dei precedenti computer meccanici. ENIAC è considerato il primo computer elettronico digitale ad alta velocitÓ di successo.
Considerato come una meraviglia del suo tempo, rimase in servizio per nove anni, fino a quando (1955) divenne praticamente inservibile e di difficile manutenzione, anche per l'apposita squadra di dieci persone che lo seguiva.

1948

SSEC della IBM non venne commercializzato e fu utilizzato dalla ditta fino al 1952. Collocato dietro grandi vetrate al pianterreno dell'edificio della IBM, si poteva vedere dalla strada. Per anni rimase l'unico computer accessibile al pubblico, dal momento che Eniac era coperto dal segreto militare.

1949

EDSAC e MADM sono i prodotti sperimentali di due dei principali centri di realizzazione di computer voluti dal governo britannico e rimarranno nei laboratori.

1949

BINAC venne realizzato per conto della società aeronautica Northrop dietro pagamento di 100 mila dollari.

1950

UNIVAC-1 fu il primo computer ad essere prodotto in serie per scopi commerciali invece che in esemplare unico per uso degli stessi progettisti e ad essere utilizzato per fini gestionali e non esclusivamente scientifici. Ne furono prodotti 46 esemplari, l'ultimo dei quali nel 1957. L'Ufficio del catasto americano e la General Electric ne possedevano uno.
Uno dei primi e pi¨ impressionanti successi di UNIVAC fu la predizione del vincitore delle elezioni presidenziali americane del 1952. Durante una famosa trasmissione tv della CBS condotta da Walter Cronkite, il computer anticipò la vittoria del generale Eisenhower.

1951

WHIRLWIND fu usato dalla Marina USA per realizzare il primo simulatore di volo del mondo.

1952

EDVAC fu consegnato al Laboratorio di balistica dell'Esercito ad Aberdeen (Maryland), dove fu affiancato all'Eniac. Siccome il progetto originario era del 1944-45, nacque già superato in prestazioni dai suoi stessi discendenti.

1952

Perfino in America, dove è nato, non era ancora chiaro il ruolo che il computer sarà chiamato a svolgere nella società moderna. Lo stesso progettista e industriale John Mauchly (Eniac) sostiene infatti che le Società americane interessate all'uso di un computer non saranno più di quattro o cinque.

1953

701 era destinato prevalentemente ai laboratori scientifici. In tre anni ne furono costruiti 19 esemplari.